mercoledì 23 aprile 2008

3. Certificati di Polizia

I certificati richiesti sono 2:
  1. Certificato Penale Generale
  2. Certificato dei Carichi Pendenti

Il Casellario Giudiziale rilascia i seguenti certificati:

1.Certificato Generale : è un certificato che contiene tutti i provvedimenti del giudice, irrevocabili, in materia penale, civile ed amministrativa (riassume i certificati penale e civile).


La domanda, (per certificato generale) firmata dall’interessato, può essere presentata dallo stesso o da persona incaricata in qualsiasi Procura della Repubblica presso il Tribunale, indipendentemente dal luogo di nascita e di residenza. Il certificato penale richiesto è quello GENERALE (penale+civile) e nella domanda deve essere specificato che viene richiesto: per uso emigrazione, va inoltre allegata una fotocopia di un documento di identità.

COSTI


Certificato Generale
:

1 marca per atti giudiziari da € 14,62

1 marca per diritti di cancelleria da € 3,10

Il certificato viene rilasciato:- il giorno successivo alla presentazione della domanda

per le certificazioni richieste senza urgenza ( € 3,10 per diritti di cancelleria, € 14,62 per atti giudiziari).

in mattinata se la certificazione è richiesta con urgenza ( € 6,20 per diritti di cancelleria)

Questo link: http://www.giustizia.it/servizi_cittadino/c1-5.htm ha un Modulo in pdf che può utilizzato come domanda da presentare al Tribunale per il ritiro del certificato penale GENERALE.

2. Certificato dei Carichi Pendenti

Anche in questo caso c'è una domanda da compilare e da consegnare presso il Tribunale della propria provincia di residenza.

1) Le MARCHE PER DIRITTI DI CANCELLERIA si acquistano nelle tabaccherie.
2) Per il certificato DEI CARICHI PENDENTI occorre: N°1 (una) MARCA per DIRITTI DI CANCELLERIA da €3,10
3) Per ogni certificato richiesto CON URGENZA aggiungere un’altra MARCA per DIRITTI DI CANCELLERIA da €3,10
4) Nel caso di certificato richiesto tramite terzo incaricato (delegato) occorre la delega dell’interessato come specificato in calce alla domanda.

- La domanda va sempre presentata con una copia di un documento di identità allegato.

-Facendo semplici ricerche su Internet è possibile trovare dei modellini da compilare e stampare di entrambi i certificati richiesti.

20 commenti:

Simona ha detto...

P.S. Tutti i documenti relativi al Certificato Generale e ai Carichi Pendenti hanno validita' 3 mesi!

indianina ha detto...

grandeeee hai fatto bene a mettere i costi e la validità...

Simona ha detto...

Vorrei precisare una cosa riguardo la scadenza di questi certificati che è spesso aleatoria! Voglio dire il CIC pretende certificati di Polizia non più vecchi di 3 mesi da consegnare. Fissando così una sorta di "scadenza" per gli stessi. Alla fine però dopo la consegna di tutta la documentazione ti fanno attendere mesi prima di contattarti nuovamente! E' da precisare comunque che su tutti i siti dei vari comuni italiani o di qualche Procura Provinciale è segnalato: "Tutti i certificati hanno una validità di 6 mesi dalla data del rilascio".

indianina ha detto...

Simona io dovrei consegnare tutta la doc quasi a fine ottobre credi che è meglio che faccio i cirtificati di polizia i primi di settembre?

Simona ha detto...

Ciao indianina, per i certificati di polizia non credo sia un problema se li fai a Settembre. Di solito fai oggi la richiesta e l'indomani puoi andarli a ritirare, per cui io direi che non hai fretta. Io mi concentrerei di più sulla presentazione dei titoli di studio. Quelli sono punti...e non pochi! Per me è stato difficilissimo riuscire a far inviare un mio certificato di laurea dalla mia Università visto che questo è un servizio che loro NON forniscono. Non hai idea di quello che ho dovuto fare!

indianina ha detto...

come ti ho già detto non ho ancora la laurea perchè mi manca il tirocinio e la tesi ovviamente.
Mi hanno consigliato di allegare la fotocopia del libretto dell'univ più la lettera del mio prof di tirocinio...

Simona ha detto...

Mi auguro che alla fine sia effettivamente così. Chi hai incontrato e ti ha detto questo in Ambasciata? Io, come ti dicevo, ho avuto problemi a far inviare dalla mia Università, il mio certificato di laurea. Sono stati tassativi quelli del CIC. Non mi avrebbero fatto valere i punti se lo avessi consegnato io! Dicevano che arrivavano lauree persino da Tirana ed era inammissibile che non arrivassero da un ateneo italiano! Non avevano tenuto conto proprio di questo però: siamo in Italia! Non sempre è scontato ciò che è scontato!

Luca ha detto...

Ciao Simona

come hai fatto di preciso ad inviare gli official transcripts dall'Italia?

Io sono studente in un'universita' canadase, alla quale ho gia' fornito gli official transcripts quando mi sono iscritto... pensi possa usare una copia di quelli? Per farli a suo tempo ho dovuto chidere il certificato alla segreteria (che poi non e' neache un certificato, e' stampato da internet...), fare la traduzione, andare dal giudice di pace o simili per autenticarla, tornare all'universita' per farla spedire da loro...

Simona ha detto...

Ciao Luca, tutta la documentazione io l'ho inviata all'Ufficio Visti dell'Ambasciata di Roma per cui non ho tradotto nulla. Il certificato di laurea l'ho fatto inviare dalla mia Università all'Ambasciata. Sono andata alla segreteria della mia Facoltà, fatto una domanda apposita, pagato marca da bollo e una tassa per l'invio della busta e fatto. L'Ufficio Visti vuole che il certificato sia inviato direttamente dall'Università, in realtà è una lista degli esami ed i relativi voti, certo con il titolo di studio conseguito ed il voto. Non so se era questo che volevi sapere...

giovanni ha detto...

Cara Simona, sto completando la mia domanda per permanent resident e ho ritirato i certificati di Polizia. Tu li hai fatti tradurre in inglese ? C'è una lista di traduttori accreditati che tu sappia ? Grazie mille anticipatamente anche per l'utilissimo blog !

giovanni

Simona ha detto...

Ciao Giovanni, ti ho risposto via email ma per dovere di informazione riscrivo anche qui. Tutti i documenti che ho inoltrato con la mia domanda non ho dovuto tradurli. I certificati di polizia (generale e carichi pendenti), erano in originale (italiano) e non tradotti. Sfortunatamente, per questo motivo, non conosco alcun centro specializzato per le traduzioni certificate...e dubito ce ne siano. In generale bisogna farsi fare una traduzione da un ente privato, tipo scuola di inglese, e andare in tribunale per far legalizzare la traduzione. Ma non essendoci passata, non posso dire se questa sia la prassi esatta (?). In bocca al lupo!!

Gerry ha detto...

Nella Guide to immigrating c'è scritto: "If the original certificate is not in English or French, then you will need to submit both the certificate and the original copy of the translation prepared by an accredited translator." tuttavia non capisco perchè hanno bisogno di una traduzione visto che il documento è in italiano e serve all'ambasciata canadese in Italia (dove processano i documenti per il visto)...

Simona ha detto...

Ciao Gerry, a giudicare dalle nuove regolamentazioni per l'invio dei documenti si direbbe debbano essere inviati tutti a Sydney in Ontario per cui la traduzione sara' necessaria, se invece hai avuto istruzioni di inviarli a Roma puoi ignorare questo generico messaggio...come ho fatto anche io a suo tempo ;)

Gerry ha detto...

Il punto è che non mi hanno detto niente... Sono innamorato del Canada quasi quanto di mia moglie (canadese), ma la loro burocrazia in questioni di Immigration sta iniziando a farmi spazientire. E' praticamente impossibile reperire info decenti dall'ambasciata di Roma e dall'Italia non si riesce a telefonare al Call Center dell'Immigration. La mia pratica è quella di immigrazione con Sponsor (mia moglie cittadina canadese) e da quello che ho capito a Mississauga decideranno se mia moglie può sponsorizzarmi e a Roma se io posso ottenere lo status di Permanent Resident. In virtù di ciò ne ho dedotto che i certificati di polizia servono solo a Roma (quindi non dovrei tradurli), ma nessuno me lo conferma e le info scaricate da internet sono poco chiare... Mi sono informato e per tradurre/legalizzare un documento ci vogliono circa 100 euro a pagina, una spesa che vorrei evitare se inutile.
Scusate lo sfogo, ma se qualcuno legge e ha utilizzato la mia stessa procedura Sponsor/Family/Spouse e ha informazioni a riguardo, mi farebbero molto comodo. Grazie e Happy New Year...

Simona ha detto...

Ciao Gerry, il problema della sponsorizzazione tra te e tua moglie per me non dovrebbe essere molto complesso. E' vero che tua moglie deve dimostrare di poterti mantenere finanziariamente ma e' anche vero che nell'agreement di solito tu dichiari di fare poi il possibile per diventare indipendente dal punto di vista economico, voglio dire non e' come un bimbo di 5 anni o la nonna 95enne.
Per i certificati se l'invio e' in Italia io non li traudrrei.
Gerry forza e coraggio!! Ti auguro che questo 2011 ti porti tante buone nuove e...meno grattacapi ;)

Gerry ha detto...

Chiedo scusa se riapro un vecchio post ma spero che la mia esperienza riguardo la traduzione dei certificati possa essere d'aiuto per qualcun altro. Dunque: le traduzioni le ho fatte fare ad un'amica madrelingua inglese ma che parla molto bene l'italiano, poi lei ha scritto una statutory declaration nella quale si assumeva tutte le responsabilità civili e penali derivanti da un'eventuale non corretta traduzione, e ha allegato fotocopia di un suo documento. Ho tradotto solo i certificati di polizia perchè i certificati di nascita e matrimonio li ho fatti fare su modulo multilingue nel mio comune di nascita.
P.S. dovrebbe andare bene perchè il visto l'ho ricevuto pochi giorni fa :)

Simona ha detto...

Ciao Gerry, grazie per il tuo contributo e tanti auguri per il tuo visto di immigrazione! Sei gia' prossimo alla partenza?

Gerry ha detto...

Speriamo di partire entro fine ottobre...
Ciao Simona e complimenti per il Blog!

Massimo Luppini ha detto...

ciao ragazzi. sono nuovo in questo blog. vorrei chiedere ad alcuni di voi ma specialmente a Simona alcune domande: io ho uno sponsor per un lavoro come skilled worker e praticamente vorrei sapere visto che la pratica di LMO sara' applicata a breve dal mio datore di lavoro, mi sapreste dire se i documenti del tribunale carichi pendenti e casellario giudiziale occorrono quando applichi la LMO o per la Permanent Resident? e in tal caso sapreste anche dirmi dove devo farli tradurre da italiano in inglese visto che abito attualmente in canada,grazie per la cortese risposta!!!

Alan Fontana ha detto...

BUONGIORNO SIMONA!
Grazie per le info che ci dai, grazie davvero.
Volevo gentilmente chiederti se i certificati di carichi pendenti vanno tradotti e legalizzati.
Grazie mille e buona continuazione