domenica 19 aprile 2009

Il costo della vita a Toronto

Oggi tratterò un argomento di interesse per tutti gli immigrati o anche per chi decide di vivere qui solo temporaneamente. Il costo della vita a Toronto. Specifico Toronto (o GTA) perchè ogni provincia/città del Canada può avere sostanziali differenze. 
Parto direttamente col dare delle cifre, mi riferisco ad una generica spesa al supermercato, elencherò solo alcuni tra i tantissimi prodotti che si possono acquistare, se dimentico qualcosa di fondamentale, potrò aggiungerla in seguito.
  • 3l Latte (in busta, il + economico)  ---  5.99$
  • Lactose Free 2l Latte  ---  5.69$
  • Pane  ---   2.19$
  • Bagnoschiuma Dove  ---   4.99$
  • Mascarpone SILANI 475g (?) ---  9.79$
  • Mascarpone Galbani 500g --- 14.99$
  • Succo Arancia 2l  ---  6.49$
  •  1 Kiwi   ---   0.99$
  • Uva Bianca  ---   4.39$
  • 4 panini ---   2.49$
  • Vaschetta pomodorini ciliegia  ---  3.49$
  • Kinder Bueno --- 1.25$
  • 12 uova   ---  3.49$
  • banane  1 Kg  ---  1.52$
  • Tonno (1 scat.)  --- 1.69$
La lista è basata sull'acquisto dei prodotti presso una catena di supermercati di grandi dimensioni, per cui in media più conveniente. Certo Wal-Mart è sempre e comunque la scelta migliore per i propri acquisti a basso costo. Per chi ha la fortuna di averlo sotto casa però...
Parlando poi di spese generiche, quelle possono essere molto variabili, dipende quanto importante è la scelta del ristorante dove cenare, il club dove bere un aperitivo o il semplice
Bar&Grill dove incontrarsi con gli amici. Qui comunque ci sono tanti ristoranti che offrono: All you can eat! Paghi una quota fissa, di solito non bassissima, ad esempio 25-30$ e mangi ciò che vuoi finchè lo stomaco ti regge. Devo dire che a Roma, con 15-20Euro non riesci neanche a pagarti la cena dal kebabbaro sulla Laurentina. Ma Roma non è stata costruita in un giorno...
Altre spese rilevanti che vorrei elencare, e che potrebbero essere annoverate tra le spese fisse sono:
Metro Pass mensile  - 109.00$ (beh a Roma è 30€ - ma mettere a confronto ATAC - TTC sarebbe desolante...)
Token pass Metro 1 viaggio - 2.75$
Cinema - 12.50$
Barbiere/Parrucchiere - 50$ (sono cari direi - al 90% il tuo barbiere è italiano - di III generazione ovvio - e non è mai stato in Italia)

Prezzo della benzina: tra 0.83$ - 0.84$ a litro - e qui c'è da dire che neanche a Dubai il prezzo della benzina è così basso. Con gli occhi di un italiano immagino risulta una cifra inimmaginabile, se non nelle campagne elettorali di qualche politico. Ecco spiegato perchè qui girano tutti in SUV.
Tutto sommato qui il costo della vita non è eccessivo, gli affitti in una grande città come Toronto, la più grande del Canada, sono in media più bassi rispetto alla nostra capitale. Tante altre cose sono però più care: assicurazione auto (mettete in conto che la macchina vi costa di più della fidanzata), spese mediche specialistiche (se non possedete un'assicurazione), telefonia mobile (10 anni indietro rispetto l'Europa e cara come null'altro!), tasse, servizi generici quali: meccanico, elettricista, idraulico, queste categorie guadagnano di più di un chirurgo plastico in California. 
Per il resto qui la tecnologia ha di certo prezzi più bassi rispetto al belpaese, computers, TV, piccoli e grandi elttrodomestici sono davvero economici, soprattutto comparati agli stipendi medi.
L'abbigliamento non può, come è normale che sia, essere confrontato con la nostra moda ma si può scegliere abbastanza bene. Molto importante comunque è da ricordare che qui tutto, dalla roba canadese a quella europea, è orgogliosamente Made in China!!

122 commenti:

M4tte0 ha detto...

grazie Simona per l'ottima analisi :)
la provincia che ho scelto è il quebec e penso che siano anche molto diverse da questo punto di vista però almeno così i più avranno un'idea.
mi ampli il concetto di "assicurazione sanitaria"? che io sappia è pseudo-nostrana nel senso che dovrebbe essere pubblica. a quanto ho capito però non è esattamente così. prima che io dica scemenze mi spieghi?
ciao e buona giornata,
Matteo

Francesco ha detto...

Ciao Simona,
il post è molto interessante e utile. nel mio ultimo giro a montreal avevo verificato, in modo parziale e limitato, che il costo della vita (alimentari, cibo, vestiti, libri, parcheggi, ecc.) era abbastanza simile all'Italia, considerando euro/$cad=1. certo benzina e energia sono su un altro pianeta, così come casa e auto, anche considerando un rapporto paritario euro/dollaro. in più la parte tasse/costi amministrativi, se pur alta, ha dalla sua il fatto, non trascurabile, della effettiva erogazione dei servizi, con tutti i limiti e i difetti congeniti alla pubblica amministrazione. per quanto riguarda i sapori/qualità dei prodotti, mia moglie condivide assolutamente le tue considerazioni, io un po' meno. certo tra un prodotto alimentare italiano nostrano, biologico, certificato e uno canadese la differenza è evidente (sole, terra contro serra e gelo), ma per la grande distribuzione mi sembra che i prodotti siano identici. ecco, diciamo che in italia non ho mai visto una confezione di maionese da supermercato grande come un bidone da intonaco ! in questi giorni nei nostri asili nido è in distribuzione la guida "allarme obesità nell'infanzia". ciao

Simona ha detto...

Ciao Matteo, per l'assicurazione sanitaria, qui in Ontario esiste l'OHIP - Ontario Health Insurance Plan. E' per la medicina di base e comprende anche visite specialistiche, sempre prescritte dal tuo medico di famiglia. La tessera e' gratuita e ne hanno diritto tutti i cittadini ed i residenti. Per tutte le altre visite specialistiche non coperte dall'OHIP ne ha carico l'interessato. Solitamente la societa' presso cui lavori ti fornisce un piano assicurativo che va a coprire tutte, o quasi, le spese mediche extra, non coperte dall'OHIP, classico esempio: il dentista.

Simona ha detto...

Ciao Francesco, sono perfettamente d'accordo quando dici: che le tasse saranno alte ma la qualita' dei servizi erogati anche! E' tristemente vero, se paragonata al nostro paese. Cmq per quanto riguarda i prodotti alimentari non sono tutti Made in Canada, anzi direi pochissimi. E' meno costoso importarli dalla California o dal Messico che produrli in serre, quando fuori la temperatura e' davvero rigida. Certo mi riferisco a frutta o verdura, tante altre risorse naturali sono largamente esportate dal Canada, che vive all'80% circa di questo settore (esportazione), soprattuto servizi.
Devo dire che ho trovato il cibo qui, e non sono la sola, molto grasso e pieno di conservanti. E' tutto invitante e gustoso, presentato nelle forme piu' accattivanti ma ho preso 5kg in 6 mesi ed e' durissima buttarli giu'. In un altro post parlero' delle palestre a Toronto e del perche' in nord America sono tutti grassi!!! :D

Salvo ha detto...

secondo me il problema del cibo è comune in tutti i paesi di stampo anglosassone, soprattutto per noi italiani e in particolar modo per chi come me è meridionale ed è abituato a mangiare in un certo modo; mi ricordo che quando stetti a dublino per 20 gg vedere al supermarket 4 mele 3 euro mi faceva venire i brividi, così come l'assoluta assenza di verdure e insalate varie, nel contempo però la carne era ottima, ma anche il salmone non era da meno; è importante quindi organizzarsi se non si vuole prendere chili o distruggersi lo stomaco (simona 5 kg in 6 mesi sono tanti!!!); la dieta ideale (anche per il Canada) sarebbe riso e patate (non fritte!!) x i carboidrati, carne mista (pollo, vitello e maiale non credo abbiamo costi esorbitanti)x le proteine, e frutta esotica che credo sia abbastanza cheap, ma soprattutto stare alla larga dai fastfood, o al max frequentarli una volta alla settimana.Almeno per una cosa prendiamo spunto dai cinesi, che in qualsiasi parte del mondo vadano non cambiano modo di mangiare

Simona ha detto...

Ciao Salvo, è vero i cinesi rimangono fedeli alle tradizioni dei loro paesi, c'è anche da dire che qui ci sono interi paesi, non solo i supermercati e grandi Mall, completamente cinesi! Sembra realmente di essere in un altro posto che non sia il Canada. Per caso, un giorno, mi sono trovata in un centro commerciale che era vicino la scuola guida che frequentai per l'Insurance Certificate (scuola guida di un cinese), e sono uscita via senza comprar nulla, perchè non c'era nulla di cui capissi origine, forma, provenienza, forse ero l'unica non asiatica nel mall e tutti mi guardavano strano. Questo per dire che così sarebbe facile anche per me, andare alla Coop e trovare ciò che sono abituata a trovare in un supermercato.
Considera poi che io sono vegetariana, non mangio nè carne e nè pesce e sono intollerante al lattosio per cui neanche i suoi derivati. Giusto per precisare che non vado ai fast food ad ingozzarmi di hamburger o hot-dog, ma preferisco senz'altro carboidrati come riso e patate, che, ovvio, sono alla base della cucina italiana (i carboidrati intendo) e che ingrassano più di qualsiasi altro tipo di alimento!! Ma hai ragione 5kg in 6 mesi sono tantissimi!! :-)

Francesco ha detto...

non è vero simona ! a noi piaci "rotondetta" e felice ! poi con la primavera comincerai a fare jogging per le magnifiche piste nei parchi, a fare week-end en plein air, a consumare picevoli aperitivi in localini alla moda e rientrerai in perfetta forma. per ora cerca solo di evitare l'influenza suina ! dicono che un moderato consumo di cannabis sia un buon antidoto, vedi tu !

Simona ha detto...

Grazie Francesco del tuo supporto!! :) ehehe per la cannabis ci devo fare un pensierino! Cmq sto gia' valutando un paio di palestre...anche se con l'arrivo della bella stagione spero di integrare con le 1000 attivita' all'aperto che il Canada offre!

Al ha detto...

Bellissimo post,riuscire a sapere i "dettagli" rendere molto più realistico eventuali progetti futuri,tornando al post,noto che la galbani si fà pagare bene in canada,cosi come il latte viene venduto in confezioni da caserma,mi piacerebbe un post sulla tecnologia,accennavi ai cellulari,come funziona li?
Costi e compagnie.
Ho guardato gli abbonamenti per l'adsl e mi sono sembrati salati,rispetto ai nostri.

E infine visto che un commento sulla cannabis,la legislazione canadese come si comporta nei confronti della cannabis,ricordo un episodio dei simpsons in cui facevano intendere una certa ampiezza di vedute.

Simona ha detto...

Ciao Al, uno dei prossimi post allora tratterà della telefonia/TV e Internet ;-)
Qui cmq direi che abbastanza cara, così come TV e Internet tutto perchè c'è un unico monopolio chiamato Rogers!!
Per la cannabis non so dirti nulla a riguardo sorry. Cmq, nonostante il Canada sia un paese molto tollerante, non penso che questo tipo di droghe leggere siano contemplate qui...ma è una mia opinione :-)

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,
ho trovato il tuo blog grazie a "zio google" :).
Lo sto leggendo da qualche minuto e lo trovo davvero utile, per questo ti volevo dire semplicemente: GRAZIE!

Mi presento, sono Gianni e sono un neolaureato (alcuni direbbero brillante, boh non lo so...io non credo :), comunque il numero/voto che piace tanto alle mamme è 110/110) in Ing. Informatica (5 anni, laurea specialistica).
Anche qui, ma credo come in tutto il mondo, il mercato del lavoro è disastroso.
Ultimamente ho il morale sotto i piedi, oltre al lavoro che manca anche la situazione italiana, in genere, peggiora di giorno in giorno (sotto ogni punto di vista: economico, sociale, politico, culturale, paesaggistico, criminale e chi più ne ha, più ne metta :° ).
Come è facile intuire, il mio desiderio è quello di cambiare totalmente vita, il classico giro di boa.
Il mio pensiero va sempre al Canada (non so perchè, ma è una "fissa" che ho fin da bambino :)).
Ho letto tutte le info sul sito dell'ambasciata per chiedere il permesso studio/lavoro di 6 mesi.
Il mio problema è "il dopo", una volta entrato, sinceramente non saprei che fare, come muovermi (soprattutto per me che provengo da una piccola provincia).
So già che inizialmente dovrò arrangiarmi con qualche lavoretto (ho lavorato per qualche mese come pasticcere, spero possa ritornarmi utile) per imparare bene la lingua, il mio forte handicap.
Purtroppo non ho mai viaggiato (e sottolineo mai), non ho mai messo un piede fuori dall'italia, a causa della scarsa disponibilità economica.

Che consiglio mi puoi dare?
Le domande che più mi attanagliano sono:
Com'è la situazione lavorativa e sociale del Canada?
Che fare una volta entrato?
Quale città scegliere?

Tutti parlano bene di Toronto ma un amico mi ha consigliato anche Edmonton, non so perchè ma dice che sembra fatta proprio per me (sono un tipo abbastanza tranquillo il classico bravo ragazzo che segue le regole e si "brucia" lo stomaco quando legge e vede quello che è diventata la nazione in cui è nato).

Scusa per la prolissità.
Ti ringrazio anticipatamente per la risposta :)
Ciao.
Gianni.

Simona ha detto...

Ciao Gianni e benvenuto nel blog! Purtroppo io posso darti solo consigli/idee, non ho la soluzione per ciò che mi chiedi sorry :-(
Beh da ciò che mi dici sei giovane, senza molta esperienza lavorativa e con una scarsa conoscenza dell'Inglese. Scusa se sono così selettiva ma è per renderti chiare le idee. Il Canada è un paese di immigranti e il problema della lingua è molto sentito, non ti nascondo che può essere un vero e proprio handicap, soprattutto per chi, come te, viene qui senza un visto ma magari solo un permesso di lavoro temporaneo. Quindi uno dei consigli è quello di studiare l'Inglese, possibilmente in un paese anglosassone, certo non posso però farti i conti in tasca, per cui spetta a te la decisione.
Potresti venire qui con un WHV, come dicevi te, magari prima di far partire il tuo permesso di lavoro puoi fare un corso di Inglese, e poi iniziare a cercar lavoro, un pò come ho fatto io. Il dopo nessuno può dirlo, se trovi un lavoretto nel settore in cui sei laureato, magari il tuo datore di lavoro è propenso a farti un ulteriore contratto, visto che saresti esente dall'LMO, e che ti darebbe la possibilità di rimanere un altro pò in Canada. Ma nessuno può garantirti nulla, tantomeno io è ovvio. Hai esperienze lavorative nel tuo settore? Dove vivi? Quanti anni hai? Certo ...sono domande personali, se non vuoi rispondere tramite il blog, mandami una mail ;-)
A presto!!

Anonimo ha detto...

Grazie Simona per la risposta :)
Ho 26 anni e sono di Bari.
Purtroppo non ho nessuna esperienza lavorativa nel mio settore :|.
Già sapevo che la questione della lingua sarebbe stata un forte "handicap".
Per questo non so che fare, sono (davvero) preoccupato anche perchè il tempo passa, gli anni pure e qui urge una mia decisione :).

Grazie ancora per le info che mi hai dato e che dai a tutti tramite il tuo blog :). Ah, scusa se scrivo i miei pensieri/preoccupazioni, ovviamente non mi aspetto da te una soluzione :-).

Ciao :)
Gianni

Simona ha detto...

Ciao Gianni, don't worry certo che puoi scrivere tutti i tuoi pensieri! Il blog nasce proprio per condividere info, idee e pensieri! ;-)
Hai mai pensato di andare a lavorare a Roma, così per fare un pò di esperienza nel tuo settore? Non dovresti avere alcun problema a trovar lavoro lì. Se hai questa alternativa fammi sapere, io ho la tua stessa laurea a vivevo a Roma prima di venire qui in Canada.
In bocca al lupo ;-)
Simona

Al ha detto...

Anche se con ritardo,mi sorge una domanda sul post,ma il prezzo del salmone affumicato in canada è basso? Sarà una banalità ma in Italia è considerato un alimento pregiato e come tale costa.

Simona ha detto...

Ciao Al, di preciso non so quanto costi il salmone affumicato, non sono una grossa consumatrice, almeno non di quello affumicato! Cmq qui il salmone e' di mare, Atlantico e Pacifico e sono certa che ha prezzi molto piu' accessibili dell'Italia!

andrea ha detto...

ciao simona avrei bisogno di alcuni tuoi consigli,mi chiamo andrea tra qualche mese compio 18 anni e frequento il 4 anno di liceo classico una volta che mi sarò diplomato partirò per toronto dove ho anche dei aprenti lì vorrei alvorare e dopo avere imparato bene la lingua inglese spero nel giro di un anno o emno iscrivermi all università e coronare il mio sogno insegnare italiano a tornto perche so che questo è possibile!adesso volevo chiederti un tuo commmento cosa pensi del mio"progetto"pensi che sia difficile da raggiungere e potrei incontrare difficoltà?aspetto con ansia una tua risposta!a presto tanti saluti andrea

Simona ha detto...

Ciao Andrea e benvenuto nel blog! Devo dire che per essere così giovane hai già le idee molto chiare!! :-)
Come pensi di poter lavorare qui? Faccio domande ovvio lo so, ma a volte mi scrive gente che è nata in Canada ma ha trascorso tutta la vita in Italia, certo...tutto può essere. Insomma per lavorare qui in Canada hai bisogno di un permesso di lavoro, per ottenerlo hai bisogno che un datore di lavoro te ne faccia richiesta, oppure usufruire, per 6 mesi, del Programma Vacanza Lavoro.
Iscriverti all'Università è un'ottima idea, avresti la possibilità di fare un lavoretto part-time, sono molto care qui le Università e con test d'ingresso molto difficili, almeno per le più prestigiose.
Dopo almeno 2 anni di università dovrai seguire un anno di Teacher School per prendere una diploma che ti abiliti all'insegnamento. Dopo quello potrai iscriverti ad una specie di albo degli insegnanti e poter cercare lavoro. Nel frattempo cmq ti conviene sempre fare esperienza nel settore, anche volontariato con studenti e bambini, qui senza conoscenze è molto difficile insegnare in una scuola, quindi facendo attività extra-studio/lavoro potresti aumentare le tue connections. Senza quelle qui in Canada si fa poco....ma magari i tuoi parenti potrebbero darti una mano ;-)
Cmq il tutto per avvisarti che ti aspettano tante sfide e hai bisogno di tanta determinazione, che da quello che dici mi sembra non ti manchi!!
Qui un link davvero utile per come diventare insegnante. In bocca al lupo e keep me posted!

andrea ha detto...

tra i miei parenti a toornto uno di loro è insegnate non so amgari questo potrebbe essere utile?io avevo pensato a questo:mi trasferisco lì inizialmente lavoro tanto per imparare bene la lingua poi una volta che conosco la lingua posso frequentare le università non penso sia un problema il fatto che siano difficili sicuramente conoscerai i licei classici e sai el difficoltà a cui ci abbituano,per il permesso di alvoro potrebbe andare bene.sinceramente pensi che il mio progetto sia realizzabile magari non in più di 5 anni ?perchè comunque io lì andrei a vivere senza i miei genitori e dovrei quindi mantenermi sia gli studi che me stesso.

andrea ha detto...

tra i miei parenti a toornto uno di loro è insegnate non so amgari questo potrebbe essere utile?io avevo pensato a questo:mi trasferisco lì inizialmente lavoro tanto per imparare bene la lingua poi una volta che conosco la lingua posso frequentare le università non penso sia un problema il fatto che siano difficili sicuramente conoscerai i licei classici e sai el difficoltà a cui ci abbituano,per il permesso di alvoro potrebbe andare bene.sinceramente pensi che il mio progetto sia realizzabile magari non in più di 5 anni ?perchè comunque io lì andrei a vivere senza i miei genitori e dovrei quindi mantenermi sia gli studi che me stesso.

Simona ha detto...

Ciao Andrea, di preciso non so se i tuoi parenti possano aiutarti, riguardo questo dovresti parlarne con loro. Per il tuo progetto di venire qui e lavorare, ti rifaccio la domanda: come? Ci hai pensato? Non puoi lavorare qui se non hai un permesso di lavoro, è illegale. Inoltre un work permit non viene dato a chiunque ne faccia domanda, devi avere un datore di lavoro disposto ad assumerti, ed andare incontro a tutto un iter burocratico, io ritengo, vista la tua giovane età e poca esperienza, che sarebbe quasi impossibile trovare un datore di lavoro disposto ad assumerti. Quello che puoi fare è solo pensare di venir qui con un visto da studente, puoi lavorare part-time, anche se dubito riusciresti a pagare tutte le tasse e le spese con un lavoretto part-time, ma forse puoi chiedere un prestito e poi pagarlo quando sarai a lavoro, non so i tuoi non possono darti una mano finanziariamente?

Anonimo ha detto...

Ciao Simona, bel post sul costo della vita a Toronto e molto obiettivo. Io ho vissuto a Toronto per 4 anni e l'ho trovata una citta' in generale abbastanza cara, almeno a livelli paragonabili a quelli europei.
Il cibo e' secondo me costoso, e di qualita' piu' bassa di quella in Europa.
La macchina era un salasso, soprattutto per via delle assicurazioni e della manutenzione. La benzina e' si' piu' economica ma e' anche vero che uno si muove in macchina molto di piu' in Canada.
Con Rogers poi penso di aver bruciato almeno 10 anni della mia vita tra telefonate, urla, incavolature, ecc.
Io aggiungerei che le tasse sono anche una parte di spesa significativa, almeno per chi ha un lavoro da dipendente. Puoi dedurre ben poco dal tuo reddito ed i servizi, a parte quelli essenziali, non sono sempre di buona qualita':sanita', trasporti, previdenza. ecc. Almeno questo secondo la mia esperienza!
Buona fortuna!

Simona ha detto...

Ciao, sì è vero, Toronto è una città abbastanza cara, credo un pò come tutte le metropoli. Cmq a parte il cibo, che nn trovo così caro (per quello sono tutti obesi...), per il resto è un grande lusso avere una macchina e poter vedere films in TV. Capisco esattamente quando parli dei problemi con Rogers e la Sanità anche scondo me non funziona. Per i trasporti non la penso alla stesso modo, sarà che io venog da Roma, una capitale con milioni di abitanti e pendolari che ha SOLE 2 metro, per giunta una senza aria condizionata, d'estate peggio di un carro bestiame!!! Qui almeno i mezzi sono super puntuali e non regolati in base alle partite di calcio che sono in TV la sera.
Cmq in generale qui bisogna davvero controlalrsi con i soldi, altrimenti si finisce per spendere più di quanto si guadagna!!

gennaro diodato ha detto...

Finalmente dopo tanti anni che mi ripromettevo di venire a Toronto sono arrivato. La città mi ha fatto un'ottima impressione , è ordinata. I prezzi non sono poi così male. L'unico mio vero problema è l'inglese, purtroppo il mio è maccheronico (ho studiato francese!). Avrei voglia di iscrivermi ad un corso intensivo ma ci sono talmente tante scuole che non so quale scegliere. Comunque volevo farti, se posso darti del tu, i complimenti per il tuo post molto interessante. Saluti da Roma, Gennaro

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, Sono nuova in questo blog. Mi chiamo stefanie ,sono una straniera residente in italia
( madrelingua francese).Il mio sogno è quello di andare in Canada.
infatti ecco le mie statistiche:
invio domanda al BIQ ====26/01/2009
AR DCS=======11/03/2009
CSQ========19/05/2009
FEDERAL(roma)===========16/06/2009
AR FEDERAL==============25/09/2009
Sono già 6 mesi che sono in attesa. quanto tempo devp aspettare per ricevere le IVMs? grazie Simona per il blog, è davvero molto interressante

Simona ha detto...

Ciao Stefanie e benvenuta nel blog. Mi spiace di non poterti essere molto utile, purtroppo le pratiche per il Quebec sono diverse rispetto che dal resto del Canada (Federal Application). Cmq se hai fatto una domanda come skilled worker per il Quebec questo link può esserti utile ;-)

Anonimo ha detto...

Ciao Simone, sono un laureato alla triennale di relazioni internazionali e vorrei proseguire il mio percorso di studi con una specialistica (postgraduate)in canada possibilmente nella parte anglofona. Sai darmi qualche dritta per iscrivermi a Toronto? hai idea diquanto costi?

Ti ringrazio molto

Zeno

piepalmi ha detto...

grazie Simona per il tuo post. Volevo solo chiederti di quanto si discosta il costo della vita andando a vivere a London per esempio, invece che in Toronto. La provincia è più economica della metropoli?

Simona ha detto...

Certo si' il costo della vita in provincia e' decisamente piu' basso, un po' come da noi. Non aspettarti ovvio differenze abissali ma sugli affitti ad esempio ci sono grossi risparmi, c'e' da dire pero' che anche gli stipendi sono proporzionati...

piepalmi ha detto...

Ok grazie Simona, credo di aver intuito più o meno il rapporto tra costo della vita in metropoli e in provincia.

Al momento non ho idee ben chiare sul costo di mantenimento di un auto (bollo+assicurazione)..

Grazie mille per tutto, per blog, post, risposte.

Molto gentile!

Maria ha detto...

Ciao Simona,
complimenti per il post, molto interessante!
Sai darmi qualche consiglio sulla possibilità di fare un phd in Canada e in particolare nell' Ontario?
Mi manca poco alla tesi di laurea specialistica in ingegneria e mi piacerebbe continuare gli studi all'estero. Ho la doppia cittadinanza italo-canadese, anche se ho sempre vissuto in italia, a parte un paio di esperienze di studio e lavoro in nord-europa.

Simona ha detto...

Ciao Maria, esattamente non so le procedure per l'iscrizione ai dottorati di ricerca in Canada. Credo in linea di logica dovresti farti riconoscere prima tutti gli studi, fare qualche esame delle lingue e poi fare domanda all'università a cui sei interessata. Prova a cercare direttamente sul sito dell'Università che ti interessa ;-)

Anonimo ha detto...

ciao a tutti!!! io e il mio futuro marito vorremo trasferirci in canada dove ho l'appoggio di parenti e dove per sentito dire si sta parecchio bene e per quello che riguarda il lavoroche la vita in gnerale. l'italia ormai secondo noi sta toccando il fondo e ci lascia ben poche speranze per poterci creare una decorosa famiglia dove sopprattutto i futuri figli ne pagheranno le conseguenze....abbiamo 35 anni e vorremo stare bene e non vivere una vita stentata come la stiamo vivendo qui in sicily

Simona ha detto...

Ciao ad entrambi ed in bocca al lupo per tutti i vostri progetti ;)

alessia ha detto...

grazie simo.....creeeeepiiii sto maledetto luuuupooo! ho un pizzico di paura! non è semplice lascaire la propria terra a questa età ma.....siamo arrivati alla frutta! pensi ne valga la pena?
grazie
ciao
alessia

Anonimo ha detto...

Ciao Simona sono Alessandro in medi quanto dovrebbe guadagnare una persona al mese li a toronto per vivere decentemente?
Non ho idea del costo della vita ...Qui a Roma con meno di 2200€ sei in difficoltà ..se pensi che attulmente per affittare un mini appartamento di 65Mq ci vogliono dagli 800 a 1000€ spese escluse.
L'assicurazione auto è intorno agli 1200€ l'anno....e i prezzi del cibo sono più o meno quelli che hai postato tu.
Cmq dovrei venire su per fare lo Chef in un ristorante italiano.
Ciao e grazie

Simona ha detto...

Ciao Alessandro, beh Toronto e' un po' piu' cara di Roma, basti pensare che solo l'abbonamento dei mezzi costa 129$ al mese. Cmq io direi per vivere decentemente dai 3000$ netti in su, poi ovvio dipende molto da dove vivi e cosa fai. Ma sono dell'idea che se uno decide di lasciare tutto e ricominciare lo debba fare per migliorarsi non per venire a fare il mendicante!!
In bocca al lupo col tuo lavoro, sono certa che col tuo mestiere non avrai mai problemi qui in Canada ;)

vlad ha detto...

Ho appena letto tutto quello che hai scritto sui costi, io sono stato a Vancouver questa estate da mio padre e ho verificato per bene un po tutto, e quello che dici tu è più o meno uguale anche li, con qualche eccezione, per esempio il campo automobilistico, secondo me costa moolto meno dell'italia te lo garantisco, in canada se compri un'auto la compri e basta, non com in italia tassa su tassa, bolli..ecc,
Li sulla macchina non paghi proprio niente una volta comprata eccezion fatta per il tagliando e cose di manutenzione e assicurazione (che da quello che mi ha detto mio padre una volta arrivato al minimo non scende più...ma vale per tutti uguale).
Del resto devo dire che il Canada è tutto un'altro mondo!!

Simona ha detto...

Vlad qui in Canada c'e' bollo ed assicurazione come in Italia. Cmq io ti dico di guardare i prezzi prima! Qui per avere un'auto devi spendere un minimo di 700$ al mese, ho detto MESE e non per anno, in Italia i costi delle assicurazioni non sono cosi' alti. Per non parlare del parcheggio, se hai casa e garage di tua proprieta' e' un conto altrimenti se vivi a downtown devi contarci altri 100/150$ al mese solo per il posto auto!

vlad ha detto...

Strano ...non so che dire..quindi anche li si paga la tassa di possesso(bollo)??Allora mio padre perche mi ha detto che non paghi niente li?saranno leggi diverse in ogni provincia?

Simona ha detto...

Mi sembra strano che non ci sia la tassa di bollo in BC. Le targhe delle macchine solitamente hanno un mese/anno attaccato, una specie di adesivo. Il mese solitamente e' quello di nascita del proprietario della targa, qui si posseggono le targhe piu' che le macchine. Infatti quando cambi macchina ti porti dietro la targa! In pratica mettono la data di scadenza del bollo lo stesso mese della tua nascita cosi' non dimentichi di pagarlo una volta l'anno...smart no? ;)

vlad ha detto...

Si e' interessante quello che dici, infatti mi sa di aver chiesto a mio padre cosa fosse quello adesivo e mi pare che lui abbia detto che si tratta della assicurazione(RCA) ma se tu mi hai detto che e' il bollo allora ho capito io male quello che mi ha detto mio padre!

patrizio ha detto...

ciao simona mi chiamo patrizio abito a modena e ho 36 anni sono un atrigiano faccio ibianchino/cartongesso da più di 10 anni, l'italia è diventato un paese invivibile lavoro 12 ore al giorno solo quando c'è e non riesco a concludere niente, volevo chiederti se credi ci siano delle possibità per uno come me, e se sai più o meno quanto si guadagna nel mio settore, grazie e complimenti

Giuseppe ha detto...

Ciao Simona,complimenti x il blog.
Ho 24 anni,e tra pochi giorni mi laureo in ingegneria delle telecomunicazioni a catania.
ho metà della mia famiglia,zii,cugini che vivono a toronto, e tra poco devo sbrigare le pratiche per avere la doppia cittadianza, italo-canadese.
da settembre avevo in mente di iscrivermi all'università di toronto,per fare la specialistica,sempre se lì considerano la triennale.
ho una buona padronanza dell'inglese, ma nei prossimo mesi penso di prendere il toefl o lo ielts.
sapresti dirmi una bozza di quanto verrebbe a costare un anno di università,senza alloggio,visto che ho dove andare...
ti ringrazio per la risposta..
e ancora complimenti x il blog..
ciao ciao
Marco

alessio85 ha detto...

ciao simona....io con la mia ragazza a maggio mi trasferisco a toronto...ho un'amica di mia madre che vive li da 40 anni ed è il nostro aggancio in canada...tu hai qualche consiglio utile da darci per quanto riguarda l'impatto che potremmo avere con il canada e in particolare con toronto?!?! e se hai anche da darci qualche consiglio su dove e a chi rivolgerci per trovare un appartamento in affitto in città a buon prezzo?!?! grazie mille...

Massimiliano ha detto...

spero che qualcuno possa aiutarmi. vivo in canada da quasi tre anni e non sono ancora riuscito a trovare un assicurazione auto che mi convenga. giro con un van assicurato a nome del nonno di mia moglie per questo pago poco ( se poco si possono definire 3.000 dollari all'anno rispetto ai nostri prezzi nazionali italiani).
vorrei acquistare un auto personale con tanto di assicurazione intestata a mio nome ma le difficolta' sono enormi. Qui fino ad ora non ho trovato nessuno che riconosca la mia esperienza di guidatore in Italia e vengo considerato un nuovo guidatore con tanto di batosta annuale sui 5.000 6.000 dollari all'anno di preventivo assicurativo.
c'e' qualcuno che conosce un modo per fa si che venga considerato il fatto che non sono un nuovo guidatore e per tanto pagare un assicurazione auto convenevole?
grazie

Massimo
da Toronto

Simona ha detto...

Ciao Massimiliano, purtroppo non ho molte notizie rassicuranti pero' qualcosa da fare ci sarebbe...
Io per risparmiare sull'assicurazione auto ho preso un Insurance Certificate, che a quanto pare e' tenuto in conto da motle agenzie assicurative. Un altro certificato che puoi richiedere e' un foglio della tua assicurazione italiana dove viene riportata la tua "storia" da assicurato in Italia. Per il resto ti conviene girare un po' di agenzie e sempre trattare sul prezzo!! In bocca al lupo ;)

chiaraDB ha detto...

Ciao Simona, ho appena scoperto il tuo blog. Vorrei da te un consiglio: mio marito (ingegnere esperto in strade e controllo qualità, 37 anni) ed io (medico di base, stessa età), voorremmo provare a demigrare in Canada come lavoratori "skilled" tramite la prossima Expo di Londra. Il problema sono le nostre due figlie, di 10 e 7 anni. Credi che potrebbe essere traumatico per loro? Esistono "scuole internazionali" con mediatori linguistici o simile? Una delle mie figlie ha un tratto autistico: sarà impossibile per noi? Grazie!

Simona ha detto...

Ciao Chiara, benvenuta nel blog! Credo che qui le tue bimbe starebbero benissimo e non gli mancherebbero le cure - se necessarie, tra l'altro gratuite. Sono ancora piccole e la fase di adattamento non dovrebbe essere traumatica se la mamma ed il papa' sono con loro ;)
Ma cos'e' questa Expo di Londra di cui accennavi?

Niky ha detto...

Ciao Simona!Mi chiamo Nicola 29 anni. Sto sinceramente valutando di lasciare il "bel Paese"..prima di fare il salto ho in mente di farmi una vacanza in Canada per vedere come gira e com'è la situazione..Io sono geometra e la mia ragazza perito chimico..la prima domanda è..possibilità di lavoro? validità dei nostri diplomi? e volessi cominciare a cercare lavoro da qui?grazie Nicola

Anonimo ha detto...

l'abbonamento del bus ttc ora costa 120 dollari mensili, il mangiare costa abbastanza il lavoro e molto sviluppato e pagano bene in media 20-30 dollari all ora dipende che si fa, però il costo e bilanciato in base alle entrate di un canadese, io avrei intenzioni di andare in canada per farmi una nuova VITA in italia e uno skifo totale, tra pochi mesi me ne vado in germania e provo li a trovare futuro dato che l'immigrazione per gli italiani non e chiusa anzi tutt altro e favorevole.

Simona ha detto...

@Niky: direi che una volta immigrati non ci sarebbero grossi problemi di trovare un impiego, a meno che uno non abbia precise aspettative, qui tutti hanno un lavoro...o almeno quelli che hanno voglia di lavorare! Il problema fondamentale Nicola e' il poter rimanere in Canada, perche' i processi di immigrazione sono molto rigidi. Hai gia' pensato alla cosa o vi state muovendo adesso?

Simona ha detto...

@Anonimo: confermo che l'abbonamento dei mezzi qui a Toronto costa ad oggi (Sept. 2011) 129$ mentre lo stipednio orario tra i 20/30$ mi sembra un po' elevato, dipende da cosa uno si occupa. Cmq il minimo salariale ad oggi e' $10.25, ma ad esempio un cameriere prende una tariffa oraria che sia ggira intorno agli 8$ per via delle mance. 20/30$ sei un lavoratore con particolari skills ed esperienza per capirsi.
Ma in linea generale e' ovvio che qui il tenore di vita e' decisamente piu' elevato che in Italia ;)

Anonimo ha detto...

Ciao simona

Sono un ragazzo di 32 anni e sto pensando di trasferirni in canada Sono impiegato nel ced di una multinazinale come system administrator da 7 anni , l'inglese non direi sia un grosso problema visto che lo parlo tutti i giorni, ho visto varie offerte di lavoro per il mio settore con stipendi da 50.000 a 70.000 $ lordi annui, quello che non so è se con questi stipendi si fa una stile di vita dignitoso e come rispondere a tale annunci (penso basti mandare direttamente il cv) visto che come dici tu non ha senso cambiare per fare la stessa vita
Grazie

Anonimo ha detto...

Ciao Simona, comprare una casa nella zona di toronto può facilitare la residenza o il permesso? grazie Monica

giovanni ha detto...

Cara simona,

Leggo con passione il tuo blog, trovato per caso googlando...
Ti spiego un po' la mia situazione, 23 anni, sposato (eh Si) cuoco con un' ottima e comprovata esperienza...diciamo che in italia ho un buon curriculum...
Ho avuto la possibilita' di trovare un posto di lacvoro a montreal...vedo che nel blog si parla quasi solo di toronto, x cui mi chiedo anzi...ti chiedo...cambia molto da toronto a montreal??in italia noi viviam con 2000 2500 euro al mese, in canada come devo, posso rapportare questa cifra???
Poi, andando con ordine...

LINGUA...no problem, parlo abbastanza fluidamente sia l'inglese che il francese, soprattutto anke a livello lavorativo...

Ora devo pianificare bene la cosa, nel senso che partiamo dal presupposto che potrei avere un posto di lavoro gia delineato tramite il mio contatto oltreoceano, che e' ristoratore in canada da quasi 25-30 anni...come devo comportarmi??

Per mia moglie, assistente dentista, le possibilita' come sono, cioe' lingua a parte, servono certificati, abilitazioni, altro??

Il costo della vita in quebec e' paragonabile a quello italiano??

Il nostro e' un progetto che, se parte, sara' sviluppato sul medio lungo termine per cui va pensato e ponderato bene,,,

Diciamo che vorrei intavolare una discussione x orientarmi meglio....

Grazie comunque....


Gio

Anonimo ha detto...

STIMA per il kebbabbaro sulla laurentinaaa !!!!!

ERNESTINE ha detto...

Ciao simona sono ernestine, vorrei qualques consigli.
spedisco la mia pratica per il quebec il 22 dicembre 2011.
in realtà vorrei andare a vivere con le mie figlie a toronto. sono una madre di tre figlie,ho una laurea specialistica in banca et mercati da febbraio 2011 e non trovo lavoro cui in italia.HO 37 ANNIe prima ho fatto l'operaia cameriera,commessa ect.... cerco di aggiornami nel mio campo con dei corsi intanto che non trovo lavoro...
com'è la vita di un famiglia li? ci sono degli aiuti per le famiglie,che magari possono trovarsi in difficultà?

emirec85 ha detto...

signori!! ormai mi sono ridotto così!!!! ma ancora devo partire per toronto ad aprile, così spero di conoscere qualche datore di lavoro personalmente.... come si dice "tentar non nuoce"... CHI MI SPONSORIZZA?" ... GRAZIE ANIMA PIA! :D

Simona ha detto...

In bocca al lupo emirec85 ;)

silvano ha detto...

Cara Simona, ho letto le copiose e positive notizie che dai del Canada sul tuo blog.
Ne manca una serie che riguarda persone fuori dal mondo del lavoro ma con reddito certo e certificabile: mi riferisco ai pensionati.
Io appartengo a questa categoria e vorrei porti delle semplicissime domande.
La mia pensione è di 1.600euro netti al mese (è ovvio ).
Con tale cifra è possibile vivere decorosamente in Toronto o nelle vicinanze?
Lo farei dopo attenta riflessione e previa autorizzazione delle autorità canadesi perché mio figlio, che ora vive in Francia, si trasferirà in Canada (Toronto), ha già firmato un contratto ed ha ricevuto il visto d'ingresso.
Personalmente sono arcistufo di questa disgraziata e "povera" Italia dilaniata da squali di ogni specie.
Io ho 60 anni, parlo molto bene il francese e discretamente l'inglese, sono laureato in Scienze Politiche. Non cerco lavoro avendo già la pensione e qualche risparmio ma voerrei tanto stare vicino ai miei nipoti. Comunque se necessario e possibile sarei disposto a fare qualche lavoretto pur di stare loro vicino( sono divorziato e vivo solo).
L'unica preoccupazione è il freddo ma ci si può abbigliare adeguatamente!
Grazie.
Un caro saluto e augurio di un proficuo lavoro
Silvano

silvano ha detto...

Grazie Simona della tua precisa risposta.
Vedremo.
Ti auguro un buon e proficuo lavoro.
Silvano

Anonimo ha detto...

ciao,mi potresti dire quanto costa al mese a vancouver una stanza singola in un appartamento condiviso con studenti/lavoratori?ovviamente un prezzo indicativo,giusto per sapere come funziona lì e quanti soldi preventivare.grazie

Simona ha detto...

Ciao Anonimo, ma davvero un prezzo e' difficile da stimare. Se ti chiedo quanto costa a Roma un appartamento per studenti puo' variare incredibilmente. Dai un'occhiata al sito della craiglist.org per avere un'idea dei prezzi ;)

lillo ha detto...

ciao Simona, con un lavoro da 40 ore settimanali, da 18/24 cd come si vive in Canada?

lillo ha detto...

Ciao simona, mi è stato offerto un lavoro da 40 ore settimanali a 18/22 cd, come ci si vive con queste cifre da voi? grazie

ENRICO R ha detto...

Ciao Simona Nn so se e ancora attivo questo blog volevo chiederti mi dicono che gli stipendi sono abbastanza buoni e il rapporto stipendio caro vita va piu che bene io sono in possesso di patenti superiori italiane e merci pericolose e possibile convertirle in Canada e trovare lavoro come autista o avioriforinore aeroportuale ���� e se mi sai dire il costo ipotetico per licenza per aprire un ristorante o un bar che sia licenze del tipo alcolici ecc fra un po' in Italia mi prendono a tempo indeterminato e chiedo 1 anno di aspettativa e volo via in Canada per provare a stabilirmi li per sempre grazie per la tua risposta

Simona ha detto...

Sorry per la poca celerita' che ho nel rispondere ai commenti...il tempo e' tiranno!
@Lillo: 18/20$ a ora non sono un cifrone devo dire, ma ovvio se non vivi a downtown puoi farcela...certo magari solo con una stanza in affitto ecco.
@Enrico: sorry ma io sono immigrata qui come semplice skilled worker e come tale condivido solo le mie esperienze personali, non ho tutte le informazioni che mi chiedo. Posso pero' dirti che qui le patenti italiane servono a poco, dovrai rifare gli esami per tutte, naturale che l'esperienza non te la toglie nessuno ;)
In bocca al lupo guys!!

federico ha detto...

Cara Simona, anche se non ti conosco sono fiero di te... sei una grande, ho capito lo spirito della tua opera e saluto l'iniziativa...
vorrei farti una domanda dopo circa 4 anni all'estero, ti senti felice..? è vero che in realtà ognuno è felice a casa propria..? il canada è veramente sto paradiso..? se costa 700 dollari al mese per mantenere una machina , se la sanità è cosi incerto non si rischia di ritrovarsi dopo 15 anni di lavoro a pagarsi un'aspirina 400 dollari..? e il sistema pensionistico...?
e la TFR..? insomma l'italia fa cosi schiffo...? e gli amici...? ti senti accettata dai canadesi.? o vivi in comunità con altri italiani...

Florinda ha detto...

Molto utile il tuo blog. complimenti. Anche io sto pensando di volare verso il Canada. Mi preoccupa la spesa per l'auto: 700 $ sono solo per l'assicurazione? poi siccome ho due figli adolescenti sempre incollati su internet - tv -telefonino quanto pensi dovrei spendere al mese per internet? e per la tv? se ho ben capito l'assistenza sanitaria è solo per chi ottiene la cittadinanza. intanto è necessario avere una assicurazione: quanto costa al mese? qual'è la migliore? siccome mio figlio è autistico avrebbe diritto a frequentare un centro diurno per la riabillitazione il pomeriggio e la scuola di mattina? mia figlia ha 15 anni a 16 mi sai dire indicativamente le modalit e i costi per frequentare la scuola? quali sono indicativamente i costi per acqua e luce?...insomma speriamo che i conti tornino, se no...ciao a presto

Simona ha detto...

Ciao Federico, io sono contentissima di vivere qui, ogni giorno un po' di piu'. L'unica cosa vera che mi manca e' la mia famiglia, per il resto ho tutto quello che potevo desiderare, e quando saro' in grado di comprare una casa anche di piu'!
La vita qui e' tranquilla, in un paese tollerante e senza discriminazioni di nessun tipo, visto che siamo tutti emigranti. Gli italiani li schivo se posso, vivo a downtown lontano da qualsiasi tipo di grande comunita'. Il lavoro che ho e' sicuro, non avro' la buona uscita quando andro' in pensione ma puoi giurarci di averle te? Io intanto mi son creata un RSP (Retirement Saving Plan) che la mia azienda mi aiuta a contribuire dandomi fino ad un massimo di 2500$ l'anno ed il Governo mi restituisce le tasse pagate sui soldi che uso per i versamenti che faccio ogni mese. Qui la gente e' gentile, le regole si seguono e la societa'...funziona. L'Italia e' un paese pieno di bellezze, cibo e arte, per il resto la vita li' e' dura per tutti. In bocca al lupo ;)

Simona ha detto...

Ciao Florinda, seppure le tue domande siano naturali fatte da una mamma cosciente che un cambio di vita del genere non e' semplice per tutti i componenti della famiglia, direi che della vita in Canada, proprio come mamma, non dovresti preoccupartene. Qui il Governo tutela molto i bambini, pensa che io pago ogni mese tasse per scuole ed insegnanti nonostante io non abbia e molto probabilmente non avro' mai, figli!
Qui in media gli stipendi sono molto piu' alti ed i costi della vita ragionevoli, tante cose hanno prezzi piu' elevati, come le auto ad esempio, tante altre un po' meno.
Io compro vestiti di ottima qualita' ai saldi con 30$
La luce non so dirti quanto costi perche' non la pago! Io ho un contratto di affitto, cosa molto comune qui, che prevede il tutto incluso. Ho lavatrice ed asciugatrice e tutti gli elettrodomestici della cucina forniti nell'appartamento, pago solo il mensile. Certo se hai una casa tua devi pagare luce, ovvio che molto dipende da quanto e' grande la casa, da che uso ne fai anche. Penso per una villa a 3 livelli e 4 persone dentro, possa arrivare anche a 500$ una bolletta, ma l'inverno per via dei riscaldamenti cmq.
L'acqua ...non so proprio, qui si direbbe non la paghi nessuno! Il Canada e' ricco d'acqua..sorry non posso essere piu' dettagliata.
P.S. La Sanita' qui e' gratuita ed e' per tutti i residenti ed i cittadini.....certo non per i turisti!

Alessia ha detto...

Ciao, sono Alessia e come hanno fatto altri, ti ringrazio anche io per ciò che fai! Mio marito ha deciso che ci trasferiremo in Canada, io sono d'accordo e nostro figlio di 8 anni non capisce bene la situazione. Come zona e tipologia di lavoro di mio marito (aziende che potrebberlo assumere) abbiamo preso in considerazione Vancouver. La zona mi piacerebbe di più se non pensassi al fatto che è altamente sismica, fatto che non vuole significare che non andremo proprio lì, ma rimane un pensiero! L'Ontario, almeno per quanto riguarda le abitazioni è meno caro ma ... è più freddo e non so quantificare quanto sia sopportabile o meno! Posso chiederti, al di là della società, che ho capito essere migliore dell'Italia, come ti trovi a livello climatico? Sia in inverno che in estate, l'umidità ... Grazie Simona

Simona ha detto...

Ciao Alessia, io questa cosa la ripeto spesso nel mio blog perche' in molti pensano che Toronto sia piena di cani da slitta e metri di neve l'inverno!
Ma magari ci fosse tanta neve! Quest'anno non ho visto neanche una tormenta...
Apparentemente faceva piu' freddo dai miei in Calabria che qui. Io non compro maglioni di lana da quando sono immigrata in Canada e l'inverno giro in casa sempre in maniche corte. Vancouver dicono sia bellissima...ma piovosa, puo' piovere per settimane no stop, questa cosa a me ucciderebbe, ma a tanti non da' fastidio.
Toronto ha le stagioni ben definite. Preferisco cosi' che 40 gradi lunghi un'intera estate!

rudy magnabosco ha detto...

ciao simona
mi chiamo Rudy e mi piacerebbe aprire un'attivita' in canada, pero' vorrei saperne qulcosa in piu'.
Ti chiedo se non sono scortese se le tasse , in percentuale , quanto piu' elevate sono rispetto all'Italia
Da quello che ho capito in base ai commenti che o letto la vita è piu' o meno come in Italia , si spende di piu' in qualcosa e meno in altre , dico sempre un alto e un basso fa un gualivo.
Ripeto ,quello che mi incuriosisce è saperne un po' di piu' sulle tasse

alealelucy ha detto...

Ciao Simona.

Sono laureata in inglese, ho 49 anni, e lavoro come formatrice nell'intercultura e nella lotta alla discriminazione sociale, dopo una vita passata nel ramo della proprietà industriale.

Da anni penso al Canada: i miei figli sono grandi, e qui in italia essere "social workers" fa morir di fame, purtroppo. Vorrei cambiare questo stato di pesantezza, essere più motivata e anche più utile.

Ho fatto vari master - coaching, PNL, organizzazione eventi interculturali - e vorrei da Te, se possibile, un consiglio: se quello che voglio fare (organizzazione eventi interculturali e volti alla creazione di buone prassi di convivenza civile, ecc., anche nelle scuole) non è una della categorie di lavoro richieste, posso fare domanda lo stesso? la categoria "4152 Social Workers" a cosa esattamente corrisponde? Agli assistenti sociali? Oppure - in senso ampio - a chi opera verso il sociale, ma in ambiti più legati alla cultura? la mia mail è alealelucy@yahoo.it: se vuoi, puoi rispondermi anche lì. Grazie mille in anticipo. Alessandra - Bologna

xalax ha detto...

Ciao S.anchio sto pensando di trasferirmi perchè per un decreto legge ho perso il lavoro e cercando sui vari siti ho visto che c'è molta richiesta nel campo della sicurezza ma non so se sono annunci fantasma come qui in Italia e rimango titubante perchè con il francese me la cavo ma l'inglese è tabu', cè un sito che possa fare chiarezza???

rosinwonderland ha detto...

Grazie Simona. Molto interessante.

Io vivo in Oman e devo dirti che qui la benzina costa ancora di meno che li (qui il prezzo al litro e' l'equivalente di circa 0.29CAD).

;-)
Ros.

Simona ha detto...

Ciao Ros, a dire il vero dall'epoca di questo post qui la benzina e' cresciuta tanto in prezzo. Tutti si lamentano direi, ma io la vedo un'occasione buona per optare per mezzi piu' efficienti e che non inquinano cosi' tanto! Siamo pieni di SUVs!
ciao ;)

Andrea ha detto...

non so perché ma stamattina mi son svegliato con la voglia di trasferirmi in canada - per intenderci, ho voglia di emigrare ma finora non ho trovato un paese che mi attirasse totalmente; sto esplorando il canada.

ho visto dal tuo profilo che sei una java-girl, io sarei un java-boy e anche php-man :D ti volevo chiedere quanto è complicato trovar lavoro in questo ambito pur non possedendo una laurea, ma con diversi anni di esperienza quasi da sfiorare il grado senior.

grazie & ciao :)

Simona ha detto...

Ciao Andrea, il settore dell'IT e' sempre in fermento a Toronto e devo dire negli ultimi periodi si e' ripreso un po' dopo la recessione di un paio di anni fa.
Il problema e' che primo dovresti capire come riuscire a rimanere in Canada. Qui siamo in Canada, tutti lavorano, puoi trovarti anche 2/3 lavori se ce la fai, ma devi avere un visto di residenza prima. Hai gia' pensato al da farsi?

Vanessa Cappiello ha detto...

ho visto questo blog chi mi piace tanto ! io sono laureato in insegnamento della lingua italiana a stranieri ho 25 anni sposato pero mia moglie ha solo un livello di scuola media. parlo il francese benissimo pero non so niente in inglese. le mie domande sono : la mia laurea è valida li nel senso esiste nella lista di lavori richieste? la seconda domanda basta solo il francese per essere accettato dopo l'inglese la imparero sul posto ? grazie in anticipo

Vanessa Cappiello ha detto...

salve, mi piace tanto sto blog per questo ho scritto per avere informazioni perchè veramente non so da dove comincio! io sono laureato in insegnamento della lingua italiana a stranieri ho 25 anni esperienza come insegnante ancora non ho, ho lavorato solo presso al consolato italiano in Marocco per 6 mese adesso lavoro come consulente in agenzia telefonica, il mio livello di francese è buono se non è ottimo, l'inglese invece non so nulla!sono sposato mia moglie non ha cmq un livello scolastico alto nè linguistico. la mia domanda è: la mia laurea mi permette di fare la domanda? la seconda cosa il francese solo è accettato per fare la domanda ? grazie in anticipo

Simona ha detto...

@Vanessa Cappiello: Se parli correntemente il francese io ti consiglio di fare domanda di immigrazione in Quebec che e' l'unica provincia francese del Canada, dove inoltre non e' obbligatoria la conoscenza dell'Inglese.
Prova ad andare sul sito del CIC del Quebec e fare il test di eleggibilita' all'immigrazione ;)
In bocca al lupo!

tajinder singh ha detto...

ciao,simona se possiedo la cittadinanza italiana,ho un diploma di perito elettronico,c'è qualke possibilità di avere un visto permanente,devo dire che un piccolo talento ce l'ho parlo italiano,hindi,inglese(sufficietemente)urdu,punjabi(la lingua dei sikh con i turbanti), e basta ,qui in italia mi hanno proposto di fare l'interprete ,non so in canda,grazie in anticipo..

Simona ha detto...

Hi Taji, I'm not sure ma l'unica cosa che posso dirti che qui le popolazioni piu' grandi sono Cinesi ed Indiani, io lavoro nell'IT e posso dire che ce ne sono tantissimi!

elisa fiorani ha detto...

ciao mi chiamo Elisa ho 22 anni e tra pochissimi giorni tornero' in Italia dopo aver passato un anno in Australia, e sto gia pensando alla prossima meta.
Molti parlano del Canada, mi sono incuriosita e cercando informazioni sono capitata nel tuo blog.
Non ho un inglese perfetto devo essere onesta ma avendo lavorato quasi tutto l anno in hospitality come waitress non me la cavo poi cosi male.
pensi sia fattibile venire a fare un periodo in Caneda (obbiettivo principale e' quello di perfezionare il mio inglese)trovando un lavoro (o anke 2 come sto facendo qua a sydney) per mantenermi? specifico non ho laurea o qualifiche specifiche.
quale citta' consiglieresti con piu possibilita'?

Simona ha detto...

Ciao Elisa, puoi fare domanda di Working Holiday Visa anche qui in Canada, e' un po' piu' breve di quello Australiano ....diciamo che in teoria e' per 6 mesi, ma sufficienti per perfezionare la lingua, ovvio escludendo le comunita' italiane!

mauro sapochetti ha detto...

ciao Simona , mi chiamo Mauro ho 48 anni , cerco lavoro in Canada , magari a Toronto ... il mio lavoro è il cartongesso , controsoffitti , isolamenti termo-acustici ... sapresti dirmi come e dove cercare ... o se conosci qualcuno che lavora nel settore .. parlo discretamente Inglese quindi .... ti ringrazio anticipatamente

Simona ha detto...

@mauro sapochetti: per offerte di lavoro puoi vedere siti come: Workopolis.com oppure Monster.ca. Un altro sito molto utilizzato in North-America per tante cose e' la craigslist.org
Bisogna dire pero' che dall'Italia e' davvero difficile trovare lavoro, dovresti essere in loco per andare ad un colloquio, farti conoscere...

mauro sapochetti ha detto...

ok , grazie vedo cosa riesco a fare da qui , c'è bisogno di un visto o qualche permesso per venire in Canada per lavoro .. scusa se ti faccio molte domande ma sai ... gli affitti sono molto cari ? comunque lavoro c'è o scarseggia come qui in Italia . grazie kiss

Simona ha detto...

Mauro per venire in Canada serve un visto di lavoro o di immigrazione, il processo per ottenere l'uno o l'altro sono complessi ed in pratica c'ho creato un blog su se hai tempo di leggere molti dei miei post a proposito di questo argomento.
Gli affitti variano in zona ovvio, come in tutte le grandi citta', sono affordabili secondo me se lavori. Qui siamo in Canada ed e' lontano dall'essere paragonato all'Italia, tutti lavorano...se hai voglia di lavorare...

gabriella ha detto...

Ciao Simona, in mezzo a tanti post intelligenti ne scrivo uno un po' sciocco. Ho 62 anni e sono in pensione,(ho lavorato 41anni...). L'anno scorso ho visto qui in Italia "SavingHope" e mi sono innamorata di questa serie. Vorrei sapere se è famosa pure lì. Poi vorrei sapere qualcosa su un quartiere chiamato "Rosedale".Puoi rispondermi per favore? Grazie. Gabriella di Bologna

gabriella ha detto...

Ciao Simona, scusa se la mia domanda ti sembra sciocca (in mezzo a questi post che trovo sensati e intelligenti). Ho 61 anni e sono di Bologna. Seguo Saving Hope che mi piace un sacco. Vorrei sapere se anche a Toronto questa serie piace. Vorrei anche qualche info su "Rosedale" credo sia un quartiere "costoso". Grazie. Gabriella

gabriella ha detto...

Dovrei ricevere una lettera da Toronto ma devo inviare il francobollo, solo che in Italia non ce ne sono di canadesi. Potete dirmi per favore che alternativa ho? Come posso fare?
E quanto costa spedire una lettera normale dal Canada all'Italia? Perchè potrei inviare i soldi.
Grazie. Gabriella

Simona ha detto...

Gabriella forse la serie a cui ti riferisci e': "Raising Hope", che significa crescere speranza, con la bimbetta di nome Hope, piace molto anche a me! :)
Rosedale e' uno dei quartieri piu' rinomati qui in Toronto direi secondo o terzo in classifica dopo Bridal Path e forse High Park, cmq e' in centro citta' immerso nel verde, i giardini non sono grandi vista la posizione cosi' centrale e il costo della terra al mq in quella zona! Ma e' un quartiere molto residenziale, c'e' anche la fermata metro Rosedale.
Per il problema del francobollo dico: davvero? Chi non puo' spendere qui 1$ e mezzo per spedire una lettera in Italia??!

gabriella ha detto...

Ciao Simona,grazie di avermi risposto.Il francobollo è il mio ultimo tentativo per avere una foto con autografo della mia attrice preferita (Wendy Crewson).Ho scritto decine di lettere al suo agente e ad ActraToronto(lei è membro)ma nessuno mi ha mai risposto. Forse se invio i soldi per il bollo mi arriva questo benedetto autografo.Per caso tu da li hai qualche suggerimento da darmi? Grazie. Gabriella

gabriella ha detto...

Ciao Simona, la serie televisiva di cui parlo io è proprio "Saving Hope" e si svolge in un ospedale (HopeZion che però penso non esista lì a Toronto). Stanno facendo adesso la 2a serie e uscirà da voi a fine giugno. Qui ci stiamo attrezzando per vederla su internet.La seguo perchè c'è la mia attrice preferita Wendy Crewson.
Buona giornata.
Gabriella

Alessia Patrucco ha detto...

Ciao Simona mi chiamo Alessia, sono appena tornata da Vancouver per una conferenza di lavoro e l'ho trovata splendida. Io sono una ricercatrice precaria italiana con un figlio... ho visto e potrei prendere circa 50000 dollari all'anno (non so se con o senza tasse) dici che potrei vivere in una casa con due camere mantenendo mio figlio (ha 8 anni)con scuola, sanità ecc? Io ho visto i costi del cibo ma non mi sembrano così alti... le case invece sì... ma questo perchè io abito a Biella, a Milano probabilmente costano come a Vancouver. P.S: se i miei volessero trasferirsi là potrebbero? Come funzionerebbe con la pensione? Grazie, Alessia

Simona ha detto...

@gabriella: non conosco questa serie, qui non l'ho mai vista o sentita a dire il vero, forse e' Americana.
Per l'invio dei soldi mi sembra una cosa assurda, alla fine il costo di un francobollo cosa vuoi che sia...mah, decidi te!

Simona ha detto...

@Alessia Patrucco: 50K l'anno non sono un gran che di stipendio, considera che sono sempre lordi. Qui la Sanita' e' gratuita e non si paga nulla, tutto gratis dalle visite mediche specialistiche alle analisi del sangue, o altre tipologie, tutto con la carta sanitaria - ovvio sono le alte tasse che ci garantiscono questo privilegio. Vancouver, a parte per la costante pioggia, e' molto famosa per i prezzi elevati delle case, a Toronto credo staresti in media meglio da molti punti di visti. Certo che stiamo paragonando tipo Biella e Milano, con Toronto e Vancouver.

udoblog ha detto...

Ciao Simona,
mi diresti due parole sulla provincia di Manitoba e particolare di Winnipeg? E' sul serio un posto in the middle of nowhere? So essere molto rigida per le temperature invernali e che la vita è assai meno cara che in Ontario.

Grazie e buona giornata,
Francesco

Simona ha detto...

@udoblog: non sono mai stat in Manitoba ma in generale sono sempre affascinata dalle province Canadesi, di cui leggo continuamente. Winnipeg non e' per nulla piccola come citta', circa 800.000 abitanti. Ovvio le temperature sono rigide in inverno, si puo' arrivare fino a -40 gradi...improponibile per me..dovuto alla vicinanza dell'Artico e le varie confluenze di correnti immagino. La neve a Winnipeg puo' esserci fino a 6 mesi, per cui l'inverno e' lunghissimo...ma l'estate si sta bene :)
L'Ontario e' la provincia piu' ricca di conseguenza la piu' cara.

Alessandro Pontrandolfi ha detto...

Ciao Simona,

ho 42 anni, sono sposato con 3 figli piccoli di 8 anni e mezzo, 6 e 4. Lavoro nel campo dell'IT da circa 22 anni ed ho un background abbastanza vasto dai sistemi Unix/Linux a Windows, mainframe, programmazione .net, C, php e java, sicurezza, reti, helpdesk, troubleshouting, database etc..insomma un po' di tutto. Mia moglie attualmente non lavora per ovvie ragioni familiari, ma anche lei lavorava nell'IT essendo ingegnere informatico.

Quì in italia dopo aver tentato l'ultima strada con il movimento 5 stelle di Beppe Grillo, che sembra ormai essere naufragato, siamo sempre più nel baratro e non vedo un futuro roseo per i miei figli.

Già da qualche tempo mi sta passando per la mente di emigrare in canada. Ho avuto la fortuna di visitarlo diverse volte e lavorare come consulente per un progetto italo-canadese tra BCA e Monte Paschi e me ne sono innamorato.

Ho dato un'occhiata a monster.ca per avere un'idea delle offerte di lavoro e mi sembra che ci siano possibilità.
Vorrei a questo punto farti alcune domande:
1) quanto si guadagna mediamente in questo settore?
2) quanto costano le case in affitto a Toronto mediamente per una famiglia come la nostra quindi dai 120-140mq? Se la dovessi comprare come sono i prezzi medi in quartieri residenziali non di lusso (per ora :))
3) quanto costa la scuola?
4) dopo qanto tempo diventi residente se hai un lavoro stabile? 5) se trovo un'offerta di lavoro interessante posso contattarli da qui o è meglio se sono già li? questo però vorrebbe dire abbandonare il lavoro o prendere una vacanza di almeno un mese.
6) posso venire prima io e poi richiamare la famiglia e farla diventare residente?
7) quanto spendi al mese di spesa per magiare? ovviamente noi saremmo in 5
8) quanto costa una macchina monovolume (siamo in 5) e l'assicurazione orientativamente?
9) le tasse come funzionano? hai qualche indirizzo a riguardo che spiega in maniera semplificata la tassazione? % più o meno? cosa si può detrarre?
10) che temperature medie ci sono? mi ricordo che in inverno a Toronto c'erano -15 con vento di media e non dimenticherò mai i -35 di Ottawa con le statue di ghiaccio nel parco.. ed i +40 in albergo. La pelle mi è cascata per terra dopo una settimana. L'estate che temperature ci sono? Mare o simile ci si può andare senza prendere l'aereo?

Avrei altre mille domande, ma iniziamo con queste che mi sembrano tante e non vorrei che mi bannassi .)

Grazie mille
ciao
Alessandro

Simona ha detto...

Ok...ti stavo quasi per bannare Alessandro, dovresti leggere qui e li' il mio blog!!

1) quanto si guadagna mediamente in questo settore?
Dipende dalla societa', anni di esperienza e via dicendo...direi dai 60K$ in su...

2) quanto costano le case in affitto a Toronto mediamente per una famiglia come la nostra quindi dai 120-140mq? Se la dovessi comprare come sono i prezzi medi in quartieri residenziali non di lusso (per ora :))
Dipende, a Roma se stai a P.zza di Spagna non e' lo stesso prezzo che a Centocelle...
Direi da un minimo di 1000$ in su

3) quanto costa la scuola?
Che eta'? C'e' la pubblica e la privata

4) dopo qanto tempo diventi residente se hai un lavoro stabile?
Non puoi vivere ne' lavorare in Canada senza la residenza o cittadinanza...saresti un turista altrimenti.

5) se trovo un'offerta di lavoro interessante posso contattarli da qui o è meglio se sono già li? questo però vorrebbe dire abbandonare il lavoro o prendere una vacanza di almeno un mese.
Non puoi lavorare senza avere almeno un permesso di lavoro, la societa' interessata a te dovresti sponsorizzarti prima.


6) posso venire prima io e poi richiamare la famiglia e farla diventare residente?
La domanda di immigrazione permanente DEVE includere la tua famiglia...che puo' seguirti anche in un secondo momento ma entro 2 anni dalla data di rilascio del visto di immigrazione.


7) quanto spendi al mese di spesa per magiare? ovviamente noi saremmo in 5
Piu' o meno quanto in Italia in una citta' come Roma Milano...se parliamo di Toronto ovvio.
Poi se si va in ristoranti molto costosi non so dirti :)


8) quanto costa una macchina monovolume (siamo in 5) e l'assicurazione orientativamente?
Dipende dagli anni di patente, ma la patente devi rifarla qui perche' quella Italiana non e' "compatibile"! Per cui saresti neo patentato, dipende dalla macchina ma in generale puo' essere intorno agli 800$/1000$ al mese.


9) le tasse come funzionano? hai qualche indirizzo a riguardo che spiega in maniera semplificata la tassazione? % più o meno? cosa si può detrarre?
Cerca tra i miei link utili...NETFILE e' buona partenza se cerchi in google.

10) che temperature medie ci sono? mi ricordo che in inverno a Toronto c'erano -15 con vento di media e non dimenticherò mai i -35 di Ottawa con le statue di ghiaccio nel parco.. ed i +40 in albergo. La pelle mi è cascata per terra dopo una settimana. L'estate che temperature ci sono? Mare o simile ci si può andare senza prendere l'aereo?
A Toronto -15? Ma col vento dici?
Ci sono 4 stagioni ben definite, seppure l'inverno sia quella piu' lunga..ahime'. Da medie di -5 d'inverno a 40 gradi d'estate! Certo col Wind Chill si sente di piu' il freddo...arriva anche a -18 certi anni.
Il mare non c'e' qui a Toronto, ma c'e' un lago verde e puzzolente grande quanto un mare, le spiagge Italiane? Scordale che soffri di meno!!

Alessandro Pontrandolfi ha detto...

Ciao Simona,
grazie mille per le risposte alle mie mille domande. Io ho iniziato a leggere il tuo blog prima di postare il mio messaggio ma i troppi commenti a volte mi hanno disorientato.

Cercherò di fare domande mirate quando avrò dubbi che non riesco a chiarire nelle varie sezioni.

Una cosa mi conforta ed è il clima che pensavo fosse più rigido.

Grazie mille per ora
ciao
Alessandro

Luca DN ha detto...

Ciao Simona.
Mi confermi i costi assicurativi?
1000$ al mese?
Ciao.

Simona ha detto...

@Luca DN: come ti dicevo possono essere variabili...dipende da dove vivi...che macchina hai, con una Ferrari a downtown molto probabile tu possa pagare molto di piu'....specie se neo-patentato in Canada e senza uno storico assicurativo.

Dorin93 ha detto...

Ciao Simona,
Volevo chiederti alcune cose. Il costo della vita è uguale/simile in tutte le province del canada o varia? In più quali lavori ben pagati sono consigliati nell'ambito sanitario...per esempio parlando anche dell'OHIP, perchè stavo pensando all'odontoiatria che mi piace molto. Che consigli hai da darmi al riguardo?
Grazie mille per l'attenzione. Ciao!

Luca DN ha detto...

Grazie della risposta. Non credo di avere il problema della Ferrari!
Però non pensavo di mettere in conto 12.000 $ l'anno solo per l'assicurazione di una macchina normale. Meglio che mi informi bene, allora.
Ciao.

Simona ha detto...

@Dorin93: il Canada e' un paese immenso con diversi aspetti climatici e di paesaggio da provincia a provincia. Sono tutte regolate in modo indipendente tra loro. L'Ontario e' quella piu' ricca ed ovvio con un tenore di vita diverso. Il settore della Medicina in generale e' ben pagato ovvio, ma difficile l'inserimento, potresti metterci dai 4 anni in su' con una laurea Italiana a far poi qui lo stesso lavoro.

@Luca DN: nonostante lavori per la piu' grande banca in Canada e senza figli/dipendenti/debiti o robe simili, e' la prima volta - da quando ero 18enne - che non posseggo un auto perche' troppo costosa per mantenerla...ma io vivo a downtown e posso permettermi di girare a piedi o coi mezzi, se vivi in periferia e' durissima.

Luca ha detto...

Ciao Simona,

il 1° Novembre andrò a Toronto per un colloquio tramite la mia azienda (multinazionale con 4 filiali in Canada). La mia occupazione sarà di Manager del reparto Import (siamo spedizionieri Worldwide, diciamo ranking 3° posto come volumi) un livello al di sotto di quello che è il Managing Director. Dato che non ho assolutamente idea di quello che è il sistema retributivo Canadese vorrei capire quale può essere una buona offerta. Qui in Italia diciamo che un buon Manager può prendere dai 3500 ai 5000 Euro al mese di base, ovviamente in relazione alla carica + determinati benefit quali auto aziendale, telefono, carta di credito, ecc.... ovviamente mi trasferirei cin la famiglia (moglie + figlio di 5 anni), vorrei quindi capire quale offerta potrebbe permettermi di vivere bene (ovviamente non nel lusso) e mantenere famiglia in toto dato che vorrei che mia moglie facesse la mamma, cosa impossibile qui in Italia.....
Grazie!!!!
Luca

Simona ha detto...

@Luca: qui l'idea della mamma che sta a casa e' nel 99% dei casi un'utopia....ma ovvio sono punti di vista diversi.
In realtà mi fai 2 domande:
1. Quale stipendio mi permetterebbe di vivere decentemente e mantenere la mia famiglia?
2. Quale stipendio e' adeguato per una posizione di Manager del reparto Import?
Premetto che non sono al corrente di tutte le varie tariffe dei vari stipendi per cui non posso rispondere esattamente alla #2.
Io direi che se vuoi vivere discretamente e mantenere la tua famiglia devi guadagnare almeno 100.000$ l'anno lordi. Qui non si ragione in termini di netto mensile.
Se poi mi chiedi: $100K sono uno stipendio che un Manager per l'Import può guadagnare?
Dico: molto probabilmente no.

Luca ha detto...

Ciao Simona,
ti ringrazio per la risposta però c'è qualcosa che non mi quaglia: a conti fatti io e mia moglie qui in Italia guadagnamo (LORDI) l'equivalente di 95K CAD e ce la cavicchiamo bene. solo che per arrivare a quella cifra lavoriamo in 2 come impiegati. ota, il mio capo che qui fa il lavoro che andrei a fare io in canada qui guadagna (LORDI) l'equivalente di 150K CAD. ora, di certo non sarò stipendiato come lui, ma a parte questo, mi sembra alquanto strano che 100K CAD lordi sia il limite per vivere bene, sono l'equivalente di 3500 Euro al mese (netti) in Italia.
Vabbeh, poi una volta che sono a Toronto vedo che cosa mi propongono, perchè alla fine è la mia azienda che mi sta facendo la proposta di lavoro, non sono io che vengo in Canada a cercarlo e questo ha un certo peso.
Grazie ancora!
Ciao!

Marzio Villa ha detto...

Ciao Simona, complimenti per il tuo interessante blog!
Mi chiamo Marzio, ho 24 anni e ho intenzione di partire per il Canada per un periodo di 6-8 mesi (Toronto o Vancouver) entro i primi di febbraio con un visto studio-lavoro. Questo mi permetterebbe di frequentare obbligatoriamente un corso di inglese ( preferibilmente intensivo) per la prima metà del periodo e, successivamente, poter trovare eventualmente un impiego lavorativo. Il mio obiettivo, infatti, è quello di imparare bene la lingua inglese e avere la possibilità di mantenermi con un minimo di impiego.
Secondo la tu esperienza questa può essere una via praticabile?
Ti ringrazio in anticipo e ti faccio un caro augurio di buon Natale!!

alfredo angelini ha detto...

Ciao Simona , mi chiamo Alfredo e sono in questi giorni in Canada per un periodo di circa un mese per esplorare e vedere se il Canada fa per la mia famiglia. ho una moglie e una bimba di 5 anni e una di 18 mesi. dal punto di vista climatico ne sono uscito completamente smontato, la bimba grande è abituato a fare lunghe passeggiate con il suo papà ho capito bene l'antifona qui per 8 mesi all'anno te ne stai a casa. nella fattispecie mi trovo ad Edmonton. perchè bonton perché le altre grandi città sono estremamente saturare di migrazione. e se è vero che il lavoro c è anche vero che c'è un sacco di concorrenza. in Alberta nel nulla più assoluto, non ci vuole venire nessuno per cui è facilissimo trovare lavoro e anche molto ben pagato rispetto le grandi città. ad Ottawa Montreal Toronto uno stipendio di 15 dollari è considerato un buono stipendio, qui lo danno solo i morti di fame. per adesso sono qui con visto turistico ma sto cercando fisicamente uno sponsor. anche se adesso che sono qui la mia forte motivazione iniziale sta piano piano svanendo. mi sembra di vedere un paese stranamente grigio totalmente devoto lavoro. spero di riuscire a parlare a breve con la comunità italiana di Edmonton, ho un parente acquisito che ogni volta che torno in Italia, piange lacrime amare al pensiero di dover ripartire. devo valutare molto attentamente. anche perché io e mia moglie abbiamo due buoni posti di lavoro, lavoriamo per due aziende molto solide leader in Europa nel loro settore. se dovessi fare la scelta di venire in Canada è solo perché non vedo un futuro per le mie stelle. ma se per Dario futuro lavorativo le devo ficcare in un ambiente amorfo allora resto in Italia faccio una rapina gli comprò la casa. ;)

alfredo angelini ha detto...

perdonami se aggiungo altro posto di seguito all'altro, ma non ho specificato nulla di quello che verrei a fare. diciamo che non ho nessuna skill particolare, forse potrebbe contare il fatto che per 10 anni usato macchinari pesanti come i drift Lifter. non ho una grande conoscenza dell'inglese che però sto migliorando giorno dopo giorno in questo mese di permanenza. sono ospite di parenti la sorella di mia moglie, ma c'è da dire che mia moglie rumena e sua sorella non conosce l'italiano quindi possiamo comunicare solo ed esclusivamente in inglese, dato che io non conosco il rumeno. Foggia diversi colloqui a disposizione, ma prima di accettarne uno per farmi sponsorizzare, devo assolutamente capire quanto mi fa male separarmi dal Italia, ma soprattutto quanto fa male alla alla bimba grande.

Simona ha detto...

@Alfredo Angelini: non conosco Edmonton a dire il vero ...Toronto e' la quarta città del North America, superata anche Chicago al momento, per cui il paragone non reggerebbe in nessun termine di confronto con l'Alberta tutta messa insieme.
Se pensi alla tua bimba di 5 anni come si adatterebbe al Canada direi che sbagli approccio, questa di sicuro non e' l'Italia col mare, sole e buon cibo. Non venire in Canada cercando di trovare esatto il tuo paese con una condizione di vita migliore...perché sbagli in partenza.
Questo e' il Canada con il suo freddo e gelido inverno, con le sue distese desolate ed i centinaia di laghi.
Ma e' anche un paese tollerante, stabile economicamente come pochi su questo pianeta, un paese sicuro da tanti punti di vista, dove le tue stelle avrebbero un futuro accademico, professionale, di qualità della vita di sicuro migliore rispetto che in Italia. Soprattutto vista la condizione in cui si trova oggi purtroppo il belpaese.
Questo e' stato l'inverno più rigido che si e' avuto negli ultimi 150 anni a quanto pare...per cui direi che sia ingiusto giudicare tutto in base ad un solo mese qui.
Io in Alberta non vivrei mai sorry, certo forse le possibilità lavorative sono tante ma non ho lasciato Roma per trovarmi sperduta in mezzo al nulla del centro Canada.
Ho fatto un mio esame su chi – da italiano – torna in patria col cuore distrutto dalla nostalgia e da chi – come – non vede l’ora di rientrare in Canada ogni volta che si trova a dover combattere con l’arroganza degli italiani e l’incivilta’ che spopola ahimè in Italia.
Dunque dico che se non hai voglia di realizzarti, se parti già col piede: devo farlo non perché lo voglio ma perché mi ci hanno costretto, beh allora tutti I giorni il tuo cielo sara’ grigio qui in Canada.
Se hai voglia di fare, di lavorare, di realizzarti e dare un futuro sicuro e tranquillo alle tue figlie, beh allora il Canada ti apre tutte le porte.
Io faccio 2 lavori e desidererei che le giornate fossero di 36 ore per poterne fare 3! Ho un gruppo di amiche fantastico che ho creato da sola, una carriera, soddisfazioni giornaliere e una delle cose che trovo impagabile: la sicurezza di essere tutelata dal mio paese su tutti i miei diritti (sono recentemente diventata cittadina Canadese).
Dopo tutto il mio sproloquio dico : TU Alfredo vuoi davvero lasciare ciò che hai in Italia per amore del Canada?

alfredo angelini ha detto...

innanzitutto grazie per avermi risposto, diciamo che poteva non essere necessario. era uno sfogo di una mia particolare condizione psicologica un impatto.
amare il Canada? di certo no. rispettarlo? sicuramente sì.
voglio farlo? di certo no, sia io che mia moglie abbiamo un ottimo lavoro, non siamo ricchi ne benestanti ma non ci manca nulla,.
devo farlo? come padre penso proprio di sì. purtroppo al mio posto di lavoro manca solo una qualità, non è ereditario!
quindi io vengo qui solo ed esclusivamente per le mie figlie, per il loro futuro per il loro benessere.
mi mancherà l'Italia? inevitabilmente si. è inutile parlare delle qualità del clima del bel paese.
perché Edmonton? perché qui in Alberta nel nulla più assoluto, c'è più lavoro è meglio retribuito di quanto posso trovare in una grande città a sud.
alla fine a malincuore credo che quasi certamente abbandonerò l'Italia. il futuro delle mie bimbe vale più del caldo e del mare del sole anche in inverno, delle belle passeggiate in moto, di quelle in bici con le bimbe. il futuro ... quello sta in mano le mie figlie e quindi avranno sicuramente uno, in Italia sarebbe come giocare le loro vite alla roulette. per la cronaca oggi ho trovato due o tre probabili sponsor, con stipendi iniziali che oscillano tra il 14 e il 16 dollari ora. da quello che mi è parso di capire si può solo crescere si può solo migliorare. magari spostarsi di nuovo più a sud dov'è il clima e le città possono essere più accoglienti. oggi o domani parlerò con la comunità italiana qui ad Edmonton. spero vi siano di qualche ispirazione, e che mi aiutino a superare alcune delle paure.
grazie per avermi ascoltato.

Silvia Gangemi ha detto...

Ciao simona siamo 4 amici con un figlio a testa. Vorremmo trasferirci in canada. Come dobbiamo muoverci per primo chi contattare per un lavoro? Ciao grazue

Mm m ha detto...

Ciao Simona, volevo farti i complimenti per le tue informazioni. Sei gentile ed utilissima. Vorrei farti delle domande, ma non trovo un tuo contatto email da nessuna parte. Se hai la gentilezza di contattarmi, te ne sarei grata.

Matteo Gazzini ha detto...

Buon giorno Simona. Sono Matteo, ho 34 anni e sono intenzionato a venire a Vivere in Canada. La mia idea era di aprire un'attività in periferia, tra la civiltà e la natura. Ora la domanda che potresti farmi è: perchè vuoi venire in Canada? Perchè il Canada mi è sempre piaciuto come stato. Un altro motivo è che qui in Italia i dipendenti sono ultra tassati, ed aprire un'attività qui in Italia è davvero oneroso (tra documentazione, tasse, spese varie, ecc...). Sai darmi un'idea di massima di quanti soldi mi costerebbe acquistare una casa per me, la mia morosa ed una coppia di amici? Una casa che permetta a quattro persone (nella speranza che diventino di più) di vivere degnamente? Ciao, Matteo.