giovedì 21 maggio 2009

Come e dove

Con l'introduzione delle nuove norme, che interessano le domande di immigrazione permanente come lavoratore specializzato, voglio aggiornare le modalità di pagamento e di invio delle Applications. Per poter fare domanda di immigrazione è necessario pagare la tassa prevista. Ad oggi il costo della domanda (principal applicant) è di 550$ o 335€, al link è possibile avere una lista di tutti i costi previsti per i vari servizi di cui il CIC si occupa (è il sito in italiano). Come precisa il sito del CIC:

  • L'Ambasciata del Canada a Roma non accetta pagamenti tramite CARTA DI CREDITO.
  • L'Ufficio Visti dell'Ambasciata del Canada a Roma non accetta pagamenti in contanti, fatta eccezione per la somma esatta del pagamento richiesto, in dollari canadesi e se versata di persona.

Per i residenti in Italia il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario (in €) o deposito diretto, presso una delle filiali Banca Intesa Sanpaolo secondo le seguenti coordinate:

Nome: Ambasciata del Canada - Ufficio Visti
Numero Conto bancario: 100000560132
Agenzia 14 - Corso Trieste, Roma
ABI: 03069
CAB: 03219
CIN: E
IBAN: IT28 E030 6903 2191 0000 0560 132
SWIFT CODE (per transazioni dall'estero) BCITITMM

Una volta compilati tutti i documenti, pagata la relativa tassa, l'applicazione va inviata al seguente indirizzo:

Citizenship and Immigration Canada

Federal Skilled Worker

Centralized Intake Office

PO BOX 7500

Sydney, NS

B1P 0A9

Canada

se inviata tramite regolare posta, se invece si utilizza un corriere, sarà questo indirizzo:

Citizenship and Immigration Canada

Federal Skilled Worker

Centralized Intake Office

196 George Street

Sydney, NS

B1P 1J3

Canada

Per altre informazioni è possibile consultare il sito del CIC a questo link.

33 commenti:

Antonio ha detto...

Cara Simona,
ti ringrazio per la solerzia con la quale hai provveduto ad aggiungere informazioni aggiornate sul tuo utilissimo blog.
Ho "studiato" le modalità di application al programma del Quebec, se non ho capito male la differenza principale con quello federale sta nel non dover necessariamente svolgere una professione di quelle della famosa lista. I tempi per aver risposta sull'accettazione della domanda sembrano abbastanza rapidi (attualmente stanno rispondendo a chi fece la domanda entro febbraio). Però una volta ottenuta la risposta anche positiva, si deve richiedere la permanent residency al governo federale, quindi si dovrà ulteriormente attendere...
A questo punto non so quale sia la strada più conveniente da proseguire. Tu che dici?
Ciao, a presto

Marco ha detto...

ciao simona come va? volevo chiederti quanto tempo in totale (dalla prima richiesta al giorno in cui effettivamente parti) una persona deve aspettare mediamente se richiede la residenza permanente...ciao!

Simona ha detto...

Ciao Antonio, beh non c'e' una risposta semplice! Ad esempio: io non avrei mai fatto una domanda per il Quebec perche' non so una parola in Francese, mentre l'Inglese mi piace molto. Una domanda per il Quebec ti vincola, almeno in un primo periodo, a stabilirti li'. I Quebecchesi sono molto orgogliosi della loro provincia, vorrebbero diventare un Stato indipendente dal resto del Canada, che in molti considerano deleterio, visto che non e' una provincia ricca come molte altre. D'altro canto, come hai anche precisato te, hanno una politica di immigrazione meno restrittiva e quindi piu' accessibile, alla luce delle recenti nuove leggi sull'Immigrazione in Canada. La domanda federale invece, ti darebbe la possibilita' di scegliere dove vivere, su tutto il territorio Canadese, ma devi rientrare nelle 38 posizioni previste per poter fare domanda. I tempi sono molto diversi perche' le domande di immigrazione, che gli uffici visti di tutto il mondo ricevono, sono in numero molto diverse.

Simona ha detto...

Ciao Marco, qui tutto ok, e' arrivata la primavera e le attivita' outdoor (tipo jogging, bike, skateboards...) vanno alla grande!!
Le tempistiche relative ad un'Application possono essere molto variabili. Dipende anche dagli skills, dal background degli applicanti. Il mio caso, relativamente semplice perche' single e con un passato speso interamente in Italia, ha preso circa un anno e mezzo, ma e' stata una mia scelta partire un mese dopo aver ricevuto il visto, in generale si ha un anno di tempo dal giorno in cui si fa la visita medica, quindi puo' dipendere fortemente dalle proprie esigenze.
Considera comunque che dal 27 Febbraio 2008 le leggi sull'immigrazione in Canada sono cambiate, e' stata introdotta una legge che impone di appartenere ad una lista di 38 skills richiesti dal mercato del lavoro Canadese. Tutte le domande consegnate dopo questa data verranno lavorate in modo differente, ad oggi non ci sono ancora applicanti che hanno terminato le lunghe procedure di immigrazione, per cui e' anche difficile sapere se, l'introduzione di queste nuove leggi, ridurra' i tempi, come predetto dal CIC, o semplicemente "scremera'" (perdonami la metafora...) le Applications per il Canada.

Antonio ha detto...

Ciao Simona,
io parlo anche francese, percui non mi creerebbe grossi problemi presentare domanda per il programma Quebec, inoltre da quanto ho letto e visto Montreal è una bella città.
Sto controllando uno ad uno i documenti necessari per il programma Quebec, la prima parte.
Chiedono le copie di tutte le relevés de notes (in inglese report card) dalle elementari in poi...ma sarebbero le pagelle secondo te? Hai dovuto presentare simili documenti? Va bene i certificati di laurea e diploma...ma le pagelline sarebbe il colmo..
a presto!

Simona ha detto...

Ciao Antonio, ottimo se parli anche il Francese! Avrai un buon punteggio sulla Lingua ;-)
Per i documenti scolastici/accedemici io presentai solo il certificato di laurea, cmq un consiglio che dò a molti: i Canadesi sono molto pratici, se trovi qualcosa che risulta senza senso o eccessiva è senz'altro diversa da come sembra! Però lo so...da italiani, siamo pronti a tutto!! :-) Best luck!

Francesco ha detto...

ciao antonio,
noi abbiamo fatto la domanda per il quebec e ti posso dare i nostri tempi:
invio domanda al biq, bureau d'immigration du quebec, di parigi (metà maggio 08);
convocazione a parigi per intervista e rilascio del certificato di selezione del quebec (metà dicembre 08);
invio domanda visto a ambasciata canada a roma (metà gennaio);
inizio valutazione dossier (primi aprile 09);
tempi previsti rilascio visto (forse ottobre 09).
per le relevés de notes noi abbiamo inviato copia autenticata e relativa traduzione di: diplomi con giudizio finale delle medie; diplomi con giudizio finale liceo; diploma di laurea e certificato esami.
in fase di convocazione per l'intervista a parigi ci hanno richiesto alcuni documenti (es. estratto inps, originale diploma di laurea, ecc.) che abbiamo solo esibito. ciao.

Antonio ha detto...

Simona e Francesco,

verissimo, da Italiano mi aspetto di tutto dalla burocrazia, ma avendo vissuto 2 anni in USA mi aspetto una buona apertura mentale da parte dell'amministrazione Canadese.

Ti ringrazio per condividere la vostra esperienza, siete in due e questo è anche il mio caso.
Da tutto ciò che voi scrivete è fondamentale la documentazione per dimostrare la veridicità delle esperienze lavorative e degli studi, diciamo che da questo punto di vista ho quasi tutto già a posto.

A questo proposito, vi chiedo: avete allegato lettere di referenze da parte dei vostri datori di lavoro? Se si, cosa è importante dichiarare?

Avete sostenuto l'esame di francese prima di inviare la domanda a Parigi?

Una volta ottenuto l'OK da Parigi, il resto è solo una formalità o c'è la possibilità di veder negata la residenza permanente?

Scusate per le mille domande! :)

A presto

Marco ha detto...

ciao simona...secondo te tra i 38 skills c'è la professione medica? Credo proprio di sì ma non si sa mai!
ciao, vita e prosperità!

Simona ha detto...

Ciao Marco, la professione di medico e' tra quelle richieste, e devo dire che qui se ne sente davvero la necessita', visto che per una visita al pronto soccorso si aspetta anche 8 ore!
A questo post trovi tutti i 38 lavori ;-)

Simona ha detto...

Per Francesco: allora vedi, urge un blog informativo sul Quebec :-)

Antonio ha detto...

Simona,
tu hai sostenuto un esame ufficiale di inglese?
buona giornata!

Antonio ha detto...

hai fatto l'ELTS visto ora, scusa!

Simona ha detto...

Ciao Antonio, no problem! trovi diversi post sull'IELTS e su come e' "andato" il mio esame ;-)

Antonio ha detto...

in molte cose, l'importante è dire...è andata! :)

Antonio ha detto...

Ennesima domanda che magari ha già una risposta sul blog, hai dovuto iscriverti all'ordine degli ingegneri Canadese prima di presentare domanda? Anche io sono ingegnere.

Simona ha detto...

No Antonio, non e' necessario, tra l'altro non e' per nulla una cosa semplice l'equipollenza della laurea e l'iscrizione all'albo. Contaci almeno un paio di anni di studio/esami e soldi investiti. Alla fine ti daranno anche un anello, per il mignolo. Questo e' piu' un simbolo ed ha una interessante storia dietro.

Antonio ha detto...

Nel caso del Quebec, bisogna firmare un documento che sarebbe una dichiarazione d'intenti ad iscriversi all'ordine se si vuole esercitare la professione.
Probabilmente però funziona come da noi, ossia solo per fare la libera professione o per firmare progetti è necessaria l'iscrizione, mentre per i dipendenti no.

Simona ha detto...

Si' infatti e' come dici te, o anche per altre professioni regolate che prevedono l'iscrizione all'albo.

Francesco ha detto...

ciao antonio,
simona e io siamo compagni di blog, (anzi lei è la maestra e io il praticante). forse mi sono sovrapposto a lei nelle risposte e ti ho creato confusione. comunque, noi (non io e simona, però) siamo in 4, non abbiamo sostenuto nessun esame prima di andare a parigi, dove abbiamo sostenuto un colloquio (in francese e inglese) con un agente dell'ufficio immigrazione del quebec, che ci ha chiesto come, perchè, ecc.ecc. per un'oretta. poi ci ha spiegato come funziona la procedura, ci ha illustrato il sistema di valutazione e ci ha confermato che avevamo raggiunto il punteggio necessario per ottenere il certificato che ci ha consegnato in diretta.
noi abbiamo presentato le lettere, non di referenze, ma di dichiarazione ("il sig.xyz ha lavorato presso questa azienda dal al con funzione/ruolo/incarito ecc.ecc.. in fede nome cognome e timbro dell'azienda con i dati societari") da parte del datore di lavoro per confermare i lavori citati in cv e nel documento. tutti i documenti sono stati autenticati,tradotti in francese/inglese, postillati e giurati dal traduttore.una volta ottenuto l'ok da parigi ci si deve sottoporre all'esame dossier dell'ufficio visti federale, ossia moduli, certificato penale, certificati vari, visita, ecc. la fase federale è comunque vincolante e prende molto tempo. se la visita medica o i contrlli sulle residenze o qualche documento non sono conformi alle loro esigenze, il visto può non essere assegnato, ma credo/spero sia raro. ciao

Marco ha detto...

wooooaaaahhh! grazie simona per il link! buona permanenza nel Paese della foglia d' acero e a presto!!!

Simona ha detto...

Francesco non penso avesse frainteso Antonio! Io vivo a Toronto tu stai emigrando in Quebec, per il voi intendeva tu e tua moglie, non sapeva delle altre 2 donne ;-)

Antonio ha detto...

Francesco, intendevo come dice Simona, grazie per la risposta!
Ora preparo i documenti...speriamo bene!
Un abbraccio a tutti voi

Francesco ha detto...

Beh, sapete, da buon maschio italiano, degno di tanto premier, mi attribuisco conquiste anche se impossibili !
ciao a tutti.

aurelia ha detto...

Ciao a tutti e grazie mille dei vostri post, che trovo molto interessanti. Vorrei chiedervi una cosa: arriverò in Canada quest'estate con un WHV e mi chiedevo se fosse possibile estendere o cambiare il mio tipo di visto senza dover rientrare in Italia. Essendo una libera professionista e potendo svolgere il mio lavoro online, potrei secondo voi ottenere un "permanent visa" per continuare a svolgere il mio lavoro in Canada? Per chiarire un po' le cose, lavoro come Traduttrice Freelance. Secondo la vostra esperienza, sarebbe più facile ottenere un visto simile per il Quebec? Grazie mille dell'aiuto! Simona, i miei complimenti per il tuo blog, sto imparando un sacco di cose sul Canada e su Toronto! Happy Saturday, Aurelia

Simona ha detto...

Ciao Aurelia e benvenuta nel blog. La domanda che fai non e' di semplice risposta :)
In pratica il WHV non e' rinnovabile o estendibile, per rimanere qui o hai un'offerta di lavoro accettata dall'HRSDC oppure fai domanda di immigrazione permanente ma in 6 mesi e' praticamente impossibile avere un visto di immigrazione. In Quebec cmq ci sono regole meno restrittive sull'immigrazione. Se hai altri dubbi fammi sapere!!

aurelia ha detto...

Ciao Simona e grazie mille dei consigli! Appena rientrata in Italia, leggerò con attenzione tutte le info relative all'immigrazione in Canada e Quebec! Un bacione e buona domenica.

ana81 ha detto...

Simona ciao e complimenti da vero,mi chiamo Ana scusa per scrtura non coreta ,sono una ragaza russa spozata con italiano,abiamo 2 bimbi inseme e ho citadinanza italiana.lego lego ma non mi etantto chiaro tante cose.noi abiamo deciso di fare emigrazione ìn canada e mio sognio,ho tante domande -aiutami 1.le documenti se traducano ìn franceze e notariate perche noi vogliamo andare a parte de quebec.2 ma le documente dove si mandano e come ?3 per informazione piu chiare per me si vado alla ambasada di canada aROMA MI RISPONDONO ALLE MIE DOMANDE O MI GUARDONO MALE?grazie mille!

Ana 81 ha detto...

ciao Simona sono di nuovo io.si poi fame una lista per piacere piu semplice come devo fare da dove cominciare,tipo,che documenti devo preparare per mandare la domanda e dove?scusami ma mi e un po dificile.grazie,grazie

speedsound ha detto...

salve simona
la mia domanda su l'invio della documentazione,solo Compilare la domanda et Pagare le tasse
grazie anticipatamente

Simona ha detto...

Ciao, sul mio ultimo post ho scritto i passi per poter fare domanda. La documentazione va inviata includendo tutti i documenti richiesti quali esame IELTS e/o TEF, certificati penali, certificati accademici e cosi' via.

aslan kurtesi ha detto...

ciao simona sto in contatto con il sig.stefano che lavora nel makeitcanada. mi sta cercando un impiego come tecnico di eletrodomestici o saldatore.che ne dici si trovano queste mansioni ??..mi posso fidare di questo signiore ???

Simona ha detto...

@aslan kurtesi: la cosa mi sembra molto fishy, io non conosco questa agenzia ma cio' che ti consiglio e' di andarci coi piedi di piombo! Deve essere una delle tue qualifiche altrimenti non vedo come possa superare un processo di immigrazione...
In bocca al lupo!