giovedì 11 settembre 2008

Il mio Visto per il Canada

Oggi 11.09.2008 è una data importante per me e, di certo, per la mia vita futura! Ho avuto il mio visto di Permanent Residence. Ancora non mi sono ripresa del tutto dalla cosa devo dire!
Stamani sono andata in Ambasciata, come spesso è successo, per chiedere informazioni a riguardo. Fortunatamente avevo con me il passaporto. L'addetta allo sportello mi ha subito chiesto di lasciarglielo e di tornare alle 14,30 per riprendermelo! Ho fatto su e giù per Roma oggi, in una giornata di piena estate si può dire, ma ne è valsa la pena! Da principio credevo di essere stata fortunata ad andare al CIC e chiedere, ed in parte è così, ma in serata, al mio rientro nella buca delle lettere ho trovato la lettera dell'Ambasciata dove mi si chiedeva di inviargli il passaporto per il timbro del visto. E' datata 08.09.2008. Per cui, al più, sarei andata lunedì.
Ora 1000 idee affollano la mia mente, cosa farò, quando partirò, cose normali immagino. Un pensiero però va sempre alla mia famiglia, questa sarà davvero la parte più dura di questa lunga esperienza!!

101 commenti:

artan ha detto...

ciao simona
auguroni e complimenti per il traguardo raggiunto nel arco di un anno e mezzo davvero un tempo record

Simona ha detto...

Ciao Artan, grazie!!
Già ad oggi, l'Italia è il paese più veloce a lavorare le Simplified Application!! Per nostra fortuna direi!

artan ha detto...

si però bisogna dire che hai avuto le carte in regola...mai un documento fuori posto e così via spesso andavi ad interesarti in ambasciata...secondo la pratica bisogna curarlo come hai fatto te e nn lasciarlo lì a dormire

artan ha detto...

ricapitolando...la checklist dei documenti da 1-8...all' inizio hai consegnato i form compilati e poi a maggio 08 hai consegnato il resto dei certificati del punto 2- 8...correggimi se sbaglio

Simona ha detto...

Devo ammettere che il fatto di vivere a Roma mi ha agevolato in tutto l'iter. Certo poi aggiungi che sono pignola ;-)
Il mio parere è che tutta la SAP sia una grande sfida. C'è bisogno di una forte motivazione e non bisognerebbe lasciare mai niente al caso. In fondo, come ho già scritto, questa cosa sta per cambiare la mia vita!

Simona ha detto...

All'inizio si consegnano solo i form e si paga la tassa sì. Poi, dopo lunghe attese, l'Ufficio Visti ti invierà la lista completa di tutto ciò che devi presentare (la mia checklist). Ti saranno richiesti nuovamente i form.

artan ha detto...

sono della tua idea chi fa la domanda
deve essere fortemente motivato...e quello che ti "vigilare" sulla tua application

Simona ha detto...

E' proprio vero! Io sono quasi arrivata all'ossessione! Ci sono stati giorni in cui non parlavo d'altro! Credo di aver anche annoiato qualcuno...e me ne dispiace :-)
(Ogni riferimento a Mirko -il mio collega di lavoro- è puramente casuale!!)
Il sito di immigration.ca penso di averlo letto e riletto 1000 volte! Sapere che c'era qualcuno, che come me, aspettava per questo visto mi ha un pò "confortato" in questi mesi.

artan ha detto...

ce sempre qualcuno che vuol partire x canada :)...mi è venuto in mente...com. con l' ambasciata via mail, sportello li hai fatto in inglese o in italiano ?

Simona ha detto...

Diciamo che mail ne ho mandate solo 2, ma non è servito a nulla perchè ogni volta mi è ritornata una risposta automatica che mi consigliava di leggermi il sito del CIC. Comunque entrambe le volte le ho scritte in Inglese.
Allo sportello parlano benissimo l'italiano, in fondo è gente che vive qui. Per forza di cose, immagino siano costretti ad imparare un pò la lingua; visto anche il fatto che noi italiani non eccelliamo nell'essere poliglotti!! :-)

indianina ha detto...

ciao simona
auguroniiiiiii brava, hai visto che ce l'hai fatta!!!
La tua cambierà in meglio!!
A quando la partenza?

Fathima ha detto...

AUGORONI cara simona sono contenta per te... c'l'hai fatta. bravissima un augoroni veramente...

Simona ha detto...

Grazie ragazze! Finalmente ho il mio visto! E non so dire che gioia sia!! :-)
Per la partenza beh, devo concludere con le mie formalità lavorative, fare un censimento di tutto ciò che porterò in Canada ora e poi, negli anni e poi parto!! Più o meno ho stimato al massimo per i primi di Novembre 2008...se tutto procede secondo i miei calcoli!!

Silvio ha detto...

Ciao, anche io sono quasi laureato triennale in ingegneria informatica, ho una profonda ammirazione verso il canada e mi vorrei trasferire lì. Dimenticavo che anche io sono calabrese, hai per caso msn simona? :)

Simona ha detto...

Ciao Silvio, benvenuto nel blog ;-)
Mandami una mail così possiamo scambiarci i contatti. Trovi l'indirzzo nel mio profilo! Saluti alla mia Calabria!!

Anonimo ha detto...

Questo blog è incoraggiante....ho 36 anni, pensavo( ed a volte ancora lo penso) che fosse troppo tardi per me stare dietro ai sogni ed invece, simona, con il tuo entusiasmo, determinazione e positività mi stai dando nuova linfa!! Grazie. Francesca

Simona ha detto...

Ciao Francesca, io credo che a 36 anni tu sia ancora giovanissima e abbia ancora tanto da fare nella tua vita! In un altro post ho scritto una frase in cui in parte dico: We become old once we stop growing. Io ci credo veramente! In bocca al lupo per i tuoi sogni ;-)

Simona ha detto...

Ah! Oggi il mio Ecas è cambiato! Ora c'è DECISION MADE, in più il dettaglio che hanno ricevuto i miei esami medici e che sarò contattata per farmi sapere l'esito. Quando mi daranno la PR in Canada dovrebbe cambiare in COMPLETE. Manca poco!!! :-)

artan ha detto...

ciao Simona, una domanda....nei vari documenti/certificati presentati, hai allegato la copia dell' originale più la traduzione fatta da te in carta semplice ?...con le buste paghe o i 730 basterebbe la fotocopia ?
grazie in anticipo !!!!!!!

Simona ha detto...

Ciao Artan, io non ho tradotto nulla. I miei documenti erano in italiano o in inglese e all'Ambasciata mi dissero che in questo caso non era necessaria traduzione. Comunque per dare prova delle mie esperienze lavorative ho consegnato copie di: contratti di lavoro, buste paga, CUD e alcune lettere della banca dove si evince che mensilmente percepisco lo stipendio da parte della mia società.

artan ha detto...

quindi anche i certif. del casellario giudiziario, laurea, elenco degli esami ect. li hai semplicemente fotocopiati...meglio se è così, nn hai perso tempo con traduzioni inutili...

Simona ha detto...

No! I cetificati generale e dei carichi pendenti vanno consegnati in originale, non fotocopie! Certo, non è necessario che tu li traduca se sono in italiano. Mentre per il certificato di laurea deve essere la tua Università ad inviarlo direttamente all'Ambasciata, vogliono il certificato completo della lista di tutti gli esami ed i relativi voti.
Ma tu hai studiato in Italia? Eri minorenne quando sei arrivato qui?

artan ha detto...

infatti ce l' ho già il certificato rilascato dalla università con la lista degli esami (voti compresi)...dovrebbe apposto così

Simona ha detto...

Non puoi consegnarlo tu a mano, non lo accettano da te.

artan ha detto...

ok...chiederò all' uni di trento allora...

artan ha detto...

dom. come hai convinto l'amministr. della tua Facoltà a farti spedire il certificato all' ambasciata visto che per loro è del tutto estraneo un servizio del genere (credo possono rilasciarlo, ma nn spedire documentazione in giro) se tutti chiedesserò una cosa del genere che succedde ?!
ho hai presentato all' amministrazione della facoltà una richiesta esplicita del ambasciata ?

Simona ha detto...

Non è che voglio fare la pignola! Già in un altro post avevo parlato dei problemi che ho riscontrato con questa cosa. Sono stati categorici all'Ambasciata. Certo, ogni caso può essere diverso da un altro ed io ti potrei anche dire, provaci (non considerando che questa cosa è esplicitamente richiesta nella lettera dei 120gg), ma penso sia meglio non correre rischi!

artan ha detto...

infatti nn voglio correre rischi inutili, che protrebbero rallentare la pratica...mi chiedevo cosa hanno detto all' UofR (uni di Roma) :-)...quando gli hai chiesto la spediz. del certificato

Federico ha detto...

SIMO!!!!! brava!!.....sono contento x te....e poi ho avuto la notizia in anteprima......!!...ehehe....bene io continuo a preparare tutte le mie cose per la partenza.....e poi la mia ragazza a trovato un "CONSIGLIERE" DEL GOVERNO....per cui ci sta dando una mano anche lui.....saluti e auguri ancora!!!

Simona ha detto...

La mia Università non effettua questo servizio, non è stato semplice. Pensa che all'Ufficio Visti, quando andai a riferire questa cosa, quasi si arrabbiavano dicendo che arrivavano certificati di laurea da Tirana (già tradotti in Inglese) e noi qui, in Italia, non riusciamo a spedire una lettera!!
Dovrebbe cmq essere previsto in tutte le facoltà una cosa del genere, soprattutto adesso che siamo in Comunità e gli studenti vanno a studiare, o specializzarsi, all'estero! Certo un servizio a pagamento come è giusto che sia, ma che ci sia almeno!

artan ha detto...

dom.
altre cos'è che ti vengano in mente da stare attento nella preparazione dei documenti ?

Simona ha detto...

Ciao FEDE!! Allora ci troveremo in Canada ;-)
In bocca al lupo!

Simona ha detto...

Artan, l'altra cosa che mi ha fatto un pò "penare", ma magari per te è diverso, è stata la lettera di referenze del mio ultimo datore di lavoro. Tra l'altro sospettosissimo quando gliela chiesi.
Deve essere scritta seguendo con precisione (non assoluta ovvio...) la descrizione del tuo NOC. Io l'ho preparata così, aggiungendo i miei dati personali, la tipologia di contratto, il reddito annuo lordo. Tu in che rapporti sei con il tuo capo?

artan ha detto...

da Tirana spediscono facilmente certificati di laurea...xchè semplicemente così le cancellerie ci guadagnano visto i scarsi introiti che hanno. In più ce una mole nn indifferente di studenti che ne fanno richiesta

artan ha detto...

x fortuna ho un buon rapporto ma sicuramente gli dovrei dire il perchè della cosa....se no nn so come motivarlo...
tu l' hai preparato in inglese e poi gliel'hai fatto firmare

Simona ha detto...

No no, in italiano! Poi comunque per l'Ambasciata non dovresti essere stato tu a "compilare" la lettera di referenze. In fondo sono da parte della tua società ;-)

seppia20 ha detto...

WOW! Complimenti! Posso solo immaginare la marea di pensieri che affollano la tua mente. So che hai famiglia e lavoro che ti aspettano in Canada e questo è davvero un gran vantaggio. Visto come hai affrontato l'iter burocratico e hai tenuto vivo il tuo sogno fino ad ora, non dubito minimamente che avrai successo in Canada.

Se sei della Sapienza, puoi dirmi dove bisogna andare ( una volta ottenuta la tanto agognata laurea) per chiedere di spedire l'originale/la copia del certificato di Laurea in Ambasciata? Al SOrt? In Segreteria Amministrativa? Dal preside del corso di Laurea? Scusa la pignoleria ma come hai detto tu...non è mai abbastanza!

Simona ha detto...

Ciao seppia20, ahimè non ho famiglia, nè lavoro che mi aspettano in Canada, ma cercherò di cavarmela anche da sola! Grazie comunque per le tue parole di incoraggiamento! Non mi sono laureata alla Sapienza sorry non posso esserti di aiuto...ma concordo con l'essere "pignoli" :-)

seppia20 ha detto...

Credevo ci fosse tuo fratello in Canada e che avevi sostenuto un colloquio di lavoro che ti ha permesso di ottenere una sorta di lettera di assunzione da mostrare per il LMO. Cmq, se posso chiedertelo, in che Università di sei laureata?

Simona ha detto...

Sì, mio fratello vive in Canada ma non andrò da lui e non avrò il suo supporto, cmq preferisco non entrare in dettaglio. Non ho ancora nessuna offerta di lavoro, magari l'avessi avuta!! L'LMO a cui ti riferivi forse era la domanda che feci lo scorso anno quando ero lì con il mio Working Holyday Visa? Alla fine sono andata via, le cose si sono complicate con l'azienda ed io non avevo alcuna intenzione di restare in Canada "precaria" e con il terrore che da un giorno all'altro dovevo andar via perchè l'azienda non mi rinnovava il contratto. E poi non mi piaceva per nulla ciò che facevo. Io sono calabrese, seppur vivo a Roma da un pò di anni per lavoro, sono laureata alla Facoltà di Ingegneria dell'Univarsità della Calabria.

d ha detto...

Ciao Simona, complimenti. Io sono di Verona e pure emigro in Canada, a Montreal di preciso, tramite il programma selettivo del Quebec. Ho passato la visita medica il 3 settembre a Milano ed ora sto aspettando la lettera e/o email per inviare il mio passaporto.
Devo ancora pagare la RPRF, mi consigli di pagarla gia' adesso o di aspettare prima la lettera da loro ed inviare passaporto e ricevuta del bonifico assieme?
Tu hai aspettato 2 mesi dalla visita medica alla ricezione della lettera, io spero invece 2-3 settimane poiche' il programma del Quebec e' piu' sbrigativo!

daniel mordakhai ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simona ha detto...

Ciao d, io la RPRF l'ho pagata sotto consiglio del forum di immigration.ca, loro dicevano che il mancato pagamento avrebbe potuto ritardare la mia pratica di mesi!! Niente di vero, almeno per il caso CIC Roma. La lettera di PPR elencava tutto ciò che dovevo consegnare, tra cui la ricevuta del bonifico per la RPRF. Sarebbe bastato consegnare, oltre il passaporto, la ricevuta dell'effettuato pagamento, i tempi non sarebbero stati diversi. Certo, a meno del fatto che devi andare in banca prima per poterla pagare! Comunque, se vuoi star tranquillo, puoi pagarla anche subito, sono dell'idea che la tua PPR arriverà da un giorno all'altro, perchè, come dici te, per il Quebec è tutto più sbrigativo. Pagandola ora, avrai un pensiero in meno. In bocca al lupo ;-)

daniel m ha detto...

quando ho preso la decisione per andare in Canada, inizialmente volevo
farlo con il programma federale, ma una associazione non profit dell'immigrazione mi aveva detto che per emigrare in Ontario, bisognava gia' avere un'offerta di lavoro da un datore di lavoro in Ontario, mentre per il Quebec non vi era bisogno.Per questo ho fatto l'application per il Quebec, anche se poi posso andare a vivere dove mi pare.
Visto che tu non hai gia' un'offerta di lavoro, mi domando dove sia la verita'?

Simona ha detto...

Ciao Daniel, ma tu ti sei candidato alla provincia o hai fatto una domanda di Immigrazione Permanente come Skilled Worker? Nel primo caso devi avere un'offerta lavorativa, nel secondo non è obbligatoria, tutto dipende da quanti punti ti servono per essere eleggibile. Hai fatto il test online sul sito del Governo Canadese?
Per il Quebec è tutto più semplice e sbrigativo, lascio a te capire come mai ci siano queste grandi differenze con le altre Regioni. Il lato positivo è, come dici te, che una volta ottenuto il Visto di Immigrazione puoi andare dove vuoi. Io purtroppo non conosco neanche una parola di francese e, ad essere sincera, non è una lingua che mi affascina. Certo, è solo una mia opinione!

daniel m ha detto...

Ho fatto domanda come Immigrante permanente Skilled worker, esattamente come te. Ma tu hai fatto domanda al Governo Federale, mentre io al Quebec quindi non ho fatto alcuna "interview" con il Governo Federale poiche' il Quebec si occupa esclusivamente delle proprie applications.
Per candidarsi all' Immigrazione alla Provincia credo si tratti solo delle Provincie poco abitate quali Alberta, Manitoba eccetera, o mi sbaglio?
Non sono sicuro, ma credo che se io dovessi decidere di andare a vivere in Ontario dovrei aspettare alcuni mesi dopo aver risieduto in Quebec.
Il mio francese e' buono, ma certo il mio inglese e' migliore visto che ho vissuto in USA per ben 4 anni. E quegli Americani la green card te la danno dopo 6-7 anni di lavoro in USA, disgraziati!

Simona ha detto...

Io non ho fatto nessuna interview. Forse a volte la richiedono, ma a Roma è raro. Comunque il PNP è per tutte le regioni, anche se l'Ontario è entrato a farne parte solo dal 2006 mi pare. So che in US è veramente dura riuscire a rimanere, troppi anni "precari". Proprio per questo motivo c'è tanta gente che prende la cittadinanza canadese esclusivamente per poter poi vivere in US.
Per la lingua, vedila come un'opportunità per perfezionare il tuo buon francese e poi deciderai cosa fare! Intanto preparati al grande freddo!!! :-)

daniel m ha detto...

niente intervista? che fortuna.
Allora prima la tua application e' passata nelle mani dell'Ontario, e dopo del Governo Federale? Oppure la tua application skilled worker era generale e non passava per alcuna provincia?
Si, a Montreal e' freddo, piu' che a Toronto e un po' meno che a Ottawa, pero' e' anche vero che Montreal possiede la piu grande citta' sotterranea al mondo e onestamente il vento freddo fra i capelli mi da una sensazione di goduria. Poi c'e' il sole anche quando e' freddo, mica come a Verona dove l'aria e' stagnante ed e' sempre nuvolo in autunno/inverno.

Simona ha detto...

No nessuna provincia, è stata lavorata a Roma. Sorry ma devo correggerti! Il più grande pervcorso sotterraneo è a Toronto: il PATH lungo 27 Km, è anche il più grande centro negozi del pianeta! ;-)

daniel m ha detto...

Eccola gia', la battaglia campanilistica. Cito wikipedia da http://en.wikipedia.org/wiki/Underground_city:

Arguably the most famous underground cities are Montreal's Underground City, used by more people than any other locale, and Toronto's PATH, which according to Guinness World Records is the largest underground shopping complex in the world with 371,600 square metres of retail space. [1] The Montreal underground city, however, is used more often, has more shops, and is connected to more underground metro stations.
Inoltre da http://en.wikipedia.org/wiki/Underground_City,_Montreal pare che il tunnel di Montreal sia lungo 32 km!!

Simona ha detto...

Beh, una bella sfida insomma ;-)
Comunque sono molto utili questi tunnel sotterranei, anche d'estate!!

dreamingcanada ha detto...

Ciao Simona, congratulazioni!!!

Io sono a Toronto da 3 settimane con il WHPV per 6 mesi e già sto pensando che in Italia non ci voglio più tornare. Non perché - come hai scritto tu nel tuo primo post - io non ami il mio Paese, ma perché qui si vive meglio, la qualità della vita è più alta e si pensa al futuro. Sono bastati pochi giorni per capirlo.
Grazie per questo blog, quando e se deciderò di avventurarmi sullo stesso cammino sarà molto utile!!!

Simona ha detto...

Ciao dreamingcanada, io sono della tua stessa opinione! Già dai primi giorni, è facile capire come in Canada la vita possa essere migliore, e lo so è triste a dirsi ma è così! In bocca al lupo con il tuo WHV ;-)

daniel m ha detto...

ma sono riconosciute le lauree quadriennali in Canada??

daniel m ha detto...

una domanda Simona. Le lauree quadriennali sono riconosciute in Canada? Ho una laurea in Economia. Mi e' venuto il dubbio!

Simona ha detto...

Ciao Daniel, cosa intendi per "riconosciute"? Questo è un argomento molto delicato!! :-)
Per esercitare alcune professioni è necessario fare l'equipollenza della laurea. In ogni caso se vuoi lavorare come professionista, e quindi usare il tuo titolo, devi farti riconoscere la laurea da un ente autorizzato, solitamente questo tipo di processo prevede degli esami, un tirocinio assistito e un certo numero di ore di lezione. Nella lista dei link utili trovi: "Lavorare in Canada con le proprie qualifiche" se vuoi approfondire l'argomento.

daniel ha detto...

no, non intendo fare alcuna di quelle professioni regolate. Mi domando solamente se la mia laurea quadriennale di Economia e Commercio sia riconosciuta come Bachelor Degree in Canada. Comunque, ho anche un graduate certificate dagli USA quindi quest'ultuma dovrebbe essere riconosciuta come graduate certificate anche in Canada, o no?

Simona ha detto...

Se hai la laurea quadriennale, vecchio ordinamento, è un Master Degree e non Bachelor. Puoi vedere questo link per farti un'idea. Probabilmente, se porti una traduzione del tuo certificato di laurea potrà essere considerato come prova del fatto che tu sia laureato in Italia. Non so fino a che punto una laurea in Economia e Commercio dell'Italia possa valere in Canada in termini pratici. Ma questo è un altro discorso. La cosa che avrà più peso saranno le tue esperienze lavorative e quanto queste, "calzeranno" con le reali esigenze del mercato del lavoro in cui ti andrai ad inserire. Ho fatto un giro di parole ma spero di essermi spiegata ;-)

dan ha detto...

avevo gia' sentito che una laurea di 4 anni vale come Master. Ma allora perche' l'universita' in USA me l'ha riconosciuta solo come Bachelor Degree e mi sono dovuto fare 2 anni di corsi per ottenere il Master of Arts? Immagino mi abbiano fregato?

Simona ha detto...

:-) Eh già Dan, un pò rimaniamo "fregati" per questa situazione è vero!! Il fatto è che non essendo un titolo conseguito in Canada o, nel tuo caso, in US non possono accordarti un Master Degree, questo dipende da tanti fattori ma credo che alla base di tutto ci sia proprio la grande differenza tra gli studi europei e quelli nord americani, per riferirmi al nostro caso. Poi io credo ci sia dietro anche un grande business!!!

Bruna ha detto...

Ciao Simona.
Complimenti di nuovo!Sei stata davvero determinata.
Dicevi che avevi imparato a memoria oò sito del amb canadese. Io uguale...! Del visto non so ancora niente. Penso di ritorante a Roma a mettà ottobre. Anche se la prima volta non mi hanno detto niente voglio ritornare. Almeno non lascio dormire la mia pratica. certo tu sei stata agevolta del fatto di vivere a Roma. Purtroppo mi tocca fare 7 ore di viaggio da Rimini. L'altro gg ho compiuto 8 mesi di processo ed ancora niente. Mi sembra tanto per un SPOUSE CLASS!!!Vediamo....In bocca a lupo

Simona ha detto...

Ciao Bruna e grazie dei complimenti! La tua pratica sta andando parecchio lunga considerato che sia un ricongiungimento familiare è vero. Il mio consiglio è di verificare direttamente con loro se non ci sono stati intoppi nell'iter del processamento. In bocca al lupo e facci sapere!! ;-)

Bruna ha detto...

Ciao Simona, volevo chiederti un'info riguardo alla Laurea. io mi sono laureata a Bologna con una laurea in Economia del Turismo - 3 ennale.Una volta in CA volevo fare un master. Come devo fare per riconoscere la mia laurea? Lo devo legalizzare qua in Italia? perche in ambasciata Canadese mi hanno detto che non lo fanno. O lo traduco e lo legalizzo in Ca?
Grazie
Bruna

Simona ha detto...

Ciao Bruna, di preciso non so come funzionano queste cose, per le iscrizioni ad Università Canadesi. So, comunque, che devi farti riconoscere gli studi da un Ente Canadese preposto nel farlo. A questo link trovi una lista delle organizzazioni che effettuano questo tipo di riconoscimenti. Non ti nascondo che non è mai semplice far valere i propri studi all'estero. Non basta una semplice traduzione del proprio certificato di laurea, spesso bisogna fare esami, seguire corsi, pagare istituzioni che facciano richieste alla propria Università. Insomma l'iter da seguire è un pò lungo e tedioso! Come per l'Application for Permanent Residence: armati di pazienza insomma!!! :-)

Bruna ha detto...

Grazie 1000!

Anonimo ha detto...

Cia Simona complimenti x il visto ti capisco per la lunga trafila ... io l'ho fatta x l'australia 5 anni fa !
2 lunghi anni ..... e ora eccomi qui a ricominciare tutto di nuovo per il canada .... solo che sta volta siamo in 4 a muoverci!!!!!!!
good luck per la nuova vita cosa importante esci dall'italia ma non dimenticarla!
Ciao
Matteo Sydney

Simona ha detto...

Ciao Matteo e grazie! Come mai vuoi andar via dall'Australia? Non si vive bene lì? In bocca al lupo!! ;-)

Anonimo ha detto...

Nulla da dire qui .... si sta bene e ottimo x mio figlio .... ma un poco meno x il mio lavoro!
Lo stile di vita in canada e' molto simile a quello australiano per cui ti posso dire che farai una bella esperienza Se mi posso permettere ti dico solo tieni duro per i primi 3 anni io li ho trovati i piu duri continua a credere nel tuo sogno .... ciao
Matteo

Simona ha detto...

Mizzica Matteo i primi 3 anni!??! Pensavo i primi mesi, le prime settimane! Comunque in piccola parte ho già vissuto la "separazione" dall'Italia e devo dire che non è stato semplice. Comunque come dice anche il sito del Governo Canadese "Feeling at home in a new country takes time" :-)

Anonimo ha detto...

... bella quella frase canadese ... mi piace
spero di avere tue notizie quando sarai oltreoceano ... mi piacerebbe sapere quale sono le sensazioni ti auguro un grosso inbocca al lupo ....
Take care
Matteo

Simona ha detto...

Grazie Matteo per l'incoraggiamento! Beh, ogni tanto rivisita il mio blog, continuerò a postare i miei consigli e le mie esperienze anche da oltreoceano!! In bocca al lupo anche a te!

Anonimo ha detto...

Dimenticavo di chiedere ma dove intendi vivere??
Ciao
Matteo

Simona ha detto...

Ciao Matteo, andrò a vivere a Toronto. Ho fatto lì la mia esperienza con il Working Holyday Program ed un pò conosco la città e come muovermi con la metro. Poi chissà! Non si può mai dire cosa succederà in futuro!!

Anonimo ha detto...

ok io penso alla west coast Vancouver ciao

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi,mi rivolgo a Simona( complimenti per il tuo blog a proposito,molto dettagliato e ben fatto)e a tutti voi che per vari motivi siete immigrati in Canada.

Volevo sapere se potete aiutarmi nel mio caso.

Sono venuto in Canada ormai diverse volte,la prima nel 2006.Mi sono fidanzato con una ragazza residente nel Quebec,posto fantastico,e da li a settembre dell'anno scorso ci vedevamo spesso ma ancora frequentavamo l'universita quindi non eravamo ancora in grado di spostarci definitivamente.Mi sono laureato l'anno scorso e ho avuto un working-holiday programm visa per 6 mesi,ho lavorato in un ristorante prima come cameriere e poi come barista,non potendo svolgere una professione migliore in quanto ancora non conoscevo bene il francese.Ad ogni modo la mia domanda di prolungamento del visa è stata rifiutata perche a mia insaputa non era rinnovabile,il mio sogno era di poter stare qui un anno cosi potevo poi chiedere la residenza permanente avendo acquisito il titolo di common in law con la mia ragazza per poi farmi sponsorizzare e tutto sarebbe stato piu facile.

A questo punto ho deciso di tornare in canada per cercare un lavoro migliore ed un azienda mi ha assunto,non ci credevo in quanto era un lavoro che in Italia ci sarebbero voluti degli anni x averlo.Comunque,io sono laureato in scienze lingiustiche per la comunicazione e l'impresa ma non ho molta esperienza lavorativa,se non qualche stage,avendo ancora 24 anni.Ad ogni modo,proprio nel finire di questa estate,la mia applicazione é stat rifiutata in quanto il mio salario era troppo bassa per il tipo di lavoro che avrei svolto.Purtroppo la mia manager ha pensato bene di non perdere altro tempo visto che erano passati piu di tre mesi,e non ha voluto alzarmi lo stipendio anche perche ovviamente non ero un elemento che avrebbe portato esperienza nell'azienda.

Di conseguenza adesso mi trovo nella situazione che ho praticamente poche scelte da poter fare,se non quella piu breve del matrimonio che ovviamente implica molti casini.Non so come altro fare per potere emigrare in canada in una maniera piu o meno veloce visto che sono ormai 6 mesi che non lavoro visto che ho dedicato anima e corpo alla mia passata procedura per essere ammesso,oltre ad un grande spreco di denaro,se vogliamo dire.

Mica potete darmi dei consigli?????
Sono veramente a corto di idee visto che le ho provate praticamente tutte.

Grazie. Domenico

Simona ha detto...

Ciao Domenico, mi spiace che la tua esperienza col Governo Canadese sia iniziata male. Ho letto attentamente il post e devo dire che sei ancora troppo giovane per perdere le speranze ;-)
Per il WHV sai che puoi chiederne uno all'anno? Sempre della durata di 6 mesi e fino al compimento dei tuoi 35 anni. Certo non ti auguro di andare avanti così ma di trovare una situazione più "stabile" per vivere lì. Visto che parliamo del Quebec non ho grandi conoscenze, forse Daniel, un altro membro del blog, potrebbe esserti più d'aiuto di me! Comunque mi chiedevo: hai mai pensato di fare una domanda di immigrazione permanente come Skilled Worker per il Quebec? I tempi sono molto più brevi rispetto al resto del Canada ed anche il sistema dei 67 punti è un pò diverso. Prova a vedere se sei eleggibile, sul sito di trackitt trovi anche un'idea delle tempistiche (puoi trovarlo tra i link utili). Se hai altri dubbi non esitare!

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,

innanzitutto complimenti il blog e' veramente ben fatto.

Vivo e lavoro a Londra attualmente e sto pensando di trasferirmi a Toronto tra 3-4 mesi.

Una ragazza di Toronto mi disse (un anno fa circa) che e' abbastanza agevole arrangiarsi..in loco

Ovviamente so che non e' facile rispondere ma ritieni sia fattibile trovare un lavoro direttamente a Toronto e svolgere le pratiche di immigrazione in loco ,io mi occupo attualmente di contabilita' ma non avrei nessun problema a lavorare inizialmente anche in professioni meno qualificate (nel settore delle costruzioni etc.)

Grazie e in bocca al lupo per la tua avventura

andre

Simona ha detto...

Ciao andre e benvenuto nel blog. Voglio essere diretta e dirti: no, non è per nulla semplice. Io sono qui da quasi 2 mesi con un visto di immigrazione, ed ancora non ho trovato lavoro. Le leggi di immigrazione sono cambiate dal 27 Febbraio 2008, io le trovo molto restrittive ma, molti dicono che sono dovute all'attuale crisi presente qui in Nord-America. Se hai meno di 35 anni potresti chiedere un permesso Vacanza-Lavoro di 6 mesi, magari con quello puoi venire qui e cercar lavoro. Senza nulla, cioè solo con un visto turistico, lo sconsiglio vivamente. Certo poi sta a te decidere. In bocca al lupo ;-)

Anonimo ha detto...

Grazie della risposta Simona.

magari faro' un giro come turista e poi vedro' (ho piu di 35 anni quindi non posso ottenere la vacanza/lavoro)

Ho fatto varie ricerche su internet ma tu che sei oramai una torontian mi sai dire qual'e' il sito migliore o piu gettonato per cercare lavoro specificatamente a Toronto (a parte workapolis)o per capire qual' e ' l'offerta reale di lavoro (come ti accennavo anche per lavori non ultra qualificati)

E per cercare casa/ stanza?

Take care

andre

Simona ha detto...

ciao andre, il sito più gettonato qui a Toronto, un pò per tutto intendo: casa, lavoro, acquisti online etc. etc. è la craiglist. Trovi il link nei miei link utili ;-)

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,

ti faccio un 'altra domanda poi x un po' non ti disturbo:

Toronto e una citta' con ore di sole e luminosita paragonabile all italia ?

spero non ti sembri una domanda strana ma ti assicuro che qui a londra molti italiani rientrano in patria perche' il cielo londinese e' sempre grigio e piove.....e anche per me dopo vari anni qui a londra questo sta diventando un fattore importante, ovviamente ho guardardato sul web le medie relative alle daylight hours ,rain , latitudine etc.(io sono stato poco a Toronto) ma non sono in realta' dati significativi in modo completo

grazie ciao

andre

Simona ha detto...

Ciao andre, sì le stagioni qui sono ben definite. L'estate fa buio alle 22, nelle giornate più lunghe dell'anno. Non piove molto, più che altro nevica! Ma cmq la cosa è concentrata nei mesi di Gennaio e Febbraio.

twister ha detto...

Ciao Simona! grazie per quello che fai!
una domanda veloce: io e il mio fidanzato faremo domanda come Permanent Skilled Workers in Canada (Vancouver) come common law partners ma non capisco chi deve essere first applicant dei due. dato che lavoreremo entrambi compileremo due moduli diversi nominandoci a vicenda come partner, giusto? ma poi possiamo spedirli nella stessa busta? aiutami, sono un po' confusa! grazie tante!!!

Simona ha detto...

Ciao twister, che cosa intendi quando dici: "lavoreremo entrambi"? Avete entrambi un'offerta lavorativa? Se così non fosse, basta una sola domanda, fatta da uno dei due, suggerirei quello che totalizza più punti per il soddisfacimento dell'eleggibilità. Il partner sarà presente nella domanda come "partner"!! Non servono 2 domande separate ma una sola, i versamenti però sono 2!! Se hai altri dubbi, non esitare ;-)
In bocca al lupo!

twister ha detto...

Simona sei un fulmine! finalmente qualcuno che i 3 righe mi ha risolto un dubbio nella maniera più chiara del mondo. Non abbiamo ancora un'offerta, perciò compileremo un solo modulo e sarò io a fare da capofamiglia visto che ho due punticini in più!
ancora una domandina: secondo te io devo fare lo IELTS per l'inglese? sono laureata in lingua e letteratura inglese, dici che non gli basta? il francese ce lo studieremo un po' per conto nostro invece! grazie ancora per l'aiuto!

Simona ha detto...

Ciao twister! Sì l'esame di IELTS per l'inglese o/e il TEF per il francese sono obbligatori. Tanta gente che ha lavorato o studiato in paesi anglofoni, per tanto tempo, si chiede la stessa cosa. E' prassi, per quelli dell'ufficio visti, ricevere questo tipo di documentazione, è quindi importante non farla mancare mai, onde evitare l'annullamento della domanda.

twister ha detto...

Ma se non sappiamo una parola di francese e sarà la seconda lingua nel nostro caso... che facciamo dichiariamo di non saperlo e non forniamo nessun certificato? bisogna avere per forza il certificato di entrambe le lingue? dici che è il caso di mettersi a studiarlo un po' giusto per arrivare a un livello base? oioioiii...io odio il francese!
grazie!

Simona ha detto...

Oh no, non è necessario! Neanche io so una parola di francese! Se la vostra unica lingua è l'inglese, allora sarà l'unico esame da fare. Quali sono i vostri skills? Quando consegnerete la domanda? Con la Simplified Application, all'inizio devi consegnare solo il form compilato e la tassa pagata. Tutto il resto vi verrà richiesto in seguito.

twister ha detto...

Oh che sollievo! niente francese!
allora io sono una redattrice/traduttrice di libri per bambini, il mio fidanzato è tecnico nella gestione della stessa casa editrice. Dici che è il caso di fare la semplified? accorcia i tempi? non è meglio tutto subito? dai, illustrami i vantaggi!!!!
sei mitica!

Simona ha detto...

Oh twister cool job il tuo ;-)
Cmq non si ha "la scelta", a meno che tu non abbia un'offerta lavorativa a tempo indeterminato, da un datore di lavoro canadese, DEVI fare la Simplified. Qual'è il tuo NOC? Rientri nella lista? Avete pensato di aprire un'attività qui in Canada?

twister ha detto...

oddio...questo non lo sapevo...quindi dobbiamo per forza fare la semplified?? io per il NOC sono un 5122. quindi che dovremmo fare? il tuo parere è vitale a questo punto!!

twister ha detto...

dimenticavo...non pensiamo di aprire nessuna attività, per il momento! ma siamo disposti a fare lavori che non siano per forza affini alla nostra esperienza lavorativa. io pensavo che forse la mia sperienza di traduttrice potrebbe essermi un po' più utile una volta lì.

twister ha detto...

sono andata un po' ad informarmi: la domanda simplified è per self-employed persons e la nostra categoria è proprio fra la lista di quelle richieste... ma noi abbiamo finora lavorato da dipendenti... fa lo stesso? il punteggio lo raggiungiamo abbondantemente. se vuoi ci scambiamo la mail, sennò ti intaso il forum!

Simona ha detto...

Ok twister!! Trovi la mia mail nel mio profilo personale ;-)

Simona ha detto...

Ehi twister, sei sicura sul NOC? Non l'ho trovato nella lista il 5122. E' corretto? La Simplified non è per i self-employed, anzi....credo che per quelli ci sia la Regular. Io ho fatto la Semplified, come tanti altri membri del blog.

twister ha detto...

Ciao SImona, ti ho scritto una mail!!! quando hai un secondo... grazie davvero...

twister ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ninuzzo ha detto...

ciao a tutti Io sono Sebastiano e da 12 anni che convivo a londra con la mia ragazza scozzo-canadese avrei bisogno di una informazione sono un cuoco da 15 anni e non so se devo fare la simplified application o la normale procedura di skilled worker,potreste aiutarmi vi ringrazio

Antonio Battaglino ha detto...

salve , chiedevo alcune cose sul canada . io faccio il camionista in italia , attualmente sono disoccupato , se chiamo una ditta in ontario possono loro farmi avere un visto? anche se temporaneo , minimo 6 mesi , poi con la patente italiana posso fare la conversione in canada ?io so che devo fare l"esame per il cdl 40 ore in sede la ditta si chiama challenger , qualche italiano puo darmi una mano?grazie

Simona ha detto...

Ciao Antonio, non conosco la ditta di cui parli ma per la patente so che qui dovrai prenderne una Canadese e in particolare quella della provincia dove andrai a risiedere, perche' ogni provincia ne richiede una diversa. Non c'e' una conversione diretta, l'Italia non rientra in uno di quei paesi purtroppo, a me e' toccato rifare tutti gli esami, quiz e 2 test di guida!

Daniela Maiorano ha detto...

Buon giorno Simona, complimenti per il Blog lo trovo utilissimo. Volevo chiedere delle info: sono italiana e sono sposata con un canadese, stiamo pensando di trasferirci in Canada, la cosa più facile per me è chiedere il ricongiungimento familiare, quindi fare la richiesta di residente permanete, la mia domanda è che tu sappia devo iniziare a fare la richiesta dall'Italia o andare in Canada con un visto turistico e fare la richiesta da li (sarà più veloce? si può fare?!) Grazie