martedì 23 settembre 2008

Getting Ready - Prima di partire

Prima di partire per il Canada, è necessario essere sicuri di avere tutti i documenti necessari per l’Ufficio Immigrazione al porto di ingresso ed una serie di documenti che risulteranno utili poi, per inserirsi nel tessuto sociale canadese.
I documenti da mostrare all’IO in aeroporto sono i seguenti:

1. COPR (Confirmation of Permanent Residence)
2. Passaporto valido
3. 2 copie della Goods to Follow List (GTF) di ciò che si ha in bagaglio
4. 2 copie della Goods to Follow List di ciò che si porterà in seguito
5. Prova dei Fondi (POF)

Oltre questi documenti, che verranno chiesti in fase di immigrazione, sarà utile portare anche i seguenti:

1. Certificato di nascita
2. Certificato di laurea o diploma
3. Licenze o certificati professionali
4. Lettera di referenze del datore di lavoro
5. Curriculum vitae
6. Patente italiana ed internazionale

Un suggerimento è di fotocopiare ognuno di questi documenti e conservare il tutto separatamente, inoltre andranno tutti tradotti in Inglese o Francese.
Questo link vi mostrerà la pagina del sito del CIC, dove vengono dettagliati i passi da seguire per chi si accinge a partire in Canada come emigrante.

66 commenti:

Fabio ha detto...

Ciao Simo....! Leggendo quanto dici mi chiedevo se anche per la family class devo produrre un a prova di fondi...? Nel senso i soldi io li girerei semplicemente sul conto della mia lei... e ancora se la traduzione dei certificati è obbligatoria o solo consigliata....? Per quelli di studio laurea ecc non ci sono problemi...., ma per il certifico di nascita?
ciao ciao

Simona ha detto...

Ciao Fabio, per la Family Class non è richiesta una prova di fondi ma, alla dogana del porto di ingresso, dovresti informare gli Ufficiali se stai portando un grosso quantitativo di soldi in Canada. I certificati non ti vengono richiesti in maniera "obbligatoria", è solo un consiglio che il CIC dà a chi sta per immigrare in Canada. Un documento in una lingua incomprensibile per chi legge, potrebbe non essere preso in considerazione. Pensa se fosse in giapponese! Potrebbe essere qualsiasi cosa!

daniel m ha detto...

Simona, io arrivero' in Canada via terra da Boston al confine col Quebec. Cambia qualcosa per i documenti rispetto a chi arriva all'aeroporto?

Simona ha detto...

Ciao Daniel, no non cambia nulla. Solo se hai la macchina e vuoi importarla in Canada devi avere qualche documento in più.

Simona ha detto...

Ah! Dimenticavo che per il Quebec hai bisogno del CSQ mi pare..

sergio ha detto...

ciao simona volevo qualche consiglio vista che sto pianificando do ritrasferirmi in canada ma con il permesso di residenza permanente....
la storia veloce è:
Sono sposato con una cittadina canadese da sett 2006,dopo essere rimasto in canada per 8 mesi,con prolungamneto della visa come turista,ci siamo trasferiti in italia,visto che io non potevo più restare in territorio canadese....
dopo un anno e mezzo in italia,e con una bambina che è arrivata tra noi nel mese di luglio,abbiamo constatatoche le ocndizioni di vita per il nostro futuro sarebbero state più fiorenti oltreoceano....
ok
cosa volevo sapere è:
io abito a salerno(in questo momento sono a quebec city fino al 15 ott)e quindi andare a roma per fare domande mi costa un pò,ma il problema è che l'uff visti è aperto 3 ore al giorno....vabbè....scusa se mi dilago...in sintesi,quando presento la domanda devo aver già fatto la visita medica;il certificato penale va presentato all'atto della domanda,tutti i certificati devono essere tradotti;la dottoressa Beata O. Halicz-Sepe
riceve solo su prenotazione,e gl'altri esami come le rx e il test del sangue devono essere prescritti dal mio medico e consegnati alla dottoressa.....in pratica cosa vorrei sapere è un pò cosa portare a roma quando vado all'ambasciata per non mancare cose importanti e sopratutto per non fare su e giù come,visto che non posso lasciare mia moglie e la piccola a casa....
quindi se mi fai una sintesi più dettagliata di cosa serve almeno per la prima tappa in ambasciata non farò un viaggio a vuoto grazie tanto in anticipo.....

p.s. hai fatto una bella scelta.....viverei n canada è stupendo,è sempre stato il mio sogno e si è realizzato in parte,ho la mia famiglila canadese,ora devo solo finire cosa ho cominciato,per cominciare a vivere un pò.....premettendo che ho trascorso gl'ultimi 8 anni in viaggio per l'europa è ora di cominciare per l'ultima volta.....ciao ciao

Simona ha detto...

Ciao Sergio, premetto che non sono informatissima sul Family Class Program ma, da esperienze di persone che ho conosciuto in questo periodo, posso dirti ciò che ho appreso. Innanzitutto la visita medica viene fatta interamente presso il centro analisi designato dall'Ambasciata. Dovrai chiamare e prendere appuntamento sia per le analisi che per la radiografia toracica. La Dott. Sepe la troverai anche lì. Richiedi che ti vengano fatte tutte le analisi in un solo giorno, vista la tua situazione logistica; io sono andata 2 volte perché la Dott. Sepe il primo giorno non era disponibile. Dovrai andare a stomaco vuoto, ti faranno lì il prelievo, non ti serve nessuna impegnativa del tuo medico curante. Il costo della visita in totale è di 252,00€. Saranno loro poi, ad inviare al centro medico di Parigi i tuoi esami. Io avevo un documento del CIC dove si richiedeva visita medica, nel tuo caso mi pare si possa fare ancor prima che venga richiesta.
Comunque, che io sappia, tutto dovrebbe essere partito da una domanda di ricongiungimento familiare che tua moglie avrebbe dovuto fare in Quebec. Non mi hai specificato se è già stata fatta questa cosa o meno! Solitamente dopo l'approvazione dello sponsorship, colui che è stato sponsorizzato deve comunque soddisfare alcuni criteri di selezione canadesi, come fare una visita medica o consegnare certificati penali e carichi pendenti. Per cui se hai già superato l’approvazione, puoi procedere con la visita medica e consegnare in Ambasciata anche tutti i certificati di polizia richiesti. Su questo link puoi trovare altre informazioni utili per capire come procederà la tua pratica. Spero di esserti stata utile e, se hai altre domande più specifiche, fammi sapere ;-)

indianina ha detto...

ciao simona ...il grande giorno di avvicina parlo dell'esame di IELTS. sto provando a chiamare il british council, ma non bo risposta. allora te la chiedo a te questa cosa: la prova orale si tiene lo stessogiorno e a quanto tempo di differenza tra le altre? in poche parole quanto dura sto benedetto test?
ciao e baci

Simona ha detto...

Ciao indianina, già, sabato hai la prova! Vedrai che oggi ti chiamano per ricordartelo! Sono ultra precisi!! Le prove avvengono in sequenza senza interruzioni, tranne la prova di speaking che è l'ultima delle 4. Molto dipende da quante persone ci saranno il giorno dell'esame. A me chiamarono un paio di giorni prima per chiedermi se volevo fare prima lo speaking il venerdì pomeriggio e poi le altre 3 prove il sabato mattina. Per motivi di lavoro e logistici dissi di no. Le sessioni di speaking vengono schedulate alla fine delle prime 3 prove, in pratica ti danno un bigliettino con su scritto a che ora avrai la prova ed in quale aula. Io l'ho fatta alle 16:30!!! Pensa che ero lì dalle 8 del mattino! Comunque non sono stata fortunata, tanta gente l'ha fatta anche alle 12:30, ad esempio. Se vuoi sbrigarti ti consiglio di sederti in prima fila! Assegnano gli orari distribuendo i fogliettini tra i banchi, quindi partendo dalla cattedra...fai 2 conti, io ero in ultima fila!! E comunque, se sei tra i primi banchi, sei anche più vicina allo stereo e questo ti agevolerà per la prova di Listening. In bocca al lupo ;-)

indianina ha detto...

grazie simo, ho bisogno di incoraggiamento...la vedo bruttissimaaaaa!!! sopratutto la prova scritta del tema; mentre la letttera è più alla portata.
Il mio punto debole è l'ascolto speriamo bene!
Sull' opuscolo c'è scrito di presentarsi li alle 8.30 e la prova inizia alle 9.
Seguirò il tuo consiglio mi metterò in prima fil sia per ascoltare meglio che fare la prova orale più presto possibile.

Simona ha detto...

Dai indianina puoi farcela! Cerca di essere il più concentrata possibile e non parlare in italiano con nessuno quel giorno! Vedrai che troverai anche gente straniera per cui non sarà un problema. Le prove di Writing e di Speaking sono le uniche un pò a "discrezione" di chi ti valuta, il mio consiglio per il tema è di non perderti in parole ma non essere parsimoniosa con le righe che scrivi, è senza dubbio la prova più dura! Dai devi raggiungere un 7, non è impossibile!!

Simona ha detto...

Ho scoperto, da esperienze di altri emigranti, che alla dogana del porto di ingresso vengono anche richieste delle foto tessere. In alcuni casi, se si è sprovvisti di tali foto, vengono fatte direttamente dagli IO, io però consiglio di esserne provvisti.

indianina ha detto...

ciao simona! ti ricordi di qualche argomento trattato all'orale?
Da come ho capito prima ti fanno parlare di te: hobby. lavoro ecc...
e poi c'è la parte più "difficile" cioè discutere di un argomento scelto da loro...
Sai dirmi di più

Simona ha detto...

Ciao indianina, don't worry lo Speaking dura soli 3 minuti! E' velocissimo! Gli argomenti trattati per il General Training sono davvero generici e semplici. Anche parlando di un tema specifico vengono richiesti pareri personali, ma per nulla complessi. Tipo: "Secondo te è stato un bene l'avvento della Televisione?". Argomento vecchio come l'invenzione della TV e su cui si potrebbe fare filosofia spicciola a iosa!!
Vedrai che questa sarà la prova più semplice! Per me lo è stata! Un grosso in bocca al lupo!!

indianina ha detto...

grazie!! poi ti faccio sapere domani com è andata..bacio

daniel m ha detto...

Ciao. Ho fatto i medicals il 3 settembre ed ancora non ho ricevuto la lettera dall'ambasciata. Non pensavo dovessi aspettare un mese e forse rotti anche per il Quebec program. Ma forse perche' a questo punto il mio file sta insieme alle domande federali?

Simona ha detto...

Ciao Daniel, in effetti sì, le pratiche per il Quebec sono molto più veloci. Solitamente dopo i Medicals il processamento della pratica si può considerare concluso. Non vengono fatte altre indagini o richiesti altri documenti, a meno che le visite mediche abbiano portato esiti strani. Penso insomma che tutto il tempo che passa tra la visita medica ed il PPR dipenda esclusivamente dagli IO dell'Ufficio Visti e da quanto loro siano impegnati in tutte le pratiche. A parte questo, sono dell'idea che a brevissimo riceverai il tuo PPR!! Facci sapere!! ;-)

Fathima ha detto...

Ciao simo come stai? volevo chiederti per l'esame di IELTS hai dato quello General Training o Academic? su che cosa hai studiato? quanto tempo hai meso per studiare? so che hai un'esperienza di(6 mesi in canada). Io il mio livello e 4.5 e voglio arrivare su 7.5 penso che sia impossibile.. cosa mi consiglieresti di fare? mi sto preperando in anticipo. Non ho ancora ricevuto la AOR e non riesco accedere ecas online tramite la mia ricevuta... non so che fare? cosa mi suggeriresti? grazie mille a che punto sei per la tua preparazione?

Simona ha detto...

Ciao Fathima! Per l'IELTS io ho comprato il libro che vendono al British Council con allegato un CD per l'ascolto e l'intervista dello Speaking. Credo sia utile anche per comprendere la dinamica dell'esame, come si compilano le schede e le varie tempistiche di ogni prova che sono fondamentali per una buona riuscita dell'esame. Trovi alcune informazioni sui post relativi all'IELTS e sia io che indianina abbiamo segnalato dei siti dove esercitarsi con l'inglese. Se devo dirti quanto ho studiato per l'esame non saprei...
Io ho studiato solo Inglese a scuola e all'università, ho frequentato scuole di lingua da quando avevo 20 anni! Ho fatto spesso viaggi all'estero e lo scorso anno in Canada ho fatto un corso di 6 settimane: English for Professionals all'Università di Toronto, un corso intesivo, tutti i giorni per tutta la giornata. Devo dire che quando ho fatto l'esame ho avuto la fortuna di poter andare un paio di settimane prima a Toronto e "ripassare" un pò la pronuncia e i vocaboli, nonostante tutto ti dico che parlo ancora molto male e il mio accento italiano è spiccatissimo!!

Simona ha detto...

Ehi Fathima, lunedì sono stata in Ambasciata per portare una domanda di un paio di miei amici e ho chiesto informazioni riguardo la nuova legge del Feb/2008. L'addetta dell'Ufficio Visti mi ha detto che ancora non sanno nulla, la lista dei lavori richiesti dal Mercato del Lavoro Canadese è ancora ignota! Dice che loro non sanno ancora come muoversi e tutte le pratiche (fatte dopo il 27.02.08) sono ferme in attesa di indicazioni da parte del Governo Canadese. Mi auguro che le cose si muovano al più presto altrimenti il loro obiettivo di ridurre il backlog si ritorcerà contro creando ancora più lunghe attese di quelle passate!!
Non preoccuparti se ancora non ti hanno inviato l'AOR, c'è un altro ragazzo che ha fatto l'applicazione a Maggio 2008 e ha ricevuto il 4 Settembre l'AOR e lui si candida con un AEO (vedi trackit). La sua pratica dovrebbe essere più veloce di una Simplified!

Fathima ha detto...

Grazie.. io pensavo di andare 6 settimane in UK magari inizio del prossimo anno per fare un corso di inglese intensivo. E'soltanto un'idea spero di riuscire realizzare perche veramente costa tanto.. grazie mille ti faro'sapere qualcosa.

Simona ha detto...

Fathima mi sembra un'ottima idea! Poi però devi continuare ad "esercitarti"! Altrimenti è facile perdere le conoscenze acquisite, ed io ne so qualcosa :-(

indianina ha detto...

ciao fathima ho fatto l'esame da poco, la tua idea di partire è giusta, purtroppo per soldi e per il lavoro e università non ho potuto fare niente di ciò.
Se ti serve aiuto sui materiale e dove reperirli puoi chiedere senza prob...io ho studiato molto sui siti online.
Ciao quando hai l'esame?

Simona ha detto...

Ehi indianina! Come è andato il tuo esame di IELTS? Non ci hai informato!! I 13 giorni sono passati vero?

Francesca ha detto...

molto utile il tuo blog per chi desidera trasferirsi in Canada. Io sono da poco arrivata a Toronto, anch'io da Roma, e ci rimarrò per quasi 2 mesi e mezzo, fino a subito prima di Natale, per il lavoro di mio marito. Continuerò a leggerti :-)

Francesca

daniel m ha detto...

ciao, sto aspettando a giorni l'invito per mandare il passaporto a Roma. Se quando ricevo l'invito vado direttamente a Roma con passaporto e ricevuta del pagamento del RPRF, me lo ridanno in giornata il passaporto??

Grazie

Simona ha detto...

Ciao Francesca, grazie per aver visitato il mio blog! Anche il tuo è davvero interessante ;-)
In bocca al lupo per tutto and enjoy Toronto!!

Simona ha detto...

Ciao Daniel, io in realtà ho fatto così! La tassa RPRF l'ho pagata un pò prima a dire il vero, quando sono andata in Ambasciata ero inconsapevole di aver ricevuto la PPR e l'addetta allo sportello mi disse che, anche se solitamente richiedono il corriere, mi avrebbe accettato il passaporto brevi manu, sono andata a ritirarlo poi nel pomeriggio. Non so però se è uguale per le pratiche del Quebec, so che ti serve anche un Certificato di slezione (CSQ), vero? Lo hai già o te lo daranno insieme al visto? Per me, comunque, puoi andare di persona e dirgli che sei disposto ad attendere anche il pomeriggio per la restituzione del passaporto, sono molto disponibili, non penso avrai alcun tipo di problema. In bocca al lupo and keep me posted ;-)

Teo.Fio ha detto...

ciao simona, è un piacere leggere il tuo blog e scoprire così tante cose su come scappare da qui :)
io ho la possibilità di essere trasferito tramite la mia azienda a Montreal, sei mica informata su cosa serve e cosa no burocraticamente per eventi di questo tipo? la cosa che mi preme di più in realtà è se posso portare mia moglie anche se effettivamente disoccupata all'arrivo. in ogni modo sarà mia premura passare all'ambasciata a chiedere più info possibili così da lasciare qualcosa qui per i lettori.
ciao ed in bocca al lupo!

Simona ha detto...

Ciao Teo e benvenuto nel blog! Hai una bella fortuna ad essere trasferito dalla tua azienda ;-)
Il processo non dovrebbe prevedere nessun LMO per il tuo work-permit, seguirai il "Entrepreneurs and intra-company transferees", per taluni lavori, la moglie di chi fa richiesta di WP può avere un open-work-permit e lavorare per chi vuole durante il periodo di permanenza lì in Canada. Certo il Quebec è tutta un'altra provincia e non sono certa riguardo le dinamiche che ne regolano i permessi ed i visti...
In bocca al lupo!! ;-)

Fathima ha detto...

Ciao Indianina,
come andata l'esame? grazie dal consiglio.. Veramente io avevo studiato l'inglese scuola superiore ma non parlandone si dimentica facilmente.. pensavo di fare un corso in UK il prossimo anno e daro' l'esame verso giugno 2009 credo di avere abbastanza tempo. Grazie in bocca al lupo
mi fai un favore se mi puoi indicare il materiale su cui avevi studiato? e come ti e sembrato l'esame? hai dato il general training o academic?
Scusa ancora

Fathima ha detto...

Cara Indianina
Stai tranquilla che andrà bene.. so cosa significhi studiare e lavorarare duramente.. e non avere mai abbastanza soldi per permeterti di fare i corsi d'inglese, perche in italia costano tanto questi corsi anche privatamente; per quello che spero di andare in UK per 6 settimane. i prezzi sono conveniente.. cmq

Simona ha detto...

Ehi Fathima! Allora non leggi il mio blog!! :-)
Trovi dettagli su questo post per l'esame General Training dell'IELTS, troverai anche i link postati da indianina. Comunque l'esame va fatto dopo che ti arriva la lettera dei 120gg, le tempistiche sono ancora incerte a causa della nuova legge, non ti conviene rischiare di perdere la validità dell'esame e doverlo rifare. Anche perchè lo trovo parecchio costoso...

Fathima ha detto...

Cara super simo.. ho letto veramente i tuoi consigli ho anche trovato cose utili su IELTS. In questo sito www.esameielts.it che ho anche contatto con un docente di torino... penso che farò l'esame dopo che avrò saputo qualcosa dalla CIC all'interno dei famosi 120 giorni.. pero' dovro' studiare gia da adesso per avere almeno 6-8 punti..
E tu? sei quasi pronta? sai che ti invidio tanto. ma sono contenta per te..

Simona ha detto...

Ciao Fathima! Fai bene a studiare già da ora. Non si finisce mai di imparare e poi è meglio arrivare al giorno dell'esame senza ansie!!
Io sono ancora a lavoro ma da lunedì sarò ufficialmente disoccupata e pronta per fare tutti i bagagli e partire! Sarò a Toronto per Domenica 19 Ottobre e già penso a come sarà la mia esperienza di landing in aeroporto...

artan ha detto...

ciao Simona...quindi ci si avvia per la partenza, anticipando dal novembre...complimenti ancora.

Simona ha detto...

Ciao Artan, sì ho deciso di partire senza "temporeggiare", più che altro perchè si avvicina l'inverno ed iniziare un "trasloco" con la temperatura sotto zero non è l'ideale e poi soprattutto perchè è molto difficile trovare lavoro in mesi come Novembre e Dicembre. Solitamente a fine anno si chiudono i conti e non si fanno assunzioni...per cui devo affrettarmi!! :-)

artan ha detto...

ottime ragioni direi sopratutto quello del trasloco. Ti auguro di trovare l' impiego prima che chiudano i conti :-). Di questo altalenante delle borse e i vari crolli finanziari avvenute in Usa e in mezzo mondo, del Canada nn ho sentito proprio nulla....

Simona ha detto...

Thx Artan ;-)
Per questa crisi immagino che gli USA si portino dietro tutto il Nord-America...e probabilmente anche l'Europa!! Speriamo bene!!

artan ha detto...

...sperò anch'io che nn abbia conseguenze gravi e sopratutto duraturi...tant'è che nn è che puoi fare altro :-).
Ciao Simona
a presto

certo ha detto...

scusami, mi chiamo Luigi e sto seriamente meditando di emigrare in Canada, ma ho bisogno di consigli.

cosa consigli di fare: di provare a chiedere un temporary work visa qui dall'Italia (vorrei lavorare come insegnate ma credo che mi serva un'abilitazione locale) oppure di andare in canada magari per un periodo di qualche mese e cercare lavoro laggiu?

Ciao e grazie

Luigi Mondino

mondogigi ha detto...

Ho sbagliato a scriver il mio ome account

Luigi Mondino

Simona ha detto...

Ciao Luigi, mi serve qualche altra informazione su di te. Tipo la tua età. Non è per impicciarmi :-) ma solo per sapere se puoi richiedere un permesso di lavoro temporaneo aderendo al Programma Working-Holyday Visa. Un permesso di lavoro non può essere richiesto senza offerta lavorativa. Poi: sei laureato? Hai più di 4 anni di esperienze lavorative??

mondogigi ha detto...

allora, ho 33 anni e sono laureato in Filosofia, ho fatto molti lavori (senza soluzione di continuità) ma ho esperienza nel campo dell'insegnamento (come docente e come responsabile di istituto).

Pensavo di iniziare con un viaggio "vacanza" di sei mesi in cui iniziare a cercare lavoro.

Grazie

Luigi.com

Simona ha detto...

Ciao Luigi, visto che hai meno di 35 anni potresti chiedere un permesso vacanza-lavoro di 6 mesi. Così avresti la possibilità di renderti conto com'è il mercato del lavoro canadese nel tuo settore...senza nasconderti che il settore dell'insegnamento è una "casta" ultra-pagata e per cui quasi inaccessibile per un immigrante. In più, come dicevi te, c'è bisogno dell'equipollenza della laurea e dei vari titoli di studio necessari all'insegnamento. Inoltre non sono certa che con un Working-Holyday tu abbia la possibilità di lavorare come insegnante; sul mio erano precisati alcuni lavori non contemplati con questa tipologia di Work-Permit e tra questi c'era: teacher. Comunque puoi sempre chiedere all'ufficio di Via Salaria del CIC dove rilasciano questi permessi di lavoro. In bocca al lupo!

fathima ha detto...

Ciao Simo, Buon viaggio e buona sistemazione a toronto, hai fatto bene di partire a ottobre.. sarò curiosa di sapere la tua esperienza di landing..

Grazie ancora e in bocca al lupo per tutto...

Un bacio

indianina ha detto...

ciao simo ho letto adeso ch hai deciso di anticipare la partenza!! Fai buon viaggio e raccontatci tutto del Canada...tra poco ti raggiungo anchio...FORSE.

un bacio

daniel m ha detto...

Ciao quando parti per Toronto? Io sono in uno stato di suspence poiche' devo ancora ricevere la lettera dall'ambasciata per l'invio del passaporto a Roma. Ogni giorno controllo la cassetta postale, con delusione. Sul sito del governo si puo vedere "application status" aggiornato settimanalmente e la mia applicazione e' "in process" ma ho letto altrove che invece lo aggiornano ogni 3 mesi. Ne sai qualcosa al riguardo? Sono passati un mese e mezzo dal giorno della visita medica. Grazie, ciao!

Simona ha detto...

Ciao Daniel, io sono in mezzo a 1000 preparativi, soprattutto per scrivere la lista dei Goods to Follow!! Parto domenica mattina! In effetti la tua pratica sta tirando parecchio alla lunga. Immagino il tuo stato d'animo! E' frustrante aspettare senza avere tempi certi...
Per l'eCas solitamente viene aggiornato ogni qualvolta sia necessario. Voglio dire, il mio è sempre stato in process, ma dopo avermi dato il visto è passato a: Medical Received e Decision Made. Credo che dopo il mio landing in Ontario passerà a Complete la prossima settimana. Credo che non cambia comunque finchè non ti danno il visto. Almeno a me è successo così. In bocca al lupo!

daniel m ha detto...

hai fatto la visita il 31/07 e hai ricevuto il visto l'8/09 perche ti sei recata di persona, altrimenti forse la lettera te l'avrebbero mandata a fine settembre? E' l'unica cosa che mi conforta. Quebec o Ontario che sia, mi sa che i tempi di attesa sono uguali dopo la visita medica.

Simona ha detto...

Ah no Daniel! Come dicevo nel post "Il mio Visto per il Canada", sono andata sì senza avviso, ma la sera quando sono rientrata a casa, ho trovato la lettera nella buca della posta. E' stata una pura coincidenza che io sia andata in Ambasciata proprio il giorno in cui mi sarebbe dovuta arrivare la PPR! Certo al CIC risultava già inviata la richiesta passaporto, per cui hanno accettato la consegna brevi manu. Comunque penso anche io che è possibile che i tempi siano gli stessi, anche se tu fai domanda per il Quebec.

Anonimo ha detto...

Ciao Simona.
Tutto ok? sei ancora a Roma o già in Canada?

Avrei una domanda, per ottenere la patente internazionale è possibile fare domanda anche in Canada o è meglio farla in Italia?

Ps: ho ricevuto il passaporto! Credo sarò in Canada per gennaio.

Ciao ciao e grazie Fabio

Simona ha detto...

Ciao Fabio e complimenti per il tuo visto!! Per la patente internazionale puoi richiederla solo in Italia presso gli uffici della motorizzazione della tua città di residenza. Ricorda però che, come immigrato, è valida solo per 30gg, dovrai quindi prendere quella canadese appena arrivato...o quando lo riterrai opportuno certo! Io sono ancora qui in Italia, parto domenica mattina!! Ciao a presto!

Anonimo ha detto...

Grazie!
Beh allora buon viaggio!!!!!!!
A presto!

Fabio

Ps guardavo le temperature non è ancora poi così freddo!

Claudia ha detto...

Ciao Simona, non so se leggerai questo post. Ci provo ugualmente: ho letto della lista che bisogna presentare riguardo le cose che si hanno al seguito e quelle che ci "raggiungeranno" dopo. Il mio dubbio è il seguente: devi elencare, ad esempio, uno ad uno i pantaloni che stai portando? uno ad uno gli slip? e per quel che riguarda il valore, come faccio a calcolare quanto mi è costato il paio di scarpe ics se non ricordo il prezzo? Grazie mille. Sono un po' in confusione.

Simona ha detto...

Ciao Claudia, ti rispondo al volo. Si' devi consegnare una lista completa, trovi i moduli per la lista al link che ho postato, dal sito del CIC. Ovvio puoi scrivere in generale, nel senso: 25 pants, 33 sweaters, io almeno ho fatto cosi'. Per ognuno va segnalato il generico valore, considerando ovvio che e' roba usata, ma credo che questa cosa sia voluta piu' che altro per avere un'idea del valore che ti porti in Canada e se ci sono oggetti o gioielli preziosi, il vestito di 80$ non viene considerato molto, mentre la spilla d'ora e brillanti di Damiani di 150,000$ ovvio si'! Cmq per non fare troppe distinzioni generalizzano e dicono che devi segnalare tutto, alla dogana poi, a meno che non vedano in lista oggetti preziosi, sono abbastanza permissivi. Ricordati anche il totale!! Io lo scordai quando arrivai qui. Cmq puoi mettere in lista cose generiche tipo: 100 pezzi: utensili da cucina, ad esempio, e gli dai un valore approssimativo, io ti consiglio di abbondare in cio' che porterai in seguito, non ci sono limitazioni e se non segni qualcosa potresti aver problemi ad importarla un domani! In bocca al lupo ;-)

Claudia ha detto...

Grazie mille Simona. Io e mio marito stavamo leggendo il tuo blog dall'inizio, quando ho visto che mi avevi risposto. A questo punto ti chiedo: hai portato gioielli con te? Io dovrei portare un po' di cosette e non ho ben capito se posso portarli con me al momento del viaggio.Ho capito però che vanno descritti nel dettaglio e se possibile devono essere accompagnati da foto datata e firmata dal gioielliere o da un gemmologo.
Cambiando un attimo discorso, leggendoti mi sono ritrovata a sorridere più di una volta perché rivedo nei tuoi scritti la stessa esperienza che da quasi 2 anni stiamo vivendo noi. Le emozioni, le paure, tutto...
Il prossimo lunedì ci aspettano a Roma per le visite. Mio marito è già a Toronto con la mente...e Lorenzo, 3 anni, racconta a tutti che non appena riempirà il barattolo delle monete dovrà prendere l'aereo per andare a Toronto!
Grazie per tutte le informazioni che fornisci in questo blog...mi aiuti a sentirsi meno sola e meno "folle" in questa scelta. Magari, se riusciremo a diventare residenti, organizzeremo un "party" per conoscerci personalmente. Tu Calabra, noi Siciliani.
Abbracci da Palermo

Simona ha detto...

Ciao Claudia, per i gioielli io consiglio di portarli tutti in questo viaggio. Tutta la documentazione che hai elencato, credo sia per evitare traffici strani di oro e preziosi ma se tu hai tutti i tuoi gioielli con te, elencati in lista, non ci sono problemi. Don't worry la vostra non è una scelta folle! Come avrai notato dai membri del blog c'è tanta gente che sogna il Canada ed io non posso che condividerla :-)
Siete pronti a cambiare proprio tutto? I vostri figli vi ringrazieranno un giorno, ne sono certa!! E' triste dirlo ma le prosepttive di vita future qui sono migliori, certo secondo il mio concetto di "migliore". Qualcuno potrebbe pensarla diversamente, ed è giusto.
Godetevi questi ultimi giorni in Italia, come TUTTI gli immigrati cercherete sempre giorni di vacanza per tornare "a casa" e ahimè, mi ci metto anche io, i giorni di vacanza qui sono pochissimi :-(
Sarò feliccissima di potervi conoscere una volta arrivati a Toronto!! Io adoro la Sicilia (dopo la Calabria, è il posto dove ho passato più vacanze...e adoro i dolcetti alle mandorle, la cassata, la granita con la panna, le arancine...etc etc) e devo dire che qui è ancora una delle regioni italiane con una certa fama, ma non preoccupatevi, è diventata mitica!! :-)

Elena ha detto...

Cara Simona,io e mio marito siamo nella fase finale della emigrazione...stiamo leggendo con molta interesse il tuo blog, tuo è un grande aiuto a tutti noi! Quindi grazie!
Noi abbiamo fatto la visita medica a Milano il 16 dic, e adesso stiamo aspettando altre notizie...secondo quanto detto dal medico, non avremo problemi. Dopo un lunghissimo periodo di attesa finalmete mi permetto di sognare e pianificare delle cose...Ma volevo chiederti una cosa...gli originali dei documenti inviati all'Ambasciata ce li restituiscono, vero? E quando?...
Ti auguro Buon Natale e felice Anno Nuovo!
Ciao ciao

Simona ha detto...

Ciao Elena ed in bocca al lupo col vostro visto di immigrazione ;-)
Per i documenti non so a cosa ti riferisci con esattezza. Ad esempio gli originali del certificato generale penale e carichi pendenti non ti verranno restituiti, per il resto se hai consegnato tutte le tue buste paga, forse quelle te le ridaranno indietro, ma in teoria non c'era bisogno dell'originale per questi documenti e bastava una copia. Anche il certificato di laurea rimarrà a loro.
auguri!

Elena ha detto...

Ciao Simo! A me hanno chiesto gli originali di tutti i titoli di studio,certificato di matrimonio e di nascita...questi spero che me li ridanno...gli certificati penali possono tenere..non mi servono.Ma per esempio le lettere di raccomandazione?Io gli ho inviato li originali....come richiesto...
Ciao ciao!

Simona ha detto...

Elena tutti questi certificati li tengono. Il certificato di nascita così come quello di matrimonio non è un certificato unico, viene rilasciato dal comune di residenza per cui non te lo ridaranno indietro, se te ne serve un altro dovrai richiederlo nuovamente al Comune. Per il certificato di laurea immagino tu non abbia consegnato l'originale della tua pergamena per cui anche questo è un documento che non ti verrà restituito. La lettera di referenze avresti potuto consegnare una copia o fartene anche te una copia, anche quella non viene restituita. In pratica tutti i documenti che ti sono stati espressamente riciesti non verranno ridati indietro, se invece hai consegnato qualcosa in più allora ti verrà ridata indietro.

michele tasillo ha detto...

ciao simona, io vorrei andare a lovorare a montreal, ho molti parenti li e mi chiedevo se entrando come turista poi uno riesce a trovare lavoro e se si cosa sarebbe utile che portassi con me?
grazie bacio

elena saldi ha detto...

ciao sono Elena, vivo a Montréal dal 16 Dicembre 2012, con marito e figlio di 7 anni. Entrambi sono cittadini canadesi, io ho inoltrato a maggio 2012 la richiesta di residente permanente, come ricongiungimento familiare. Ho gia' ricevuto a novembre il CSQ. Mi chiedevo se qualcuno sa dirmi i tempi per ottenere la carta di residenza permanente. Grazie

Simona ha detto...

@Elena: il CSQ e' solo un certificato di selezione, non definisce un inizio di lavorazione della tua pratica. In base al sito del Governo Canadese le tempistiche per una sponsorizzazione fatta dal Canada stesso sono di 15 mesi... possono esserci diverse variabili cmq...nessuno ti potra' mai dare una stima esatta.

Ariola Koci ha detto...

Ciao Simona.

Io ho fatto i documenti per Quebec.
Ho un dubbio che mi sorgere da un po di tempo, e proprio ora che è il limite della spedizione per posta (scadenza 31/luglio 2013) mi chiedo se è necessaria la traduzione della pergamena oltre ai certificati di laurea (conseguiti in Italia - in inglese legalizzato per Canada dalla prefettura di Bologna). In prefettura mi hanno detto che cosi sono a posto per spedire i documenti per CAnada.
Il mio dubbio è serve a loro la fotocopia tradotto delle due pergamene ????