lunedì 5 maggio 2008

Che cos’è l’esame IELTS?

IELTS”, o International English Language Testing System, è un diploma appositamente progettato per chi vuole studiare o lavorare in un Paese di lingua inglese.
L’IELTS non é un esame di profitto, ma una valutazione della conoscenza della lingua inglese da parte del candidato espressa su una scala da 1 a 9. Non si tratta dunque di un esame che “si supera o non si supera”.


Tipi di esame
General Training: adatta a chi si sottopone all'esame a scopo di studio non universitario, a scopo professionale o di immigrazione in Australia, Canada e Nuova Zelanda. Il Reading e il Writing sono più semplici che nella versione Academic in quanto bisogna dimostrare di possedere le abilità di linguaggio base sufficienti a vivere in un paese anglosassone senza grossi problemi.

Prove d'esame
L'esame si svolge in quattro (4) diversi moduli. Per le prove di Listening e Reading vengono consegnati due fascicoli con i testi dell'esame e un foglio per le risposte. Per la prova di Writing viene fornito un altro fascicolo con le indicazioni e un foglio protocollo dove scrivere i testi richiesti. La prova di Speaking viene registrata su cassetta, mentre l’esaminatore annota direttamente le diverse abilità di linguaggio del candidato.


· Listening
La prova di ascolto si svolge in circa 35 minuti.

Al candidato all'esame viene chiesto di ascoltare una registrazione, comprendente diversi dialoghi su vari argomenti di uso comune.

Scopo del test è valutare la capacità di cogliere i dettagli di una normale conversazione quali indirizzi, titoli, nomi, e riportarli sulla scheda delle risposte.

La prova di Listening è identica sia per l'Academic che per il General Training.

· Reading
La prova di lettura si svolge in un'ora.

Al candidato viene chiesto di leggere vari testi sugli argomenti più diversi e rispondere alle domande richieste e completare degli schemi o dei riassunti con le parole del testo.

Questo test presenta diverse caratteristiche a seconda del formato d'esame richiesto:

- I candidati per il General Training hanno come testo brevi messaggi pubblicitari, descrizioni di attività commerciali e semplici articoli e viene loro richiesto di rispondere ad alcune domande riguardanti il testo proposto, riconoscere gli argomenti contenuti in ogni paragrafo, completare frasi incomplete e stabilire la veridicità di diverse affermazioni basandosi sul testo di riferimento.

· Writing

La prova di scrittura si svolge anch'essa in un'ora.

Il candidato all'esame deve scrivere due diversi testi, uno per ogni richiesta o "task".

Anche questo test prevede richieste diverse a seconda della versione d'esame scelta:

Ai candidati per il General Training si chiede come

- prima task
di scrivere una lettera, formale o amichevole, seguendo le indicazioni riportate.

- La seconda
prevede la trattazione di una problematica comune in forma di testo argomentativo, dove si richiede di esporre la propria opinione su tale argomento.


· Speaking

La prova di conversazione si svolge in 12-15 minuti.

Al candidato si chiede di rispondere alle domande di un esaminatore, discutendo di sé stessi, dei propri gusti e abitudini e di problematiche sociali o politiche contemporanee.

Ad un certo punto della prova, l'esaminatore presenta un foglio con una richiesta e delle indicazioni su come esporre la propria risposta, che deve durare per un tempo di almeno 1-2 minuti.
L'esaminatore valuta la pronuncia e il lessico, ma anche la capacità comunicativa, la sicurezza, la chiarezza e la velocità di risposta.


Risultati
I risultati sono disponibili dopo 13 giorni dalla data dell'esame e vengono spediti direttamente a casa del candidato.
Si riceve un Test Report Form in cui vengono elencati tutti i moduli e la performance del candidato in ogni modulo, con un punteggio da 9 (Utente esperto) a 1 (Non utente).

La media dei quattro voti rappresenta il punteggio finale dell'esame.

80 commenti:

Simona ha detto...

Se cerchi altre informazioni sull'esame IELTS dai un'occhiata al sito: http://www.esameielts.it/

Simona ha detto...

Oggi ho fatto l'IELTS! La definitiva risposta su come sia andato la saprò tra 13 giorni. Per prepararmi un pò all'esame ho acquistato il loro materiale, un piccolo libro con qualche vecchia prova d'esame ed un CD per la parte listening e speaking.
Cosa ho da dire dell'esame?
Beh, il primo test è il listening, diciamo che era come me l'aspettavo perchè sul loro materiale è abbastanza chiara la dinamica della prova. Non ci sono cuffie ma uno stereo col volume a palla!! La seconda prova è quella di reading ed io consiglio a tutti di esercitarsi sulla velocità! Un pò tutti ci siamo trovati in difficoltà nel riuscire a leggere e capire le 3 letture e a rispondere a tutte le 40 domande della prova in una sola ora. La terza parte è quella di writing, la mia difficoltà è stata nel contare le parole!! Ti richiedono 2 task da, rispettivamente: 150 e 250 parole. Io ho calcolato approssimativamente per parole su numeri di righe ma guai a star sotto la soglia richiesta! Verreste penalizzati...se è un pò sopra doesn't matter.
L'ultima prova è quella di Speaking, in una stanzetta soli soli con il vostro intervistatore che registra la vostra voce e annuisce in tono di consenso senza che voi capiate il perchè!! Vi è richiesto di parlare di uno specifico topic dandovi la possibilità di appuntare per 60sec qualche parola su un foglietto. La mia difficoltà in questa prova è stato l'obbligo di seguire stretti tempi, si combatte coi secondi, la prova dura soli 15min e si viene interrotti continuamente per passare ad altro così può capitare di non riuscire ad esprimersi come si vorrebbe. Allenatevi con la velocità e la sintesi in ciò che volete dire!

Simona ha detto...

Oggi ho ritirato i risultati dell'esame IELTS. Giuro, non mi aspettavo questo tipo di valutazione:
Listening 6.5
Reading 6.5
Writing 6.0
Speaking 8.0
Avevo puntato tutto sul Listening mentre allo Speaking non avevo dato speranze!!
Alla fine per l'Ambasciata canadese saranno:
Listening 2
Reading 2
Writing 2
Speaking 4
Totale = 10
Sufficienti per raggiungere i miei 67 ma non abbastanza per farmi rilassare nella lunga e infinita attesa della mia Application...

Simona ha detto...

Un altro sito interessante dove esercitarsi per l'Esame IELTS è a questo link.

indianina ha detto...

forteeeee bravissima!!! anchio come te non punto molto sulllo speaking.
il mio forte è il reading e il listening sono proprio una capra...sai a suola di ascolto si faceva pochissimo e poi chi ha mia girato il mondo anglosassone?!
complimenti per il 8!!
ma scusa come fai a calcolare il punteggio dell'abilità sul sito del canada..ciò come converto il risultato ielts (da 1 a 9) in punteggio per il canada?

Simona ha detto...

Per il punteggio è molto semplice. Se hai un voto tra il 7.0 - 9.0 allora l'Ambasciata ti darà 4 punti (questo per ogni prova), se invece hai un voto tra 5.0 - 6.9 allora prendi 2 punti, tra 4.0 - 4.9 solo 1 punto e meno di 4.0 non accumuli alcun punto. Alla fine vanno sommati i 4 punti delle 4 prove e si ha il totale per il CIC.

Simona ha detto...

Ehi indianina! Mi chiedevo: quanti punti ti servono per l'IELTS? Quando finiscono i tuoi 120gg? Sai che in Agosto a Roma non ci sono esami per il General Training?

indianina ha detto...

lo so. lo so.
sono andata per la data di luglio ma piena, allora sono andata in ambasciata perchè i 120 gg mi scadono il 20 set, mentre l'esame è il 27 sett.
mi hanno detto che basta chiedere una dilazione della scadenza.
adesso senza le lingue ho 56 punti :(
mi servono moltiiiii...e non credo che riesco ad arrivarci!!
ma che tu sappia se non si arriva ai 67 punti non ti accettano proprio anche se lavoro da 6 anni

Simona ha detto...

DEVI FARCELA! C'è in gioco la scelta di tutta una vita! Purtroppo senza i 67 punti non credo tu abbia molte speranze. Di solito quando lavorano una pratica la prima cosa che controllano sono i 6 fattori di selezione e quindi il raggiungimento dei 67 punti per l'elegibilità. Mi è sembrato di aver letto da qualche parte che è comunque possibile procedere con l'applicazione giustificando tutto con una lettera in cui si spiegano validi motivi per cui il CIC dovrebbe accettare la tua domanda. Tipo: ho un lavoro molto richiesto dal mercato canadese e c'è bisogno di lavoratori skillati come me in Canada. Tanto per dirne una vah!! Ma non sono certa funzioni...

indianina ha detto...

speriamo bene..il prob che prendere almeno due voti superiori al 7 e ciò la vedo molto dura!! sai non solo devo prepararmi benissimoooooo all'esame, ma ho dei esami urgentissimi da dare all'uni...
Per darti un'idiea ho già fatto in questa sezione 8 esami...sono distrutta
Ma per il Canada questo e altro...al limite mi faccio anche l'esame di francese
sono tristissimna :(

Simona ha detto...

ahi ahi, mi sa che questa lettera è arrivata troppo presto. Immagino sarai parecchio stressata per tutte queste "prove" da superare. So come ci si sente...se avessi anche da studiare impazzirei! Beh se con il francese un pò te la cavi perchè non provare? Anche un paio di punti potrebbero essere utili? Ma hai parenti in Canada? Non hai possibilità di prendere punti con l'Adaptability? Zie, zii, cugini o robe simili?

indianina ha detto...

magariiiii....
sono tutti parenti di mio madre roba tipo cugino zii di mio padre e madre.
stiamo in rapporti con loro ma nella application non viene considerato un legame così alla lontana.
guarda sono contenta ma allo stesso tempo mi aspetta un anno terribile, poi non voglio ovviamente perdere questa opportunità.
impazzirò...che qualcuno mi salvi.
Quanti anni hai?

indianina ha detto...

non ti ricordi il titolo dei due temi (uno lettera confidenziale e l'altro su un argomento) vorrei esercitarmi, ma altre sui libri dell'IETS non trovo altri temi su cui esecitarmi.

Simona ha detto...

Sì dunque...Il primo tema riguardava una lettera. Dovevo scrivere una lettera al mio rettore dell'Università per elogiare il corso di un mio docente e il docente stesso. Spiegando cosa mi aveva attratto del corso, perchè il professore era tanto bravo (più degli altri), e come aveva contribuito questo corso, nel mio inserimento all'interno del mondo lavorativo.
Il secondo era un tema su un argomento fornito, di almeno 250 parole. Non ricordo esattamente la traccia, era qualcosa tipo: l'importanza di conoscere una seconda lingua e l'età giusta per farlo. Più o meno...

indianina ha detto...

ti ringrazio...come lo vedo difficile questo benedetto esame, per non parlare dell'esame di francese :(
è arrivata troppo presto la maledetta lettera!!

Simona ha detto...

...figurati, per quel poco che posso rendermi utile. Ti ci vorrebbero 20gg in un paese anglofono. Da sola, cioè senza italiani! Almeno abitueresti l'orecchio un pò di più alla lingua e potresti esercitarti nella pronuncia e nello speaking!

indianina ha detto...

ho trovato su internet alcuni siti utili per l'esame di IELTS, se vuoi possono mettere il link, con la speranza di potedr aiutare qualcuno.

Simona ha detto...

certo! Fallo pure, ogni informazione utile è sempre ben accetta!!

indianina ha detto...

http://www.aippg.com/ielts/ielts-downloads.htm

http://www.ielts-blog.com/

http://www.dialang.org/italian/index.htm

è tutto!

Simona ha detto...

Ottimo indianina! Io aggiungo un altro sito di ESL:
http://www.esl-lab.com/

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,
mi chiamo Darwin ed ho 35 anni.Sono laureato in fisioterapia ed ho ottenuto una working holiday visa.Vorrei farmi riconoscere il mio titolo in canada ma richiedono che le Università inviano loro direttamente la documentazione in inglese,cosa impossibile,come ben saprai.Come potrei fare per richiedere la residenza permanente in canada?Dovrei lasciare il lavoro in Italia per la working holiday visa,secondo te non vale la pena?
Grazie
darwin

Simona ha detto...

Ciao Darwin e benvenuto! Allora parto dalla tua laurea. Fare l'equipollenza della laurea non è una cosa semplice. E' purtroppo richiesto, ed obbligatorio in Canada, in molti casi in cui si debba esercitare la propria professione, come ad esempio il tuo. Questo, in pochissime parole, significherebbe che tu segua corsi e faccia esami in Università Canadesi che effettuano questo tipo di equipollenze.
Per quanto riguardo il WHV - Working Holyday Visa è solo un permesso di lavoro temporaneo di 6 mesi, non ha alcuna attinenza con la Residenza Permanente, che è invece una applicazione per poter immigrare per sempre in Canada.
La Permanent Residence è a tutti gli effetti una domanda di immigrazione, ci vogliono mesi e a volte anni prima che venga finalizzata. Come sto facendo anche io, la chiesi in Aprile 2007 ed ancora sono qui in attesa di una risoluzione per poter partire per il Canada!
Per il WHV io non posso dirti se devi lasciare il tuo lavoro. Io l'ho fatto comunque.. Ho lasciato tutto, mi sono licenziata, ho fatto bagagli e sono partita. Purtroppo allo scadere dei 6 mesi sono dovuta tornare però :-(
Certo non puoi mai sapere però come vanno le cose, l'unico dubbio io l'avrei sulla possibilità o meno di esercitare la tua professione. E' una cosa che richiede parecchio tempo e soldi, 6 mesi in fondo passano veloci fidati!!

Darwin ha detto...

Ciao Simona,
grazie per la tua risposta,ho letto in internet ed ho mandato più e-mail per chiedere all'associazione canadese dei fisioterapisti notizie sul procedimento per il riconoscimento,ma loro chiedono che l'Università italiana spedisca loro la nostra laurea e compilino un modulo con delle domande, in inglese,cosa che purtroppo,per molte Università è impossibile,non vogliono farlo.Hai detto che è difficile trovare lavoro con la working holiday visa,questo ovunque e per qualsiasi lavoro?La richiesta di residenza permanente è abbinata ad un determinato lavoro o può essere generica?
Grazie buona giornata e perdonami per tutte queste domande.
Darwin

Simona ha detto...

Ciao Darwin, immagino non sia per niente facile far comunicare le nostre Università con quelle Canadesi! Io ho avuto parecchi problemi anche per far inviare, dalla mia Università, il mio certificato di laurea all'Ambasciata Canadese a Roma. Pensa se gli avessi dovuto far compilare qualcosa ed inviarla all'estero!! Impossibile!!
Per il WHV non voglio generalizzare e dire che OVUNQUE e per QUALSIASI lavoro è difficile riuscire. Molto dipende da cosa cerchi e dove lo cerchi. Un discorso simile potrebbe essere fatto in qualsiasi paese credo..
Lavorare in un fast food o come commesso, pizza delivery...e via dicendo è più semplice da trovare che lavorare in una multinazionale. La maggior parte delle società non vuole investire su qualcuno che potrebbe non rimanere in Canada se non pochi mesi, ed è giustificata la cosa.
La domanda di Residenza Permanente come Lavoratore Qualificato non è per forza associata ad un'offerta lavorativa ma ad uno specifico skill che il candidato possiede, a delle esperienze lavorative maturate negli ultimi anni.

Simona ha detto...

Ah! dimenticavo Darwin! Dai un'occhiata a questo link magari trovi informazioni utili per il riconoscimento della tua laurea ;-)

Darwin ha detto...

Ciao Simona,
per richiedere il visto di residenza permanente devo farmi riconoscere prima la laurea?
Grazie
buona giornata
Darwin

Simona ha detto...

Ciao Darwin
no, non è richiesto il riconoscimento della laurea per poter fare domanda. Potrebbe servirti in seguito per poter lavorare con le tue qualifiche.

Anonimo ha detto...

ciao simona..stavo cercando informazioni sul canada e ho trovato il tuo Blog!!!innanzitutto grazie mille..cn il tuo bolg ho potuto trovare davvero molte informazioni!!
ma ne avrei bisogno di una specifica ke nn riesco a trovare!!sai x caso se una laurea italian viene riconosciuta in canada??io vorrei trasferirmi e mi sto laureando in economia mentre il mio fidanzato ke verrebbe cn me in giurisprudenza, ma nn sappiamo se c riconoscono le lauree!!sai niente su questo??e nel caso dovremo fare qualche esame??
grazie mille se mi puoi rispondere..è davvero importante!!!
simona(anch'io mi chiamo cosi):-)

Simona ha detto...

Ciao Simona, per essere chiari e concisi: no. Ahimè questa è una nota dolente per noi immigrati. Uno studia tanti anni e tra tanti sacrifici e poi deve ricominciare tutto daccapo :-(
In pratica per poter lavorare con inquadramento da laureato devi fare l'equipollenza della laurea. Il processo, non ti nascondo, è lungo e complesso e quasi come prendere un'altra laurea. Capirai anche che, le 2 facoltà di cui parli, ti formano per un contesto strettamente italiano per cui, ancor di più, non possono aver "valore" all'estero.
Questo è anche uno dei motivi per cui sono cambiate le leggi di Immigrazione in Canada. Si vuole dare la "precedenza" agli Applicanti in possesso di skills ricercati dal mercato del lavoro canadese. Essere un grande avvocato o un grande economista in una realtà diametralmente opposta a quella del Canada purtroppo, non favorirà l'eleggibilità ad una candidatura di immigrazione.
Certo, prendi sempre ciò che ti dico col beneficio del dubbio in quanto ancora la lista dei lavori richiesti per potersi candidare all'immigrazione, non è stata ancora resa nota dal Governo Canadese. Io parlo SOLO a rigor di logica e in base alle statistiche dei lavori richiesti in Canada. Tante parole per dirti poco hai ragione! Comunque tra i link utili ho postato qualche sito dove tratta l'argomento sui riconoscimenti dei titoli di studio. Fammi sapere se hai bisogno di altre informazioni ;-)

Anonimo ha detto...

ciao!
Mi chiamo luca e farò lo ielts per un erasmus!
Voleve fare un paio di domande che non hanno trovato risposta neanche sul sito ielts (forse perchè son stupide).
1)Il dizionario non è ammesso per nessuna delle 4 prove?
2) quando fai il reading poi ti tolgono il testo mentre rispondi alle domande? o puoi continuare a leggerlo?


Grazie mille!!!


Luca

Simona ha detto...

Ciao Luca, no, il dizionario non è permesso usarlo. Non puoi avere nulla sul tuo tavolo a meno di una matita/gomma e temperino. Comunque non ci sarebbe neanche il tempo di mettersi lì a sfogliare un dizionario, te lo assicuro! Per la prova di Reading, il foglio ti viene lasciato per tutta la durata della prova. La terza lettura è la più lunga e rimane sempre meno tempo per cui io sono andata a cercarmi le risposte, più che a leggerla tutta!! Se hai altri dubbi non esitare ;-)

Stefano ha detto...

Ciao Simona! Io l'anno scorso a Toronto ho conseguito il 7 livello dello IELTS perchè ho frequentato lì la Language Studies Canada e ho il certificato. Per i 67 punti è necessario il certificato? Il livello 7 a quanti punti corrisponde per la voce 'language'? Grazie

Stefano ha detto...

Scusami intendevo dire "Per i 67 punti è sufficiente solo il certificato?"

Simona ha detto...

Ciao Stefano. L'esame IELTS è uguale in tutto il mondo, sia la dinamica dell'esame stesso che il sistema dei punteggi. Solitamente danno un punto per ognuna delle 4 prove conseguite. Un punteggio che va da 0 a 9. L'Ambasciata del Canada valuta ogni singola prova e rilascia un proprio "score" totale che va da 0 a 16. Dovrei sapere il punteggio di ogni tua singola prova per darti una risposta precisa. Io ho avuto un band-score 7, se è questo a cui ti riferivi. Al totale delle 4 prove per l'Ufficio Visti ho ottenuto 10 punti...potevo fare meglio insomma!! :-)

Anonimo ha detto...

Ciao,

Cercavo informazioni sul Canada e ho trovato il tuo forum.

Tra pochi giorni vado a Vancouver, per vedere se come città mi può piacere al punto di cercare lavoro lì.

Vengo al punto: per immigrare in Canada, è necessario avere un certificato che attesti la conoscenza dell'inglese?

Io non ho lo IELTS, ma ho il Cambridge First Certificate.
Secondo te va bene lo stesso?

Grazie per la risposta.

Simona ha detto...

Ciao, beh dalla tua domanda rimango perplessa! Allora per una domanda di immigrazione serve la conoscenza della lingua/e Inglese e/o Francese e per "dimostrare" le tue conoscenze per l'una o l'altra lingua devi sostenere o l'IELTS o il TEF, dipende quale lingua sarà la tua scelta. Ma tra il dire: vado, trovo lavoro e rimango e voglio immigrare ci stanno in mezzo: documentazione riguardante tutta la tua vita, soldi, salute, skills richiesti dal mercato del lavoro Canadese e più di un anno di sbattimenti vari. Sottolineo questa cosa perchè spesso mi capita di parlare con persone che ancora hanno il concetto del Canada com'era ai tempi dei nostri nonni emigranti. Ora andare a vivere in Canada è davvero difficile. Se dai un'occhiata ai vari post del mio blog, potrai renderti conto quanta gente desidererebbe andare a vivere in Canada. Best luck!!

Andrea ha detto...

Ciao Simona, mi chiamo Andrea, ho 26 anni e da tempo desidero trasferirmi in Canada, a Vancouver, avendo zii e cugine là. Purtroppo come tu ben sai non è così semplice ottenere una Permanent Resident Visa, causa tutte le documentazioni...ecc.
Quello che ti chiedo è un'opinione: io voglio ottenere una visa per skilled worker, sono laureato in graphic & virtual design facoltà di architettura, ho preso un master in business administration, presto sosterrò lo IELTZ e lavoro da 2 anni come product manager nell'area mktg di una azienda importante riconosciuta a livello internazionale...che cosa quindi potrebbe impedirmi di ottenere il visto? Ho letto che dici che potrebbe volerci anche un anno per ottenerla...come mai? Sul sito dell'ambasciata indicano 6 mesi circa...e infine una cosa sulla situazione economica: bisogna mandare nella documentazione buste paga e estratti conto? Ti ringrazio in anticipo per la tua disponibilità. Saluti ;)

Simona ha detto...

Ciao Andrea e benvenuto nel blog. Beh sono certa che le tue qualifiche siano ottime, ma ahimè spesso non basta. Guarda Fathima, un altro membro del blog. Lei è laureata in Genetica Medica con relativa specializzazione, sono 5 anni che lavora in un laboratorio di Genetica, ha fatto domanda nell'agosto del 2008 ma molto probabilmente non l'accetteranno perchè la sua professione non è richiesta nelle 38 previste per l'eleggibilità ad un Permanent Residence. Con questo di certo non voglio dire che una laurea sia meglio di un'altra, era solo per puntualizzare che, a volte, non sempre esperienza ed istruzione sono esattamente ciò che il Governo Canadese cerca in un immigrante. Hai trovato il tuo NOC? Rientri nelle 38 posizioni richieste per poter far domanda? 6 mesi per il processamento di una domanda di immigrazione sono davvero pochi, guarda il sito del CIC qui e scoprirai che per Roma c'è un range da 21 a 31 mesi di processamento, anche un anno direi che è ottimistico, persino per il Quebec!
Dopo aver fatto domanda passeranno un pò di mesi prima che la tua application venga lavorata, è solo a quel punto, che l'Ufficio Visti ti invierà una lettera richiedendoti tutta la documentazione, tra cui anche l'esame IELTS, copie di buste paga, contratti di lavoro, estratto conto degli ultimi 3 mesi e tutto il resto. In partenza consegni solo dei form compilati e paghi la tassa prevista.

Andrea ha detto...

Grazie Simona per l'esauriente risposta. Da come dici tu quindi i tempi sono molto lunghi, perchè bisogna fare la richiesta, attendere un riscontro, poi mandare i documenti giusti e attendere ancora... Sul sito Canada.it e sulla documentazione scaricabile viene suggerito di fare richiesta per il visto con tutti i documenti già pronti in modo da evitare il trascinarsi dei tempi di attesa. Dunque mi chiedo: avendo tutti i requisiti (ideoneità del punteggio)e mandando tutti i documenti richiesti (certificazioni, moduli, pagamento..ecc) non è più semplice inviare tutto direttamente al consolato in canada in un'unica soluzione? Nel mio caso, so che non ho ancora tutti i requisiti per ottenere il visto, ma quando ce li avrò forse mi converrebbe mandare tutto insieme (dopo essermi assicurato di avere preparato tutto il necessario)in modo tale da avere una sola risposta: sì o no. Che dici?
p.s. ti ho mandato anche una mail per un altra cosa sulla visa che preferisco non postare.

Simona ha detto...

Ciao Andrea, per curiosità puoi postare il link del sito del Canada.it dove dice che puoi consegnare tutto in anticipo? Sai questa è una domanda che mi fanno in molti e forse mi sfugge qualcosa! Cmq che io sappia non si può scegliere come consegnare una domanda di Immigrazione Permanente e soprattutto dove consegnarla. Ci sono delle regole ferree che vanno rispettate. Se non hai alcuna offerta di lavoro a tempo indeterminato e vuoi candidarti come lavoratore specializzato hai un unico modo per farlo: la SAP meglio conosciuta come Simplified Application Processing, come ti dicevo: all'inizio consegni i moduli, paghi la tassa ed invii tutto all'Ufficio Visti di competenza del tuo paese di residenza, in questo caso l'Ufficio Visti di Roma. Tutto qui, ahimè non ci sono metodi più sbrigativi, altrimenti le milioni di persone che ogni anno fanno domanda per immmigrare in Canada, sceglierebbero quello ;-)

Andrea ha detto...

Di seguito è quello che mi hanno scritto di risposta in merito ad una mail che avevo inviato, dicendomi che posso iviare la mia richiesta direttamente in Canada; ho frainteso le info che ho ricevuto?

We have received your enquiry for permanent residence in Canada in the Federal Skilled Worker Class.
Visa offices are no longer directly receiving applications in the Federal Skilled Worker Class unless the applicant has an Arranged Employment Officer or has been legally residing in Canada for one year as a student or temporary foreign worker.
You are therefore required to send your application to the following address:
Citizenship and Immigration Canada
Federal Skilled Worker Centralized Intake Unit
PO Box 7500
Sydney, NS B1P 0A9
Canada
Should your application be recommended for further assessment, you will be invited to send a full application to a visa office at that time.
Please note that the Minister of Citizenship, Immigration and Multiculturalism has issued instructions which were published in the Canada Gazette on November 28th, 2008. These instructions identify which applications are eligible to be processed. Before sending your application to the above address, you should determine whether or not you are eligible to apply. You should also note that you will have to complete different forms since the Simplified Application form is no longer accepted. For more information, please visit our website:
http://www.cic.gc.ca/english/immigrate/skilled/apply-who.asp

Simona ha detto...

Ciao Andrea, sì dove inviare i primi form e la tassa pagata sono cambiati da qualche mese, scordavo Sidney sorry my mistake! Questo è per la parte iniziale, se verrà accettata la tua domanda "will be required at a later stage" di consegnare tutti i documenti richiesti, credo che qui, come credo di aver capito dal sito del CIC, devi inviare tutto al tuo ufficio visti di competenza.

Franz ha detto...

Ciao, recupero un vecchio post, per comunicare alla comunità formatasi intorno a questo ottimo blog che ho passato l'esame IELTS al primo colpo con una media del 7 e senza nessuna insufficienza.

La preparazione mi ha preso un paio di mesi e devo dire che è un esame veramente impegnativo.

Un saluto a Simona e a tutti voi!

Simona ha detto...

Ciao Franz e complimenti!! Si' hai ragione e' un esame davvero tosto, non ti regalano nulla!!!
Auguri ancora ;-)

Explobot ha detto...

Ciao Simona, complimenti per l'utilissimo sito!

Grazie alle tue informazioni finalmente ho capito come calcolare i punti in base all'esito dello IELTS (con qualche positiva sorpresa :-)), però qualche dubbio mi resta, io ho dato l'esame IELTS oltre 2 anni fa, sai se è ancora valido per l'ufficio immigrazione?

Mi pare di capire che tu hai dato l'Academic, è la stessa cosa se si è dato il General?

Hai delle informazioni riguardo le modalità dell'esame di certificazione del francese?

Io ho una laurea in ingegneria elettrotecnica vecchio ordinamento oltre all'esame di stato, come lo classifichi ai fini del calcolo del punteggio? (nel test valutativo presente sul sito ufficiale non riesco a ben individuare la corretta collocazione).

Avrei necessità di altre informazioni riguardo il riconscimento del titolo di studio, ma prima penso che sia utile che mi documenti un po' di più sul tema, saresti così gentile da invviarmi ai qualche tuo post sull'argomento ;-).

Scusa se hai già dato queste informazioni e devi ripertereti, ma i tuoi post sono veramente tanti, così come i commenti nei quali spesso aggiungi informazioni utilissime!

Grazie, Carlo

Simona ha detto...

Ciao Carlo e benvenuto nel blog :), io ho fatto l'esame General Training per l'IELTS, non l'Academic. Solitamente questo esame ha validita' un anno per l'ufficio visti. L'esame di stato, per l'abilitazione alla professione non e' contemplato al fine del raggiungimento di piu' punti per l'Application. I limiti sono: laurea (vecchio ordinamento) o dottorato di ricerca, questo e' il massimo che puoi arrivare a prendere, con la tua laurea hai gia' 25 punti quindi. Per l'esame di francese non posso dire nulla basato sulla mia esperienza in quanto non l'ho sostenuto, ma ho un post sul TEF, lo trovi a questo link. Anche sul riconoscimento della laurea so dirti poco, non ho ancora fatto l'equipollenza e per ora non prevedo di farla. Non ho trattato l'argomento perche' di solito parlo per esperienza ed in questo caso, mi manca :)
Cmq questo link magari puo' esserti utile, oppure sul sito di Settlement.org ci sono altre indicazioni. In bocca al lupo!! ;)

Explobot ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Explobot ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Explobot ha detto...

Ciao Simona,
stavo navigando a ritroso nel tuo immenso blog e, arrivato all'articolo sull'IELTS, trovo già la risposta :-)

Purtroppo dopo queste letture ho le idee ancora più confuse di prima :-(, in passato mi ero documentato sulle modalità di immigrazione in Australia (è per questo che ho dato l'IELTS) e devo dire che per quella nazione le regole sono molto più rigide, ma tutto è spiegato più chiaramente sui siti ufficiali, o meglio, è tutto più logico e organizzato in maniera più leggibile; per adesso riguardo il Canada ho solo tanta confusione, spero che tutto mi si chiarisca procedendo con l'approfondimento.

Una sola cosa riguardo il titolo di studio e sulle opportunità di lavoro: pur essendo ing. elettrotecnico ho sempre lavorato nell'informatica, da quanto dici e da una superficiale lettura dei siti ufficiali mi pare di capire che queste attività rientrino nelle "non-regulated occupation", e quindi non è necessario richiedere una equipolenza dei titoli di studio, dimmi se sto dicendo una cavolata.
Ne approfitto per chiederti alcune info sul mondo del lavoro perchè mi pare di capire che sei anche tu nel campo dell'IT: come sistemista Linux/Unix si trova lavoro (purtroppo è quello che mi tocca fare da un apio di anni a questa parte)? E come programmatore in ambienti Microsoft (C#/Sql Server/ASP.NET ecc.ecc.)? Anche se la mia lunga esperienza lavorativa in questo campo risale a quasi 2 anni fa?

A dire il vero un'altra domanda già l'avrei (anche se la risposta è scontata): ma fa proprio così freddo? I Canadesi vanno al mare o al lago a farsi una nuotata almeno in estate?

Grazie, Carlo
P.S. scusa per la cancellazione di precedenti commenti, ma proseguendo nella lettura del tuo blog molti dubbi mi si stanno chiarendo.

Simona ha detto...

Carlo, tutta l'Application e' meno complessa di quanto appare. Io la potrei dividere in 2 step. Il primo (semplice) si compila un form, si paga la tassa prevista e si manda tutto a Sidney (Canada non Australia!). Il second step, quello piu' complesso, prevede la consegna di tutta la documentazione richiesta. Ma senza preoccuparsi troppo, l'Ufficio Visti solitamente manda una lettera piu' che dettagliata di cio' che serve consegnare e di come reperire il tutto. Intendo dove fare l'esame di IELTS/TEF o dove richiedere i Certificati di Polizia.

Simona ha detto...

Per il freddo: immagino che la risposta corretta sia: si' fa freddo in inverno, in fondo siamo in Canada. Ma TO non e' fredda come lo Yukon ma nemmeno umida e stemperata come Vancouver ;-)
E cmq te lo dico in una giornata in cui furoi ci sono 30 gradi e con l'umidita' al 75% se ne sentono 40!! :)
L'estate, seppur brevissima e non intensa come la nostra, arriva anche qui e devo dire che la citta', e immagino ancor di piu' il resto del Canada, sono meravigliosi in questo periodo!!

Simona ha detto...

P.S. Qui il freddo lo "vivi" se hai la macchina, che trovi congelata al mattino, o il vialetto da spalare dalla neve. Se come me, vivi in un condo e viaggi coi mezzi, non lo senti quasi per nulla!!

Simona ha detto...

Per la professione: nel mondo dell'IT non viene richiesta equipollenza, a meno che tu non decida di esercitare la professione. Ma cmq gli stipendi non sono equiparati sorry :(
Purtroppo tocco un tasto dolente Carlo. Prima di pensare e di fare bisogna assicurarsi di essere eleggibili, onde evitare delusioni future. A meno che tu non voglia andare a vivere in Quebec, la tua professione deve rientrare in una delle 38 previste dal mercato del lavoro Canadese (attuale...direi), se non ritrovi il tuo NOC in una di queste 38 la tua domanda verra' rifiutata. Te lo dico perche', essendo anch'io nell'IT, so che e' prevista un'unica posizione nel nostro settore: 0213: Computer and Information Systems Managers. Trovi la lista a questo post:

Explobot ha detto...

Ciao Simona,

> la tua professione deve rientrare in una
> delle 38 previste dal mercato del lavoro
> Canadese

Grazie della precisazione, però in un altro post parli di NOC e SAP e link una lista nella quale ci sono diverse professioni IT, tra cui "2174 Computer Programmers and Interactive Media Developers" che pensavo facesse al caso mio.

La cosa che più mi aveva confuso era il fatto che prima di trovar il tuo blog ero incappato in un sito (ufficiale? forse, ma non ne sono sicuro e non ho più il link), nel quale ho compilato un modulo web di 'pre-assessment' nel quale avevo scelto Vancouver come area di interesse e indicato genericamente 'software developer' per la professione e in base a ciò mi aveva proposto 2 o 3 possibilità (col senno di poi direi tratte dalla NOC) che riflettevano bene il mio profilo, avevo proseguito e mi aveva detto che ero eleggibile.

> Prima di pensare e di fare ...

Hai ragione, al momento sto agendo molto di impulso, voglio avere chiaro il processo di ottenimento del visto e le opportunità di lavoro; tra l'altro, forse qui è l'equivoco, non sono alla ricerca, almeno per il momento, di un visto permanente o addirittura delle cittadinanza, ma di un visto lavorativo provvisorio, in quanto il mio obietttivo è quello di svolgere un'esperienza lavorativa all'estero (per semplice sfizio personale) al massimo di qualche anno, avevo pensato all'Australia ma tutto si è rivelato molto complesso, hanno cambiato le modalità proprio mentre io stavo facendo tutte le carte (tra cui ha reso inutile il mio IELTS) e la crisi che là ha mietuto molte vittime ha fatto il resto...

Ti ringrazio tanto pe le tue utili indcazioni e chiarimenti, al momento ho di che riflettere (la tua descrizione del freddo inverno mi sta bloccando molto) e approfondire.

Ciao, Carlo

marina ha detto...

ciao,mio marito è canadese.cosa mi aspetta?è più facile emigrare o ci sono comunque esami da sostenere?

Giovanni ha detto...

Piccola info: secondo la vostra esperienza è più utile l'esame IELTS o va bene anche il First che a quanto ne so ha più valore rispetto al primo per il mondo del lavoro?

Simona ha detto...

@Giovanni: per immigrare in Canada l'Uffici Visti del Governo Canadese richiede obbligatoriamente a tutti gli applicanti l'IELTS General. Poi sta a te se vuoi fare anche altri esami di lingue a titolo personale ma non puoi presentarli a corredo della domanda perche' non ti verrebbero accettati/considerati.
Per quanto riguarda il mondo del lavoro qui ti dico che non gli importa molto quale titolo di lingua tu abbia, l'importante che capisci e riesci a comunicare perfettamente ;)

Giovanni ha detto...

@Simona
Grazie e complimenti. IELTS...arrivo

Anonimo ha detto...

Ciao Simona! Il tuo blog e' molto utile. Ti volevo fare solo una domanda, per andare a lavorare in canada temporaneamente come Temporary Foreign Workers ed ottenere il work permit serve IELTS + gli altri fattori? Please help me! I'm so confused!!
Marianna

Simona ha detto...

Ciao Marianna, non serve l'IELTS se vieni in Canada solo con un work-permit, tutti gli altri requisiti sono per la domanda di immigrazione permanente. In bocca al lupo ;)

Anonimo ha detto...

Crepi! Ultima cosa Simona,please! io ho lavorato x 2 anni in un'azienda canadese qui in grecia, e adesso aspetto che loro mi facciano la proposta di lavoro temporaneo x Toronto (IT department - data entry), pensi che io abbia speranze? puo' darsi che CIC non accetera' la domanda dell'azienda canadese? ho un po' paura di questa cosa...
Grazie mille!
Marianna

Simona ha detto...

Marianna che tipo di offerta di lavoro ti faranno? Come entrepreneur? Cioe’ passi dalla sede in Grecia a quella a Toronto? Oppure e’ una nuova assunzione da zero?

Anonimo ha detto...

E' una nuova assunzione da zero. Ho lavorato in questa azienda in grecia dal 2008 al 2010.

Simona ha detto...

Marianna allora per poter fare TE domanda di Work Permit devi avere in mano un LMO positivo. Questo significa che l’azienda che ti vuole assumere deve avere postato un’offerta di lavoro su giornali/Internet per almeno 2 settimane e non trovando nessuno qui in Canada ha deciso di assumere all’estero (nel caso te). Per fare questo l’azienda deve inviare una domanda all’ufficio HRSDC per l’LMO (Labour Market Opinion) includendo tutte le informazioni del caso. Se l’HRSDC risponde positivamente alla domanda allora l’azienda girera’ a te la confirmation positiva. Con un LMO positivo in mano e’ difficile che ti rifiutino una domanda di permesso di lavoro ;)

Anonimo ha detto...

Non e' entrepreuner, e' x l'IT department,data entry.

Anonimo ha detto...

Grazie mille, Simona!!!

Simona ha detto...

Io dicevo la categoria Entrepreneurs e intra-company transferee ;)

Anonimo ha detto...

ok! devo ancora capire bene come funziona... Sto studiando CIC website :-) Thanks again for your time!
Marianna

Antonio ha detto...

Ciao Simona, mi chiamno Antonio
sono intenzionato a venire a Montreal a breve, sarò lì come turista.
Volevo chiederti se sia possibile e come fare a frequentare i corsi per la lingua inglese e francese organizzati dal Governo.
grazie a presto.

Simona ha detto...

Ciao Antonio, sfortunatamente il Governo Canadese sovvenziona corsi di Inglese o Francese gratutiti solo a che possiede cittadinanza Canadese o Residenza Permanente, non ai turisti

Claudia ha detto...

Ciao Simona! Io ho ottenuto nel 2008 la certificazione level B1 secondo il Council of Europe, che ho visto corrispondere ad un punteggio Ielts pari a 4.5/5. Secondo te è da ritenersi un punteggio accettabile?

Unknown ha detto...

Ciao a tutti,
e grazie di tutte le preziose informazioni che avete postato nel blog.
Ho una domanda. Un datore di lavoro in Canada ha fatto tutto il processo per farmi ottenere il work permit ed io qualche tempo fa ho inviato tutta la documentzione richiesta all'Ambasciata a Roma. Dopo 4 settimane mi hanno risposto che avevano bisogno di alcuni doc del tribunale (no problem) e del IELTS da fare prima possibile. Io parlo abb bene inglese perchè lo uso tutti i gg nel mio lavoro ma sono anni ed anni, diciamo 20 anni che non studio più grammatica etc. Con una settimana sola per studiare per il test sto veramente facendo fatica perchè nel frattempo lavoro ed ho il timore di non riuscirlo a passare subito rallentando tutto il processo. Ho chiesto anche se era richiesta un punteggio minimo ma mi hanno detto di no. Cosa ne pensate? Se non lo passo subito potrei chiedere più tempo sena dover rifare tutti i documenti? Inoltre non credo che sia vero che non ci sia una votazione minima. Qualcuno ha qualche esperienza simile? Grazie di cuore.

Simona ha detto...

Ciao "Unknown" (sorry ma non ti sei firmato in nessun modo...)
come mai ti e' stato richiesto l'IELTS per un Work Permit? Qual'e' il tuo NOC? Ovvio che sia richiesto un punteggio minimo per la prova di lingua....altrimenti perche' ce la mettevano?
L'esame e' molto complesso, non direi in termini di grammatica in se', perche' non e' che ti verranno fatte domand di grammatica ma verra' analizzata la tua capacita' di scrivere correttamente un testo, di leggere, comprendere e parlare. Il tutto in tempi decisamente ristretti e per nulla flessibili! Io ti consiglio inoltre di studiare COME l'esame viene fatto, cioe' la dinamica di tutte e 4 le prove, questo per essere almeno preparato su cio' che ti aspetta il giorno dell'esame stesso. A me ha aiutato molto il libro che vendevano quelli della scuola stessa, ci sono anche delle copie dei formulari che a primo impatto possono sembrare complessi da compilare per chi non ne ha mai visto uno.
In bocca al lupo ;)

Angy Sutera ha detto...

Ciao Simona, grazie mille per il blog ricco e le risposte così utili..io ho intenzione di fare l'application per il WHP 2014..e andare dal mio ragazzo Canadese in Alberta :) scelta coraggiosa perchè dovrei lasciare il mio lavoro a tempo indet. Lavoro da più di due anni in un negozio di abbigliamento, e spero di trovare un LMO nella stessa occupazione li..sai se è difficile nell' ambito del Retail? Altra domanda..ho una laurea e Master in Servizio Socilale, nei NOC aggiornati purtroppo il social worker non rientra, ma vorrei comunque far equipollare i miei titoli, a chi posso chiedere info dettagliate..all'ambasciata Canadese a Roma? chi se ne occupa di competenza? Grazie mille... :) Angelica

Simona ha detto...

@Angy Sutera: se il tuo ragazzo e' Canadese, dopo almeno 1 anno di convivenza potrebbe sponsorizzarti lui no?
Per il resto anche facendo l'equipollenza della tua laurea non avresti molte possibilità di rimanere dopo il WHV perché la tua professione non e' nella lista dei NOC...senza sottolineare che in realtà hai solo la laurea e nessuna esperienza lavorativa nel settore specifico...
Un LMO nel retail non credo lo diano...non e' una professione da particolari skills, poi ovvio tutto e' possibile.
In bocca al lupo!

Angy Sutera ha detto...

Ciao Simona , grazie mille per la risposta.. Ma tu pensi che sia molto difficile nei sei mesi del working holiday trovare un lavoro anche nel retail dove il mio datore di lavoro e' disposto a tenermi ? In questo caso non basterebbe che lui mi facesse un LMO positivo? O mi sbaglio? Si l'ideale sarebbe raggiungere almeno un anno di convivenza con il mio ragazzo..ma il primo passo per cio' sarebbe ottenere un temporary work permit. Grazie ancora del tuo aiuto

Simona ha detto...

@Angy Sutera: non penso sia possibile ottenere un LMO positivo per un lavoro come commessa o cmq in reatil, non e' una figura professionale con rilevanti qualifiche tali da avere nevessita' di assumere qualcuno dall'estero...non so se mi spiego...

Giuseppe Graziosi ha detto...

Ciao Simona,

scusa se sono stringato e vengo subito al sodo...ma funziona ancora per punteggi??io ho fatto tutto e mandato tutto l'incartamento e dopo 2 mesi mi hanno risposto che niente visto perchè non ho raggiunto i punteggi minimi di writing, listening e reading...hanno "accettato" solo lo speaking con 6...e possibile tutto questo?sono disperato

Gio' ha detto...

Ciao Simona mi sono un po' scoraggiato leggendo i tuoi blog, io vorrei andare in Canada, mio zio mi ospiterebbe volentieri lavorerei da subito dal Cognato di mio zio il problema è la lingua sia per me che per mia moglie siamo diplomati ma abbiamo una conoscenza a livello scolastico siamo un po' preoccupati di essere rispediti indietro come pacchi da premettere che al seguito abbiamo due bambini, tu cosa mi consiglieresti ?
Perdonami per la mia insicurezza ma penso sia plausibile .
Saluti Gio'

Pasquale Tantone ha detto...

Ciao Simona perdonami ma dopo che ho letto i tuoi blog diciamo che ho perso ogni speranza, dunque io vorrei andare a vivere in Canada con mia moglie è i bambini ,mio zio mi offrirebbe l'ha sua piena ospitalità per il lavoro me lo offrirebbe il Cognato di mio zio, ovviamente come operaio però abbiamo un problema per la lingua , avendo una conoscenza solo scolastica essendo tutti e due diplomati.
La nostra paura e quella di essere rispediti indietro come pacchi in Italia ovviamente non avendo più nulla perchè volevo vendere casa e licenziarmi da lavoro.
Prima di fare il passo stavamo valutando il tutto è debbo dire che la lingua chi sta frenando un po'perchè abbiamo il timore di non riuscire a superare lo ielts .
Scusami per il prolungato discorso ma era per farti un quadrodella situazione.
Grazie e saluti, Gio'