mercoledì 22 luglio 2009

Membership o matrimonio?

Come anticipato in uno dei miei commenti e come richiesto dal futuro Quebe-CHE(?)-SE' Francesco, il quale ha ripetutamente confermato l'intenzione di pubblicare un caso Quebec una volta ottenuto il visto di immigrazione; voglio parlare delle palestre qui a Toronto, sperando di essere di "intrattenimento" anche a chi ha la tendenza al sedentarismo (ogni riferimento al mio amico mush è puramente casuale). Qui in Ontario la fanno da grandi padroni 2 grossi nomi: Extreme Fitness (ex-Bally) e GoodLife Fitness. Sono 2 catene di palestre presenti in tutto il Canada. Ogni membro può (sotto opportuna sottoscrizione) frequentare ognuna delle tantissime palestre presenti nelle varie zone qui a Toronto o addirittura nel resto del paese. Le locations di queste palestre solitamente sono in zone molto centrali e presso quasi tutte le fermate metropolitane e centri commerciali. Io le ho visitate entrambe, sfruttando dei weekly-pass che sono soliti fornire ai probabili futuri membri. L'interno di queste palestre, almeno nella Toronto downtown, è proprio come si immaginano le palestre Nord-Americane. A 4 piani tutte vetrate, con decine di tread-mill, ellipticals, cyclette, stepper e via dicendo, ognuno posizionato di fronte una TV o integrata direttamente sulla macchina. Gli spogliatoi sono fornitissimi e fanno invidia ad un centro estetico, vengono forniti: shampoo, bagnoschiuma, creme corpo, asciugacapelli ed asciugamani calde appena uscite dall'asciugatrice. Tutto però, ha un costo. Ciò che salta subito all'occhio quando si va a chiedere informazioni su un possibile abbonamento, indipendentemente dalla palestra, è la totale assenza di una politica di rinuncia (eccetto per la GoodLife Fitness che se ne è personalizzata una...). Questo vuol dire che la sottoscrizione è annuale e se, durante i 12 mesi previsti, si cambia idea, ci si ritiene insoddisfatti degli istruttori o di quant'altro, ci si spezza una gamba o, semplicemente, ci si fa vincere dal sedentarismo, beh si dovrà comunque continuare a pagare. Nel caso di infortunio si può temporaneamente congelare la sottoscrizione ma NON i pagamenti, che continueranno mensilmente come previsto, tramite accredito direttamente sul proprio conto in banca, insomma peggio di una finanziaria! Un'interessante caratteristica di queste catene è che è possibile trovarne di esclusive per sole donne. La GoodLife Fitness, ad oggi, è l'unica palestra che ho trovato che consente ai membri di recedere la sottoscrizione pagando 99$ di penale. Una cosa che mi ha lasciato letteralmente senza parole, un pò come quando mi chiedono se conosco la nutella, è stato il fatto che, aldilà delle super strutture, c'è davvero carenza di istruttori qualificati. E non parlo dei personal-trainer che si fanno pagare a peso d'oro per seguirti e consigliarti con la dieta. Ma piuttosto istruttori in classe che ti stimolano a lavorare senza l'ausilio di una macchina. Abituata ai miei corsi di aerobica, corpo libero, step, dopo mesi di ricerca ho scoperto che è praticamente impossibile trovare una palestra dove esistano tutte, o anche solo in parte, queste attività. Le uniche classi che vanno alla grande sono: yoga, pilates e pilates & yoga. In pratica lezioni che hanno come obiettivo aumentare elasticità e coordinazione più che tonificare e far perdere peso. Per me, che ho l'ultimo ricordo della mia taglia 42 sul panino Positano preso all'Autogrill di Fiumicino prima di venir qui, queste lezioni proprio non vanno. Il fatto strano è che qui, come credo anche in US, il martellamento delle diete, degli attrezzi strani venduti alle televendite che con 7 minuti al giorno ti fanno avere il fisico di Matthew Mc Connery, dei cibi a basso contenuto di grassi e senza sapore, è continuo! Eppure il numero di persone in sovrappeso è elevato, e I swear queste palestre sono sempre pienissime sin dalle 6 del mattino!
Se un giorno deciderete di iscrivervi in una qualsiasi gym qui in Canada, che sia un grande nome o a gestione familiare, ricordate sempre di contrattare il prezzo offertovi in principio. Nella maggioranza dei casi, offrono mesi iniziali gratuiti e enrollment for free. I ragazzi che lavorano in questi centri, solitamenti sono gentili, ma non vi molleranno finchè non vi abbonate! Se provate a trovare scuse per l'assenza di cancellation policy vi suggeriranno che non ci si sposa pensando di doversi lasciare un giorno. Per fortuna hanno inventato il divorzio...

112 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,
ho letto attentamente il tuo post, mi è piaciuto molto per come hai descritto queste strutture molto importanti, anche se io non sono una buona frequentatrice delle palestre. Amo più nuotare e correre all'aria aperta. Quindi il mio interesse si sposta più verso le piscine, la corsa ovviamente lo lascerò solo per il periodo primavera-estate, salvo caso di 0° in pieno inverno a Toronto. Sai se per le piscine funziona come per le palestre? O anche queste sono all'interno delle palestre?
Saluti e grazie per il coraggio
Bruna

Francesco ha detto...

Tirato in causa, non posso fare altro che inaugurare i commenti del nuovo post. Sì, confermo, nel caso in cui mi arrivasse la lettera della visita entro la fine dell'anno 2010, vorrei mantenere l'impegno di aprire "Emigrare in Québec" e mettermi in scia a Simona per gli appassionati francofoni. Per quanto riguarda il post sulle palestre, sono rimasto molto meravigliato della pochezza dei corsi definiamoli fitness a corpo libero. In Italia mi sembra invece che sia tutto un fiorire di kick boxing, gag, areobica, spinning, rawling, ecc.ecc., spesso inclusi nell'abbonamento. Così come sono decisamente più complete le proposte commerciali (pacchetti annuali e biennali, ma anche ingressi liberi, mensili, a punti, solo week end, solo pausa pranzo, ecc.), mentre, sulla questione membership, mi sembra che la policy italian sia più o meno simile per quanto riguarda gli abbonamenti annuali. Una domanda Simona: sono diffuse le piscine e gli sport acquatici al chiuso ? In questi giorni a Roma ci sono i Campionati mondiali e gli atleti canadesi stanno spesso "soffiando" il terzo posto agli italiani. Le piscine sono nelle palestre ? Si nuota nel lago ? Nel San Lorenzo ? Ciao.

Alessandro ha detto...

Miii, ma manco il tempo di pubblicare e subito vi mettete a commentare! Peggio delle comari di un paesino siete (e quindi non brillate certo in iniziativa, Faber docet).
Eniuei, Claudia stamattina, a proposito di quanto ci ha scritto Simona, è giunta alla conclusione che quindi una laurea all'ISEF sarebbe apprezzata in Canada. E' strano che non ci siano tutti i corsi che ci sono qua; purtroppo la mia allergia all'attività fisica in generale mi impedisce di considerare la possibilità di introdurre questo "bisinissi", proponendo quindi i vari corsi che, peraltro, pensavo venissero prorpio da oltre oceano. Ma forse, come qualcuno ogni tanto si ostina a ripetere, la vera America è qui in Italia. Secondo me è vero solo per i calciatori e le escort (non le ford, ovviamente). 117 commenti al post sull'abbonamento ai mezzi pubblici: Simona, ti rendi conto che hai creato un mostro? Sai già che, non appena ci trasferiremo tutti (Quebecco compreso) sari la nostra mamma o chioccia; chiameremo te per sapere dove conviene mandare i bimbi a scuola, tagliare i capelli, comprare le carote, trovare un buon pusher (a proposito, a quando un post sull'argomento?). Ti conviene quindi andare alla Roger e farti fare una tariffa con l'autoricarica.
Per ritornare al tema, ho promesso a Claudia che inizierò a fare jogging non appena arriverà la lettera dell'ambasciata; quindi, tutto sommato, questo ritardo non mi dispiace troppo.
Vi abbraccio amici; parliamo a bassa voce che Simona ancora dorme.

(Bruna scusa; io ogni tanto scrivo cose che forse non ti sono chiare; in caso fammi sapere e ti spiego. Tipo "bisinissi" è il modo di dire business degli italo americani; Faber è Fabrizio DeAndrè, noto cantautore)

Alessandro ha detto...

E' che non mi basta più un post ogni mese ed un commento ogni 10 minuti; e quindi sto riguardando i vecchi post e i commenti, scoprendo, con lo stesso esnso di sbandamento di Francesco, che c'è chi continua a commentare nei post vecchi. Dovrebbe essere vietato per legge, un po' come indagare sulle cariche più alte (?) del governo. Ma, ora che siamo amici, possiamo raccontarci qualcosa di noi? Se siete d'accordo annuite con la testa e io comincio con la storia della mia vita; se non siete d'accordo fatemi un cenno col dito. Io aspetto

Alessandro ha detto...

Ricapitolando: dal 19 aprile 2008 (data del tuo primo post) a ieri hai pubblicato 48 post; quello sui trasporti ha avuto il maggior numero di commenti (117). Altri non hanno suscitato lo stesso interesse, ma, mediamente, ogni post ha avuto quasi 19.8 commenti. Infatti, il presente è il 953mo commento ad un tuo post. Niè, è che oggi non c'è molto lavoro

Anonimo ha detto...

Francesco ma andiamo in sintonia abbiamo postato nello stesso orario e a Simona gli abbiamo fatto la stessa domanda : le piscine :)
bruna

Anonimo ha detto...

Grazie Alessandro per la chiarezza, infatti cercavo di capire prima ma nulla! Adesso mi sono chiarita le idee.
Io sono d'accordo se ci raccontiamo le nostre vite :)
ciaooo
bruna

Simona ha detto...

Siete partiti loquaci questa mattina! :)
Rispondo subito alla domanda piscine: non so nulla. Molti condo qui hanno le piscine nel palazzo, nelle palestre non mi e' mai capitato di trovarne, se non piccole piscine per l'acqua-gym, ma immagino ci siano anche qui, forse di meno in downtown per via degli spazi. Comunque d'estate vanno molto le piscine all'aperto, certo se il tempo permette. Una cosa che ho notato spesso tra i giovani sono i problemi alla schiena. Quasi il 70% delle persone che ho conosciuto ha problemi alla schiena, forse e' cosi' anche da noi ma non mi e' mai sembrato di notarlo...
L'inverno freddissimo e l'umidita' possono essere davvero deleteri per la salute delle proprie ossa!

Simona ha detto...

"Eniuei" mi e' piaciuto molto Ale :)

Simona ha detto...

Francesco, boxe e spinning ci sono anche qui. Tutte le attivita' che utilizzano delle macchine sono presenti! In generale cmq non ci sono molte sale adibite alle lezioni, al massimo una o due, le lezioni non sono mai contemporaneamente poi! Ho chiesto per aerobica e step e mi hanno risposto che queste attivita' andavano molto negli anni '80 e non vanno piu'. Come se mantenersi in forma fosse una moda d'altri tempi!

Alessandro ha detto...

Grazie Simona; ho pensato che, oltre a parlarlo, l'inglese deve anche essere scritto e quindi sto iniziando a praticare (ai em practaising). Si dice in giro che sei un'appassionata di Harry Potter e che hai persino intenzione di farti tatuare il fulmine sulla fronte; io, oltre al jogging, ho promesso che mi tatuerò una foglia di acero da qualche parte. Per rafforzare la nostra amicizia potresti farti tatuare una foglia d'acero sulla fronte al posto del fulmine; lo apprezzerei al punto di portarti io al musical. Non so quale ci sarà; sarebbe bello se rifacessero The Lion King o qualche classico degli anni 70, tipo Hair, Jesus Christ Superstar, Rocky Horror. Persino Francesco metterebbe da parte il razzismo e la superiorità della razza quebecca e ci degnerebbe della sua presenza. Bruna rinuncerebbe alla sua PR pur di essere presente.

salvo ha detto...

cara simo ma la rata mensile in una palestra tipo a quanto si aggira? io frequento regolarmente la palestra facendo body building e qui al sud c'è la moda di fare abbonamenti della durata anche di 20 mesi e paghi in un'unica soluzione molto conveniente (250 euro per 20 mesi sono 12,5 euro!!) ma devi fare la fila anche per andare in bagno visto l'affollamento!!! fondamentalmente è una campagna abbonamenti che conviene solo ai gestori perchè molti frequentatori sono saltuari o meglio ancora non vengono per tutta la durata dell'abbonamento. Che dire, anch'io mi iscriverò in una di queste palestre appena arrivato, soprattutto per esaudire il sogno di frequentare le super palestre nordamericane e canadesi in particolare!!!

Simona ha detto...

ciao Salvo, le rate possono essere sensibilmente variabili, la stessa palestra nelle diverse sedi in citta' puo' avere prezzi diversi. Non e' possibile pagare in un'unica soluzione ma solo con accredito diretto sul conto. I preventivi che mi hanno fatto si aggiravano per una media di 40$/50$ al mese, ti fanno sconti se rinunci alle asciugamani! A dire il vero la GoodLife non lo fa, perche' le asciugamani sono in giro per tutta la palestra, messe su scaffali e negli spogliatoi, mentre tutte le altre palestre che ho frequentato/visitato ne danno una all'ingresso e te la richiedono quando esci. Comunque direi che in linea di massima non sono care, se uno e' assiduo, sono prezzi ragionevoli...

Marco ha detto...

ciao francesco, ho appena letto il tuo commento per me sull' altro post. Che dire: grazie, grazie, grazie.

ciao a tutti!!!!

Simona ha detto...

Alessandro, si' Harry Potter e' la serie di libri che piu' adoro! Sono una grande lettrice e direi che l'autrice ha una fantasia e un genio davvero unici! ..ma sono di certo poco obiettiva :)
Sai a Dicembre dello scorso 2008 sono stata 4/5gg a New York e ho visto The Lion King, e' stato awesome...sorry ossom!! :D

Alessandro ha detto...

Simona, pensa che dopo aver visto The Lion King a Toronto nel gennaio 2003, una volta tornati a Palermo Claudia si è fatta tatuare il disegno di Simba che fa Rafiki sull'albero; io invece il logo della TV dei nativi canadesi, non so se hai presente. E iznot ei gioc (o iznaragioc, come dicono a toreno). Io non ho mai letto la saga, ma ho scaricato i film per Lorenzo, per farglieli vedere fra qualche ano; deve fare 4 anni e mi sembra un po' piccolo per mostrarglieli adesso. Mi ha affascinato il fatto che sta signora ha inventato intere lingue, un genio. Che si fa questo fine settimana? Sei riuscita a girare un po, oltre NY, da quando emigrasti? Che fai la sera? Che faremo la sera? Continuerai a essere amica nostra o ci snobberai perchè siamo gli ultimi arrivati che vengono a rubare il lavoro a quelli che ci avevano pensato prima? Saluti quelli che vengono dal Quebec o ti turi il naso se li senti arrivare? Ma anche loro ce l'hanno duro? Lo spruzzano il disinfettante nei sedili dei treni sui quali si siedono gli Ontariani? Hai imparato l'inno canadese (Oh Canadaaaa!).

Simona ha detto...

Scherzi scherzi ma tra Quebec e resto del Canada non scorre per nulla buon sangue! Separatisti! :)
Pensa che qui criticano i Quebbechesi perche' se provi ad andare a Montreal ti dicono: se devi parlarmi in Inglese non parlarmi affatto!
Sono molto orgogliosi della loro indipendenza...che non c'e' ovvio. Pero' qui li considerano noiosi, ho conosciuto una ragazza di Montreal e tutti i miei "amici" la scansano perche' dicono che sono noiosi!! :) Mah sara' vero? Mauretta e' simpatica, anche se lei e' italianissima!! Montreal non l'ha cambiata!

Alessandro Bossi/Borghezio ha detto...

Sarà per questo che Michael Jackson si voleva trasferire là? http://canada.blogosfere.it/2009/07/michael-jackson-ian-halperin-annuncio-la-sua-morte-sei-mesi-prima-e-disse-che-jacko-voleva-trasferir.html
Il fatto è che i separatisti, ovunque essi siano, mi fanno ridere: in un era storica in cui ci si è resi conto che siamo tutti bastardi e che i confini non hanno alcuna ragione di esistere (perchè tanto, dove ci sono, vengono comunque oltrepassati, più o meno facilmente) c'è ancora chi alza i muri, siano israeliani o padovani. Appena arrivo, se vado a vivere a Yorkville, proporrò di separarci dal resto di Toronto; i motivi li troverò

Simona ha detto...

Condivido le tue opinioni, tanto piu' in un paese come il Canada dove il mosaico delle culture, razze e religioni e' davvero sconfinato...

Claudia ha detto...

Ma fatemi capire: il blog si è trasformato in una sorta di chat? Mentre cerco di sbloccare Alessandro che piantona il pc e la nostra cena frigge sul fuoco...faccio delle rettifiche. Il Musical del Re Leone l'hanno fatto solo dopo aver visto il mio tatuaggio di Simba rubatomi, per altro, da Rafiki in occasione di un nostro primo incontro alla Rupe dei Re. Detto ciò...mentre voi parlate di palestre e Quebecche?...sì!, ci sono persone serissime che lavorano per rendere il Canada un posto migliore...col proprio inglese. la sottoscritta, oggi, ha sostenuto il suo piccolo esami Ielts per non sentirsi troppo diversa...nell'attesa di un postino che bussi almeno una volta vi abbraccio tutti.

Simona ha detto...

Ciao Claudia e bentrovata :)
Si capisce che sono a lavoro e me la meno??? aaahh poi dicono che gli italiani sono scansa-fatiche...

Simona ha detto...

Visto che ci sei Claudia ti faccio partecipe di una curiosita' per noi donne. I negozi qui a Toronto, il giovedi' ed il venerdi' chiudono alle 20:00, a parte i grossi centri commerciali che di solito chiudono sempre alle 21, eccetto nei week-end. Altrimenti durante la settimana fanno orari tipo: dalle 10:00 alle 18:00, il WE dalle 11:00 o le 12:00 dipende dal negozio. In questo periodo ci sono sempre saldi! :)

Alessandro ha detto...

Ah, quindi ci si annoia oggi? dai è venerdì e sta per iniziare il uicchend. Mentre tu aspetti che suoni la campanella per uscire, noi siamo seduti sul divano a vedere le repiche di Zelig, anche puntate fatte mentre tu eri ancora italiana; adesso c'è uno sketh di Checco Zalone che parla delle chat. E vabbè, inizia la tua giornata, sta per finire la nostra.

Francesco ha detto...

il broglio del referendum del 30 ottobre 1995 è stato certificato da enti indipendenti e provato da due commissioni di inchiesta.

Alessandro ha detto...

Eccolo il separatista!! ma toglietevi sta camicia verde, che vi confondete con le foglie d'acero!
mi correggo, purtroppo è ancora giovedì

Alessandro Mentana ha detto...

Buongiorno a tutti, belli e brutti. Vi comunico che
1) in Canada è finita la recessione (http://www.corriere.com/viewstory.php?storyid=89715) e quindi, cortesemente, le Ambasciate la smettano di fare ostruzionismo e comincino a spedire ste lettere; Se mancano le buste che ce lo facciano sapere che gliele diamo noi
2) il fronte degli scioperanti del comune di Toronto (questo a Francesco il secessionista non interessa) si è spaccatao (http://www.corriere.com/viewstory.php?storyid=89711) e quindi, a breve, l'immondizia dovrebbe essere spedita tutta a Porto Cervo.
Fate piano che Simona ancora dorme

Anonimo ha detto...

Alessandro ancora nessuna risposta della mail, dall'ambasciata?
Bruna

Alessandro ha detto...

Buongiorno Bruna; l'ambasciata non ha ancora risposto, ma solitamente si sono sempre presi qualche giorno prima di farlo. In ogni caso ho deciso di dare un po' di tempo al Canada per riprendersi completamente dalla crisi economica, in modo da trovare una situazione non disastrata quando arriverò là. Tu? Hai già fatto il calendario dei primi giorni che passerai là? Sai già come impiegherai il tempo per i primi 6 mesi?

Anonimo ha detto...

Di solito l'ambasciata risponde alle e-mail di venerdi, visto che sono chiusi al pubblico.O almeno a me mi hanno risp sempre di venerdi in questi 2 anni.
Per quanto riguarda i primi 6 mesi penso di perfezionare l'inglese un buon corso mi farà bene, ( simona te che ne pensi?) e poi cercare un lavoro. Non so come farò senza lav per molti mesi , perchè io sono una che non mi fermo mai, lavoro 7 su 7, faccio 3 lavori qua in italia ufficio 8.30-17.30 lunedi al venerdi, poi 2 volte alla settimana 2 ore alla sera in un agenzia viaggi, e nel weekend da 3 anni lavoro fisso in un ristorante. Tempo per me??? Lo trovo lo trovo, forse questa intensità di lavoro mi ha aiutato a superare l'attesa del visto.
Saluti
bruna

Alessandro ha detto...

Bruna sei un treno! Ma dovrai disabituarti, perchè è risaputo che in Canada non si lavora, non è come qui che ci ammazziamo

Anonimo ha detto...

dici che abbiamo più tempo per divertirsi???
bruna

Simona ha detto...

Buongiorno ragazzi :)
So che non ve ne puo' fregar di meno perche' voi siete in Italia ad annaspare dal caldo, ma qui ci sono 22 gradi e piove...

Simona ha detto...

Ciao Bruna, una volta ottenuto il visto di immigrazione potrai seguire corsi gratuiti di Inglese, don't worry. Questo ti aiutera' anche a fare amicizia e creare le famose connections che servono qui per far tutto! Cmq la conoscenza della lingua e' fondamentale per trovare lavoro! Magari puoi sfruttare le tue conoscenze dell'italiano e dell'albanese per fare dei lavoretti part-time che ti consentano cmq di andare a scuola di lingua. You'll be fine ;)

Simona ha detto...

Vi avviso che se il visto non vi arriva prima di inizio Agosto, ci vorra' Settembre. Questo e' quello che mi dissero quando andai in Ambasciata per chiedere del mio....infatti arrivo' l'11 Settembre.

Simona ha detto...

Ah Bruna, qui il concetto di divertimento non e' come da noi :)
Qui e' il booze che crea divertimento (gli alcolici per capirsi)...con un drink sono tutti drunk!!

Anonimo ha detto...

"il concetto di divertimento non e' come da noi :)
Qui e' il booze che crea divertimento (gli alcolici per capirsi)...con un drink sono tutti drunk!!"

nightlife a Toronto questo meriterebbe un altro post :-), Ciao Simona e complimenti per il blog andre

Anonimo ha detto...

Grazie Simona,
speriamo che sti visti arrivino prima di agosto anche perche da maggio....che aspettiamo...almeno chiudono con noi e vanno in ferie traquilli sti italo-canadesi del ambasciata ;)
speriamo che la prossima settimana si fanno sentire....:(
ciaooo
bruna


p.s che caldo ....dio mio 40°C sono insportabilli...simo di invidio....:(

Simona ha detto...

thanks andre :)
e' un'idea che terro' in considerazione...seppur non sia piu' un nottambula :D

Simona ha detto...

Bruna, l'ufficio visti/Ambasciata non dovrebbe andare in ferie ma il personale si dimezza senz'altro. Purtroppo in Italia ad Agosto si ferma tutto e non credo che loro siano da meno...ma mi auguro di sbagliare ;)

Alessandro ha detto...

Buon fine settimana amici, residenti e non; godiamoci il weekend senza pensare ad altro

Francesco ha detto...

ciao simona,
inizio la settimana con la domanda ansiosa. in base al tuo post indirizzato a bruna, devo supporre che anche la mia lettera per la visita non arriverà prima di settembre. le mie ultime notizie sono le seguenti: qualche mese fa, all'ennesima richiesta di informazioni, l'ufficio visti, stremato, mi ha comunicato che il 30.07 era prevista la revisione del mio dossier (immagino sia la tappa propedeutica all'invio della lettera visita). non oso immaginare quanto tempo possa passare tra la revisione, la decisione e l'invio della lettera, ma temo di non sbagliare troppo prevedendo almeno un mese di attesa. mi dai un tuo conforto/sconforto ? grazie, ciao.
francesco

Alessandro Pitagorico ha detto...

Buongiorno ragazzi e buona settimana; ritengo che forse dovremmo metterci un po' il cuore e gli scatoloni in pace e considerare che la peggiore delle ipotesi (ovvero che non avremo notizie fino a settembre) sia quella più reale. In tal guisa ci faremo questi 4 bagni a mare senza altri pensieri per la testa e non controlleremo 4/5 al giorno la cassetta della posta. D'altra parte perora in Canada c'è brutto tempo, influenza suina diffusissima, topi e racoon sull'immondizia, pochi musical, concerti annullati, palestre senza validi insegnanti, cellulari troppo cari, assicurazioni alle stelle ed alito cattivo (ovviamente Simona non è nè sarà coinvolta da queste negatività, essendo lei circondata da un'aura di positività proporzionale ai messaggi sui suoi post (questo è il 989mo!Cosa faremo al 1000?). Simona, per tornare allo shopping, tra me e Claudia sono io quello che apprezza di più!
Bruna, tra un lavoro e l'altro ciao

Anonimo ha detto...

Alessandro,
mettiamoci il cuore in pace per un altro mese, io penso di finire i miei lavori domenica 2 alle 2 di notte e la mattina del 3/08 schiaccio il buttone _ PUASA=FERIE!
Parto per qualche gg a Galipoli, e poi 2 settimane in Albania.
Lascio nel casseto pensiero Visto, Lavoro, Traslocco...( o diooo questo no...devo ancora cercare casa per il 10 di settembre :(...!!!!)
Ancora risposta della mail Alessandro?
Buona gg

Anonimo ha detto...

bruna


( identità della mail con anonimo sopra ma penso che abbiate capito , se cè Albania in mezzo :)

Francesco ha detto...

Già, credo che aspettare sia proprio l'unica soluzione. Tra l'altro, Alessandro, hai dimenticato gli incendi che potrebbero bruciare rifiuti e palestre. Sabato, nostra figlia, 5 anni, alla mia ennesima smorfia, conseguente alla vana esplorazione della cassetta delle lettere, ha sospirato "mah, chicco, mi sa che non ci vogliono proprio più in canada...". Ecco dopo aver ricevuto l'ennesima prova che i bambini assorbono come spugne, ho deciso che mi trasferirò in montagna per un mese e al rientro deciderò sul futuro. Che la posta sia in me !

Alessandro Eminguei ha detto...

Care le mie bustine delle lettere (Bruna e Chicco); l'ultima cosa che mi vederete scrivere a proposito della posta è per rispondere a Bruna:l'ambasciata in Francia mi ha risposto che il mio unico interlocutore è l'ambasciata in Italia, la quale non ha ancora risposto alla mail.
Adesso, per cambiare discorso fino alla prossima notizia, se Simona è d'accordo (ma bisognerà aspettare che si svegli), vorrei conoscere la storia d'amore di Bruna. Se la conoscono i funzionari canadesi dobbiamo conoscerla anche noi, che siamo i tuoi compagni di viaggio. Oggi pensavo che, se invece che nel 2009 fossimo nel 1909, magari ci saremmo conosciuti nel transatlantico per Halifax; noi e Bruna nel reparto nobile degli Ontarioti, FrancescoChicco e i suoi assieme ai francesi puzzolenti destinati al Quebec. Una pallina lanciata maldestramente dalla bimba 5enne di Chicco, lo avrebbe costretto ad avvicinarsi al gruppo dei ragazzi perbene e così ci saremmo conosciuti. Scusi signor Quebecchese, la pallina di sua figlia ha interrotto il racconto della love story dell'amica Bruna; continua pure Bruna. E vogliamo raccontato anche il matrimonio.

ClaudiadiAleminguei ha detto...

...Ah!Ah! Ah! Purtroppo non avete potuto vedere le lacrimuccie che volevano uscirmi alla scoperta della risposta dell'Ambasciata di Parigi. Mon Dieu! Mio Marito non mi aveva detto nullA temendo, GIUSTAMENTE, la mia presa in giro per le prossime 48 ore! Ragazzi finalmente lo spirito giusto. ma poi, che esempio diamo ai nostri bimbi? Noi diciamo sempre a Lorenzo che bisogna saper aspettare il proprio turno...e poi? Controlliamo la buca delle lettere (disperse) con la lente d'ingrandimento per avere la certezza che non ci sia sfuggita?...Su con la vita! Chi può vada in Montagna..chi al mare...chi in Albania...e nell'attesa ci confortiamo a vicenda facendo,, magari, un po' di gossip/commérages sulle nostre stesse esistenze.
Francois/quebeccois una bimba ha 5 anni. L'altra?
Io, al momento, sto facendo una ricerca approfondita sul sistema scolastico dell'Ontario.
Baci a tutti.

Anonimo ha detto...

Ragazzi,
mi trovo a descrivere la mia love story in un periodo non molto bello per me( un momento di crisi ). Cmq vado avanti.....
ho conosciuto mio marito nel lontano 2006....periodo di maggio...guarda il caso su una chat albanese....io ero contraria alle chat. Cominciai a lavorare in un'ufficio qua a rimini. Stavo tutto il gg da sola e mi annoiavo, cosi ho pensato di entrare su questa chat. Subito mi viene inoltrata una richiesta per parl con questo ragazzo che si chiamava TORONTO BOY- in relatà Elton! Abbiamo iniziato a parlare dal di lì per 3/4mesi circa passando anche alle telefonate. Lui in quel periodo era in Alb perchè aspettava il suo visto dopo 5 anni di attesa in Canada. Arrivando agosto 2006 io sono anadata in ferie a Durazzo,Alb. Ci siamo incontrati al mare per una giornata da amici poi per tutti i gg delle ferie. Da quel giorno è scoppiato l'amore folle. Lui ha ottenuto il visto fine agosto. Io ritornai in Italia, e a settembre di nuovo in Alb per 3 gg per salutarlo prima che lui partisse per il CA.
Una volta lì....mi sembrava una storia un pò persa, io con la mia vita qua che non volevo rinunciare all'Italia, e lui che non voleva lasciare Ca. Ci sentivamo ma solo 1 volta a settimana. Dopo 7 mesi ( premesso che lui era sposato quando ci siamo conosciuti e nel fratempo ha lasciato la moglie con la quale non andava d'accordo da tempo ) mi ha detto che mi viene a trovare in Italia. Per 3 settimane aprile 2007. E ad agosoto andiamo in Alb tutti due e ci fidanziamo ufficialemente. Problema l'allontananza...mi sono info per un visto di studio ma le università costavano troppo.....lui mi ha detto : ti sposo :) dal di li abbiamo inoltrato la domanda ottobre 2007 in Canada e gennaio 2008 AOR a Roma.Capodanno 2008 lui sta un mese e mezzo in Italia, dopo ritorna in Canada, Agosto 2008 mi diceva che non veniva in Alb in ferie, e invece mi fa la sorpresa. Passano altri 7 mesi ....marzo 2009 io organizzo una vacanza con i miei amici ai Caraibi, vado e lo trovo lì....mi ha fatto un'altra sorpresa. ( Visto che io non posso andare ne anche in vacanza in CA l'unico a muoversi è lui....) Aprile 2009 a lui arriva una lettera dal Agency Border in CA per HEARING....riguardo al suo 1° matrimonio....una volta datto ok dal governo...quindi finito il nostro background chek....mi arriva la lettera da rifare le analisi. Nel frattempo....la nostra storia ha alti e bassi....litighiamo spesso anche se lontani...grazie a SKYPE....ma nello stesso momento ci amiamo tanto! Con la lettera delle analisi da rifare , dentro ho trovato le foto dei nostri incontri in questi anni, le lettere , le cartoline, le ricevute dei regali, premesso che in 3 anni ci siamo incontrati a Roma, Venezia,Firenze,Brescia,Milano, Rimini,Bologna, Durazzo,Korca,Tirana,Repp.Domenicana...foto da tutti questi posti..... lettere infinite e regali infiniti....!
Dicevo all'inizio che non è un momento bello, ma penso che essendo tutti due sotto stress per il Visto...ci vuole poco che litighiamo...ma in fondo...ci apparteniamo...se no non saremo ancora insieme oggi!

Accetto le critiche salvo che ci siano...ma come tutte le coppie lontane la storia da tenere viva è molto difficile e facile nello stesso momento.

Bruna,

Alessandro Stranamore ha detto...

Bruna, che storia da film; Sono sicuro che davanti a tanta passione Simona non si arrabbierà e non ci accuserà di aver trasformato il suo bellissimo sito formativo ed informativo in una sala d'aspetto di una parruccheria. Ma penso che parlare troppo del visto ci stesse logorando. Quindi apprezzo questo momento romantico di evasione.
Bela storia Bruna; io ho un amico che ha convive ed ha 2 figlie con la donna conosciuta in chat, una collega sposata e con un figlio con un carabiniere conosciuto in chat. Adesso la chat è nè più nè meno come l bar o la spiaggia in cui si faceva amicizia.
Io penso che la lontananza sia effettivamente un duro esame; se poi si aggiunge l'incertezza di ottenere un visto così ambito e la passione di chi ha sangue albanese, è ovvio che ci siano alti e bassi. Per foortuna c'è skype e, inoltre, tuo marito è un vulcano di idee, quindi, con la sua intelligenza, salvo i momenti bui, sicuramente comprende e aspetta. IO e Claudia ci siamo conosciuti a un matrimonio, ma ci siamo rivisti dopo 3 anni e sposati subito dopo, il tempo di organizzarci. Adesso con noi ci sono Lorenzo di 4 anni e Maia di 6 mesi. Ormai li cibiamo solo con succo d'acero, fatto in tutti i modi, all'insalata, ai ferri, alla pizzaiola, alla milanese, ai 4 gusti

Alessandro ha detto...

Certo, andare fino in Canada per amore ... Una cosa è attraversare l'Adriatico, un'altra l'Atlantico. comunque i tempi della vostra richiesta sono quanto i nostri; noi abbiamo fatto la domanda a settembre 2007. Simona, tu? Hai già trovato gli amori? O è vero il detto secondo cui gli italiani (siciliani soprattutto) sono ineguagliabili?

Anonimo ha detto...

Grazie Ale,
bella famiglia che hai...che tenerezza tua figlia!


Bruna

Anonimo ha detto...

L'amore è imprevedibile, ti fa attraversare montagne, mari, oceani e sta volta devo attraversare non più l'Adriatico ma come dice al l'Atlantico...
Io sono venuta in italia quando avevo 18 anni...e per me è la mia 2° casa ( mia mamma dice che solo la nascita ho in alb ormai).
E' stata dura prendere la decisione di lasciare questo posto meraviglioso, ma l'amore è più forte.
Simona, scusaci di nuovo ;)
Bruna

Simona ha detto...

Ragazzi cari, non posso lasciarvi un secondo che circuite Bruna per farvi raccontare i fatti suoi!! :)
Sarete felici di sapere che a Toronto, dopo giorni di pioggia, e' uscito il sole oggi, e ci sono la bellezza di 23 gradi!
Francesco queste sono state le mie tempistiche:
AOR - 29 Maggio 2007
Documents requested - 13 Marzo 2008
Documents submitted - 26 Maggio 2008
Medical Examination request - 23 Luglio 2008
Medical done - 30/31 Luglio 2008
Visa issued - 11 Settembre 2008
Il fatto e' che il laboratorio della Dott.ssa Sepe ad Agosto va in ferie, immagino anche quello di Milano, per cui mandarti la richiesta della visita medica, con l'OBBLIGO, di farla entro 60gg dalla ricezione della lettera e farti trovare i laboratori chiusi, non avrebbe senso. Ma spero di sbagliarmi.
Bruna non scusarti! E' interessante sapere come l'amore puo' vincere ogni barriera, vedrai che una volta ottenuto il visto anche il solo saperlo aiutera' in termini emotivi il vostro rapporto. So quanto sia difficile satr lontani dalle persone che sia ma.

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,

scusa per l' O.T. forse riuscirò a venire da turista a Toronto per qualche giorno in Agosto.

La zona migliore per alloggiare(più centrale,più comoda per i trasporti pubblici,più vicina a shopping malls,negozi,banche,locali etc)e' la zona attorno alla University of Toronto ?

Grazie in anticipo & take care

andre

Simona ha detto...

Ciao andre, io se venissi qui da turista e cercassi cio' che hai descritto: locali, malls, subway, caffe' e banche starei on Yonge&Dundas senza dubbio, molto centrale e collegata con la metro ed il path. Poi certo considera che piu' sei nel cuore di downtown/financial district piu' gli alberghi costano.

Alessandro Lottizzato ha detto...

Simona hai vinto il premio per il millesimo post sul blog! Il gran consiglio del blog (i cui componenti sono ben noti e quindi non sto qui ad indicarli e sono stati ovviamente scelti con crismi di democrazia come tutte le altre importanti cariche istituzionali e quindi, come esse, non sono suscetibili di alcun tipo di giudizio qualsiasi cosa essi facciano)ha deciso di autorizzarti a premiarti con un biglietto di sola andata per Canada's Wonderland. Anticipa tu i dollari, che al momento noi li abbiamo impegnati tutti per farli vedere al funzionario dell'immigrazione.
E così Bruna ha fatto sciogliere persino Simona, spingendola a consigli sugli amori a distanza. Simona donuorri, circuiremo anche te e ti faremo confessare il numero e la razza degli amanti torontolati! Noi siamo appena tornati dal mare, ma vi giuro che mentre mi tuffavo con Lorenzo c'erano sprazzi (o spruzzi) in cui vi pensavo, tutti insieme a Wasaga Beach, attorno ad una anguria al gusto di ice-capuccino di Tim Horton's.

Simona ha detto...

comunque qui ci sono ottime mental clinic...

:D

Attento al sole Ale!!

Claudia ha detto...

Grazie mille Simona...capirai cosa voglia dire convivere con un "burlone" come Ale. Sono contenta che oggi ci sia il sole con i suoi 22 gradi...è stato proprio questo il topic del pomeriggio in spiaggia. I miei ricordi primaverili di Toronto sono "very hot"...e quindi oggi mi chiedevo se fosse stato solo un caso o se è quest'estate un po' anomala. Anche perché la prima estate di Ale a Toronto fu calda, i racconti dei nostri parenti non hanno mai smentito questa "verità" e, come già detto, la mia esperienza primaverile (eccezion fatta per una brevissima parentesi nei due gradi del Quebec...anomali mi disse un tipo furibondo a Old Quebec)è stata tutt'altro che fredda.
P.s. Per quanto riguarda lo shopping anche se, come ha già detto Ale, tra i due è lui quello che più apprezza...mi sa mi sa che qualche giretto assieme a te lo farò volentieri.
Baci
Cla

Simona ha detto...

Alessandro, ora che ci sei, chissa' se riesci a togliermi un dubbio. Ricordi le gemelle palemmitane che ho conosciuto? Beh loro dicono di essere infelici qui. Ora ho sempre pensato a Palermo come ad una delle piu' grandi citta' del sud, certo non come Roma, ma cmq grande, con tutte le sue "piaghe" certo, e non solo l'Etna e la siccita' ma anche il traffico... troppe macchine... traffico vorticoso che ci fa nemici famiglie contro famiglie. Certo questo credo succeda anche a Roma. Eniau, in queste circostanze non sempre e' facile permettere ai propri figli di giocare per strada, di andare soli di qui e di li' scorrazzando come in un piccolo paesino, invece loro rimpiangono proprio questo. Com'e' invece dal tuo punto di vista? Perche' a Roma se mandi tuo figlio minorenne fuori torna di sicuro drogato e con l'idea di aprirsi un punto Internet.

Simona ha detto...

ciao Claudia, gia' questa estate e' stata un po' freddina qui, tutti dicono che e' un disastro! Solitamente le temperature in questo periodo sono intorno ai 25/27 gradi, davvero ragionevoli direi.

Claudia ha detto...

Cara Simona, se non erro le gemelle palermitane si trasferirono a Toronto all'età di 12 anni. Correggimi se sbaglio. Rispondo io al posto di Ale. A nove anni, con i miei genitori, mi spostai a Trapani (solo 100 km)...e fu un disastro completo. E' ovvio che non c'è confronto tra i due tipi di trafserimento...ma sono convinta che l'età sia un elemento determinante. Che Palermo sia una città stupenda è indubbio. Dove per stupendo ci si riferisce al miscuglio architettonico del centro storico...al contrasto montagna-mare...a Mondello e la sua spiaggia in un mite pomeriggio di Marzo...al colore rosa che la città e in particolar modo Montepellegrino assume al tramonto (finanche Goethe ne parlò)...le tonnare, le ville, lo stile Liberty, etc...Furono tutte queste le cose che mi fecero pregare di ritornare nella mia amatissima città, che mi feceero optare per gli studi universitari nella mia città e fino a un certo punto, mi fecero credere che gli omicidi di Falcone e Borsellino dovevano trovare un "senso" nella lotta di chi come me credeva ardentemente che questa meravigliosa città doveva a tutti i costi essere salvata. Poi cresci e impari mille cose in una città come la mia...in una terra come la mia...in un paese come il nostro. Impari innanzitutto che l'arrogante ha sempre la meglio. Impari che è impossibile fare una passeggiata col passeggino perché rischi di rimanere bloccata tra due macchine posteggiate nel posto sbagliato...Impari che il posto più sicuro in cui lasciare la bicicletta è lo studio quando, pur vivendo in una bellissima zona di verde, villette e mare, ti fanno sparire la terza e nessuno ne sa niente. Ovvero cresci e impari che per un posto in aula devi alzarti all'alba, arrivare all'alba per sederti comunque per terra...e che, soprattutto, le regole valgono solo per alcuni...i più sfigati. Palermo sarebbe potenzialmente una bellissima città...ma si sa trasformando in un mostro che sta fagocitando se stesso. Ai Palermitani non importa nulla...ci si lamenta perché questo rientra nel nostro dna...ma poi alla fine si soccombe alle regole non scritte. Non è più sicura come ai tempi dei miei nonni "quando si poteva dormire con le porte aperte..."...ma solo perché no c'era più niente da rubare (aggiungo).
E senza andare nel sociale, nella storia, nel passato, nel trascendentale...invito chiunque a fare una passeggiata nella splendida mondello in un tardo sabato pomeriggio. la spiaggia è una discarica a cielo aperto e gli assorbenti o i pannolini che galleggiano beatamente sono la norma... Io non voglio cambiare la città perché questa non mi piace...io voglio che i miei figli cambino città perché i miei compaesani non mi piacciono...e ho imparato che con tutto l'impegno del mondo non riesco a cambiarli...La Sicilia, questo lo dice la maggior parte degli amici che hanno deciso di andare fuori, è bella solo quando ci vieni in vacanza.
Se ti va dai un'occhiata al mio blog (abbandonato da tempo), se non erro tra i post più vecchi troverai qualcosa che tratta proprio del quotidiano a Palermo. Baci.

Simona ha detto...

cara Caudia, molte cose che scrivi le trovo comuni anche con Roma, che ritengo una delle piu' belle citta' del mondo. Ma davvero non facile da vivere, almeno dal mio punto di vista. Qualcuno la pensera' di certo in maniera diversa da me. Ho conosciuto Canadesi a Roma che hanno lasciato la loro terra per vivere li'. Ma il mondo e' bello perche' e' vario! Alla fine e' come dici te, l'Italia puo' essere uno dei paesi piu' affascinanti, ricchi di storia, di bellezze naturali, di arte, musica del mondo. Ma tutto lo vivi bene se sei turista, con le dovute accortezze anche in quel caso... Ritornando alle ragazze che ho conosciuto, penso che a volte ci si ostina a vedere le cose con le lenti grigie del pessimismo, dando sempre la stessa motivazione a tutti gli stati d'animo negativi. In fondo succede a tutti, anche a me. Ma e' normale immagino, l'importante e' fermarsi e razionalizzare su cio' che si e' fatto. Quando sono triste, quando ho ripensamenti, io penso a tutto cio' che ho qui, tutte le potenzialita' di questo paese e i miei dubbi scompaiono, certo rimane nella mia mente cmq e sempre la mia famiglia...

Claudia ha detto...

...Condivido che a volte ci si ostina a voler vedere tutto grigio. Chissà, forse le due gemelle hanno dei ricordi splendidi di Plermo ma non sanno che tornando, cresciute, troverebbeero molto poco di quello che hanno lasciato. Anche io conosco un po' di gente che ha deciso di vivere qui (tipo tutti i lettori madrelingua dell'Università) m, secondo me, dipende tutto da un altro fattore: il distacco emotivo che si può provare nel vivere in un Paese che "non è tuo". Un po' astruso come concetto. Baci

Francesco ha detto...

per vostro piacere e conforto


http://lapresseaffaires.cyberpresse.ca/economie/macro-economie/200907/27/01-887483-la-recession-mondiale-un-plus-pour-montreal.php?utm_source=bulletinCBP&utm_medium=email&utm_campaign=retention

Alessandro Furioso ha detto...

E allora investo a Montreal; compro, o affitto, un SUV e metto sotto il primo immigrato che non conosce tradizioni e dialetto locale (per approfondimenti http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-11/lega-prof/lega-prof.html). Oggi la dialettica langue in questo blog. Per quanto mi riguarda sono di pessimo umore e quindi scriverei solo le classiche banalità sui politici mafiosi, i leghisti idioti e i fascisti che si ostinano a non tornare nelle fogne. E quindi, per rispetto nei confronti della nostra guru Simona, taccio, pur volendovi bene come ieri.

Francesco ha detto...

aria fritta... ieri sera sono andato al cinema all'aperto e ho visto, con le mie due ragazze, le avventure del topino desperaux. un bel film, niente di nuovo, ma piacevole e ben disegnato. in austria hanno fatto un'indagine per capire quale aspetto dell'uomo colpisce piacevolmente le donne. risultato: un viso ben rasato e un buon profumo di pulito. il maggiore tour operator italiano via web, todomondo, è l'ennesima vittima/carnefice del turismo italiano, dopo il crollo di eurotravel, teorema, ventaglio, soglia, cit, valtur, bagaglino, volare, myair, airitaly, multiproprietà varie, ecc. l'estate di tanti turisti italiani è a serio rischio. le banche stanno tentando il salvataggio di "risanamento" (!), vorace e esclusiva immobiliare milanese, crollata insieme alle speranze di chi aveva investito in alcuni dei più ambiziosi progetti immobiliari di milano (es.santa giulia, arch foster & partners). cai/alitalia sta chiudendo i conti 2009 in profondo e inaspettato rosso. si parla di -700 milioni di euro, a cui si potrebbe aggiungere la mancata valorizzazione di benefici della riduzione dei prezzi del carburante visto che i costi erano stati budgettizzati con il petrolio a 100 euro al barile. al rosso imprevisto, si aggiungono la vicenda malpensa, i ritardi mostruosi, le inefficienze, gli errori gestionali e di programmazione e il mancato rispetto del cliente, come mai era accaduto ai tempi della orrenda alitalia statale. in più l'acquisizione degli asset di airone è costata 3 volte più di quella di alitalia, pur essendo molto più piccola. finalmente il nucleare in italia: nel 2013 la prima pietra sarà posta. nel frattempo, shell international bv (una nota organizzazione ecologista, no profit e comunista, che ha come simbolo una conchiglia gialla e che sponsorizza la ferrari) ha pubblicato un report di scenari energetici che vede il nucleare come una risorsa assolutamente secondaria da qui al 2050. le fonti di energia del futuro, secondo shell, saranno in ordine di importanza: carbone, petrolio, biomasse, gas, solare. per ultime: eolico e nucleare.
come ha dichiarato sgarbi a commento della vicenda escort: " è la dimostrazione che la gnocca tira". il fatto che il leader del "nuovo" partito del sud si chiami "lombardo" è un aspetto di comunicazione non banale. il mio commercialista si chiama "nascosto".

Claudia ha detto...

Ciao a tutti, cambio totalmente discorso. perché a me il dubbio mi è rimasto. Vado in giro per i siti...ma la laurea vecchio ordinamento in lingue e letterature straniere è riconosciuta? In realtà ho capito che tutto dipende molto se si vuol lavorare nel pubblico o nel privato...ma, chi mi sa rispondere?
Grazie a tutti.
Abbracci meno nervosi di ieri.
Cla

Alessandro Sacco&Vanzetti ha detto...

Francesco ti vedo molto bene come pubblicista per il modo in cui unisci le notizie, per l'ironia (in realtà sarcasmo) con cui ne presenti altre; però sei informato come un architetto/ingegnere. Ma se aprissimo una società Ontario/Quebecchista con sede amministrativa nella 401 proprio a metà tra Torotno e Montreal? Manca solo la finalità della nostra società, che potrebbe essere quella di demprimere gli italiani ancora presenti sul territorio stivalistico o di esalatare coloro i quali, già in tempi non sospetti, ebbero la felice idea di lasciare questa valle di lacrime. Il presidente siciliano Lombardo lo conosciamo molto bene; è uno degli esempi viventi del detto "al peggio non c'è fine". e il suo predecessore era un certo Totò Cuffaro, mica bruscolini (o cannolicchi, se preferite). Ma non è che con tutti sti commenti eversivi, ci stanno lasciando apposta con il culo in questa fogna?

Francesco ha detto...

cara claudia,
in quebec la laurea a cui ti riferisci è equiparata a quella di plongeur cuisine, 2° livello. non so se il passaggio di livello è previsto nell'ordinamento federale, ma è probabile che sia necessario un anno di pratica.
caro alessandro,
io sono geologo e riporto notizie di media rigorosi (ilsole24ore, reuters, la voce, la stampa).
resisterò. ma cosa dici, simona, della vicenda visti rep.ceca e messico ?

Simona ha detto...

Ciao Claudia, riguardo la tua domanda immagino tu ti riferisca al "riconoscimento" della laurea qui in Canada. Ebbene senza un'equipollenza che ne attesti la veridicita' e validita', NESSUNA laurea e' riconosciuta. Certo molto dipende dal datore di lavoro e dalla sua flessibilita' nell'accettare per veritiero e valido il tuo titolo di studio, cmq se devi lavorare come professionista (vedi medico, ingegnere, dentista etc etc), dei obbligatoriamente fare l'equipollenza della laurea.

Simona ha detto...

Francesco per il Messico non mi pronuncio visto che qui dopo gli indiani ed i cinesi la maggiore comunita' e' quella messicana, certo non come in US. PEr quanto riguarda il problema Praga sono d'accordo col ministro dell'immigrazione, soprattutto quando leggo: "Il ministro dell’Immigrazione ha detto che i cittadini di questi due Paesi stanno ingolfando il nostro sistema burocratico costringendo coloro che hanno veramente bisogno di asilo politico a delle lunghissime attese - e spesso devono attendere anni. E questo - ha sottolineato Kenney - è inaccettabile"

Simona ha detto...

lo so che non ve ne puo' fregar de' meno ma la prossima settimana ho un appuntamento con una dietologa :) Un mio amico per il suo nutrizionista pagava 50$ ogni 2 settimane ma e' dimagrito 14kg! Chissa' magari ne potreste aver bisogno anche voi dopo tutti i muffin&donuts di Tim Horton's! Ah per Alessandro, un ragazzo che vive qui a Woodbridge ha pagato, per il suo container intorno ai 700 Euro, servizio door to door. Cmq dovrebbe esserci anche una ditta di Livorno con prezzo simile che fa il groupage...o quel che sia il termine per dire che raggruppa i clienti e manda il container ;)

Anonimo ha detto...

Ragazzi, una curiosità!
Oggi è il mio 666 giorno di attesa!!!! Triste dirlo ...sperimao che non vada al 777 va là!!!
Bruna

Alessandro Ferrara ha detto...

Simona in bocca al lupo per la dietologa; ritengo che per il prezzo del container tu abbia dimenticato uno zero. Io aspetto ancora la lettera dell'ambasciata prima di prendere tutte le informazioni. Riguardo al riconoscimento delle lauree, forse è il caso di farmi fare una lettera dall'università, giusto un ulteriore documento che attesti il possesso di lauree e dottorato di ricerca; nella speranza di non farne un uso "igienico" una volta arrivati in Canada. Al limite si rifà questa equipollenza, e che sarà mai? Nel panorama di prezzi esorbitanti (vedi asili, assicurazioni, tariffe telefoniche), tutto sommato il dietologo è ciip. E quindi ingrasso liberamente, che tanto poi dimagrisco

Simona ha detto...

No Ale, 700 Euro. E cmq a me per un intero container, in partenza dal ridente porto di Gioia Tauro, me ne avevano chiesto 1000 Euro, certo non ho bisogno di un intero container, ma cmq questo mio amico ha un parente che lavora nel settore e l'invio e' stato dal porto di Napoli, visto che lui e' di Ercolano, arrivo in 20gg.

Alessandro ha detto...

Ma allora, a me perchè ne hanno chiesto 10000 (diecimila); c'è qualcosa che mi sfugge!!! se è così impacco tutto e domani stesso mando il container a casa tua! Puoi darmi i riferimenti di questo eroe del trasloco? E poi mi darai quelli della dietologa. Se èè così mi porto ancje la mia gloriosa 500. euforia euforia

Claudia ha detto...

caro Francesco,
per essere un geologo sei simpatico. per quanto riguarda il riconoscimento in Quebec non avevo alcun dubbio: i francofoni non si sono mai distinti per la loro simpatia...immaginiamoci quelli emigrati anni or sono oltreoceano :-)
Comunque, più che l'equivalente della mia laurea mi chiedevo se ci fosse un sorta di riconoscimento degli anni di studi compiuti. (qualcosa che in un certo qual modo si collegasse alla domanda fatta dalla stessa ambasciata per capire se fossimo o meno skilled workers, you know?)Che senso avrebbe altrimenti tutta quella rpoduzione di carta per dimostrare quando abbiamo studiato, dove, perché, che voti abbiamo preso, etc.? D'altro canto, con la mia pluriennale esperienza di plounger de cuisine (je ne parle pas francais...sorry), un po' di practice l'ho fatta...Ditemi che l epersone come me hanno una piccola chance in Ontario...che in Quebec non ci torno nemmeno in vacanza! Abbracci sparsi.

Simona ha detto...

Esattamente Claudia! La cosa che mi sono chiesta sempre io! Ho impiegato piu' di un mese per riuscire a far avere all'Ufficio Visti tutta la mia documentazione di laurea ed esami e poi qui anche il solo "chiamarmi" ingegnere e' illegale!

Claudia ha detto...

Comunque, a dire il vero non credo che m'importi tantissimo il riconoscimento. Spero sicuramente che mi riconoscano le esperienze lavorative come traduttrice soprattutto e le docenze all'università...male che vada...andrò a pulire le cucine in Quebec...è pur sempre un secondo livello!

Simona ha detto...

Io la pensavo come te, dopo aver visto pero' quanto guadagnano qui gli ingegneri...ho cambiato idea.

Francesco ha detto...

Ciao Claudia,
credo che il 90% dei documenti prodotti, delle traduzioni giurate, delle fotocopie autenticate, dei certificati in originale e dei curricula con la propria storia dai 18 anni a oggi, servano solo per avere la carta di identità...

ps: ieri sera a milano ho mangiato cotoletta con osso e risotto alla milanese, a brera con 37°C. forse ho esagerato, ma ho pensato che forse era l'ultima occasione ! una vera interpretazione alla alberto sordi, la nottata è poi stata un tripudio di geffer.
a me hanno chiesto una cifra molto vicina a quella di alessandro da pontida.

Alessandro delle 2 Sicilie ha detto...

Nell'augurarvi una buona e proficua nottata vi prometto che vi darò la cifra esatta he mi chiederanno per il container; al limite prima emigro a Gioia Tauro! A proposito di geffer, qua si usa "l'autista", una bevanda a base di sciroppo di frutta (a scelta, anche più di uno), seltz e un cucchiaio di bicarbonato sbattuto. si deve bere in un unico sorso, cercando di vincere la schiumazza che monta e soffoca. Consigliato soprattutto dopo un panino con la milza. vi mando un bacio, tra l'euforico e il nervosetto

Anonimo ha detto...

Buongiorno ragazzi,
inizio questa giornata con una notizia Positiva: Medical results have now been received and are valid until May 2010.
File is currently under review. This may take few weeks.
We will contact the applicant in due time.
Regards,
Visa Section/jkd
Questa è la mail che ambasciata ha mandato al mio marito ieri pomeriggio, proprio ieri mio marito mi aveva detto che 10 giorni fa le analisi ancora non erano arrivati in ambasciata...cosi ieri ho chiam il medico a Milano per sapere se lui sa qualcosa e mi ha detto che chiamava a Parigi oggi, ma a sto punto non ha piu senso, speriamo .....pensate io sto al mare a prendermi il sole e mi arriva la lettera per il passaporto :):) sarebbe spettacolare...hahahha
Buona giornata a tutti,
bruna
p

Francesco ha detto...

Alèèèèèèèè, il mondo si sblocca. io da domani sarò in ferie fino al 31 agosto (compreso), visto che la recessione è finita e le PMI hanno ricevuto il massimo sostegno che un governo occidentale abbia mai fornito alla propria industria.
in ogni caso, sempre per il motivo di cui sopra, trascorreremo le vacanze a casa, anche perchè magic italy è sempre magic italy. magari un giretto agli uffizi o ai musei vaticani nella settimana di ferragosto. buona giornata e grande BRUNA.

Anonimo ha detto...

Grazie Francesco,
avete un'idea dopo quanto tempo l'ambasciata ti contatta una volta ricevuto le analisi...?
Simona tu ne sai qualcosa?
Grazie
Bruna

Francesco ha detto...

ciao bruna,
da ultime statistiche in giro per i blog, mi sembra che si passi dalle 2 alle 5 settimane in attesa. a proposito ho letto di pratiche/lettere, ecc. arrivate anche nel mese di agosto, per cui ci sono motivi per illudersi e rimanere in tensione anche il prossimo mese...
goditi gli ultimi bagni, le ultime spiagge e gli ultimi pisolini in costume !

Anonimo ha detto...

Francesco mio marito ha avuto il suo visto il 26 agosto del 2006, le annalisi li aveva fatto come me a maggio...quindi cerchero di stare più possibile nelle acque di Gallipoli, e quelle di Durazzo :)
grazie
Bruna

Simona ha detto...

Ciao Bruna, questa mail e' strana! Devo dire e' gia' strano che l'Ufficio Visti si prenda la briga di farti sapere che gli sono arrivati gli esami medici. Cmq per me e' strana perche' il background check dovrebbe essere gia' finito a questo punto, e a meno di grossi problemi di salute, che immagino non sia il tuo caso, il visto dovrebbe essere rilasciato subito dopo l'approvazione medica, ma forse mi sbaglio, questo mi era sembrato di capire quando ho fatto io tutto, non so se per i ricongiungimenti familiari sia diverso...

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,
questa mail viene al seguito della mail che mio marito aveva inviato a loro il 19 luglio chiedendo di capire se le analisi sono arrivati e cosa sta succedendo con la mia pratica.
settimana scorsa li avevano risposto che ancora non avevano ricevuto niente mentre ieri li hanno spedito questa mail forse per confermali che hanno ricevuto le annalisi.
E' giusto quello che dici te, ma evidentemente loro adesso che hanno tutto controllano per ultima volta tutti i documentie e in giro di alcune settimane forse mi chiedono il passaporto visto che ormani intevista non la devo più fare se no assieme alle analisi mi potevano dire qlc.
Speriamoo....
Ciao
Bruna

Simona ha detto...

Bruna io non penso che siano settimane! Secondo me in pochi giorni dovrebbe arrivarti la PPR! Cos'altro devono aspettare??

Anonimo ha detto...

Ho scritto settimane perche loro dicono proprio cosi la pratica è in revisione e ci vorrano alcune settimane che il lavoro sia concluso " File is currently under review. This may take few weeks."
Non so ne anch'io cosa devono aspettare altre.
Mi auguro che dio senta quello che dici te Simo :)
abbracci
bruna

Anonimo ha detto...

se eventualmente mi chiedesserò il passaporto secondo tein qualle giorno è meglio andate Simona? Considera che parto da Rimini e forse devo dormire a Roma una notte, o ce la possibilità che te lo stampano in giornata?
So che tu eri andata la mattina e il pom avevi gia il Visto, un'altra ragazza che avevo incontrato in ambasciata lo aveva portato il Passaporto 5 gg prima e andava a ritirarlo. Perchè se sono in Albania quando loro mi fanno ra rich per il PPR pensavo di prendere l'aereo direttamente a Roma andavo in amb e poi tornavo a rimini,
Bruna

Simona ha detto...

Forza e coraggio Bruna! Sento che nel giro di una decina di gg ti arriva la PPR! Hai gia' deciso quale corriere utilizzare? Intanto continua coi bagni a Gallipoli che qui saranno solo un dolce ricordo!! :D

Simona ha detto...

Il mio caso fu "anomalo"! Io uscii presto al mattino di casa e senza ancora avere ricevuto nulla, ero intenzionata ad andare in Ambasciata giusto per chiedere delle informazioni. Arrivata li' a loro risultava che la PPR era stata inviata, io contentissima!! Per fortuna avevo con me il passaporto!! Come me la sentissi...
Insomma per farla breve, mi dissero che solitamente chiedono un corriere ma visto che ero li' mi chiesero di tornare nel pomeriggio verso le 14,30 se non sbaglio. E' quello che feci, ritornai nel pomeriggio solo per riprendere il passaporto col visto, al rientro a casa la sera ho trovato nella buca delle lettere la mia letterea di PassPort Request :)

Anonimo ha detto...

Davvero che le coicendeze sono strane :)
Visto che sono in Italia e ho la possibilta di andare a Roma preferivo sinceramente andare di persona. Cmq molti se hanno la possibilità so che vanno di persona. I miei connazioanli in ALB sono costretti a spedirlo visto che per venire in italia ci vuole un'altro visto . La mia COICIDENZA DI OGGI....proprio sta mattina che ho ricevuto questa mail sono andata in Questura a Rimini per ritirare la mia CARTA DI SOGGIORNO ITALIANA SENZA SCADENZA...di solito di vogliono per averla : 5 anni di residenza e un lavoro indeterminato, idionietà alloggiativa e un sacco di doc penali , residenza...ecc...!!!
Non farò in tempo a godermela che me ne scappo in CA.
Simona questo mese starò in acqua tutti i giorni, poi mi porterò i ricordi in Ca :(
Bruna

Simona ha detto...

allora Bruna tra Alb, visto per il Canada e quello dell'Italia hai solo l'imbarazzo della scelta :-)
Se cambi idea puoi sempre fare il giro dell'Europa e decidere!

Bruna ha detto...

Ok Simona,
grazie vediamo se funziona...

Francesco ha detto...

ma che eleganza, la nuova fotografia del profilo ! ecco la nostra simona nella mise da ingegnere a toronto con cui terrorizza le colleghe e affascina i poveri ontari-ani. molto chic, brava fai un po' vedere cosa vuole dire essere italiana, europea e donna. certo in quebec saresti più a tuo agio.
ciao

bruna ha detto...

Simona,
immaggino che le torontane rimangono affascinate dal chi della donna italiana....conosciuna nel mondo per il suo afascinante look :) Le donne lì li immaggino sovrapeso, pantaloncini corti...e t-shirt ....dimmi che ci sono anche le donne chic....!?

bruna ha detto...

Mmmmm tutti in vacanza oggi??? Allora sarò io la 100-ma!

Simona ha detto...

Grazie ragazzi, davvero sembro elegante??? :D Io ho sempre avuto uno stile "me pari mi nonna"! Ma di sicuro qui non e' come in Italia, la gente veste malissimo ma tutti hanno la borsa Coach da 400/500$ :D
Bruna ora va meglio!!

Claudia ha detto...

Dai, rompo una lancia in difesa di alcune torontoniane...Ne conosco un paio che vestono benissimo...sono elegantissime ed hanno veramente buon gusto...
Simona stai benissimo in quella foto...vorrà dire che faremo un gruppo di neotorontoniane made in chic! Abbracci salati.
Claudia

Aleesandro ghiacciato ha detto...

Brunaaaa! Io sapevo già quello che stava per succedere, perchè nella comunità italiana si era diffusa la voce che una giovane (ma sposata) albanese, residente in Italia, stava per lasciare il Paese dei Pulcinella per raggiungere i lidi lacustri di Toronto. Farai i bagni con più voglia e non riuscirai ad abbronzarti perchè troppo piena di luce gioiosa.
Simona non farti irretire dalle parole del secessionista: già me lo vedo lasciare il Quebec per raggiungerci tutti in Ontario, cerando di nascondere il suo accento francese alla Ispettore Cluseau!
Bruna ha finalmente imparato come si fa a firmarsi direttamente sul post, abbandonando l'anonimato ed aggiungendo persino una foto. Segno di rillasatezza, benessere ed amicizia.
Claudia vi ha mandato un saluto salato perchè siamo appena tornati da una due giorni a Cefalù; io ve lo mando dolce che mi mangio una granitazza

Simona ha detto...

Certamente Claudia non intendevo dire che qui hanno il monopolio del mal-vestire, tantomeno noi abbiamo quello del ben-vestire :)
Se hai soldi, vesti bene qui, altrimenti manca la qualita', il Made in Italy e' solo un lusso ed e' tutto, dico tutto (forse pure io...mah) Made in China.
La scarpe Made in Italy, che compravo a PortaPortese per 15 Euro qui me le vendono a 70$ + TAX, sottolineando che sono fatte in Italia, poi magari solo il 10% della scarpa...ma questo e' un altro discorso.. W le scarpe!!! :-D

Simona ha detto...

Buona la granita con la panna, a Roma c'avevo la magra consolazione dei grattachecca :) ma cmq mi mancavano i dolcini alle mandorle siculi :-P

Alessandro ha detto...

Simona, porteremo noi un pacco di biscotti alle mandorle foriù. E anche le granite dai; Le attacchiamo all'ala così non squagliano

Alessandro ha detto...

Buongiorno anche a chi è in ferie e non leeggerà; anche in canada siete in vacanza?

Simona ha detto...

Ciao Alessandro, sì oggi è civic holiday qui, e per fortuna è stato un ottimo week-end (in termini meteo...)!!

Alessandro ha detto...

C'è proprio aria d'estate sul blog. L'assenza degli opinion leaders Francesco e Bruna si sente. Qui in Sicilia si squaglia; per scrivere al computer devo infilarmi in frigorifero, tra i salami e gli omogeneizzati di frutta. Comunque no depression: pare sia un caso raro avere dei mesi di luglio così brutti climaticamente. L'importante è avere belle scarpe in armadio, giusto Simona?

Simona ha detto...

exactly! :)

bruna ha detto...

Ciao ragazzi,
vi saluto dalla spiaggia di Gallipoli.....anche se mi sono usctinata leggeremte...il sole a Rimini non aveva fatto abbastanza...Oggi e domani mattina gli ultimi bagni e poi si atraversa L'Adriatico per Durazzo-ALB.
Ciao a tutti, vi ho pensato anche in vacanza :)
Buone vacanze

Claudia ha detto...

Ciao Bruna e buona vacanza albanese...anche noi dopodomani ci allontaneremo per un po' da Palermo così magari mi pas cosa la rabbia per il voto che mi sono beccata all'orale dello Ielts...mentre ancora cerco di capire (anche se credo di essere in procinto di farlo)cosa sia accaduto...un abbraccio a te. Speriamo di avere delle belle sorprese al rientro.