sabato 21 agosto 2010

La Toronto che vedo io









173 commenti:

Romina ha detto...

Ciao Simona! Mi chiamo Romina e abito a Genova. Sto iniziando le pratiche per il permanent Visa e guardando queste foto la voglia di tornare a Toronto aumenta sempre più. Ho una carissima amica che vive a Markham ed è canadese. L'anno scorso abbiamo passato un mese intero a casa sua e il desiderio di trovare un futuro migliore per i miei bimbi si è rafforzato sempre più.
Seguo il tuo blog da un paio di mesi e grazie alle tue informazioni e a quelle di altri coraggiosi italiani che hanno voluto dare una svolta alla loro vita ho potuto mettere insieme tutto il necessario per iniziare il lungo cammino per poter avere il visa. A settembre sosterrò i due test per le lingue (dato che conosco anche il francese) e a ottobre spedirò il tutto a Roma, sperando così di ridurre di un paio di mesi i tempi di attesa (tu penserai che sono un'illusa....ma se non si fa così credo che si possa uscire anche di testa!!)
Grazie per questi scorci di Toronto e per tutte le tue indicazioni. A Presto! Romina e C.

Simona ha detto...

Ciao Romina, perche' illusa? Quello che fai e' cio' che abbiam fatto anche noi nei mesi passati. Senza obiettivi e speranze non si raggiunge nulla ;)
In bocca al lupo per tutto!!

nikolin ha detto...

Ciao Simona!Grazie per questi foto di Toronto e per il tuo blog. Queste foto sono belle, pecato che io da un anno in Toronto non lo vedo cosi bello.
Nikolin

Simona ha detto...

Ciao Nikolin, thx! Le foto le ho fatte io anche se la mia camera non e' un granche'!! :)
Come mai non vedi Toronto bella come citta'?

nikolin ha detto...

Vorrei vederlo, pero senza lavoro e compagnia non e che le cose li vedi.....
Nikolin

Claudia ha detto...

Simo, la Toronto che vedi tu, e' al Toronto che vediamo noi...Ogni volta che arriviamo downtown la vista della CNTower ci riempie l'anima e il cuore. Grazie per il messaggio. ;-)
@ Romina, in bocca al lupo da qualcuno che e' partito con i bimbi al seguito che in Canada hanno trovato tra le tante cose una zia Simona non da poco...A Yorkdale ci sono pure le foto segnaletiche! :-0

Alessandro ha detto...

Romina in bocca al lupo! I bambini saranno un grossissimo stimolo per superare le incertezze e le difficoltà di questa prima fase.
Nikolin "arripigghiati"; sei a Toronto, uno degli ombelichi del mondo. C'è tanto da fare e tannti posti dove fare amicizia; il lavoro arriva; tu affronta con decisione le prove, frequenta i corsi per newcomers che, quanto meno, ti insegnano come scrivere resume e cover letter e ti danno la spinta per fare networking. Il Canada non lascia nessuno indietro, mica siamo negli USA! Baci e ringraziamenti a Saimona, anche da parte dei picciriddi

Romina ha detto...

Per Simona, Claudia e Alessandro....grazie mille per gli incoraggiamenti!!!! L'anno prossimo verrò comunque a Toronto per l'estate perchè i nostri amici traslocano da Markham a Woodbridge e così gli daremo una mano e sarà anche un'occasione per poter fare un pochino di esperienza lavorativa per incrementare il resume e aumentare le chance di entrare. L'anno scorso abbiamo parlato con una signora italiana che lavora come traduttrice all'immigrazione e ci aveva detto che una volta in Canada anche come turista puoi cercare lavoro e con un contratto, anche temporaneo (che in estate va benissimo) puoi prolungare il permesso temporaneo per la durata del lavoro. I bimbi possono frequentare la scuola nel tempo che lavori e avendo questi amici con i loro genitori possiamo avere un punto d'appoggio niente male. Purtroppo il marito è un implementation engennering che quest'anno è escluso dalle liste del CIC e io sono solo una segretaria (che qui in Canada è come dire un bel niente...non riesco nememnoa trovare una classificazione nel NOC....:-(...il problema nostro è che qui in Italia sai fare un sacco di cose...ma all'estero non vali quasi nulla...). Mia sorella lavora in Francia a Mentone e anche lei ha avuto il suo bel da fare...l'unica cosa positiva è che ha trovato tre lavori nel giro di sei mesi e orta, col fidanzato, hanno potuto affittare una casa più grande.

LucaPG ha detto...

Ciao Simo, innanzitutto basta foto che mi viene un'invidia!!! :) Scherzi a parte, bellissime, e si...tanta invidia, considerando poi che qua in italia c'è un caldo bestiale con un tasso di umidità che ci fa vivere rintanati in casa come topi.
Senti, siccome (come sai) è un pò dura fare il medico là, sto vagliando anche altre opzioni, tra le quali aprire una mia attività (tipo ristorante, franchising etc). Sai dove posso ottenere informazioni per ottenere il visto come lavoratore in proprio business? (dal momento che immagino i punti valgono solo per gli skilled workers). thanks!

Simona ha detto...

Ciao Luca, che io sappia la categoria Investors e' al momento chiusa, per cui e' un'opzione da scartare. Se hai le carte in regola come medico ti conviene fare l'application as skilled worker come dottore. Nessuno ti vieta di avere un visto di immigrazione ed una volta arrivato qui entrare in crisi di identita' e diventare pizzaiolo! :)

LucaPG ha detto...

ah ok grazie. evidentemente c'è un numero raggiunto..

..la crisi di identità è già arrivata .. :)

Simona ha detto...

Luca alla fine anche per me la mia laurea qui e' servita solo per immigrare! Certo non ho avuto proprio una crisi di identita' ma di sicuro non sono e non saro' mai un ingegnere in Canada. Dopo anni di studi mi hanno convalidato un titolo come bachelor degree, in pratica la nostra laurea junior di 3 anni, buona assolutamente a nulla! Mi starebbe anche bene se avessi come contro-prova un elevata professionalita' da parte di chi, al contrario, ha un Master Degree conseguito in Canada...

Anonimo ha detto...

Cara Simona,

grazie per il tuo prezioso contributo che offri con questo blog, pian piano sto leggendo tutto quello che hai postato fino ad ora! Io e mio marito intendiamo emigrare a Toronto e vogliamo fare le cose per bene per poter dare un futuro migliore ai nostri (futuri) figli, intendiamo aprire una nostra attività e abbiamo la capacità e l'esperienza per farlo.
Tuttavia non abbiamo il capitale necessario per fare la richiesta come entrepreneurs ma siamo entrambi specializzati in qualcosa (io cuoca lui nurse) potremmo fare la domanda come skilled workers? e poi quanto tempo dovremmo lavorare come skilled workers prima di metterci in proprio? Io farei la domanda dato che sono interprete e il mio livello di lingue è migliore. Ci puoi dare un suggerimento?
grazie infinite
Fran

Simona ha detto...

Ciao Fran, allora la categoria imprenditori, come dicevo anche a Luca, risulta chiusa in questo periodo per cui non ci sarebbe neanche questa possibilita'. Visto che i vostri skills rientrano nei 29 richiesti per poter fare domanda di immigrazione come skilled worker, questa si direbbe la soluzione migliore. Appena ottieni il visto di immigrazione e vieni in Canada puoi scegliere di fare cio' che vuoi, certo per quanto riguarda i soldi da investire questo non posso dirlo!
Per il resto hai provato a fare il test online per l'eleggibilita'? Te come cuoca hai dei diplomi? E tuo marito?

Alessandro ha detto...

Ciao bionda; volevo scrivere qualcosa per Fran. Qualche settimana fa è venuto a trovarmi mio cognato, anche lui nurse. Ha fatto un giro per vedere cosa lo avrebbe aspetato qui a Toronto se avesse deciso di venire. In ospedale gli hanno detto che i nurse sono molto ricercati ma hanno biisogno dell'iscrizione all'ordine provinciale, che si ottiene dopo aver superato un esame. In attesa dell'iscrizione l'ospedale lo avrebbe assunto on la qualifica che aveva in Italia, supponendo che avrebbe passato l'esame. Se non avesse passato l'esame sarebbe stato successivamente "retrocesso" ad assistente di nurse, in attesa di rifare l'esame. In conclusione: il lavoro lo avrebbe avuto garantito, era da stabilire solo il livello. Bellissimo, no?

fran ha detto...

Grazie Simona e Alessandro del vostro feedback! purtroppo il livello di lingua di mio marito mi preoccupa un po' perchè anche se lui ha molta esperienza nel suo lavoro ed ha un diploma equivalente di bachelor non ha un inglese che passerebbe il test IELTS necessario per la domanda di permanent resident ecco perchè farei io la domanda come qualified worker.
Per contro purtroppo io ho un buon livello di lingua ma non ho diploma come cuoca anche se invece ho esperienza di lavoro. In realtà io sono interprete ma non ho mai lavorato come tale dato che ho preso un'altra strada lavorativa... per concludere, vedete qualche possibilità per noi? o dovrò aspettare la prossima lista lavoratori? :( oppure posso fare la domanda ma come lavoratrice NON qualified il che minimizza le mie possibilità di essere accettata?
oppure ancora potremmo semplicemente venire in Canada e poi cercarci un lavoro NON qualified e avere così una carta in più nella richiesta del visto?
scusate le tante domande ma a parte voi nessuno mi potrebbe aiutare meglio!
Fran

Alessandro ha detto...

Fran, l'esperta è Simona, ma io ti consiglio, innanzitutto, di vedere se raggiungi il punteggio minimo. E per ottenerlo non è importante che la tua professione sia la stessa dei tuoi studi; è importnate avere un cospicuo numero di anni di lavoro, un titolo, un inglese tale da superare l'esame IELTS e i soldi da parte. Il tutto, ovviamente, documentabile. se tuo maarito ha studiato potrai ottenere punti anche da questo. Dopodicchè, una volta qui potrai scegliere la strada più opportuna e comoda. se sei convinta non ti arrendere davanti queste prime difficoltà, risolvibili.

Fran ha detto...

Grazie Alessandro, io sono certa di poter avere il punteggio sufficiente e anche che mio marito ce la farà con il suo inglese anche se non a passare lo ielts sicuramente ad adattarsi e a svolgere un lavoro una volta lì, grazie del tuo incoraggiamento ci daremo da fare!!!

piepalmi ha detto...

Ciao Simona
ho visitato per le prima volta Toronto sabato scorso con la mia ragazza e ne siamo rimasti folgorati! Che fantastica metropoli.

Purtroppo noi viviamo a London, citta' di provincia, molto tranquilla... ci piacerebbe venire piu spesso di la'.

adesso comincio a fare le pratiche per la patente G, sul tuo sito ho trovato tante indicazioni in merito. Grazie per questi tuoi contributi, sono di grandissimo aiuto.

In bocca al lupo

Pietro

bruna ha detto...

Ciao Simo, Ale, Claudia e Francesco. Mi sono presa una pausa dalla vita canadese, sono rientrata ieri dopo un mese e mezzo in giro per l`Italia e l`Albania. Devo dire che mi ha fatto un`altra impressione venire in canada ad agosto ( non a novembre ). Mi sembra tutto meraviglioso i paesaggi, le case, le strade, tutto in ordine ecc ecc. Oggi ho guidato x la prima volta da petantata canadese e non mi sembrava vero che le macchine mi davando la precedenza nei incroci...hahahha....forse perche al sud d`italia e in albania ce la legge della giungla vince il piu forte in strada. Cmq ritornando alle foto di simona sono bellissime e vere. Spero che avete passato un estate tranquilla e vi siete rilassati con il caldo. Un abbraccio a tutti specialmente ai bimbi di ale e claudia

Simona ha detto...

...per ordine
@Fran: e' come dice Ale cara, l'importante e' il punteggio che raggiungete insieme te e tuo marito tutto il resto si costruisce con tanta forza di volonta' ;)
@Pietro: ciao e benvenuto nel blog :)
Non ci hai detto pero' anche te la tua storia. In bocca al lupo per la tua patente!
@Bruna: per rientrata cara :)
Immagino sara' nerissima la tua abbronzatura da riviera Romagnola!!
A presto e saluti ad Elton!

bruna ha detto...

Simona, diciamo che l`abbronzatura e` un mix tra riviera Romagnola quella salentina e di durazzo:)
Comincio gia a sbiancarmi visto che piove sempre qua. Un abbraccio ti saluta anche Elton!

Salvo ha detto...

Sto ancora ridendo per il colpo di ARRIPIGHIATI di Alessandro...cmq Ale, visto che Simona è impegnata, vogliamo te all'ufficio Immigrazione del Canada!! dovrebbero pagarti solo per la pubblicità che fai!! scherzi a parte: ti aggiova qualcosa da NYC??

Alessandro ha detto...

Bruna bentornata; i bimbi ringraziano e ricambiano, ognuno con il suo personalissimo linguaggi: Lorenzo alterna inglese a italiano, Maia suoni gutturali ad accenni di parole in inglese o italiano.
Salvo non c'è niente che, attualmente, mi aggiovi da New York. Ci siamo stati un paio di anni fa e abbiamo razziato tutte le "minchiatelle" in vendita. Suggerimenti per voi: considerato il poco tempo fate un giro con il City Sightseeing, l'autobus a due piani.Mettetvi un giubottino che al piano di sopra fa freddo. Fate una visita al negozio di giocattoli FAO sulla 5th strada. MA soprattutto compra i biglietti per il musical del re leone. Non so se lo fanno ancora, ma se è così andate perchè è stato lo spettacolo più bello che abbia mai visto. Ti conviene cominciare a cercafre il biglietto da qua on line. Fate i bravi e in aeroporto non vi innervosite, che gli americani non sono come i canadesi. Fatevi vivi appena tornate!

Simona ha detto...

Bruna come piove sempre!!?? E' bellissimo il clima qui :) Decisamente meglio dei 40 gradi che ci sono a Roma!
Salvo confermo anche io: The Lion King a Times Square, uno dei piu' bei spettacoli che abbia mai visto!!

Claudia ha detto...

@Salvo, il mio tatuaggio di Simba conferma quanto detto da Simo e Ale: ANDATE A VEDERE IL RE LEONE!!!! IO l'ho visto due volte e due volte ho pianto come una bimba...dalla felicita'e dallo stupore. Figurati che in suo onore ho fatto si' che Lorenzo nascesse ad Agosto e fosse Leone :-) (questa e' stata solo fortuna).
Bruna, ben tornata dalle vacanze. A tutti gli altri, venite, venite che c'e' ancora posto per tutti.

Claudia ha detto...

Ah...Simo scusa per il ritardo. Grazie e grazie mille per il tuo messaggio dell'altra sera.
Baci

Simona ha detto...

Claudia it's my pleasure ;)

Valentina ha detto...

Volevo ringranziarti ancora Simo,sei sempre fonte di risposte sicure e mirate..dovrebbero pagarti in ambasciata! Oggi procedo con la domanda. Bellissime le foto di Toronto! Quanta nostalgia..ma ci tornerò. Un bacio a tutti.

Simona ha detto...

Vale troppo gentile!! Cmq in bocca al lupo per la tua domanda e...ci vediamo in Canada!! ;)

piepalmi ha detto...

Ciao Simona
sono arrivato in Canada-Ontar, la mia io con la mia ragazza a meta' giugno. Motivo principale: lavorare all'UWO come ricercatore, motivo secondario ma non del tutto: cambiare un po di aria, dopo tanti anni passati in una citta' che non ho quasi mai amato come Torino.

Io sono infatti pugliese, la mia ragazza spagnola. Viviamo questo nostro anno qui come un'avventura nuova, che ci sta comunque arricchendo sotto tanti aspetti... primi tra tutti la cortesia e l'elasticita' mentale dei canadesi che fa in modo di renderti la vita rilassata quanto basta per affrontare serenamente il lavoro. La mia ragazza al momento sta aspettando un corso di inglese per rinfrescare la lingua, poi decidera' se cercare lavoro come interior design qui in Canada.. anche se non e' una cosa semplice, dato che i gusti qui nella provincia (London) sono un tantino diversi da Italia e Spagna. Certo Toronto invece e' una culla della architettura e li per lei sarebbe very cool. Io qui mi trovo bene lavorativamente parlando, faccio il ricercatore in ingegneria chimica a 360gradi. Imparo un sacco di cose nuove in un ambiente stimolante e per nulla stressante... speriamo continui bene. Ho un mi blog, anche a me piace scrivere, anche se l'ho impostato molto poco su cose personali.
Buona domenica a te e ai tuoi tanti lettori.

Simona ha detto...

Pietro e' molto interessante la tua storia :)
Ma come vedi il tuo futuro? Rientro a Torino?

Fran ha detto...

Ciao Simo scusa ma il lavoro come self-employed in Italia conta come esperienza lavorativa cumulata da skilled worker? e il lavoro in nero??
Grazie
Fran

piepalmi ha detto...

Ciao Simona
per il futuro vedo qualche anno qui in Canada, poi rientro in Europa, meglio se Spagna.

Torino? 13 anni vissuti li credo siano piu che sufficienti, se ora sono qui dall'altra parte dell'oceano e' anche perche' non sopportavo piu quella citta' (spero che i torinesi che ti leggano non se la prendano a male).

Buona settimana

Simona ha detto...

@Fran : il lavoro se documentato va bene anche come self-employed ovvio. Per il resto se hai lavorato a nero e' dura a dimostrare. Puoi provare a chiedere una lettera di referenze al tuo datore di lavoro, ma immagino che chi assume in nero non si prenda la briga di dare un documento dove lo riporti per iscritto!!
@Pietro : ognuno ha una sensibilita' diversa ed aspettative dalla vita differenti, anche io ho lasciato una bellissima citta' come Roma che non sopportavo piu'. Allo stesso modo ho conosciuto Canadesi che hanno lasciato il Canada per andarci a vivere!

Fran ha detto...

Grazie Simona, sto cercando di avere tutto in regola per inoltrare la mia domanda anche se le mie varie esperienze di lavoro sono proprio all'italiana.... lavori in nero, a progetto, part time ... speriamo bene, per il resto ho le carte in regola come dicono qui sperém...!!! un mega grazie ancora

Claudia ha detto...

Buongiorno a tutti. Sotto suggerimento di Ale vi annuncio che: la qui presente Claudia adesso ha un lavoro full-time con benefits, etc..etc...
Ale sostiene che dovrei parlare della mia esperienza lavorativa per dare forza e coraggio a chi si accinge a compiere questo passo. Dunque, per quelli come me che in Italia hanno quasi sempre lavorato in nero, sono stati supersfruttati e sottopagati...bene, a Toronto le opportunita' ci sono. E' solo questione di tempo. Una delle sensazioni che non avrei mai creduto di poter provare e' stata la difficolta' nel dover scegliere tra 2 tipi di lavoro e 4 offerte. Alla fine ho optato per il full-time (anche se e' una posizione abbastanza iniziale...la paga e' di gran lunga superiore a quanto mi avevano proposto in Italia per la stessa posizione)e cerchero' di mantenere un contatto con l'altro lavoro magari facendolo il sabato mattina (insegno italiano in diversi istituti). Scusate la lunghezza e per favore non consideratelo un attacco di egocentrismo...

Simona ha detto...

Ale' Claudia!!! Congratulescions!! Great news!! Macche' egocentrismo, siamo tutti orgogliosi di te!!
Diciamola la verita': oggi come oggi sono le donne che portano il pane a casa!!! :)
In casa da me sono l'unica che lavora :):)

Salvo ha detto...

grande Claudia!! sei il nostro orgoglio siciliano!! ti potrai permettere di pagare anche un baby sitter dottore in chimica!!!

Alessandro ha detto...

Salvo (pausa) v.f.n.u.o, con una effe sola. Come dice Claudia non faccio il baby sitter, faccio il papà (altra pausa) proprio nel momento in cui abbiamo deciso di togliere il pannolino a Maia. Devo aggiungere altro? Comunque farsi campare è una bella esperienza. Simona, vuoi contribuire anche tu a fare accrescere questa esperienza? Fine settimana sotto l'acqua a quanto pare. Peccato, sabato e domenica ci sono le notti della Taranta a College Street e l'esibizione degli aerei. A proposito catanesi e non, vi consiglio di visitare l'Exhibition: un sacco di cose belle da comprare, di cibi strani da gustare, di montagne russe per russare e altro. Chiude il 6 settembre, quindi affrettatevi. Scappo, sta finendo l'effetto della marjiuana sui bimbi e cominciano a parlare a voce troppo alta.

Simona ha detto...

Miiii temperamento siculo!! :)

gabriele ha detto...

Ciao Simona,
mi chiamo Gabriele e sono sposato con una ragazza canadese (di origine italiana)viviamo in Italia ma stiamo pensando di trasferirci a Toronto (dove vivono i suoi genitori)amiamo l'italia ma siamo sinceramente stanchi del "sistema italia".... Io sono un Promotore Finanziario e sono anche iscritto all'albo degli Agenti di Assicurazione e all'albo degli Agenti in Attività Finanziaria, mi sai dire se è possibile ottenere l'equipollenza per queste professioni e che possibilità lavorative potrei avere?
Avendo sposato una cittadina canadese e avendo un figlio appena nato ci sono dei vantaggi per ottenere la cittadinanza oppure la procedura è sempre la stessa?
Ti ringrazio anticipatamente e complimenti per questo blog.

Alessandro ha detto...

Ste femmine che lavorano sono la cusa di tutti i mali sociali ed economici dei nostri paesi

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,sono Carmelo,Mortgage Broker,come ti avevo anticipato qualche settimana fa' ,ho finalmente pronto il sito web...o quasi pronto....e' fatto un po alla casalinga,ma ritenevo importante almeno dare le informazioni necessarie,e s o bene che non e' esattemente il meglio del meglio,pero' i contenuti che a poco a poco vado aggiornando sono reali e validi,spero....e comunque possa essere d'aiuto per i nostri compaesani che arrivano nuovi in Canada....faccio questa professione,il Mortgage Broker da + di 15 anni....
www.houseandfinance.ca
credo che si possa lanciare un POST ....comprare casa ,come fare ....penso sia interessante x tutti...NO?
Carmelo

Anonimo ha detto...

X Gabriele,
il fatto che tu sia sposato con una canadese ed abbia un figlio ....non ti fa diventare in automatico Cittadino Canadese....prima devi diventare un Permanent Resident, e dopo 3 anni di effettiva residenza in Canada ,puoi fare domanda di cittadinanza...passare un piccolo test e dopo circa 12-18 mesi ti arriva la cittadinanza canadese.
Vorrei anche dirti ,che tu moglie ti deve sponsorizzare,e lei
si deve qualificare....ma non e' troppo ostico questo passaggio....ci vorranno circa 30 giorni ,affinche l'ufficio immigrazione ti dia il primo assenso ,poi la pratica viene inviata a Roma ....e L'ambasciata di Roma in genere in 5-6 mesi ti chiama x un'intervista.....tanto per capire se e' un matrimonio reale o no,ma in presenza di figli ....credo siano piu' veloci e meno esasperanti...e stressanti con le domande ....tipico delle autorita' canadesi....comunque se vai sul sito canada immigration CIC....trovi tutto cio' che ti ho spiegato...se ti serve altro ...chiedi ti aiuteremo x quello che possiamo o sappiamo....
Carmelo
www.houseandfinanace.ca.....

Anonimo ha detto...

X Tutti quelli che hanno scritto qualcosa....
io non voglio fare l'avvocato difensore del diavolo ( italia ) e parlare male del canada...ci vivo da circa 18 anni,e ho sempre avuto un livello di vita,grazie alla mia professione,abbastanza alto.....andare in vacanza ogni 3 mesi ( italia,caraibi ect ) ,e comprare case e macchine di un certo livello.....pero" ...non dimenticatevi che siamo sempre immigrati,e non dico questo in quanto discriminato o messo da parte ...NO....dopo tanti qui sento che mi manca L'Italia,il clima,sono SICILIANO,nato nella Capitale ,PALERMO, e sono ROSANERO da quando ero nella pancia di mia madre...( non della mafia ma della Cultura...la Cattedrale,i quattro canti,il Teatro Massimo...e poi il Barocco,Pirandello (AG),Majorana (CT),Archimede(SR),Federico II,Santa Rosalia,Tornatore(PA),e altri migliaia di testimonianzie...che in questo momento non ricordo )insomma....dove il mangiare ,la frutta,la verdura ....ha un sapore,un ruolo ,una sua funzione....che vi sembrera' uno scherzo ,ma per il corpo umano sono fondamentali....che qui non ci sono!!! e poi il sole...si qualcuno si lamenta ,dei 30 o dei 40 gradi....ma guardate che senza sole NON C'E" VITA!!!! e poi il mare.....io ritengo ,e suggererei ai nuovi immigrati o aspiranti tali,di vedere il Canada come terra di opportunita'....lavorate duro ,risparmiate e ritornate da dove sieti venuti,ok non esattamente in piccoli paesini ,ma almeno in Italia....e poi a quelli appena arrivati diciamo da circa 1 o 2 anni,anche io ero molto " eccitato" del Canada,ma leggendo e imparando a conoscere meglio il sistema....vedrete che qui non e' il paradiso e non tutto e' perfetto!! esperienze personali con ospedali,dottori,banche, uffici governativi,poste canadesi...ect ect...insomma 18 anni vissuti qui.....non dico che il canada fa schifo ,ma bisogna conoscerlo bene ....ricoradtevi tutto il mondo e' paese!
Carmelo

Anonimo ha detto...

Grazie Carmelo
per le informazioni, riguardo l'italia sono daccordo con te è a mio avviso il paese più bello del mondo perchè possiede tutto, mare montagna arte storia e cultura...ecc ma purtroppo più passano gli anni e più aumentano i lati negativi del "bel paese" oggi bisogna raccomandarsi anche per poter mandare i propri figli in un asilo pubblico o per potersi operare in ospedale, non esiste più il senso di responsabilità ne il rispetto, la classe politica (sia di sinistra che di destra) è sempre la stessa e continua a fare solo gli interessi propri e dei propri "amici", il sistema giudiziario è al collasso e una causa civile dura almeno 10 anni..., l'istruzione non è più al livello di altri paesi industrializzati, e nel mondo del lavoro non esiste meritocrazia. Nonostante sono molto nazionalista ed amo profondamente la mia terra non ho le bende agli occhi e sinceramente non voglio crescere un figlio in una situazione che và peggiorando di anno in anno come un bellissimo mobile antico pieno di tarli..... credo sia giusto dare a propri figli una prospettiva migliore....

Anonimo ha detto...

X il mio amico anonimo.....sono Carmelo......ma cosi mi uccidi la speranza che coltivo da 18 anni....ogni fine settimana ,quando chiamo mia madre ...molto anziana....ho sempre pensato ed organizzato il mio ritorno in italia....
Carmelo

Anonimo ha detto...

comunque ...quando conoscerai bene il canada ed il nordamerica in genere ...ne riparliamo meglio....
sappi che in canada,ed in Ontario il livello di educazione scolastica e' molto scarso ,non lo dico io ma il ministero...poi se vuoi avere un college diploma o una mini laurea devi pagare...se dopo vuoi diventare avvocato o medico...allora ci vogliono i soldoni...e tanti tantissimi...e poi anche qui hai bisogno di qualche spintarella per i lavori o professioni piu' pagate....ragazzi ,io ci vivo da 18 anni ,ho lavorato in banca,sono un libero professionista e conosco migliaia di persone, epoi non parliamo del sistema...di polizia...qua e' vero sembra tutto piu' tranquillo ,tutto ordinato.....certo prova a ribellarti ....andando in piazza ( che comunque non ci sono ,per ovvi motivi,per evitare aggregarsi di persone!!!)e succede come nel G20 del mese passato....arrestati 1000 persone ....senza motivo...ed avevano fatto una lagge la sera prima ,dove neanche il sindaco di Toronto sapeva nulla ,ed ha litigato con il capo della polizia di Toronto.....state buoni ,siete in grado ,giustamente di giudicare L'Italia e gli Italiani ,ma non conoscete a fondo il Canada e i canadesi.....se ci sono....vedrete....ricordatevi sempre di cio...
carmelo

Simona ha detto...

@Gabriele: parto col dire che il fatto di aver sposato una cittadina Canadese ha tanti vantaggi se vuoi immigrare in Canada. Non devi preoccuparti dell'eleggibilita' o dei test di Inglese! Per il resto devi fare regolare domanda ed attendere i tempi previsti, nel tuo caso sono pochissimi mesi per la Permanent Residence Card. Per la cittadinanza, come gia' ti accennava Carmelo, puoi farne domanda dopo 3 anni di legale residenza in Canada. Ma la PR ti da tutti i diritti di un cittadino eccetto il diritto al voto.
Per il lavoro che svolgi devo ammettere che non e' per nulla il mio settore ma credo che il tipo di lavoro che svolgi possa essere considerato come Financial Advisor qui, molto comune in tutte le banche e pagato sia dalla banca che dal cliente che ne richiede particolari servizi.
Per l'equipollenza, un po' come in tutte le professioni regolate, le cose sono piu' complesse. Solitamente si parte dalla valutazione della propria laurea, aspettati di averla sotto-stimata, poi probabile che tu debba integrare qualche corso di studio, per il resto non so dirti molto altro sorry ;)

Simona ha detto...

@Carmelo: ho aggiunto il tuo sito nei miei link utili, per il post posso dirti che solitamente io posto le mie personali esperienze ed ancora non ho comprato casa :)
Per cio' che scrivi riguardo l'Italia posso solo dirti che la tua visione, come nella maggioranza dei casi quella degli oriundi che sono in Canada dal 1950 e che pensano ancora che il belpaese sia solo sole, vino e mare, e' antica!
Prova ad andare oggi a vivere nella tua capitale PALERMO e torneresti indietro correndo fidati. Ma questo non e' riferito ovvio solo a Palermo ma e' un discorso a livello nazionale. Poi ovvio ognuno ha delle priorita' nella vita, per te magari sono mangiare il limone raccolto dall'albero sotto casa e vedere l'azzurro del mare. Per me e' vivere in un paese tollerante, un paese in cui i diritti del cittadino sono tutelati da tutti i punti di vista. Per me e' non dover mettere le sbarre alle finestre o 3 allarmi alla macchina per paura dei ladri. Tu hai in testa i ricordi di chi pensa ogni giorno di aver fatto la scelta sbagliata a venire qui in Canada e ha rimosso tutto cio' che di negativo poteva trovare in Italia, ma anche te sai in fondo che indietro non vale la pena tornare.
Ma questo e' un discorso che potrebbe andare avanti all'infinito ovvio...
Mi imbatto in tanta gente che viaggia contro corrente contro chi ha in sogno di Emigrare in Canada, questo non e' il paese dei balocchi e' vero. I lati negativi ci sono ed io per prima sono sempre stata sincera nelle mie esperienze ma bisogna essere onesti e dire che qui la qualita' della vita, le opportunita' di lavoro, la serenita' in genere e' alla stra-lunga migliore che in Italia. Io mi rivolgo a tutti quelli che hanno un minimo dubbio sul Canada e dico: it's worth ;)

Anonimo ha detto...

X Simona
nel ringraziarti di aver messo il mio sito presso i tuoi link preferiti ,vorrei solo dirti che ....e non scrivero' mai piu' dei lati negativi del Canada, che ho soltanto messo in luce i lati negativi del Canada,solo per avvertire i nostri connazzionali che qui non e' tutto oro quello che luccica,mi scuserai ,altresi,se ho detto delle cose reali....mi piacerebbe farti notare che non ho cercato di offendere nessuno a livello personale ,e che sinceramente il tuo sarcasmo a sottolineare ...la capitale PALERMO e limoni sotto l'albero ....non mi e' piaciuta ,e sinceramente la ritengo offensiva!!
Poi ,la mia mentalita' non ha nulla a che vedere con quelli che son venuti qui nel 1950,altra offesa,io sono arrivato qui nel 1993....ho pure premesso prima nei post precedenti,che probabilmente tu non hai letto,che ho sempre vissuto ,lavorato bene qui in canada,io intendevo mettere a nudo e avvisare i nuovi immigrati....scusami se dico il vero...ma come al solito ....la verita' fa male....lo so...come nella canzone degli 50...no 60..!!!!
adesso non mi aspetto di essere simpatico a nessuno ,ma almeno dico la verita' e se vuoi mi puoi anche rimovuore dai tuoi link,perche' adesso ti staro' antipatico.
Carmelo Giardina
www.houseandfinance.ca

Simona ha detto...

Carmelo direi che nemmeno te hai mai letto i miei post altrimenti sapresti che il sarcasmo e l'ironia sono due mie caratteristiche. Tantomeno hai letto le tante volte che ho sottolineato quanto sia difficile cambiare paese e tutti i problemi che si incontrano venendo qui in Canada, cosa che e' successa a me per prima e che e' ampiamente documentata in questo blog.
Tu non descrivi la verita' tu hai dato solo la tua opinione da immigrato. La rispetto quanto tale ma non la condivido.
Se avessi perso un po' del tuo tempo a leggere quanto ho, nei mesi, scritto in questo blog sapresti che qui abbiamo un dialogo aperto da tutti i fronti e nessuno intende offendere nessuno per pura divergenza di opinioni, leggi il post di Oakwood e capirai che i pareri dei miei lettori in generale non sono sempre comuni..

Alessandro ha detto...

NOn voglio entrare nella discussione "Italia si', Italia no" e non certo perche' non abbia un'opinione. Ma, in Canada da meno di un anno, benedico qiesto paese ogni mattina, quando leggo i giornali italiani. Ma l'accenno al G20 canadese mi spinge, nonostante la mia resistenza, a citare Carlo Giuliani, ucciso da un carabiniere a Genova (in Italia) nel luglio 2001 durnate il G8 e le centinaia di ragazzi torturati, non impriogionati, ma proptio torturati da polizia, carabinieri e guardia di finanza. Torno al silenzio, felice di aver strappato i miei figli a quella terra dove mafia e corruzione hanno da tempo soppiantato mare, pizza e sole. Condivido solo il Forza Palermo. Scusa Simona, non lo faccio piu'

Alessandro ha detto...

Ho letto ora il messaggio di Carmelo delle 15,33. Carmelo, te lo dico da concittadino, ma perche' te la sei presa cosi'? Non ho letto alcun tono offensivo da parte di Simona. Il suo riferimento agli anni 50 non era rivolto a te, ma era un paragone. Cosi' come gli emigrati degli anni 50 (che tra l'altro non e' una parolaccia) ricordano un'Italia ancora prevalentemente rurale e "innocente" e non accettano tutte le successive contraddizioni e sciagure, cosi' anche tu, partito all'inizio degli anni 90 non hai piu' il polso della situazione. E non e' sufficeinte una vacanza ogni tanto o il racconto dei parenti. Ricordo Palermo dei primi anni '90. Una citta' viva, Orlando sindaco e tanto ottimismo, fino alle bombe di Capaci e Via d'Amelio. E anche allora la citta' si indigno' e sembrava le cose dovessero cambiare. Ricordo che nessun ocomprava piu' sigarette di contrabbando per non dare soldi ai mafiosi. Ma con gli anni le cose son opeggiorate fino a raggiungere livelli impensabili. Adesso alle commemorazioni degli eroi assasssinati ci sono poche decine di cittadini; per lo piu' vengonoormai i turisti a partecipare alle commemorazioni, e leggi negli occhi lo stupore sulla mancata partecipazione della citta'. Come dice Simona non e' solo PAlermo. C'e' una nazione divisa a meta': alcuni cercano di prostituire tutto cio' che e' prostituibile per avere una minibriciola del benessere dei soliti noti. Altri hanno ormai la schiena spezzata dall'arroganza, dalle ingiustizie che si ripetono in ogni campo quotidianamente, dalla sanit', all'economia, alla giustizia sociale. Carmelo, torna a PAlermo. Poi ne parliamo. Detto questo, ovviamente, il tuo contributo e' importantissim oper tutti i lettori. Ma non offenderti e non offendere. Non e' il caso

Anonimo ha detto...

X Alessandro
x Simona
io sono stato frainteso,....io non ho detto NON venite in Canada che si sta male o non c'e' lavoro...io ho semplicemente detto e messo in luce alcuni aspetti....e visto che vivo in questa societa' canadese mi son permesso di dirle....ho forse sbagliato? allora chiedo scusa ! o forse non si puo' di cose negative ,solo perche' in Italia c'e' una situazione peggiore?....io stesso ho cercato e cerco ( chiedete a Gabriele ,di Pescara,di dare utili informazioni a coloro che vogliono trasferirsi) di poter essere utile a trasferirsi....anzi gli faccio avere il miglior Mortgage ,e si comprano subito la casa....quindi
1- ben vengano tutti gli italiani in Canada
2- non sono arrabbiato con nessuno
3- so bene come stanno le cose in italia ( anche io leggo i giornali ogni mattina ,e ho perso mia sorella a 34 anni dopo che ha avuta bimba ( mia nipote e' viva ,ma mia sorella e' morta dopo una settimana)....giugno 1999,qualcuno si ricordera' di cio' ...finalmente il Dott. Di Salvo ,dopo 10 anni e' stato condannato x negligenza....mio padre e' morto all'eta' di 56 anni in ospedale ,aveva solo un polmone e l'infermiera gli ha somministrato dei sonniferi ed e' morto durante il sonno x insufficienza respiratoria.... quindi non lo dovete dire a me come stanno le cose in italia....
adesso vado a dormire sono stanco
Baciamo le mani a tutti i miei amici....sto scherzando....
a proposito ricordo che son passato 2 minuti prima dello scoppio della bomba in autostrada,abitavo nel 1992 a Capaci....e fu allora che decisi di andar via x i miei figli....
Comunque Forza Palermo
ciao Simona
ciao Alessandro
Carmelo

romina ha detto...

Ciao a tutti. Come scritto nel primo post di questo articolo sto iniziando le pratiche per il PR e anche se il percorso sarà lungo mi piace venire a visitare questo splendido blog e sognarmi già lì!! :-). Sabato ho lo IELTS e sosno terrorizzata dalla prova di Listening che mi sembra insormontabile!!!! Comunque volevo rispondere a Carmelo, che ringrazio per aver creato il suo sito con tutte le informazioni per avere un buon mutuo (e non è poco!). Come avrete capito io sono ancora in Italia (a Genova per la precisione) e abbiamo deciso di emigrare l'anno scorso quando sono stata con la mia famiglia ospite di carissimi amici per un mese. Questa coppia ha due bimbi quasi dell'età dei miei (i miei 6 e 4 e i suoi 4 e 2 anni) per cui il confronto è immediato!
So benissimo che in Canada non è tutto rose e fiori (con loro ci sentiamo per telefono una volta al mese e per chat una volta a settimana...) ma per chi ha figli l'Italia è diventata veramente insostenibile. Ci sono posti dove con i soldi che in Canada (Markham e dintorni) compri un 1700/1800 ftq (per cui basement, cucina -arredata- soggiorno - 2 o 3 baths, tre camere, giardino e garage) qui va già bene se riesci a prendere un cinque vani (cucina - da arredare-, sala, bagno e due camere con poggiolo più o meno grande) senza posto per la macchina. Per quanto concerne invece i servizi allora andiamo veramente nella fossa più profonda....abbiamo una pressione fiscale pari a quasi il 50% dello stipendio e i servizi che ne ottieni sono ben lungi dall'essere equivalenti. La scuola pubblica fa acqua da tutte le parti (tu hai detto anche li...) ma qui siamo al punto che non sai se la scuola dove va tuo figlio l'anno prossimo aprirà perchè se il Ministro della Pubblica Itstruzione introdurrà altri tagli non ci saranno i fondi per gli insegnanti e tuo filgio andrà in ina nuova scuola. C'è stato un comune della provincia di Genova ch equest'anno non aveva i soldi per pagare i libri delle elementari e dovevano pagarli i genitori (è da sempre risaputo che i libri nelel elementari vengono pagati dalle istituzioni) fortunamente un ditta locale si è offerta di pagarli..ma l'anno prossimo? Per non parlare del fatto che non sai nemmeno se tuo figlio, che è iscritto al tempo pieno, l'anno prossimo lo farà, semrpe per i suddetti motivi. E gli asili....un pianto (la bimba della nostra amica quest'anno farà la prima materna e il pasto se lo porterà da casa perchè lìusa così) qui invece paghi il pasto (dai 3 ai 5 euro al giorno a bimbo e se comunci ad averne due il costo si sente....) poi devi dargli il materiale (carta igienica, scottex, penne, fogli, soldi per il riscaldamento.....) per non parlare dei nidi dove negli statli ci vanno i figli degli extracomunitari (non mi fraintedete ognuno ha diritto ma prima di loro dovrebbero essrci gli italiani) oppure i figli dei commenrcianti che evadono e dimostrano di non avere reddito e poi li portano con le macchine tipo il Ford Cougar (che da voi nemmeno esiste!!!! ma che qui è un SUV costoso) e noi che invece siamo lavoratori dipendenti dobbiamo mandare i nostri figli agli asili nido privati (si parla di minimo 400 euro al mese retta e pasti compresi..ma non merenda, pannolini, colazione, materiale e riscaldamento). I nostri amici hanno e stanno usufruendo di un Daycare, ha il suo costo...ma lei li porta alla mattina alle 6.30 e li riprende alle 17.00 e da ai bimbi colazione, pranzo , merenda e tutto il materiale lo mette la signora del Daycare (qui cominciano a prenderteli dalle 7.30 se paghi e te li tengono fino alle 17.00/18.00 sempre pagando un extra oltre ai già 400). E questo è solo quello che concerne la scuola fino alla primaria (elementare) andando avanti è sempre peggio!!!!

Romina ha detto...

...continuo....
Classi che cambiano professori ogni anno se non addirittura due o tre nel corso dell'anno....scuole sfatiscenti che non hanno strutture per fare corsi di informatica o palestre.....e l'università......mio marito l'ha abbandonata per ripulso e il ragazzo di mia sorella si è laureato solo perchè era alla fine altrimenti avrebbe lasciato (tanto è vero che è laureato in economia e commercio e vende mobili in un negozio di Montecarlo) e mia sorella si è laureata con la triennale (qui l'università prevede una laurea breve a tre anni e poi altri due se vuoi la laurea laurea) e ha studiato delle materie che con economia e commercio non avevano nulla a che fare (storia, analisi, chimica.....) per non parlare di quello che studi a ingegneria informatica (e tu Simo ne sai qualcosa...) abbiamo curiosato sul sito della UT e ci siamo spaventati...una laurea in Computer Science studia solo Computer Science e tutto ciò che vi è intorno ( e non chimica, economia, meccanica, macchine,elettronica ed elettrotecnica.....). E per qunato concerne la sanità.....meno male che il Newsweek ci ha posizionato al 4° posto nel mondo....non oso immaginare altrove...ma qui ci vogliono due anni per avere una MOC (l'esame per l'osteoporosi...se hai fretta vai privata e paghi), un anno per una mammografia, un mese per un'eco(se riesci anche una settimana ma devi andare dall'altra parte della provincia come se da Markham si andasse a Woodbridge), pronto soccorsi aperti ad orari, reparti chiusi (maternità in primis) e accorporati ai reparti di altri ospedali che prima che ci arrivi hai partorito.....e cosa dire dei mezzi pubblici...questi nostro amico usciva di casa alle 7.30, girava l'angolo prendeva l'autobus, andava lla stazione e prendeva il treno per la Union. Usciva, prendeva la metro e alle 8.30 era in ufficio...qui da noi ci vuole lostesso tempo solo per fare 10 km (in macchina o coi mezzi, d'accorod ch el'abbonamento ai mezzi è caro ma il servizio è ottimo.....
Finisco qui la mia lunga risposta (spero non offensiva per alcun lettore) e ringrazio ancora tutti voi per il prezioso aiuto che date a tutti noi che simao disposti a lasciare una sorta di certazza (lavoro ben retribuito, parenti, amici) per dare ai propri figli un futuro migliore e uno stile di vita migliore perchè qui ci sono persone che non vanno in ferie nemmeno una volta all'anno e al massimo vanno un fine settimana al mare perchè non arrivano alla fine del mese e lavorano in due (fortunatamente non siamo noi ma persone del nostro cerchio di conoscenze). Grazie ancora per lo spazio dedicatomi e un abbraccio a tutti voi!!!!

Simo mi si è incastrata la linea mentre pubblicavo...puoi cancellare uno dei due post doppi...grazie e scusami ancora ^_^

Alessandro ha detto...

IO mi ostino e vorrei capire perchè i figli degli extracomunitari che vivono in Italia, producono in Italia, pagano tasse in Italia, fanno la spesa in supermercati italiani, pagano la benzina in stazioni di servizio italiane dovrebbero frequentare gli asili e le scuole pubbliche solo dopo che l'ultimo dei figli di italiani ha trovato posto. Romina la tua scelta di emigrare è lungimirante e coraggiosa. Ma se fai questi ragionamenti sugli immigrati in Italia, stai venendo nel posto sbagliato. Scusami, ma quando leggo o sento questo tipo di commenti mi viene la pella d'oca e non posso trattenermi dall'esprimere il mio sdegno e la mia disapprovazione.

Romina ha detto...

Ciao Alessandro, ma di tutto quello che ho scritto ti sei fermato al discorso extracomuntari? Io non c'è l'ho con quelli che ne hanno diritto ma con quelli che lavorano in nero e guadagnano più di me (non solo extracomunitari, come da me indicato nell'articolo, ma se oltre ai nostri furbi ci si mettono anche gli altri...tanto è vero che gli italiani fanno sempre meno figli e la risalita demografica è data dai nuovi nati degli extracomunitari...e questo dato la dice lunga sulla situazione!!). Io non so l'età dei tuoi bimbi e se hai avuto modo di scontrarti col sistema scolastico italiano per i bimbi in età prescolare ma tanto per rendere l'idea a chi non lo conoscesse quando ho fatto richiesta per l'asilo nido della prima figlia mi sono sentita dire che dato che lavoravamo in due -io part time 20 ore e lui tempo pieno- avevamo meno punteggio di una coppia dove lavora solo uno....la mia risposta è stata se stavano scherzando e gli ho detto...ma le sembra che se io stessi a casa avrei bisogno del nido? questa è la legge italiana......
Ma questo è un argomento tanto spinoso dal quale non se ne riuscirà mai ad uscire, ma il discorso è che non trovo giusto che gli extracomuntari riescano a mandare i loro figli negli asili statali e noi che siamo cittadini italiani no. Dovrebbe essere il contrario visto che noi le tasse le paghiamo e che i politici che ci guidano li abbiamo eletti noi e non gli extracomunitari che non hanno diritto di voto (cosa che non approvo, perchè come pagano le tasse, producono, spendono dovrebbero avere il diritto di dire la loro!) ma non ritengo giusto che nelle liste che appaiono all'inizio dell'anno scolastico nei pochi asili presenti sui vari territori la maggior parte dei nomi ammessi sia straniera e il primo italiano lo trovi nelle liste di attesa tenendo anche conto che la scuola pubblica italiana non è assolutamente attrezzata per insegnare a bambini che parlano quasi esclusivamente la lingua di origine.
Oggi sono andata alla riunione per la nuova scuola materna comunale del piccolo (che sono riusita a fare entrare solo perchè sua sorella va a scuola nello stesso comprensorio e ho avuto un punto in più in graduatoria!!)e il risultato è stato che: non si sa quando comincerà la mensa, il materiale didattico e non solo bisognerà procurarlo noi, la nuova maestra che sostituirà quella in maternità non si sà se ci sarà e chi sarà...hanno una maestra per 28 bambini (28...non dieci ventotto..sono tantissimi e vanno dai 3 ai 5 anni!!!) e questa è la norma nella maggior parte degli asili (almeno nella provincia di Genova). Noi abbiamo deciso di emigrare per dare un futuro migliore ai figli ma sappiamo benissimo che saremmo noi gli stranieri ma spero che un paese civile come il Canada abbia altri criteri di selezione per ammettere i bimbi nelle scuole (sempre che in Canada esista questo problema!!)
Grazie ancora a Simona per lo spazio dedicatomi

Anonimo ha detto...

X Romina
adesso non ho tanto tempo a disposizione ,piu tardi ti spiego come funzionano gli asilo nido qui in canada....fra l'altro mia moglie l'ho appena aperto in casa..poi dico....
ciao
Carmelo
Forza Italia...no Berlusconi....L'ITALIA

Simona ha detto...

Ma questa cosa qui degli asili e’ vera? L’ho sentita diverse volte…
Voglio dire si parla tanto di integrazione degli immigrati da noi ma integriamoli allora! Mettiamoli in fila per gli asili esattamente come tutti gli altri contribuenti, perche’ trattamenti di favore? Io qui sono stata e continuo ad essere penalizzata per essere un’immigrata ma nonostante tutto lo comprendo e cerco di dare ogni giorno il meglio per essere completamente accettata dalla societa’ Canadese. Mi piacerebbe sapere che anche gli immigrati in Italia facciano piu’ o meno cosi’.

Romina ha detto...

Cioa Simona, ti copio una conversazione avvenuta su Facebook fra una mia amica che ha un bimbo di sei mesi e una su aamica..naturlamente cancello i nomi...
********** E' POSSIBBOLI o NON E' POSSIBBOLI alzare la retta dell'asilo nido da un anno scolastico all'altro, di più di 100€ ????
A posto ipotetico è POSSIBBOLI!!!!!!!
Ieri alle 15.45 · Mostra commenti (13)Nascondi commenti (13)

************** E' una vergogna....
Ieri alle 15.57 ·
***************Al telefono, il Comune di Firenze, sezione Servizi pubblici, sottosezione Asili nido:"signora, ma lei quanti figli ha?", "una sola, una femmina (con mia nota di orgoglio)", "solo uno dunque signora?", "si si, almeno per ora", "ahhhh...! ma allora non è possibile inserirla, non se ne fa niente!"
Ieri alle 15.58 · ****************Sai qual è la ns sfortuna???
Avere un lavoro!!!!!W il paradosso Italia!!!!!
Ieri alle 16.17 · *****************anche il pulmino da 140 E a 200E ...60 euro di aumento di colpo!!!
Ieri alle 17.05

questa è l'Italia!!!

Grazie Carmelo per il pensiero e ancora grazie alla padrona del blog!

Simona ha detto...

@Romina non devi ringraziarmi un blog nasce per creare discussioni intorno ad un argomento ;)

@Carmelo ho avuto un’idea geniale, come sempre… : )
Mandami un’email che faccio un post domanda/risposta sull’acquisto di una casa

Non avete idea di quanti pancakes e maple syrup mi tocca mangiare per integrarmi!!

Romina ha detto...

Sui pancakes and syrup we don't have any problems!!!! Every sunday's breakfast is made with them, my children love their after our journey in Canada!!!! Compro la farina e lo syrup di Aunt Jamima da un sito tedesco (vi sono tantissime basi militari americane) che ha tantissime cose americane, ha anche la Canada Dry!! Ha anche la linea della Betty per le torte.
La mia amica fa la wedding planner di secondo lavoro e ci siamo fatte un giro per tutti i reparti dei dolci di Walmart e mi ha portato in quella grande Mall che ha quel ristorante con il coccodrillo meccanico e gli elefanti...Save the Planet o un nome del genere..(non so se ci siete mai stati...i miei figli non volevano più venire via!!!) e abbiamo gironzolato per i negozi di accessori per la cucina, per non parlare delle ricetta di Contessa Barefoot che abbiamo preparato!!!!
Noi non abbiamo problemi comunque neanche col Coffee, coi Bagels e Donuts e neppure con Muffins o i Cookies!!!!! E neppure a fare il giro "gastronomico" da Cotsco all'ora di pranzo con tutti gli assaggi!!!!!! Come mi manca tutto questo...ne ho assaporato solo un mese ma è come se ci fossi sempre vissuta...sarà che conosciamo questi splendidi ragazzi da ben 14 anni e siamo praticamente cresciuti insieme...ci siamo fidanzati, sposati, avuto figli e l'ultima volta che lei è venuta in Italia è stato quando è nato il mio piccolo quattro anni fa...ma non per dire...lui è nato il 28 settembre e lei il 22 era in Italia con la sua piccolina!!! E a febbraio dell'anno scorso è nato il suo secondo e a luglio siamo andati a trovarla (febbraio faceva un po' troppo freddo!!!!:-))).

Anonimo ha detto...

X Simona
non mangiare troppo schifezze che ti ingrassi alla canadese!!!!
scusa scherzo
non ho capito se vuoi il mio indirizzo e-mail ??
cmq carmelo.giardina@houseandfinance.ca

Anonimo ha detto...

X Romina
come ti dicevo qui gli asili si pagano ....eccome!!!
ci sono quelli che sono gestiti a casa ...vedi mia moglie ,dove non e' necessaria nessuna licenza ,ma ne puoi tenere al max 5 ,piu' i tuoi figli....oppure li porti alla scuola piu' vicino dove offrono questo tipo di servizio....e' tutto a pagamento...normalmente si pagano $40 al giorno dalle 7 am alle 6 pm....quindi nella norma spendi circa $800 al mese....li accettano a scuola dai 3 anni in su fino ai 6 anni poi frequenteranno la scuola elementare che inizia alle 8.30 e termina credo alle 3.30....quelli come mia moglie li accettano da 6 mesi in su....e si fanno pagare circa 30-35 dollari al giorno x bambino....sappi che il Governo ti aiuta ( se hai un reddito annuo cumulativo inferiore a $ 20,000 ) con circa $478 al mese,se guadagni di piu' prendi di meno....
come dicevo prima bisogna conoscere il sistema ,viverci ed avere esperienza diretta.... come me,purtroppo!!!
comunque rimango a VS/ disposizione ,per ogni altra eventuale informazione " Canadese " senza voler togliere a nessuno la voglia di emigrare,ma ritengo giusto avere una visione la piu' limpida e completa ( non dico che ti sto dando tutte le informazioni ,ma almeno quello che so ),cosi puoi capire meglio dove stai emigrando ,come organizzarti ,cosa fare, ect ect
Carmelo
se volete scrivetemi pure alla mia e-mail
carmelo.giardina@houseandfinance.ca
non avete bisogno di carta e penna....
saluti
carmelo

Romina ha detto...

Grazie mille Carmelo per le delucidazioni. Comunque il servizio dalle 7 am alle 6pm da noi te lo sogni per 800 CAD$ (che sono circa500 euro) al massimo te li prendono alle 7.30 am e alle 5 pm te li ridanno...sempre con un aggiunta di una piccola quota oltre al materiale che gli devi portare (pannolini, merendine e didattico!). Le cifre che mi hai indicato anche per i bimbi piccoli (6 mesi) sono ragionevoli..se calcoli 35 $ al gg per 20 gg lavorativi arrivi a 700$ che sono tra i 450-500 euro con un servizio adeguato al prezzo. Nei 35$ è compreso tutto o le mamme che lasciano i bimbi a tua moglie devono anche portare pannolini, colazione, merendine....perchè dal daycare da cui porta i figli la mia amica le fornisce tutto la Signora (tieni conto che lei li porta alle 6.30 am e li ritira alle 5 pm.
Ora la sua bimba più grande ha 4 anni e oggi inizia la scuola materna e mi ha detto che lei non paga nulla e le dà anche il pranzo (da noi non si paga nulla ma il pranzo è fatto da ditte di catering e si paga a seconda del reddito dal un minimo di 2.50 euro fino a 4.95 euro....anche qui il discorso è infinito sui diritti di chi dovrebbe pagarlo e chi no perchè funziona come l'ammissione agli asili nido statali...la quota più alta la pagano naturalmente i lavoratori dipendenti che non arrivano a fine mese e magari hanno due bimbi all'asilo (o alla scuola il discorso non cambia)e si ritrovano a pagare anche 200 euro al mese per i pasti...sulla cui qualità ci sarebbe da aprire un capitolo lungo come il Mississippi!!).
Comunque da qui a quando riuscirò a venire lì avrò passato l'età degli asili e affronterò il discorso scuola (la grande ha quasi 7 anni e fa la seconda elementare e il piccolo ha 4 anni).

piepalmi ha detto...

Vorrei fare gli in bocca al lupo a Romina che si appresta a oltrepassare l'oceano e venire a vivere e lavorare in Canada.

La lunga lista delle cose che non funzionano nel nostro paese, purtroppo e' vera, e non sappiamo se tendera' a fermarsi o si allunghera' ancora. In canada e' vero che non e' tutto rosa e fiori (come detto varie volte prima di me) pero' potrei fare esempi molto numerosi circa la burocrazia e l'universita' (campo in cui lavoravo li e lavoro qui) quasi agli antipodi tra loro.

X Carmelo: la tua visione nostalgica dell'Italia e della Sicilia ti fa onore. Emigrare e' una cosa dolorosa per tutti,e ti rimangono dentro le cose belle, che col tempo molti emigranti tendono a distillare dalle cose brutte (che purtroppo aumento o magari diminuiscono dal momento che si e' andati via). Pero nella mia esperienza di emigrante non tutti distillano e hanno nostalgia.

Ho vissuto da studente prima e lavoratore dopo a Torino da pugliese... e la stragrande maggioranza dei meridionali ivi trapianti prima di me (poi anche i miei coetanei) vomitano quintali di bile e invidia sulle loro regioni di origine (non la butto in politica, ma tra costoro quasi tutti votano lega e insultano peggio dei leghisti il sud)... e le cose belle da te evocate le deridono alla grande.

Tra le cose belle che ho visto sin qui in Canada tra Toronto, Montreal e London, c'e' anche questo: gli italiani qui amano la loro patria e le loro regioni, molto piu dei connazionali al di la dell'oceano a casa. questa e' una cosa sicuramente bella che il canada e gli italiani in Canada mi stanno dimostrando.

renato ha detto...

Per quanto riguarda gli asili in Italia non c'è nessun tipo di privilegio per gli stranieri. Il problema è che essendoci pochi asili, si deve fare ricorso alle liste di ammissione, i cui criteri non sono basati sulla nazionalità del bimbo o dei genitori, ma sulla situazione familiare (reddito, presenza di entrambi i genitori,etc.). Sulla bontà di questi criteri si può discutere fino alla nausea, ma pensare di sistemare prima tutti i bambini italiani e poi, dopo, quelli stranieri sarebbe chiaramente discriminatorio! E in questo blog di emigranti reali e potenziali un po' surreale...
Per la sanità l'Italia si trova sempre nelle prime posizioni perché, nonostante i troppi casi di malasanità, garantisce in linea di principio l'accesso alle prestazioni sanitarie a CHIUNQUE, senza distinzioni di colore, lingua, censo. Anche qui le esenzioni dal pagamento del famoso ticket, sono legate al reddito, non alla nazionalità, e quindi lo spazio per i furbi (in maggioranza nostrani) c'è in abbondanza. Credo sia comunque meglio del sistema americano di assicurazioni per chi può e sanità inesistente per chi non può.
Detto questo, anche io sono in Canada, da poco, e spero di restarci. A lungo.

Anonimo ha detto...

XRomina
l'euro e' calato siamo a 1.33....
carmelo

Alessandro ha detto...

Renato, grazie. Cominciavo a pensare di non aver capito niente della vita

renato ha detto...

Alessandro non temere, se siamo qui è perché qualcosina l'abbiamo capita pure noi, 'extracomunitari' in Canada! Scherzi a parte. Simona dici di sentirti penalizzata in quanto immigrata e allora volevo porre una domanda a voi, residenti permanenti da un po' di tempo in Canada. In cosa vi sentite penalizzati? Insomma tranne il voto avete gli stessi diritti dei cittadini canadesi, o no? E' una sensazione 'a pelle' legata al proprio personale cammino di integrazione o ci sono delle differenze concrete per gli stranieri, ad esempio sul lavoro o quando si ha a che fare con un ufficio pubblico? Io sono qui da quattro mesi con un visto di lavoro temporaneo, quindi sul piano dei diritti poco più che un turista, e l'ostacolo più grande che ho trovato, sul lavoro e fuori, è la lingua che, per quanto possa conoscere, è sempre straniera. Per il resto non saprei, sono qui da troppo poco tempo forse, a volte mi sembra davvero di essere ancora un turista!

Alessandro ha detto...

Renato, non mi sento vittima della discriminazione. Io sono arrivato a gennaio di quest'anno, mia moglie e i miei figli a marzo. Il governo candese mi ha già dato circa 3 mila dollari per i bimbi e ognmi mese me ne da 200. Queswto grazie alle tasse pagaate dai canadesi e dai residente permanenti come me; e nessun governo ha mai basato la propria campagna elettorale su questo "spreco". Mio figlio (5 anni fatti ad agosto) è stato accettato nella scuola pubblica la settimana dopo il suo arrivo, e nessuno dei suoi compagni o dei loro genitori ha protestato. Mia mo0glei ha trovato un lavoro part time 2 mesi dopo aver iniziiato la ricerca e uno fulltime dopo altri 2 mesi. Ha un contratto che in Italia nessun datore di lavoro italiano le ha mai proposto, con tutti i benefit tipici della società canadese. A questo proposito però devo precisare che qualcuno le ha detto che non è facile che un newcomer abbia questo tipo di proposte. Io non ho ancora trovato lavoro e mi si dice che è perchè non ho canadian experience. Però il ministero dell'ambiente mi ha convocato per un colloquio, nonostante sia un immigrato. In banca ho faticato per la carta di credito, ma questo non è un problema legato alla cittadinanza, ma alla mancanza di credit history canadese. Per risponderti, in 8 mesi non mi sono mai sentito discriminato, tuttaltro. Mi sono sentito accolto con gioia sin da quando, ancora a Palermo, mi arrivavano le lettere dell'ambasciata con gli auguri di Happy Journey. Per questo motivo da italiano, emigrante in una nazione che ha esportsto mafia e lavoratori in tutto il mondo, mi vengono i brividi nel vedere, sentire, leggere certe cose. In Italia votiamo per i pluripregiudicati, gli evasori fiscali conlamati, i mafiosi, i piduisti e i loro amici. Ma se abbiamo solo il sospetto che un lavavetri extracomunicatrio non paghi le tasse diventiamo più giustizialisti dei boia texani. Extracomunitario! Sta parola in Italia è stata fatta diventare sinonimo di ladro, disonesto, violentatore, nel paese che li elegge al parlamento! E la cosa che mi fa ridere è che se prendo la cittadinanza canadese diventerò con orgoglio un extracomunitario anche io. Baciamo le mani

Alessandro ha detto...

Oh, dimenticavo; mercoledì scorso siamo dovuti andare in ospedale. Erano le 22,30 circa; abbiamo aspettato forse 5 minuti, accanto ad un acquario gigante e poi siamo stati ascoltati dall'infermiera prima di decidere se fare la visita dal dottore. Per fortuna non è successo niente. Probabilmente siamo stati molto fortunati, considerati i racconti che abbiamo sentito sul sistema sanitario; ma se mi devo affidare all'esperienza, la nostra è stata molto positivia. E l'acquario era pulitissimo; ricordo i cani randagi all'interno del Policlinico di Palermo. NOn voglio essere antipatico, ma io in Italia non tornerei nemmeno se il Palermo fosse in finale di Coppa dei Campioni (che infatti non esiste più!)

Alessandro ha detto...

Un'ultimaa cosa. Capisco la rabbia di chi lavora tutto il giorno, paga le tasse, arriva a stento a fine mese e vede tanta ingiustizia economica e sociale intorno. Ma l'obiettivo e la causa di tale rabbia non possono essere gli immigrati, per favore. E' una guerra tra "poveri" tristissima. Davvero si può pensare che il problema economico dell'Italia, sia anche solo in parte, colpa degli immigrati?I reati commessi dagli immigrati sono di gran lunga inferiori di qeulli degli italiani. Non incidono affatto nel nullo sistema sociale del governo italiano. Ricordo quando ogni notte e ogni mattina presto li vedevo in coda fuori dalla Questura per avere la firma sui vari permessi di lavoro, accalcati, infreddoliti. Per poi vivere in una società che li mltratta in tutti i sensi, dal primo all'ultimo dei cittadini. Detto questo prometto che non farò più alcun commento sull'argomento. Buon fine settimana amici

Simona ha detto...

Alessandro cerco di comprendere il tuo punto di vista e tutto il rancore che ti porti dentro verso un paese che, con molta probabilita', ti ha deluso e maltrattato negli anni, e davvero me ne dispiace, perche' come ho sempre detto e ripeto io sono orgogliosa di essere nata in Italia e se sono cio' che sono lo devo anche al paese che mi ha cresciuta. Lascio anch'io solo questo commento in tema all'argomento perche' non mi pare il luogo ideale dove trattare il problema immigrati in Italia (la parola extracomunitari mi sempre discriminatoria di per se' direi...). Non e' tutto come dici te Ale, quando ero a Roma le statistiche sul tasso della criminalita' mostravano una percentuale del 60% (leggasi sessanta per cento) ai rumeni, poi ovvio anche italiani, marocchini, pakistani e via dicendo. E chi te lo dice e' una persona che ha passato 5 anni della sua vita con un rumeno e 7 volte in Romania. Spesso non e' una questione discriminatoria, vivendo a Roma davvero lo tocchi con mano, e con questo ovvio non escludo a priori che di italiani delinquenti ce ne siano a tonnellate! La differenza col Canada e che qui per venire devi avere come minimo una laurea di 5 anni e provata esperienza lavorativa, in Italia il discorso umanitario e' tutto piu' complesso...e mi sono sempre chiesta come mai il Canada non accetta tutti gli zingari che accettiamo noi...ma senz'altro ci sara' un ragionevole motivo che ignoro.

Simona ha detto...

Per quanto riguarda poi l'essere immigrato in Canada rispondo a Renato con un semplice esempio, io ho lasciato l'Italia dove ero gia' da qualche anno team leader su progetti per grossi enti pubblici e banche, credi che venendo qui mi avrebbero mai dato un posto del genere? Assolutamente no, ma lo capisco e lo accetto e sono tornata a fare lo sviluppatore come appena laureata. La mia laurea non e' considerata per nulla, precisando poi che nonostante abbia un Master Degree mi e' stata valutata come Bachelor. Il mio stipendio e' in media 20,0000$ in meno di quanto un ingegnere con la mia stessa esperienza prende qui a Toronto, ma va bene cosi' sono contenta lo stesso di cio' che ho realizzato. Il mio inglese e' davvero ottimo ma nonostante questo non sono madrelingua e non lo saro' mai, fidati questa e' la prima cosa che ti mettera' il bastone tra le ruote. Un paio di settimane fa nel mio dipartimento abbiamo organizzato dei giochi per gli impiegati ed io mi sono offerta volontaria, quando c'era da scegliere chi introducesse uno dei giochi mi sono sentita rifiutata perche' il mio Inglese non era cosi' perfetto da poter fare un discorso, era solo un gioco dei mimi cmq. E non parlo ovvio della credit history, della patente e delle assicurazioni, quelle col tempo si conquistano, ma e' facilissimo notare la differenza con chi e' nato qui, dal negoziante cinese che ha una sorta di riverenza verso il cittadino al customer service in banca o al telefono. Questo e' piu' tangibile quando sei in un enviroment dove gli immigrati non sono tantissimi come in periferia, almeno per mia esperienza personale. Vorrei direi come forse e' gia' stato detto varie volte, qui non e' tutto perfetto ma nonostante tutto penso che il Canada sia un posto meraviglioso dove vivere, io cerco di integrarmi, faccio corsi di Inglese, studio nuove tecnologie per il mio lavoro e cerco di essere coinvolta in tutti modi con associazioni di volontariato, sport e via dicendo. Io sono l'antitesi dell'Italiano medio che vive a Woodbridge, mangia solo italiano, si sposa solo con italiani, parla solo italiano e sogna ancora il belpaese come quando lo ha lasciato 50 anni fa. Io se trovo un canale in TV dove parlano italiano cambio! E persino durante la mia vacanza in Italia mettevo su DVD per poterli guardare in lingua originale perche' mi mancava l'Inglese. Aldila' di tutto cmq ognuno si porta dietro le proprie esperienze personali, io ho lasciato la mia terra per vari motivi ma uno dei piu' importanti per me e' stato il tasso di criminalita' nella capitale che mi faceva vivere malissimo, magari saro' stata paranoica non lo so...

Simona ha detto...

Concludo dicendo che oggi e' l'11 Settembre ed anche se per molti e' una data tristissima per via degli attacchi alle torri gemelle per me e' una data storica che rimarra' nei miei ricordi per sempre: il mio visto per il Canada!!

Alessandro ha detto...

Per me oggi e' il compleanno di mio padre

Romina ha detto...

@ SimonaSperiamo porti bene anche a me!!!! Oggi ho fatto lo IELTS!!!!!

@ Ale:auguri a tuo papà!!!

@Carmelo: grazie!!^_^

renato ha detto...

Alessandro, sfondi una porta non solo aperta ma addirittura scardinata! Condivido in pieno. Sì ok, immigrati in Italia, romeni cittadini europei, rom cittadini italiani o francesi, etc., non è questa la sede, sono d'accordo.
Mi sembra di capire, dai vostri commenti, che il Canada offra lo stesso trattamento a cittadini e residenti permanenti, ma per molti aspetti (titolo di studio, esperienza lavorativa, banca, patente) conta avere un passato e quello italiano conta molto poco. Quindi magari non c'è proprio discriminazione, ma si deve ripartire veramente da zero sotto molti aspetti. Tra l'altro l'esperienza lavorativa in Canada è importante anche per trovare un lavoro non qualificato (io l'ho trovato in fretta, ma di tutti i colloqui fatti solo da uno ho avuto risposta) e sul fattore lingua, non avevo dubbi. Poi c'è l'esperienza di ognuno e quella è davvero personale.

renato ha detto...

Simona dimenticavo: congratulazioni per i tuoi due anni in Canada! Per l'occasione hai organizzato una festa in ufficio presentando tutti i giochi dal primo all'ultimo?? così, giusto per ripicca...

Simona ha detto...

Renato thanks buona idea ;)
Comunque saro' da 2 anni in Canada il 19 Ottobre; l'11 Settembre 2008 ero a Roma, e' il giorno in cui mi hanno messo il visto sul passaporto. Emozionante!!

Anonimo ha detto...

x Alessandro
se mi avessi conosciuto prima ,ti avrei fatto prendere la carta di credito in mezz'ora...sono di Palermo!!!....ma scherzo,ci sono dei programmi per i nuovi immigrati...e poi questo e' il mio lavoro,cmq se hai di bisogno chiamami o scrivimi.
Minchia ma sei incazzato forte con L'Italia....!!

io vorrei dire alcune cose ,senza apparire difensore di nessuno.
L'Italia non ha una grande esperienza con l'immigrazione,contrariamente al discorso emigrazione... e per favore non la paragonate a quella canadese.
Il sistema canadese d'immigrazione ,assieme a quello Australiano ,Newzealand e' fra i piu' avanzati ed organizzati al mondo!! e vi spiego il perche' ( questa e' una materia che mi ha sempre affascinato,anche se non l'ho mai praticata,....ma conosco in quanto ho letto molto le leggi dei paesi che ho menzionato....
qui da noi in canada il discorso immigrazione e' iniziato un paio di secoli fa'...con inglesi e francesi...poi la grande immigrazione cinese e poi dopo la fine della seconda guerra mondiale quella europea,compresa quella italiana....e' tutto ben organizzato...
dunque partiamo dai "immigration consultant"...che da circa 4-5 anni sono autorizzati dal governo,ad assistere a pagamento coloro che lo richiedono,con parcelle da brivido 3-4-5- mila dollari...per arrivare a 10-12 mila x business application....il corso per diventare "IMMIGRATION CONSULTANT" costa circa $4000 e una volta passati gli esami ,ti devi iscrivere all'associazione di categoria....fare anche li l'esame e pagare la quota annua di circa $3900 ,piu l'assicurazioen professionale che costa circa $900 all'anno...
a questo punto entra in gioco la domanda per venire in canada...e si pagano circa $1500 a persona (975+475 )... poi l'attesa ,il colloquio e poi il visto.....
quindi e' un sistema ben sviluppato,tutto cio' riflette le caratteristiche del Nord america "Business e organizzazione e dollari"....non e' che qui si fa questo perche' amano gli immigrati....NO ....gli immigrati qui rappresentano una fonte di business ,di lavoro ,di opportunita' x tutti i canadesi e vi spiego perche'.
X Banche :....qui gli immigrati devono arrivare con dei soldi mediamente 15-20 000 dollari minimo...poi la carta di credito ,poi il mortgage...poi gli RRSP,poi RESP...e cosi via
poi l'auto
poi assicurazione
poi mobili
poi si deve anche mangiare
ecco perche fanno arrivare circa 500,000 nuovi immigrati ( 250,000 arrivano come permant resident,poi student permit,work permit,nanny...ect ect )
quindi lasciate stare i paragoni con L'Italia....e se non sbaglio L'italia da i permessi di lavoro distribuiti in quote ai paesi piu' poveri !!! e arrivano ,quelli legali ,con il contratto di lavoro...qui NO !! qui vieni solo se
sei Laureato
hai soldi x mantenerti x almeno sei mesi e nessuno ti garantisce il lavoro....!!!
.anzi,non essere sorpreso se un venerdi pomeriggio ( fanno sempre cosi ) ti chiamano e senza preavviso ti licenziano al momento ,e non puoi neanche ritornare alla tua scrivania !!!)
mi piacerebbe raccontarvi altre cose per avere una idea completa del nostro sistema canadese,e per favore non dite che non mi piace il canada.......
Carmelo

Alessandro ha detto...

Grazie Romina
Grazie Renato
Grazie Carmelo
Un bacio Simona e saluti dai bimbi

Salvo ha detto...

X ALESSANDRO E SIMONA
vi fate vedere prima che torno in Italia?? io il 26 torno in Trinacria.....putroppo....

Alessandro ha detto...

Saaaaalvooo! Ascolta, io fino al 19 porto in giro mio suocero. Abbiamo una macchina grande e posti a disposizione, quindi fatemi sapere se volete unirvi nelle nostre gitarelle. Fino a meta' ottobre ci sara' anche mia suocera che cucina benissimo! E quindi potreste farvi adottare. Fatemi sapere se siete liberi durante la settimana e ci vediamo, cosi' ci raccontate di NY e vi diamo la nostra benedizione urbi et orbi.

Enzo ha detto...

Ciao Romina, anche io sogno Toronto, ma Genova è splendida, per me una delle città più belle d'Italia con i suoi pregi e difetti..fantastica..Genova è una città dove mi trasferirei di corsa se potessi..:) Io vivo a Milano e quando qui a gennaio è -1 umidissimi...e vado a genova ci sono +16 mi sorride il cuore..e poi la passeggiata di nervi..fantastica..Genova splendida in tutte le stagioni...
a Toronto non sono mai stato, ci andrò a breve ma so che praticamente tutto il mondo ne parla benissimo! Ovviamente volendo scappare da Milano, Toronto è quella con più possibilità per me avendo agganci buoni, sempre sperando di riuscire ad ottenere i visti necessari.
Un saluto a presto!
Enzo

Enzo ha detto...

x Simona,
Ho visto che nei commenti precedenti parlavi di mare azzurro, alberi di limoni quindi il belpaese, ma a toronto non c'è solo tolleranza, lavoro e bassa criminalità, ma parlando di cose secondarie il canada mi sembra offra territori bellissimi ampio verde un lago che è praticamente un mare, e viste spettacolari dai palazzi ect..certo non saranno le colline toscane..ma il canada offre comunque luoghi bellissimi..voi che dite?

Romina ha detto...

Ciao Enzo. Genova è una bellissima città....se sei un turista!!!! Le strade sono nella maggior parte dei casi piene di buche a causa dei lavori in corso e il traffico è esasperante (quasi 45 minuti per fare 7 km se per caso parti da casa 5 minuti dopo...corse degli autobus ridotte, treni per i pendolari in ritardo e pochi......posteggi pochi e cari....)...naturalmente ha i suoi lati postivi...il clima è decisamente favorevole, c'è l'acquario, il centro storico più grande del mondo (negli ultimi anni un po' tralasciato).
Io non ero mai stata a Toronto fino all'anno scorso e nonostante sia una metropoli sembra di essere in una città europea. Te ne innamorerai anche perchè è tutto a portata di mano (anche se per prendere il latte devi fare dei chilometri, se abiti nelle regioni intorno alla City - York, Vaughan!!) per non parlare del fatto che ovunque puoi andare con la macchina (io ho due bimbi piccoli e la macchina è necessaria) e non ti devi porre il problema di dove la parcheggerai!!!!!!
Dopo un attimo di smarrimento appena entrata in autostrada (qui le autostrade arrivano ad avere 16 corsie!!!!) mi sembrava di esserci sempre vissuta...riuscivo ad andare in giro (col TOM TOM obbligatorio...il nostro amico dice che serve anche solo per capire in quale corsia stai andando ...:-p) come se niente fosse.

Enzo ha detto...

:) ihhihi beh io genova per un anno e mezzo non l'ho vissuta solo da turista;) quello che dici è vero... per i parcheggi.."mamma mia" infatti sono tutti in motorino.. per tante cose io genova l'adoro..così aperta con i suoi quartieri traqnuilli a pochi minuti dal centro..il traffico..beh dai non è niente in confronto a quello di roma e milano! apparte nella settimana del salone nautico..:) in che zona vivi?:) cmq non vedo l'ora di andarci a torontooo spero per dicembre di andarci! o magari ci troviamo a pattianre sul lago ghiacciato!:)

Simona ha detto...

Ciao Enzo hai ragione, il Canada e' un paese bellissimo e ricco di tante bellezze naturali, perdonami pero' se sottolineo che non e' lontanamente paragonabile al belpaese, ma non solo per i paesaggi ma anche per la storia...il vino ed il buon cibo!

Enzo ha detto...

Concordo con te Simona! La storia nel bel paese la vediamo sotto gli occhi ogni giorno, L'Italia è stata terra di conquista in passato e ci hanno lasciato molto..da nord a sud...dai castelli normanni..a..Roma simbolo di storia,alla valle dei templi greca..beh proprio per questo l'europa è chiamata il "vecchio continente":)...nordamerica e australia sono continenti nuovi con città giovani se paragonate alle nostre..è probabilmente è anche per questo motivo che lì le cose funzionano meglio..
P.S.
parere personale:vivendo nella bassa padania il paragone sulle bellezze naturali del canada lo devo fare con il posto un cui vivo..quindi vince ampiamente il canada..;)poi il resto dell'italia, tra liguria, toscana, capri,tropea, il gargano, sicilia e sardegna e tanto altro..è un altra cosa.. posti unici al mondo..:)

Enzo ha detto...

e ovviamente Roma!! ;)

Alessandro ha detto...

La Padania non esiste, ne' storicamente ne' geograficamente. Le parole sono importanti

Enzo ha detto...

scusa ma non capisco il tuo commento..:S che vuol dire non esiste? geograficamente la padania è identificata come una pianura nel nord Italia..al contrario è quella che qui al nord chiamano "teronia" quella si che non esiste..

Simona ha detto...

Enzo credo che Ale puntualizzi il fatto che questa denominazione geografica di Padania e' stata introdotta dalla Lega Nord e, piu' che nome alternativo per indicare la Val Padana, ha carattere fortemente politico.

Alessandro ha detto...

Simo! Mi che giornata fantastica! Piu'tardi vorrei portare i suoceri a Kensington Market, spero di riuscirci. Due giorni fa ho goduto a St. LAwrence, uno spettacolo; domani Niagara on the Lake e cascate. Tu prenderai il sole in terrazza? Ah, grazie per il tuo intervento chiarificatore su Padania, Padana e Pianura Padana.

Simona ha detto...

St Lawrence! Posto meraviglioso :) Se cerchi qualsiasi cibo di qualsiasi parte del mondo lo trovi li'! Io che abito a 2 passi ci vado piu' spesso ultimamente....seppure i prezzi non siano da mercato... :(
Pensa che volevo farci un post su, io lo considero l'espressione gastronomica della Toronto di oggi: un mix di tante culture, razze e colori da tutto il mondo!

renato ha detto...

Enzo anche il nord Italia non è così male! Le Alpi (i 4000, le Dolomiti), i laghi, le città (che sono d'arte pure al nord...), etc. Diciamo che l'Italia TUTTA INTERA fa sempre la sua figura, almeno sotto questo aspetto. E sto scrivendo da Québec, la città più bella del nord America... sì ok, anche Toronto... e Montréal...
A proposito ma questo St.Lawrence, è tipo Camden Town a Londra?? Mi avete incuriosito... Simona urge un post a riguardo.

Alessandro ha detto...

Alessandro, chimico 40 anni: dopo 8 mesi 3 offerte di lavoro in 2 giorni.
Claudia, linguista 32 anni: dopo 4 mesi 3 lavori, 2 partime, 1 fulltime. Signore e signori l'inserimento è stato completato. Gioiamo con voi

Anonimo ha detto...

Caro Alessandro
auguri e complimenti a te e tua moglie.
Non ci sono dubbi che qui le occasioni di lavorono non manchino,tutti noi qui lo siamo di esempio.
Io ho iniziato a "remare contro' solo per mettere in luce alcuni aspetti di questa societa' ,dove NOI viviamo,e non basando il mio pensiero sul Canada sul fatto di trovare o meno lavoro ,o su aprire e iniziare un'attivita' commerciale,queste sono cose dove gli USA ed il Canada sono i migliori al mondo!!! o qusi.....
io mi riferivo ad altre cose ,e lo ripeto all'infinito....ci sono molte cose negative,come positive e tutti noi ne siamo un'esempio....ma non conoscerai mai una societa' nella sua interezza se guardi sole le cose positive....io ti posso affermare che questa societa' e' stata costruita quasi in maniera perfetta ...non guardando l'uomo come tale ,ma come un qualcosa da poter sfruttare in tutti i modi....un giorno ,quando avrai il tempo e la serenita' di riflettere su queste cose capirai meglio cosa intendo dire.
Adesso e' troppo presto ,e come potresti dire qualcosa di negativo a questa societa' che ti ha dato e offerto cose che ,probabilmente, non avevi mai ricevuto in Italia....il mio e' un solo pensiero filosofico.... fuori da ogni logica e societa'...
ci sono mille esempi che mi piacerebbe trattare con Voi tutti ,ma credo che a quel punto diventeri veramente antipatico a tutti,in quanto sentire cose negative che sono relai ....non piace a nessuno.....
Cmq,auguroni ( lo vedete come siamo bravi noi PALERMITANI....non solo mafiosi.....ma gente con cultura e voglia di riuscire....questi sono i SICILIANI )...e Forza Palermo ,anche se oggi L'Inter ci ha rubato 3 punti,ma questa e' un'altra storia.....
Carmelo

Alessandro ha detto...

Carmelo, intanto grazie per il tempo dedicatomi. E grazie anche per il tempo dedicato ad "aprire gli occhi" a chi si appresta a venire o a chi lo ha fatto da poco tempo. E sicuramente l'aver scritto cose reali non ti rende antipatico, almeno a me. Detto questo confermo tutto ciò che ho scritto nei commenti di questo post, aggiungendo che se prima era la Juventus la prima ladra, da qualche anno è stata superata dall'Inter. 'na vasata

Simona ha detto...

Ale in bocca al lupo per tutto! 8 mesi sono lunghi…ma li rimpiangerai : )
Io ho passato i miei mesi da neo-immigrata-disoccupata tutti i giorni in giro ad esplorare posti nuovi…ora sono sempre chiusa in ufficio :(

Alessandro ha detto...

Lo so Simona. Soprattutto rimpiangero' il tempo passato con i pupi, magari maledicendo la situazione in cui mi trovavo. Ma non potevo piu' vedermi con i bigodini in testa, insieme alle altre mamme nella biblioteca della Comunita', a spendere i soldi che guadagnava mia moglie.

Anonimo ha detto...

X Alessandro
allora fra un po' potrai comprare casa o un'appartamento,se desideri...passati i 3 mesi di prova , diventi Full Time....con il 5% down payment compri anche una casa tutta tua...con un bel giardino.
Chiamami se vuoi,sul mio sito trovi il numero,o mi scrivi.
Rimango a tua disposizione se vuoi.
Ciao
Carmelo
P.S. vale per tutti quanti,almeno ci aiutiamo a vicenda.Vi pare ? tanto a voi non costa nulla!

Salvo ha detto...

complimenti Ale sono contento per te, anche se palermitano sei una persona in gamba!!ahahaha
PS: mercoledi o giovedi che fate? ci vediamo? l'invito è valido anche per Simo che sabato sera ci ha bidonato.....
Domani sera vado a vedere la prima partita di hockey della mia vita all'AirCanada Centre...

Simona ha detto...

Miiii Salvo ma sei davvero siculo! Ma se vi ho invitato per una pizza sabato sera e non ho ricevuto risposta!! Te cmq col tuo cellulare c'hai la differita di 3 giorni :)

Salvo ha detto...

Simo ma stavo scherzando!!!cmq io ho la differita ma eravamo rimasti che ti facevi sentire tu!!!ti ho pure scritto pure let me know!!! cmq volevo pure chiederti un'informazione tecnica per il riconoscimento del lavoro svolto in Italia per il punteggio della permanent... bye

Simona ha detto...

Salvo stavo scherzando anche io figurati :)
Per le informazioni quando vuoi, se non ce la facciamo a vederci in settimana magari ci organizziamo tramite email ;)

Romina ha detto...

@ Alessandro. Sono proprio felice per voi!!!!!:-)))))

Alessandro ha detto...

Grazie Romina, grazie Salvo. Noi venerdì saremo Downtown, ci vediamo? Simona ti attacchi pure tu?Altrimenti anticipiamo a giovedì.
Carmelo grazie; per comprare la casa cominceremo a muoverci tra qualche mese. E' ovviamente la prima aspirazione che abbiamo e, ovviamente, ci si può aiutare a Vicenza. Daremo la percentuale a Simona per la pubblicità e l'uso improprio del suo glorioso blog. Salvo vai digiuno alla partita di hockey, che là si mangia in continuazione. E' una bellissima esperienza.

Simona ha detto...

Ale venerdi' sounds good to me ;)
Si unira' a noi anche Gianluca Raffa...lo psicologo a Toronto :)

bruna ha detto...

Aspetta aspetta aspetta, che cosa mi sono persa????
E viva Aleeeeeeeeeeee, auguri e in bocca a lupo. Sono contentissima per tutti e due adesso. Piu relax a gioia nella famiglia Ale@Claudia.
Vi scrivo dal CO-Op programm che sto faccendo. Un abbraccio a tutti

Alessandro ha detto...

Grazie Bruna. Tu che fai la'? dove sei? cosa e'? Belli i colori perora!

Alessandro ha detto...

Ragazzi mi spiace non avervi salutato; mi sono addormentato come un vecchio, quasi appena finito di cenare. Spero questea espeirenza vi torni utile. Non vi sprecate; buon rientro

Salvo ha detto...

ciao Ale è dispiaciuto anche a noi non potervi salutare!!! Simo ci ha fatto lasciare Toronto nella miglior maniera, con un bel tour notturno a bordo di una mini rossa!!
Anyway speriamo di rivederci presto...a Toronto però.....

bruna ha detto...

@Ale, il co-op che sto faccendo e` parzialmente in classe e maggiormente in workplace. Oggi ho fatto un colloquio con Toronto Housing per Administrative Assistant. Penso che sia andata bene e dovrei cominciare il 5 di ottobre. Ma la risposta definitivia mi arriva fine settimana. Il posto e` abbastanza vicino, Rosedale St. Sono 3 mesi di lavoro gratis ma mi aiutera` per l`esperienza canadese.
Dopo non si sa mai che cosa potra succedere dopo aver finito il placement.
Tu sei lontano con il lavoro da casa?

bruna ha detto...

@Simona, se sapevo che giravi con la mini questo weekend venivo di corsa :) Scherzzo, e` la mia macchina preferita e un gg vorrei comprarla ( se riesco a cambiare ide a Elton) perche secondo lui e` una macchina inutile!!

Anonimo ha detto...

Simona!!!!! Ti ho beccata! :)

Belle le foto che hai postato.
Ma adesso Toronto, e il sud ontario in generale, sono anora piu' belli: i colori dell'autunno canadese sono inimitabili!
Rosso, giallo, verde...tutto mescolato nelle miriadi di parchi cittadini: domenica ho fatto una passeggiata sul fiume, e ho visto i salmoni saltare su per le cascatelle (li vedi nel Credit, nell'Humber river...persino nel Don!)...


Enzo Sa

Simona ha detto...

Ciao Enzo!
mi hai trovata anche qui ;)
E' vero in questa stagione i colori dei maple sono bellissimi, c'e' un tratto di Avenue Rd che e' davvero spettacolare in questo periodo!

Anonimo ha detto...

fra un po anche tutto bianco.....

Carmelo

Alessandro ha detto...

Simona, buon anniversario!
Noi combattiamo con le prime malattie da asilo dei bimbi. Speriamo in tempi migliori per vederci, magari prima che nevichi

Simona ha detto...

Ciao Ale! Ti sei ricordato!! :)
Domani sono esattamente 2 anni dal mio landing, ora effettivamente non posso piu' perdere lo stato di Permanent Residence :)

Alessandro ha detto...

Un altro annetto e vai a cantare OOOOO Caaaanadaaaaaa, con la bandiera in mano

Anonimo ha detto...

dopo 3 anni di residenza effettiva meno i giorni passati fuori dal canada,anche se per vacanza...si puo' presentare domanda per la cittadinanza...pero' passano circa 18-19 mesi prima che andrai a fare il giuramento alla REGINA,si giura fedelta' alla persona,non alla costituzione o alla Bandiera o alla Repubblica....insomma un sudditto!!!!
ciao ragazzi
Carmelo

Alessandro ha detto...

Magari quando dovrai giurare tu ci sarà il nuo re e sarai tra i primi a giurare sul re. A meno che nel frattempo qualcuno non faccia la rivoluzione e si instauri finalmente la repubblica.
Viva Mazzini, abbasso i Savoia!!!

Salvo ha detto...

Simoooo!! ma un nuovo post sul quale confrontarci?? sta diventando una dipendenza il legame con questo blog....devo preoccuparmi??

Simona ha detto...

Hai ragione Salvo...cmq ho un post in lavorazione da venerdi'. Ho preso spunto da una cosa consigliatami di fare dal nostro amico Geeno!! :)

Francesco ha detto...

Nessun commento sul nuovo sindaco ? Qui siamo alle prese con la criminalità organizzata vecchio stampo (pizzo, appalti, rifiuti, ecc.)... Mi sembra di essere a casa !

Salvo ha detto...

grande Geeno!! rimaniamo in attesa allora!!!

Anonimo ha detto...

di quale sindaco vuoi parlare ....di quello di Mississauga che e' stata eletta 12 volte ,che ha 80 anni ed e' al potere da + 40 anni,e ha dato lavoro a tutti i suoi amici ( come in Italia) e che al figlio ( costruttore ) non gli fa pagare anticipatamente i permessi di costruzione ,ma posticipati a dopo ..... o il nuovo sindaco Ford di toronto,gia' arrestato x guida sotto effetto di alcolici e droga?
Cari amici qui non e' il paradiso.....lo so che ha molti non piace sentire queste parole.
Carmelo

Simona ha detto...

Carmelo e lo vogliamo anche dire che una grossissima percentuale di politici qui (ed anche negli USA) e' di origine italiana?

Salvo ha detto...

sino a quando Rob Ford non si fa arrivare le escort presso la propria residenza e non racconta barzellette con bestemmia inclusa è tutto OK!!!

Francesco ha detto...

Ma qualcuno li vota qui come in Italia e qui gli interlocutori sono anglofoni, francofoni, ecc.
Da sempre esistono i problemi di corruzione, politica, industria, finanza. Il Canada non è un' eccezione e non potrebbe mai esserlo. Venire a vivere qui non può avere come unica o fondamentale ragione il fatto che qui vada tutto bene, mentre in Italia... Anche qui non va tutto bene, ma ... E' la presenza del "ma" e il pensiero che segue il "ma" che rende questa scelta, difficile e faticosa, una speranza per il futuro. E' la mancanza di questo "ma" in Italia che rende triste pensare al mio Paese.

Alessandro ha detto...

Saaaalvooo! Mio padre aveva una ford escort; station wagon! Se penso che l'ha venduta per pochi spiccioli!!! Oggi gli darebbero i milioni!

Salvo ha detto...

Noooo Alessandro!! oggi una escort vale più di una ferrari!!

Anonimo ha detto...

X Simona e tutti gli amici...
non credo che il sindaco di Mississauga ,ancora una volta eletta e sono 12 volte di fila (!!! altro che DC ...) che si chiama HAZEL McCallion sia di origine italiana,o che il sindaco di Toronto ROB FORD sia di origine italiana,o il sindaco di AURORA ...Phyllis Morris sia italiana....Simona tutto il mondo e' paese,almeno in Italia si sputano in faccia in TV e i giornalisti li sputtanano in TV tutti i santi giorni...qui NO!
e questo sindaco di Aurora ,siccome un cittadino a fatto pubblicare una lettera nel giornale locale ( molto piccolo di tiratura)allora la signora Sindaco a pensato bene di iniziare una azione civile contro il Giornale per aver pubblicato la lettera scritta da un cittadino....quindi ha incaricato uno studio legale a fare le varie pratiche ,e siccome era stato offeso il Sindaco ....e non Lei....e' il Comune che deve affrontare le spese circa 6 milioni di dollari,anzi i cittadini e cosi' il comune ha deciso di aumentare le tasse di propieta'......vi consiglieri anche di leggere un articolo molto interessante sulla Polizia...su circa 3400 casi dove la SIU e' intervenuta ....non e' stata mai rilevata alcuna azione sbagliata della polizia...teser,sparatorie a gente disarmata,braccia rotte...donne uccise per ....errore...ect ect ....questo e' il nord america ! FARWEST....
ciao
Carmelo
a proposito l'articolo sulla polizia e' di oggi sul Toronto che dice ...is the Ploce above the Law ?....yes dico io....certo con solo il 34% che va a votare ....

Anonimo ha detto...

scusate ho fatto tanti errori nello scrivere..la fretta di scrivere..ha pensato....Police......Taser....madonna mia...scusatemi...
carmelo

Anonimo ha detto...

ciao io sono Claudia a breve partirò per il Canada vado a trovare i miei parenti che stanno a toronto precisamente a Woodbrige spero proprio sia una bella esperienza in quanto sto considerando di trasferirmi li- hai qualche suggerimento da darmi per via del lavoro?
grazie intanto
Cla

Claudio ha detto...

Ciao Simona,siamo una famiglia di cinque persone,due adulti e tre bambini(5,10,12 anni),viviamo in provincia di Roma in un posto tranquillo,ma il problema del lavoro e del sistema italiano ci sta facendo riflettere su un eventuale trasferimento a Toronto ,dove abbiamo un amico che ci ha consigliato di andare.Da quello che puoi vedere i bambini si adattano facilmente,soprattutto a scuola?quali tipologie di case esistono?prima di fare l'esame di inglese e'possibile fare un corso li inCanada?scusa per le tante domande ma la decisione e'super importante
ciao Francesca e Claudio

Simona ha detto...

Ciao Francesca e Claudio, sono certa che i vostri figli non avranno alcun problema ad integrarsi...di sicuro lo faranno prima di voi! I bimbi in un paio di mesi inizieranno a parlare Inglese senza problemi ;)
L'ho gia' visto altre volte!
Le case non so di preciso a cosa ti riferisci ma sono o appartamenti come da noi...un po' piu' caldi ovvio, oppure come le vedi nelle mie foto che ho fatto per il post qui. Sono tutte bellissime e comode cmq ;)
Perdonatemi la domanda impicciona: che tipo di procedura di immigrazione seguirete per venire qui in Canada? Io sono sempre alla ricerca di notizie ed esperienze personali quando si tratta di immigrare qui :)
Per il corso di Inglese ovvio che potete venire come turisti, star qui anche sei mesi e studiare la lingua, nessuno ve lo vieta.
In bocca al lupo!

Anonimo ha detto...

Ciao Simona, sono Chiara ho 23 anni e prossima alla laurea in Farmacia alla Federico II...ti ho già scritto un commento,ma nn ricordo in che contesto,perciò ti riscrivo il mio problema che spero tu possa risolvermi:
quando ho compiuto 18 anni nn ho voluto la festa come tutti,ma ho voluto un biglietto aereo x il Canada e ci sn rimasta x 2 mesi...ah nn l'avessi mai fatto!!è rimasto nel mio cuore e nn riesco più a toglierlo via in alcun modo...ho molti parenti lì, per lo più cugini e zii di papà, tra cui il famoso Paul David Pope che ahimè vive a Palm Beach xò!!!
cmq al di là di ciò, vorrei chiedere il visto appena possibile e quindi credo dopo la laurea..vorrei portare con me il mio fidanzato(anche se lui e napoli sono una cosa sola)e quindi mi chiedevo se anche lui necessita dei 67 punti o basto io...inoltre come faccio a sapere se la mia futura professione (Farmacista) rientra nelle 38 o 29 ,non lo so, professioni richieste lì???(non l'ho trovato da nesuna parte)...
cmq il mio desiderio è stare a Montreal perchè Toronto è bella ma troppo moderna e poi chissà,una volta lì potrei anche cambiare idea, ho parenti in ambedue i posti!
Comunque Simo x non prolungare la cosa lal'infinito, ti chiedo tutte le possibili info che puoi darmi e soprattutto io l'inglese nn lo so molto bene, mentre il mio boyfriend lo ignora completamente ma è mediocre in francese!!!
grazie mille di tutto!
baci da Napoli:)

SPAZIOGIURIDICO ha detto...

Ciao Simona , mi chiamo Cristina e sono un avvocato che vive in Sardegna . In canada , a toronto , vivono parenti di mio padre . Precisamente un cugino di mio padre con sua moglie Nancy ( canadese) e due figli ( uno dei quali lavora al ministero dell'ambiente) . La mia domanda è: sto pensando di andare là per lavorare, ovviamente senza sperare di fare proprio una lawyer , ma anche da lavori più umili, ora quali consigli potresti dare ad una 41enne avvocato civilista squattrinata che vorrebbe fare "il salto " nella città dei laghi ( magari se riesco anche con il mio ragazzo ,guardia giurata in cassa integrazione ). farmi sponsorizzare da questo mio zio paterno ? come potrei sfruttare o riconvertire la mia professione legale , ho la maturità artistica( disegno discretamente , e ho studiato pianoforte , conosco quindi la musica, so pure cucinare, secondo te , ce la posso fare ?

ti ringrazio e ti faccio tanti complimenti per la tua scelta di vita e il tuo blog .
ciao a presto ! cristina

Simona ha detto...

Ciao Cristina, sfortunatamente i tuoi parenti non possono esserti di aiuto per le procedure di immigrazione. La sponsorizzazione e' prevista solo tra moglie/marito, figli e genitori. Io con mio fratello qui ho cmq dovuto passare tutto il processo di immigrazione, pero' ti darebbero 5 punti per l'adattabilita'.
Il problema di arrangiarsi qui o cmq di riuscire ad entrare nel mondo del lavoro, in un modo o nell'altro, non c'e' direi....certo dipende anche molto dalle aspettative che uno ha, ma se si e' in grado di arrangiarsi si va avanti benissimo. Il problema nasce quando si valuta l'eleggibilita' all'immigrazione qui in Canada. Ora con la lista dei NOC cosi' ridotta non e' semplice immigrare.
Per me e' dura darti un consiglio visto il tuo background lavorativo cosi' tagliato all'Italia. Visto che hai parenti qui perche' non provi a fare una prolungata vacanza e vedere se riesci a trovare un datore di lavoro disposto a sponsorizzarti con un'offerta lavorativa? O al tuo ragazzo?
Sorry se non sono stata di molto aiuto. In bocca al lupo per tutto e vi auguro un ricco 2011!

Anonimo ha detto...

simo puoi rispondere anche a me?ti ho scritto sopra!
chiara

Simona ha detto...

Ciao Chiara, sorry mi sono persa un commento! Ma cmq ti avevo risposto sull'altro post qui. Una cosa che non ho precisato e' che per poter immigrare come lavoratore qualificato devi essere qualificato, cioe' devi aver lavorato almeno un anno in modo continuativo nel tuo campo e regolarmente pagato altrimenti risulteresti solo come neo-laureata.

Simona ha detto...

P.S. Chiara la lista dei NOC richiesti ad oggi e' scesa a 29 e puoi leggerla a questo post. Comunque la tua professione (farmacista) rientra in quelle richieste ;)

SPAZIOGIURIDICO ha detto...

Ciao Simona , sei stata davvero gentile a rispondermi! Effettivamente pensavo anch'io di passare alcuni mesi da questi parenti per sondare un pò quale sia la strada migliore da percorrere per un'eventuale trasferimento . In fondo l'obiettivo è proprio quello del lavoro . l'Italia è bellissima e la Sardegna è una delle bellezze mondiali di cui noi italiani possiamo andare davvero fieri . Purtroppo però non si vive d'aria ..... e nel mio settore ( ultrasaturo ) non c'è più molta speranza. Quindi diventa necesario ed opportuno valutare seriamente altre scelte , come sto cercando di fare io. Per come è ora la situazione lavorativa italiana è bene metter una pietra sopra e cominciare tutto da capo ! Mi informerò per sapere se è possibile lavorare con questi parenti ( Azienda di ristrutturazioni immobiliari "Atlantis restoration " oppure quali altri modi per avere un permesso di lavoro per 6 mesi ,non so di preciso se per l'ingresso in cananda ( Toronto)sia sufficiente solo il passaporto o se è comunque necessario un visto almeno temporaneo ... vedremo sono fiduciosa!
Quando saprò il periodo preciso , mi piacerebbe conoscerti di persona , ti farò sapere( naturalmente se ti fa piacere!) sono sicura che oltre che molto in gamba sei pure molto simpatica! chissa....forse anche prima del previsto.Intanto continuo a perfezionare il mio ( non brillante inglese) che spero migliorerà stando un pò di più con i miei parenti .
A presto e mille auguri anche a te per il neonato 2011 !!

Anonimo ha detto...

Simo sei stata a dir poco gentilissima,grazie x la risposta....andrò ad informarmi sul blog di Francesco!!!ti terrò informata!!:)
chiara

Anonimo ha detto...

Ciao Simona, sono Nicolò. Innanzitutto complimenti questo fantastico blog. Ti ho già lasciato una mail privata proprio poco fa. Ho deciso di riportare qualcosa qui nella speranza che anche qualcun altro partecipante del blog possa essermi d'aiuto.

mi chiamo Nicolò ho 24 anni e sono studente universitario
dell'università di bologna. Studio scienze della formazione primaria, il corso
che ti abilita a intraprendere la carriera dell'insegnante di scuola
dell'infanzia o di scuola primaria. Ti scrivo perchè sogno di fare
un'esperienza di tirocinio in Canada il prossimo anno, in particolar modo a
Toronto, città che ha tutta la parvenza di offrire grandi possibilità. Inoltre
essendo musicista ho sentito dire che la città offre grandi prospettive ed ogni
anno tanti musicisti si muovono in questa direzione per fare conoscere se
stessi ed il loro materiale.

Vorrei buttarmi in questa avventura partendo da luglio del prossimo anno fino
a novembre - dicembre. Il problema è trovare una scuola adatta con un direttore
ed un insegnante che mi accolgano. A questo punto dovrei impostare un progetto
di tirocinio ( ed io pensavo magari incentrato sulla pedagogia intercultarale )
e la mia università potrà così riconoscere la validità del mio tirocinio.

Le difficoltà maggiori le incontro nel fare ricerca qui su internet. Non
riesco veramente a trovare blog utili alla mia causa o a trovare informazioni
più precise sulle scuole elementari e sul loro funzionamento. Mi chiedevo se
potevi aiutarmi nel trovare qualche contatto utile di persone che lavorano
all'interno di queste istituzioni scolastiche o se avessi a portata di mano
link utili . Ma in generale mi farebbe piacere qualche tua considerazione sul
tipo di cammino che voglio intraprendere. Secondo te è una cosa difficile?
possibile? E soprattutto avrò bisogno di trovare un lavoretto almeno a distanza
di 2-3 settimane dal mio arrivo per potermi mantenere perchè si sa poi i soldi
finiscono:( Scrivo a te perchè ho letto il tuo blog e le sfide sembrano una
cosa quotidiana dal tuo punto di vista ;) E anche io sogno ad occhi aperti..
Nel profondo ho questa speranza di muovere le acque nel settore , riuscire a
conoscere qualcuno e magari potere tornare per lavorare lì e chissà magari con
i miei compagni di gruppo.. Grazie mille per l'attenzione intanto. Spero che
avrai voglia di rispondere a questa mail senza fretta.
Non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi. Grazie anticipatamente per
l'attenzione. Un bacione, Nicolò.

Imma ha detto...

Ciao Simona,
ieri ho trovato il tuo blog per caso e mi è sembrato a primo impatto una manna dal cielo!
Mi chiamo Imma, sono napoletana, ho 29 anni e un mese fa mi sono trasferita a Toronto con il mio ragazzo per tanti motivi comuni a molte persone che "frequentano" il tuo blog.
Attualmente sono qui come turista e sono ospite presso amici che vivono qui.
Ad oggi mi sento un po' demoralizzata perché sto incontrando problemi che forse avevo sottovalutato...la non conoscenza della lingua inglese... il non poter acquistare un' automobile perché la nostra patente non è valida per poter stipulare l'assicurazione...non trovare una casa da affittare molto facilmente...
Ma poi mi guardo indietro e vedo i motivi che mi hanno spinto a lasciare il mio paese e penso che devo solo farmi forza in questi primi mesi.
Attualmente credo che la cosa fondamentale per cominciare a vivere sia imparare la lingua inglese.
Hai qualche consiglio su come apprenderla in breve tempo?
Ho trovato molti corsi ma sono riservati ai residenti e non ai turisti come me.

Grazie mille per il tuo blog e a tutte le persone che postano commenti :) Siete utilissimi...

Anonimo ha detto...

Ciao Simona ,
dovendomi sposare con una canadese tra poco vorrei sapere ,secondo te, quali sono i tempi per ottenere le residnza permanente e se per ottenerla bisogna affrontare un esame d'inglese o vari test.

Un saluto e a presto

LUCA

Anonimo ha detto...

Salve Simona mi chiamo Mario e verrei tanto trasferirmi a Toronto. Ho un sacco di parenti li che hanno varie aziende , volevo sapere gentilmente se i miei cugini possono sponsorizzarmi ( come lavoratore nelle lore imprese) senza essere un lavoratore specializato. Purtroppo in Italia ho sempre lavorato a nero quindi non potrei mai risultare come lavoro specializzato. Secondo te esiste una procedura per farmi lavorare a Toronto ?

Simona ha detto...

@Imma: ciao cara e benvenuta nel blog. Quindi sei a Toronto come turista? Ma direi che la patente e' l'ultimo dei tuoi problemi se non hai di come trovare lavoro avendo solo un visto turistico! Sei in attesa dell'apertura del Programma Vacanza-Lavoro? In che zona vivi di Toronto?
@Luca: solitamente lo sponsorship tra coniugi e' abbastanza veloce, se e' tutto chiaro ovvio. Questo lo sottolineo perche' in tutto il mondo ci sono casi di finte relazioni e via dicendo per cui il Governo Canadese tende sempre a studiare a fondo la relazione e verificarne l'autenticita'. Direi che in media va dai 6 mesi ad un anno. Non devi fare nessun test di Inglese ma i test medici si' e i vari certificati penali e carichi pendenti. In bocca al lupo!
@Mario: il fatto che tu non abbia alcun rilevante skill o nessuna esperienza lavorativa devo dire che pregiudicherebbe il risultato del tuo LMO, in caso i tuoi parenti ti facciano un'offerta di lavoro. Non mi hai detto pero' la tua eta', se hai meno di 35 anni potresti chiedere i 6 mesi di Working Holiday Visa e con questo permesso di lavoro aperto potresti iniziare ad acquisire qualche skills presso un'azienda dei tuoi parenti, da li' magari e' tutto piu' semplice ;)

Mario ha detto...

Ciao Simona , sono Mario e ti ringrazio per le tue risposte.
Secondo te esiste una " chiamata nominativa" da parte di un datore di lavoro ? Qui in Italia esiste per i lavoratori stranieri senza dimostrare le proprie esperienze lavorative. Per quanto riguarda il Working Holiday Visa e' ancora chiuso ma i tempi sono un po' lunghini. Secondo te quale consiglio potresti darmi ? Io sono un "ragazzo" di 30 anni che nella vita o sempre giocato a calcio ( per professione ) e ho qualche mese di contribbuti ed il resto o sempre lavorato in nero. A Toronto avrei un sacco di opportunita' , ho i miei zii che garantirebbero in tutto ( casa mangiare , lavoro e tutto ). Qundi secondo te cosa dovrei fare per ottenere un benedetto permesso di lavoro , avendo tutte le garanzie che mi darebbero i miei parenti ? Un cordiale saluto e a presto

Mario ha detto...

.....scusami Simona se ti disturbo sono sempre io Mario menticavo di dirti : uno dei miei cugini ha una impresa edile , quindi secondo te pur avendo una sponsorizzazione da parte di mio cugino dovrei sempre dimostrare di aver fatto il muratore per aver il permesso di lavoro ? Mi sembra che il muratore appartiene ad altre categorie ( quelle piu' semplici , se non erro). Un saluto e spero di sentirti presto

Imma ha detto...

Ciao Simona attualmente vivo a Markham presso alcuni amici. Sto aspettando l'apertura del programma vacanza- lavoro ma intanto vorrei imparare l'inglese. Hai qualche suggerimento in proposito?
Come potrei accelerare l'apprendimento?
Grazie :)

Simona ha detto...

@Mario: diciamo che anche per fare il mnuratore serve qualche skills, comunque di solito e' una delle professioni di cui l'LMO viene accettato piu' facilmente perche' ci sono pochi residenti o cittadini che vogliono o sanno fare questo tipo di mestiere. Io non posso dirti come andrebbe la domanda, l'unico consiglio che posso darti e', una volta qui, di trovare un buon avvocato che ti dia una mano con la burocrazia del caso, visto che la tua situazione e' buona da certi punti di vista ma da altri un po' problematica, per la mancanza di esperienza lavorative.
@Imma per accelerare il processo di apprendimento della lingua io ti consiglio di evitare tassativamente di stare con gente che parla italiano, non so se e' fattibile ovvio ma questo e' alla base di tutto. Io dopo 6 mesi qui a casa con mio fratello non avevo migliorato la lingua neanche di un millimetro e lavoravo ogni giorno in mezzo a gente che l'italiano non lo parlava affatto. Ovvio...va aggiunta anche la predisposizione per le lingue e il fatto che davvero il tuo "cervello" debba accettare una nuova lingua, per questo ci vuole un po' di tempo, ma alla fine per me e' una delle mie grandi conquiste! :)

Mario ha detto...

Ciao Simona e grazie ancora per le tue risposte. Allora secondo te andrebbe bene presentare solo un attestato o una qualifica dove dimostra che so fare il muratore ( attraverso una azienda italiana )? O bisogna dimostrare di avere anni retribuiti per farlo ? ( mi sembra che se non hai una offerta di lavoro si dovrebbe dimostrare di avere anni di pratica retribuiti )ma non penso nel mio caso .Secondo te lo controllano bene il curriculum se tutti i dati corrispondono ? Tu che ne dici ? Tu conosci avvocati italiani a Toronto dove potrebbero aiutarmi per la mia situazione.
Ti ringrazierei di cuore se potresti aiutarmi gentilmente .
Un saluto e a presto.

Anonimo ha detto...

Salve Simona ,
dovendo aspettare la residenza permanente per via del matrimonio con una canadese , nell' attesa di questa residenza potrei iniziare a lavorare ?

Grazie

Imma ha detto...

Ciao Simona,
grazie mille della risposta.
Imparare la lingua inglese sarà un passo fondamentale per l'integrazione qui in Canada :)

Anonimo ha detto...

ciao simona!io sono fidanzata con un ragazzo di 20 anni che è da un mese emigrato a toronto avendo la doppia cittadinanza italiana-canadese!infatti già da un mese lavora ed è pagato bene.Il problema è per me ...volevo sapere che al momento in cui decideremo di sposarci ci saranno problemi per me vivere a toronto anche da sposati .grazie in anticipo per l'attenzione

Adriano ha detto...

ciao simona, ti scrivo dalla provincia di pescara. ho 45 anni sposato con 2 bambini di 6 anni e 1 anno.Io e mia moglie vogliamo andare a vivere a Toronto.Non abbiamo parenti lì.Io ho un lavoro fisso in Italia e vorrei mantenerlo almeno all'inizio anche per un sostentamento iniziale. Mia moglie dovrebbe trovare un lavoro una scuola e un asilo per sistemare i piccoli. poi una casa in affitto. io "pendolerei" i primi mesi..pensi sia possibile avere tutto cio? grazie anche per le altre testimonianze educative...a presto Adriano

Simona ha detto...

Ciao Adriano, hai gia’ un’idea di come immigrare? Mi riferisco alla parte burocratica per come vivere e lavorare legalmente in Canada. Se non hai gia’ tutti I documenti che ti permettano di vivere qui io direi di pensare per primo a quello e poi procedure per passi. La strada del processo di immigrazione non e’ facile ed e’ lunga ma come dico sempre ne vale la pena!

Tricy87 ha detto...

ehi simona, come stanno andando le cose? ti ho scritto una mail personale riguardo al mio progetto di tirocinio a Toronto. Spero di leggere presto una tua risposta:))
volevo lanciare un appello: la mail personale di Carmelo non funziona più... Carmelo se ci sei batti un colpo! Qualcuno sa niente? grazie e scusate .. spero di non essere stato troppo inopportuno.
Nicolò.

Pierluigi ha detto...

Salve,
Mi chiamo Pierluigi e volevo porre un quesito alla gentilissima Simona.
Io sono un commercialista iscritto all'albo in Italia, rientro negli skilled workers pero non ho ovviamente l'abilitazione ad operare in Canada.
Sono lo stesso uno skilled worker?
Grazie

Simona ha detto...

Ciao Pierluigi, sei si' un lavoratore qualificato in Italia ed ovunque immagino ma non rientri nelle categorie di alvori richiesti dal mercato del lavoro Canadese e necessarie all'eleggibilita' all'immigrazione in Canada. Immagino sia per via delle differenze tra il sistema economico/giuridico/finanziario italiano e quello Nord Americano. Potresti fare domanda come skilled worker solo se avessi un offerta di lavoro con un LMO positivo da un datore di lavoro Canadese

Roberto Manassero ha detto...

ciao Simona
mi chiamo Cristina e ho ricevuto una proposta di borse di studio per PhD in un'Università di London, Ontario e sto pensando seriamente di trasferirmi. solo che non sono proprio una studentessa giovane: ho un marito e un bimbo... e moltissimi dubbi!
soprattutto sulla questione permesso di soggiorno per loro (io, immagino l'avrei senza problemi, tramite l'Università). e sul costo della vita in Ontario (non so quanto bisogna calcolare di tasse su una borsa di studio). se sai indicarmi qualcosa o qualche sito interessante a questo proposito te ne sarei molto grata!

cristina cheli ha detto...

Ciao Simona,mi chiamo Cristina.Sono piu' di 15 anni che sogno di andar via dall'Italia per tutti i motivi che purtroppo conosciamo tutti.Ho degli zii che vivono a Toronto ormai da pu' di 40 anni.Ci sono stata due volte e ci ho lasciato il cuore.Rivedendo le foto che hai messo,mi sono rituffata in quei posti meravigliosi,che non ho mai dimenticato:Sto cercando tutte le informazioni possibili per poter avviare le pratiche per avere un visto.Io sono un'operatore socio sanitario e il mio compagno e' un muratore molto esperto.Abbiamo 3 figli e vorrei con tutta me stessa,poter avere la possibilita' di vivere lavorando,cosa ormai impossibile in Italia e sopratutto dare ai miei figli la possibilita' di un futuro migliore.Ho guardato nella lista NOC e le nostre attivita' rientrano nell'elenco,ma pensavo di trovare un po' di soldi per andare come turista e nel frattempo prendere dei contatti di lavoro.Io ho sempre riscontrato che se uno desidera veramente qualcosa,e si muove anima e copro per averla,in qualche maniera ci arriva,nei limiti è ovvio:tutti vorremmo vincere al Super enalotto ma chi di noi ci è riuscito?A parte questo,spero di riuscire nell'intento.Grazie per tutti i consigli che terro' presenti.

cristina cheli ha detto...

Ciao Simona,mi chiamo Cristina e ho 42 anni.Da oltre 15 anni sogno di poter lasciare l'Italia per una serie di motivi che purtroppo conosciamo tutti.Ho degli zii che vivono a Toronto,ci sono stata parecchi anni fa e c'ho lasciato il cuore.Io sono un'operatore socio sanitario ( i vecchi infermieri generici) e il mio compagno è un muratore molto bravo,che lavora da oltre 20 anni.Abbiamo 4 figli ed è sopratutto per loro,ma anche per noi stessi che vorremmo poter venire in Canada.Vorremmo semplicemente avere la possibilita' di vivere lavorando,cosa ormai impossibile in Italia!Guardando la lista NOC ho visto che le nostre occupazioni rientrano,ma per prima cosa vorrei venire come turista e trovare dei contatti lavorativi.Quando avro' messo via (parola grossa),un po' di soldi per affrontare il viaggio,conto di provare a venire.Ho riscontrato che se uno vuole veramente qualcosa e si muove per averla,in un modo o nell'altro la si ottiene.(non vale per il Super enalotto,ovvio!).Grazie per i preziosi consigli e a presto.

Silviaped ha detto...

Ciao Simona, ho appena scovato il tuo blog e spero tu lo stia ancora seguendo, è davvero interessante e utile. Sono silvia mamma si 3 bimbi e tre qualche mese, forse, ci trasferiremo a toro to per il lavoro di mio marito. Non riesco a capire molto delle scuole ed avendo tre bimbi di 2,6,8 anni la cosa mi preme molto. Com'è il sistema scolastico? Come sono le scuole pubbliche (ovvio dipenderà anche dalle zone)? Il sistema funziona generalmente bene o le scuole pubbliche sono come quelle americane?
Grazie!! Silvia